Cotta col Brawmeister


Recommended Posts

Eccoci qui, finalmente l'ho provato questo benedetto Brawmeister!!

 

Venerdi sera ho preparato lo starter col lievito.

Ieri sera ho macinato il malto (di solito lo faccio prima di brassare ma stavolta ho voluto prepararlo prima).

Ho pulito e disinfettato tutto...

Stamattina alle 7,45 ho azionato la macchina,eccola:

 

 

http://img684.imageshack.us/i/immagine415.jpg/

 

 

Si riempie il serbatoio fino alla tacca più alta,23 lt:

 

 

http://img245.imageshack.us/i/immagine416.jpg/

 

 

Ho impostato la ricetta sul pannello sottostante: gli step sono max 5 più bollitura.

Visto che voglio fare un' India Pale Ale ho impostato uno step singolo a 68°:

 

 

http://img337.imageshack.us/i/immagine417.jpg/

 

 

 

Dopo aver scelto mashout e durata di bollitura + temperatura premo il pulsante Start e la pompa inizia il suo ciclo,è quel foro a destra dell'asta.

 

 

http://img137.imageshack.us/i/immagine418.jpg/

 

 

Arrivato a temperatura di impasto un segnale acustico mi avverte che è ora di inserire i grani quindi inserisco il tubo centrale con il disco forato e la garza forata centrandolo bene:

 

 

 

http://img204.imageshack.us/i/immagine419.jpg/

 

 

 

Dopodichè inserisco i grani ( 5kg ):

 

 

http://img844.imageshack.us/i/immagine420.jpg/

 

 

 

Chiudo con la seconda garza e il secondo disco forato,fisso il tutto con la barra e il dado a farfalla e premo nuovamente start:

 

 

 

http://img801.imageshack.us/i/immagine421.jpg/

 

 

La pompa fa circolare l'acqua dal basso verso l'alto lentamente cosicchè l'acqua continua a filtrare attraverso i grani:

 

 

http://img831.imageshack.us/i/immagine422.jpg/

 

http://img203.imageshack.us/i/immagine423v.jpg/

 

 

 

Alla fine il mosto si schiarisce notevolmente ( misurazione del PH 5,4):

 

 

http://img243.imageshack.us/i/immagine425.jpg/

 

 

Alla fine del mash un segnale acustico mi avverte che è ora di togliere il cilindro coi grani (test iodio positivo) quindi utilizzo le due barre in dotazione per solllevare il tutto e lasciar percolare il resto del fluido intrappolato nei grani (ho effettuato uno sparge con 2 lt d'acqua):

 

 

http://img840.imageshack.us/i/immagine427.jpg/

 

 

Dopo 20 minuti l'ho rimosso e ho proseguito con la bollitura (ho aggiunto altri 2 litri d'acqua per arrivare alla densità prevista):

 

 

http://img508.imageshack.us/i/immagine428.jpg/

 

 

Il resto è come al solito, raffreddamento con serpentina (io utilizzo uno scambiatore di calore a piastre) inoculo lievito e fermentazione.

 

 

Devo aggiungere che ho filtrato molto bene i grani dopo la macinatura togliendo la farina prodotta e pezzi piccoli con un passino a trama media perchè come prima volta volevo vedere come funzionavano dischi e filtri.

 

 

Che dire...mi sono divertito un sacco!!! Fa (quasi) tutto da sola mentre mi concentravo sul resto, di più non potevo chiedere!!

Facile da usare,occupa poco spazio e non è poi cosi complicato pulirla,soprattutto perchè non avevo inserito farine che potrebbero intasare la pompa (ho il terrore che accada).

La cosa che ho notato è che con un collare termico (opzionale) si avrebbe un ulteriore risparmio di energia.

Infatti si accende e si spegne in base alle temperature e al mantenimento di esse ( appena cala di 1° riporta la temperatura), quindi mi sembra precisa.

Le trebbie si filtrano bene quando si alza il cilindro, 20 minuti sono sufficienti e di liquido ne resta pochissimo intrappolato, quindi mi sembra buono pure questo.

Per il resto ho fatto tutto con calma: pulito l'attrezzatura eccetera...ho anche preparato il pranzo!!

Fin'ora i soldi li vale tutti! Ora la fermentazione dirà il resto...fra 3 mesi l'assaggio!

