La birra con il mosto di vino


docbirra
 Share

Recommended Posts

Comunque al Birrificio Italiano, che è a 15km da casa mia, hanno fatto una birra usando anche uva nebbiolo.

La birra è venuta con un'intensa 'contaminazione' nel gusto dato dall'uva.

Si sentiva parecchio e l'accostamento non mi è piaciuto particolarmente.

 

Ma è gusto personale e unire i sapori di uva e birra in un'unico prodotto mi lascia un po' perplesso... preferisco tenere separati i prodotti e raggiungere l'ottimo di uno e dell'altro su strade diverse.

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 108
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Forse con il nebbiolo è stato a mio parere un accostamento un pò troppo spinto perchè il nebbiolo ha un gusto molto marcato e deciso, io ho scelto infatti l'uva Dolcetto perchè è un vitigno più morbido e fruttato... poi magari sono solo fisse mie.... :(

Link to comment
Share on other sites

Comunque al Birrificio Italiano, che è a 15km da casa mia, hanno fatto una birra usando anche uva nebbiolo.

La birra è venuta con un'intensa 'contaminazione' nel gusto dato dall'uva.

Si sentiva parecchio e l'accostamento non mi è piaciuto particolarmente.

 

Ma è gusto personale e unire i sapori di uva e birra in un'unico prodotto mi lascia un po' perplesso... preferisco tenere separati i prodotti e raggiungere l'ottimo di uno e dell'altro su strade diverse.

Sono d'accordissimo in toto. L'ho fatta anch'io e il risultato è una birra che non sa di birra e un vino che non sa di vino, ma almeno adesso lo so :( ovviamente è sempre un parere personale

Link to comment
Share on other sites

Forse con il nebbiolo è stato a mio parere un accostamento un pò troppo spinto perchè il nebbiolo ha un gusto molto marcato e deciso, io ho scelto infatti l'uva Dolcetto perchè è un vitigno più morbido e fruttato... poi magari sono solo fisse mie.... :(

Sicuramente nebbiolo è un'uva decisamente intensa...

ma credo che il buon Agostino abbia scelto quella proprio per cercare il contrasto.

Link to comment
Share on other sites

Come gia'detto in un precedente post, ho miscelato 1/4 di prosecco con 3/4 di una pilsener, risultato = una birra al 100 % ma con un gusto e freschezza particolare e e'questo che voglio fare...sperimentate..sperimentate :(

:( Sicuramente il risultato di un mix con un prosecco, non potrà mai portare variazioni al sapore nelle stesse proporzioni di un uva da vino rosso tipo quelle citate sopra.

 

E Sperimentare è sicuramente nella nostra indole di homebrewer :D

Link to comment
Share on other sites

io ho usato uva ancillotta , ora' usero' uva corvina ( valpolicella )

dipende come si usa

la mia viene birra ... lo studio e la sperimentazione che sto facendo insieme a un bravo enologo è di avere avere alla fine cmq una birra ma con quel non so che che solo un aroma particolare dell'uva pregiata puo' dare

peccato non potervela far assaggiare ... ma capireste meglio

e come si dice di solito

work in progress

Link to comment
Share on other sites

  • 2 weeks later...
Comunque al Birrificio Italiano, che è a 15km da casa mia, hanno fatto una birra usando anche uva nebbiolo.

La birra è venuta con un'intensa 'contaminazione' nel gusto dato dall'uva.

Si sentiva parecchio e l'accostamento non mi è piaciuto particolarmente.

 

Ma è gusto personale e unire i sapori di uva e birra in un'unico prodotto mi lascia un po' perplesso... preferisco tenere separati i prodotti e raggiungere l'ottimo di uno e dell'altro su strade diverse.

Sono d'accordissimo in toto. L'ho fatta anch'io e il risultato è una birra che non sa di birra e un vino che non sa di vino, ma almeno adesso lo so :D ovviamente è sempre un parere personale

Dopo il deludente assaggio della mia Moscatella non posso che essere d'accordo con voi! Mha, forse non era il tipo di uva più ideoneo.

Doc si è avvalso della collaborazione di un enologo ed è evidente che i risultati sono stati ottimi.

