Staccare le etichette


Recommended Posts

Ciao a tutti, spero sia la sezione giusta...

Dunque il mio problema è che non sempre riesco a staccare le etichette dalle bottiglie che riciclo. Per quelle da 66 nessun problema, quelle da 75 però non ne vogliono sapere, sia quelle di birra sia quelle di spumante anche lasciate nell'acqua calda per alcune ore non si staccano! Anche con la paglietta d'acciaio si graffiano e vengono via a pezzi ma il risultato è comunque pessimo e rimane sempre un fondo di colla che non vuole andar via...

Avete consigli o metodi migliori?

Link to post
Share on other sites
  • Replies 73
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Faccio così anch'io

Personalmente con le Heineken faccio una fatica immane. E' vero che l'etichetta viene via subito ma non l'alone di colla (ed uso acqua bollente). Per togliere quello c'è da penare. personalmente scelg

stralol, ma quando bevete l'acqua del vostro rubinetto vi viene forse il cagotto? Per fortuna da me non succede e dal 2005 aggiungo acqua per la diluizione anche direttamente nel fermentatore

La carta delle etichette viene sempre via con un po' di olio di gomito e acqua calda.

Verissimo che un tipo di colla non c'è verso di staccarla, ho provato anche con solventi (giusto per curiosità perchè non li userei mai su bottiglie che riuso) ma non si stacca.

Due soluzioni per questo caso

1) le butti

2) incolli sull'alone di colla la tua etichetta

Link to post
Share on other sites

Io ho la fortuna di avere una moglie.....barista ;) Ho fatto vari tentativi e nel mio caso le più facili da togliere sono Morettin 0,66 e come spumante una marca che non ricordo con etichette di carta,molto ma molto semplice toglierle da entrambe con pochi minuti in ammollo di acqua calda.....ho notato invece che quelle con etichette plastificate sono molto difficili da togliere e lasciano un residuo di colla molto più ostico...tipo Aineken per esempio,neanche le bottiglie sono granchè!! ;)

Link to post
Share on other sites
Ciao a tutti, spero sia la sezione giusta...

Dunque il mio problema è che non sempre riesco a staccare le etichette dalle bottiglie che riciclo. Per quelle da 66 nessun problema, quelle da 75 però non ne vogliono sapere, sia quelle di birra sia quelle di spumante anche lasciate nell'acqua calda per alcune ore non si staccano! Anche con la paglietta d'acciaio si graffiano e vengono via a pezzi ma il risultato è comunque pessimo e rimane sempre un fondo di colla che non vuole andar via...

Avete consigli o metodi migliori?

Per i residui di colla che rimangono quasi sempre sul vetro usa lo sgrassante Chantecler e ti garantisco che scioglie tutto. Quindi ammollo in acqua calda, togli l'etichetta e poi spruzzi lo sgrassante sulla colla, lo spalmi col dito, aspetti un paio di minuti e poi ci passi una spugna o il dito e magicamente se ne va. Per le etichette plastificate devi mettere la bottiglia sotto l'acqua corrente molto calda in modo da ammorbidire la colla e poi tiri l'etichetta che essendo rigida viene via e molte volte si porta dietro anche la colla, poi quella residua la asporti con lo Chantecler. In alternativa il Cillit Bang ma è più aggressivo, va meglio l'altro.

Quando l'avevo scoperto ero un ragazzo felice ;)

Link to post
Share on other sites

Grazie a tutti...

Vedo che ognuno ha il suo metodo, li proverò un po tutti! :-)

Solamente acqua calda (molto) però su alcune non basta, ad esempio (per fare due esempi) le etichette della Baladin e Toccalmatto ci ho fatto una sudata a grattarle con la paglietta e il risultato è pessimo, residui ovunque di colla ed etichetta! Ora proverò i vostri consigli da "piccolo chimico" !

Link to post
Share on other sites
  • 2 years later...

Ho provato un po' di modi fino ad oggi, ma il metodo migliore che ho "sperimentato" (su molte bottiglie) è stato: acqua caldissima, detersivo per piatti e Sgrassatore Chanteclair! :)

Faccio così anch'io

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Ti rispondo personalmente ma per le sole bottiglie di birra (a quelle di spumante non ci avevo pensato) :unsure:

Ti conviene individuare "quelle bottiglie" dove l'etichetta esce più facilmente (moretti, peroni, birre da discount ecc) quelle tipo becks, tuborg heineken lasciale persere che sembrano stampate a fuoco. Soprattutto per quelle da discont col tappo meccanico sono eccellenti, devi un po indagare su chi le compra, non tutti ad esempio conservano le bottiglie. Un altro sistema è quello di farti amico qualche cameriere di ristorante, magari lo ricambi con un paio di birrette DOC ;)

Edited by marcha
Link to post
Share on other sites

In realtà le etichette tipo heineken sono più semplici da togliere delle altre perchè sono di plastica e non c'è neanche bisogno dell'ammollo. Le scaldi sotto lacqua molto calda, prendi un lembo di etichetta e tirando viene via l'etichetta con tutta la colla

Link to post
Share on other sites

Personalmente con le Heineken faccio una fatica immane. E' vero che l'etichetta viene via subito ma non l'alone di colla (ed uso acqua bollente). Per togliere quello c'è da penare. personalmente scelgo bottiglie con l'etichetta in carta facilissima da togliere.