Nel frattempo se qualcuno ha delle domande o curiosità rispondo volentieri!

 

Ah, un'altra cosa importante:

I litri d'acqua ad inizio cotta sono 23

se ne perdono circa 5 in totale

quindi tutto dipende dal tipo di birra e dalla gradazione che si desidera produrre...

Io ho prodotto : 23 - 5 + 4 = 22 lt di mosto con OG 1048 vuol dire un'efficenza del 68% (con Hobbybrew).

Link to post
Share on other sites
  • Replies 173
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Grazie!

Eh, era l'unica soluzione se volevo continuare a produrre birra.

Sui fornelli ormai era una guerra (con mia moglie) infatti adesso ho birrificato in lavanderia dove ho acqua e corrente a portata e non rompo a nessuno,finalmente!

Ho venduto la moto l'anno scorso e ho tenuto un "fondo" speciale per questo...appena la birra sarà pronta e lavrò assaggiata posterò il tutto.

Nel frattempo spero che la spiegazione e le foto siano d'aiuto a chi è interessato.

Link to post
Share on other sites

Si Doc, sono contento...ci ho pensato bene prima di prendere una decisione e valutato tutto, comunque come impianto funziona alla grande ma finchè non assaggerò il prodotto finale non sarò contento...di solito aspetto 2-3 mesi ma ora la curiosità prenderà il sopravvento sicuramente per questa novità! Fra un mese sarò già lì ad osservare le bottiglie :D

Link to post
Share on other sites

Complimenti per il reportage. Certo e'una attrezzatura molto comoda per coloro che non hanno molto spazio. Il sistema e'basato sul principio Herms ma automatizzato. Io non sarei io se non provassi a farmelo da me, perche'in fondo in fondo non e'difficile. E il costo sara' molto molto inferiore, certo non avra'un design come quello originale cmq funzionera'.

Pentola elettrica ( 2000 W )

Una seconda pentola con il fondo perforato

pompa

serpentina

Quando avro'tempo e voglia.... :D

Link to post
Share on other sites

Grazie!

Se avessi una telecamera come hai fatto tu Pinco sarebbe molto meglio!

Comunque ho cercato di fare delle foto sui passaggi più importanti...non dovrei aver dimenticato nulla.

 

 

Certo si può anche autocostruirlo come impianto...ma poi è sempre il solito discorso: tempo,attrezzature e chi più ne ha più ne metta.

 

Quindi per ora va bene cosi, un giorno me ne costruirò uno da 50 litri basandomi su questo!

Link to post
Share on other sites

Innanzitutto grazie!

 

Posterò altre foto più avanti!

 

Dunque: c'è una foto dove si vede il pentolone e all'interno si può vedere un foro sulla destra.

 

Il cilindro interno dove si mettono i grani è un tubo in acciao, praticamente,non ha le estremità. Sul bordo inferiore c'è una guarnizione fatta apposta per il cilindro che dev' essere posato al centro della pentola.

 

Fatto questo si inserisce il primo disco forato e la garza come da foto il quale va a posarsi su una rientranza (fatta apposta) sul fondo del cilindro in modo tale da chiudere bene la parte inferiore.

 

Si inseriscono i grani e si chiude il tutto con l'altro disco foraro e l'altra garza,si fissa con la barra e il dado.

 

La pompa si trova quindi sotto questo cilindro cosi appena parte il programma spinge l'acqua attraverso il cilindro e i grani cosi da far circolare piano e in continuazione il mosto.

 

Dall'alto torna sul fondo e continua a circolare lentamente.

 

Spero di averti spiegato bene il funzionamento...

Link to post
Share on other sites

Eh si il prezzo anche se a buon mercato è sempre un'occhio della testa!

 

@ Pincopallino: non ti dico quante volte mi sono guardato e riguardato tutti i filmati su yuotube (per non parlare dei forum) del Braumeister...a cercare qualche particolare in più,i pregi e i difetti ecc... :D

Link to post
Share on other sites

ciao, sono proprio contento che ti sei trovato bene con quest'impianto, siccome anch'io avrei una mezza idea.. si vedra' fra un po' di mesi...

 

per il mantenimento termico ho visto in un video su youtube che l'avvolgono in una coperta..