Ma la voglia di sperimentare per tentare di fare qualcosa fuori dalla norma è sempre grande.

Personalmente non credo che ripeterò più esperienze simili... a meno che, riassaggiando la mia birra tra un paio di mesi, non cambi idea!

:D

Link to comment
Share on other sites

Anche se è solo due settimane che è in bottiglia il mio esperimento sembra che stia andando bene... l'aroma non è ancora bene definito ma si può già capire che questo esperimento è per il momento riuscito... al primo assaggio però ho notato un odore tra gli altri aromi che mi ha fatto preoccupare un pò, preoccupazione che è però scomaparsa al secondo assaggio dopo qualche giorno dato che il tempo necessario all carbonazione è stato leggermente più lento, questo è satto provcato dai lieviti selvaggi portati dall'uva in fermentazione spontanmea... il gusto di selvaggio è non molto pronunciato e sono curioso di sentire dopo un mese dall'imbottigliamento.... :D

Link to comment
Share on other sites

  • 8 months later...
@ zakk89: poi com'e' andata?

Evoluzioni positive o negative?

Visto che dovro' fare una cosa simile volevo sapere se la maturazione ha dato i suoi frutti o meno...

Avevo messo da parte questa cotta perchè non mi piaceva, ma riassaggiandola dopo 3 mesi ho notato che era migliorata moltissimo.

Comunque non è per i miei gusti anche se i miei amici assaggiatori (cavie) l'hanno trovata ottima.

Link to comment
Share on other sites

ok miomao, grazie.

 

Quindi mi confermi che anche utilizzando il mosto che contiene lieviti selvaggi il risultato è buono.

 

Comunque era un'info molto più utile ad enrige che a me: io metto l'uva non lavata senza pigiarla (stile vigneronne e saint lamvinus) direttamente nel lambic quindi di batteri selvaggi ce ne sono già in abbondanza ma lui voleva fare una birra "normale" quindi grazie ancora per il tuo intervento! :P

 

Magari più avanti farò un paio di prove...una come ha fatto Doc e l'altra con mosto in fermentazione.

Link to comment
Share on other sites

ok miomao, grazie.

 

Quindi mi confermi che anche utilizzando il mosto che contiene lieviti selvaggi il risultato è buono.

 

Comunque era un'info molto più utile ad enrige che a me: io metto l'uva non lavata senza pigiarla (stile vigneronne e saint lamvinus) direttamente nel lambic quindi di batteri selvaggi ce ne sono già in abbondanza ma lui voleva fare una birra "normale" quindi grazie ancora per il tuo intervento! :P

 

Magari più avanti farò un paio di prove...una come ha fatto Doc e l'altra con mosto in fermentazione.

Druiven :P

Link to comment
Share on other sites

Intendi quella di 3fonteinen?

Mai assaggiata...ho bevuto le due di Cantillon, la S.Lamvinusa ha uve cabernet e merlot ma non mi ha entusiasmato molto.

La Vigneronne invece mi è piaciuta di più, utilizzanon uve di moscato italiano.

Io ho disponibile uve cabernet,merlot e uva fragola, quest'ultima vorrei utilizzare per l'esperimento frutta.

Però è un' uva molto particolare, ho già provato a vinificare senza aggiungere additivi per stabilizzarla difatti dopo pochi mesi aveva perso tutto il suo profumo esplosivo di fragola, più ferementa, più perde dolcezza e soprattutto quello che mi interessa ciè il profumo intenso che sprigiona appena imbottigliata...

 

Sono un pò combattuto su questo: che uva usare?

 

Moscato non ce l'ho...dovrò procurarmela...

Link to comment
Share on other sites

Intendi quella di 3fonteinen?

Mai assaggiata...ho bevuto le due di Cantillon, la S.Lamvinusa ha uve cabernet e merlot ma non mi ha entusiasmato molto.

La Vigneronne invece mi è piaciuta di più, utilizzanon uve di moscato italiano.

Io ho disponibile uve cabernet,merlot e uva fragola, quest'ultima vorrei utilizzare per l'esperimento frutta.