Link to post
Share on other sites

Personalmente con le Heineken faccio una fatica immane. E' vero che l'etichetta viene via subito ma non l'alone di colla (ed uso acqua bollente). Per togliere quello c'è da penare. personalmente scelgo bottiglie con l'etichetta in carta facilissima da togliere.

come ho scritto sopra, la colla si elimina con poca fatica usando lo sgrassatore universale

Edited by Blem
Link to post
Share on other sites

Personalmente con le Heineken faccio una fatica immane. E' vero che l'etichetta viene via subito ma non l'alone di colla (ed uso acqua bollente). Per togliere quello c'è da penare. personalmente scelgo bottiglie con l'etichetta in carta facilissima da togliere.(DIEGO) Prova anche col diluente nitro

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Oggi ho pulito qualche bottiglia:

 

- Hacker-Pschorr;

- Paulaner;

- Erdinger;

- Franziskaner.

 

Le ho lasciate in acqua bollente (che ovviamente nel corso del tempo è andata... via via a raffreddarsi) per circa 3h. Un paio di bottiglie si erano liberate da sole delle etichette, alle altre c'ho dovuto pensare io. Per queste, cmq, è andata piuttosto bene, ad eccezione delle Franziskaner che, oltre ad avere una colla migliore, hanno anche quella maledetta placchetta oro. Però oh, a me piace la Franziskaner... :D

Comunque io utilizzo un coltellino senza denti, che fa magicamente il suo lavoro. Poi rimarrà un po' di colla, e questa la elimino "grattando" la bottiglia con la parte abrasiva della spugna (meglio se con del sapone da piatti, che facilita mooooolto il lavoro).

 

Come detto da Aldo le Heineken sono impestate. Infatti sabato sera ho preso una bottiglia di sotto (ex Heineken) e, una volta finita, l'ho presa e ho detto: "questa non si lava, la si butta!". Infatti era ancora appiccicosa e la cosa è odiosa.

Link to post
Share on other sites

Ma si dai, le grandi aziende sanno bene anche del mercato HB e fanno di tutto per impressionare meglio il loro marchio, che sia l'etichetta "fusa" sul vetro o il vetro stesso clischerato (Tuborg Moretti ecc.) E fare in modo che il vuoto a perdere diventi VUOTO A VINCERE! eh eh

Link to post
Share on other sites

di solito acqua calda e sapone bastano ma le bottiglie forst sono senza marchio in rilievo ma hanno l'etichetta tatuata sul vetro!!!tanto olio di gomito e acqua bollente non sono serviti a molto...

Link to post
Share on other sites

Io preferisco in assoluto le paulaner.. Nei mesi, mi sono fatto la scorta di parecchie (ma parecchie eh! ) bottiglie.

La soluzione migliore è che appena entrano in casa, le sciacquo, metto un pò di detersivo per i piatti all'interno, le risciacquo e le metto in acqua bollente per 1-2 ore.

Le etichette se ne vengono da sole o comunque con un soffio.

Poi raschio la bottiglia appena con una spugnetta che raschia ed è fatta. Bottiglia lucida e perfettamente liscia.

 

Un consiglio a tutti: per sterilizzare e sanificare le bottiglie, subito prima dell'imbottigliamento, basta un forno a microonde!

Le sciacquate velocemente per togliere la polvere, svuotate l'acqua ma fate in modo di metterle nel forno a microonde ancora bagnate, un minuto a massima potenza e la bottiglia è bollente, perfettamente disinfettata.

Questo per due motivi, anche se il primo basta e avanza:

1) le microonde fanno esplodere l'acqua delle cellule dei batteri che muoiono subito e quindi le bottiglie ne escono prive (NON risciacquatele , ma appena raffreddate);

2) l'acqua sulle pareti della bottiglia diventa subito bollente, percui, se le microonde non vi bastano, poi i batteri ve li ha ammazzati l'acqua bollente!

 

E quindi niente metabisolfito che è una sostanza artificiale e potenzialmente (fonte Altroconsumo) cancerogena, anche se, ahimè, viene usato in molte cose...

Link to post
Share on other sites

Kal ma poi le risciacqui dopo aver usato la candeggina? Fai conto di aver introdotto i batteri che stanno nell'acqua delle tubature insieme alla birra :D.

E' per quello che serve il bisolfito o, MOLTO MEGLIO, il microonde!

Link to post
Share on other sites

Nel microonde? Perciò. se devo sterilizzare 90 bottiglie mi servono 90 minuti? Uhmm mi spiace ma boccio il sistema che senz'altro per te andrà. benissimo. Preferisco il metodo classico

Buona birra ;)

Link to post
Share on other sites

Dai ragazzi, un pò di ingegno! :D

Io ne metto 3-4 insieme nel forno a microonde, stese, così ci entrano bene.

Sinceramente non mi è mai capitato di sterilizzare così tante bottiglie, la birra la divido sempre con gli amici.

Però anche procedendo con il bisolfito, tra fare la soluzione, sciacquare le bottiglie e farle scolare, almeno quel quarto d'ora se ne va e lì le fai una per volta.

Poi dipende dal forno a microonde. Se ne hai uno buono, come quello che ho io, anche 40 secondi vanno benissimo per la quantità d'acqua che sta, a massima potenza.

Poi 90 bottiglie sono tante :D Ma anche in questo caso estremo, mezz'ora e via.. Bottiglie sterilizzate, non sanificate e senza bisolfito che è sospetto cancerogeno!

Almeno ad aveere la soddisfazione di dire che la birra è 100% genuina, senza sostanze chimiche!!

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...