Link to post
Share on other sites

Si,infatti coibentando la pentola si ha risparmio di energia: già da sola si regola quando arriva a temperatura spegne e riaccende la resistenza però con una coperta o con il collare termico opzionale sicuramente la serpentina lavora meno...

 

La prossima cotta provvederò con una coperta ma propenderei per il collare,è molto più aderente e molto meno ingombrante quindi...vedremo...

 

 

 

La fermentazione è già partita ovviamente, temperatura 20°,fra 6 giorni primo travaso...

Link to post
Share on other sites

Il prezzo non so se sia corretto dirlo cosi apertamente rispetto a Biramia che lo vende online.

 

Io per comodità (oltre che al risparmio naturalmente) sono andato direttamente dal rivenditore ufficiale...

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Aggiornamento:

 

la fermentazione è ormai ultimata, ho scelto di fare anche dry hop data la tipologia...

l'ho assaggiata per curiosità :D e mi sembra che possa venir fuori una buona birra!

Suggestione? Forse...

Link to post
Share on other sites
  • 2 weeks later...

Dunque, ho brassato un'altra birra (blanche), per capire effettivamente qual'è l'efficenza.

 

Intanto la pale ale che ho fatto purtroppo ha preso la fioretta :( (ho bollito gli hop bag per il dry hop forse troppo poco), è la prima volta che mi succede,di dry hop ne avevo fatti ancora...vabbè amen.

Comunque all'assaggio non ho riscontrato differenze per quanto mi ricordo della precedente pale ale fatta un mese prima con l'impianto vecchio.

 

Quindi ho deciso di fare subito un'altra birra e a breve farò anche una stout.

 

Riguardo l'efficenza invece mi sa che ho trovato il tallone d'achille di questa macchina perchè con la pale ale ho sbagliato i conti infatti all'ultimo travaso nel fermentatore con la scala graduata dei litri (di solito la fermentazione primaria la faccio in un fermentatore d'acciaio senza scala di litri) mi ha segnato meno litri del previsto e con la seconda birra sono arrivato alla conclusione che l'efficenza non va oltre il 65% almeno fino ad ora...

 

Quindi per chi è interessato meglio valutare bene i punti chiave:

 

PRO

 

Facile da usare, semiautomatica e compatta

divertente da utilizzare

 

CONTRO

 

efficenza bassa

prezzo

 

Per quanto riguarda la birra prodotta aspetto ovviamente la maturazione per una conclusione definitiva.

 

A mio avviso non è una macchina che desta interesse per quanto riguarda la scarsa efficenza a questo punto perchè per il resto la trovo nel complesso molto buona (o almeno adatta alle mie esigenze).

Poi magari sono io che devo capire come sfruttarla al meglio :(

Link to post
Share on other sites

Intanto la pale ale che ho fatto purtroppo ha preso la fioretta :( (ho bollito gli hop bag per il dry hop forse troppo poco)

Per curiosità, quanto tempo l'hai bolliti?

 

Il primo (e unico) che ho fatto non ha avuto problemi e li ho bolliti per 10 min, vorrei capire se ho avuto qulo :(

Link to post
Share on other sites

Infatti Pinco stavo proprio pensando a quali possono essere le cause, premesso che, essendo solo alla seconda cotta devo ancora sfruttare al massimo il Braumeister...pian piano ci arrivo e i punti che hai elencato sono fondamentali e visto che ci sono vediamo faccio mente locale:

 

Qualità dei grani: presi da Birramia e aperti per questa cotta.

 

Macinatura: la faccio il giorno stesso con un mulino Barley Crusher

 

Schema di Mash: ho seguito uno schema per Pale ale cioè una singola sosta a 68° x 90'

 

PH: ad ogni cotta lo misuro e lo annoto, per questa birra era di 5,4

 

Per la seconda birra cioè la blanche la stessa cosa tranne ovviamente per lo schema di mash con diverse soste vista la differenza di grani utilizzati...

 

Comunque come dicevo,sono solo alle prime cotte..vedremo più avanti!

 

@ emme08 : non è la prima volta che faccio dry hop,ho sempre bollito ma qualche errore devo per forza averlo fatto visto il risultato ma stai tranquillo,accade di rado soprattutto se presti attenzione nella sanificazione.

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...