Però è un' uva molto particolare, ho già provato a vinificare senza aggiungere additivi per stabilizzarla difatti dopo pochi mesi aveva perso tutto il suo profumo esplosivo di fragola, più ferementa, più perde dolcezza e soprattutto quello che mi interessa ciè il profumo intenso che sprigiona appena imbottigliata...

 

Sono un pò combattuto su questo: che uva usare?

 

Moscato non ce l'ho...dovrò procurarmela...

Ciao

Dicevo in generale di Lambic con aggiunta di acini interi di uva... Druiven appunto (senza riferimento ad alcun produttore).

Ho letto che nella Vigneronne vengono impiegate uve moscato o chardonnay.

Mentre Saint Lamvinus, uva merlot, cabernet.

Del 3 Fonteinen ho letto di succo d'uva... boh.

Io proverei comunque le uve di cui già disponi, in fondo sei fortunato ad abitare in una regione a vocazione vinicola o no?

Io se volessi fare una cosa del genere non so se avrei facilità a reperire l'uva, e comunque dovrei andare in Valtellina...

Magari per quanto riguarda il Lambic la cosa è differente (pensando ad un'utilizzo dell'uva fragola), fermenta più lentamente e magari i profumi e i sapori permangono maggiormente...

Link to comment
Share on other sites

Non so...sono un pò combattuto su questo...

anche perchè non è una specie adatta per la vinificazione, ha poco grado e inacidisce velocemente.

Nel frattempo ho trovato anche l'uva moscato! Che c..o! :P

 

Quindi ne ho 4 tipi...ardua scelta!

 

L'uva fragola che ho dietro casa è spettacolare come profumo e colore...mi tenta da impazzire...

Link to comment
Share on other sites

...tuttavia sono combattuto sull'usarlo per la "fama" negativa che si porta dietro l'uva fragola:

 

Si dice che la fermentazione produca molto più metanolo di un normale vino quindi è pericoloso vinificarlo...bisogna utilizzare solo gli acini e non buttare in fermentazione graspi e quant'altro.

 

Anche se fosse vero dovrei essere passato a miglior vita da un pezzo!!!

 

E comunque si parla di un consumo massiccio e di fragolino di solito un calice è più che sufficiente vista la particolarità.

 

Il mio problema principale è invece l'aspetto dell' inacidimento: difatti è una "caratteristica" di quest' uva.

Il prodotto sarebbe ottimo ma si deve consumare velocemente, vinificando in settembre a gennaio tende già a perdere notevolmente profumi e sapori.

 

E qui arriviamo al punto:

- il lambic si inacidirà troppo?

- mi conviene stare sull' uva classica?

- qualcuno conosce meglio quest' uva e mi può dare un parere?

Link to comment
Share on other sites

ODDIO L'HO TROVATA!!!  :lol:

 

Non ci credevo all'inizio ma stavo facendo qualche ricerca e.......eccola!!!

 

Cantillon Don Quijote: lambic + uva fragola!!!

 

Ora è ufficiale: a settembre il primo esperimento!

Ciao gb33

dato che da tempo vago da un forum all'altro.... oggi mi sono imbattuto in questo topic:

http://forum.areabirra.it/forum/topic.asp?...559&whichpage=2

Parla della Cantillon Don Quijote (o almeno l'ho vista nominata all'interno del topic), magari qualcuno ha idea del metodo di utilizzo dell'uva fragola e Lambic e mi pare che oggi un'altro utente ha chiesto informazione in merito.

Magari tieni d'occhio questo topic che potrebbe avere sviluppi, almeno per le informazioni che potresti trarne (spero utili...).

Ciao

 

Lorenz.

Link to comment
Share on other sites

Si lorenz, l'ho visto...infatti mi son registrato e ho aperto io il post che dicevi! :lol:

 

Volevo sapere dall' utente come fare senza fare errori!

 

Ormai ci sono quasi!!!

eh eh... mi sa che io sono poco creativo nel mantenere sempre gli stessi nikname...!! :D

In bocca al lupo!!

Ti conviene forse mandare un'Email a livingstone... spero che l'informazione in questione non sia per lui il classico "segreto di famiglia", tramandato da generazioni...

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share