Lo Sparge


miomao_felix
 Share

Recommended Posts

:)

Salve a tutti,

queste mie esperienze sono rivolte a tutti quelli che come me si cimentano per la prima volta alla birra All-Grain. (ne ho fatte solo 3)

Ho notato che pochi si soffermano a spiegare come si può ridurre il problema dei sedimenti durante lo sparging e dopo varie prove e riflessioni sono venuto a queste conclusioni.

In considerazione che uso un mulino home-made che produce anche un po di sfarinato,ho scartato il sistema del filtro bazuka perchè laborioso da realizzare, troppo lento nel filtraggio e spesso s'intasa, oltretutto bisogna modificare il pentolone che costa un bel po' di Euro.

Io uso il Bidone -Filtro o Lauterbin che dir si voglia e ne versavo rapidamente il contenuto della pentola del Mash dentro. Malgrado i ripetuti rimestaggi, non riuscivo ad ottenere del mosto limpido.

Nella birra successiva ho provato a versare nel bidone filtro solo le trebbie prelevate con un grosso colino fitto inox per depositarlo delicatamente sul filtro. Ho così creato un letto di trebbie che durante lo sparge hanno filtrato egregiamente il mosto versato delicatamente su di esse e successivamente ho provveduto allo sparge con acqua a 78°.

Il calo di temperatura è stato irrilevante ed il mosto è risultato molto più limpido.

I sedimenti alla fine della fermentazione erano molto minori e senza contenere scorie grossolane.

Vuo mi direte:

Ma hai scoperto l'acqua calda! E, si, ma nessuno mi aveva consigliato questo semplice e poco costoso procedimento.

Ripeto, questo post è a beneficio del novizi ai quali spero di aver reso un buon servigio. :lol:

Link to comment
Share on other sites

  • Replies 66
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

"ho scartato il sistema del filtro bazuka perchè laborioso da realizzare, troppo lento nel filtraggio e spesso s'intasa, oltretutto bisogna modificare il pentolone che costa un bel po' di Euro"

??????????????????????????????????????????????????

per realizzare un bazooka ci vogliono solo pochi minuti meno di un ora!!

il mio è velocissimo(batch sparge) e non si è mai intasato..se succede basta soffiare e via riparte....

si può fare anche senza fare il foro nel pentolone..se si ha una pompa si costriusce un tubo di rame dove si attacca il bazooka che inseriremo nel mash....

 

"Ripeto, questo post è a beneficio del novizi ai quali spero di aver reso un buon servigio."

 

Non è questione di novizi o meno,ma di gusti o preferenze personali...c'è chi birrifica da tanti anni con un attrezzatura molto semplice,ma perfetta per le proprie esigenze...c'è chi invece inizia subito a costruirsi l'impianto più "tecnologico" ed elaborato già dalla prima AG....

:)

Link to comment
Share on other sites

idem..quoto cencione alla grande: il bazooka ci voglion 20 minuti a farlo...e forare la pentola è una scemata.... io usavo lo zapap...passato al bazooka con batch sparge ho ridotto di un terzo i tempi e aumentato spaventosamente l'efficienza. soprattutto perchè zapap significa spostare 6kg di trebbie e 18 litri di liquido da una pentola al tino filtro....e lo sbalzo di temperatura se hai un termometro serio la vedi eccome (usavo quello da pochi euro all'inizio...poi ho preso quello con sonda -50/+300° e la differenza è paurosa!)

per non parlare dell'aria che fai prendere!....poi de gustibus...ma dovendo consigliare ad un novizio io direi proprio di spendere 20 e dico 20 minuti e farsi il bazooka!

:D

Link to comment
Share on other sites

Continuerò ad usare il lauterbin anche perchè ormai l'ho acquistato ed oltretutto con questo sistema ho risolto il problema dei sedimenti eccessivi.

La mia filosofia è quella di spendere in meno possibile per ottenere il miglior risultato possibile e quindi non avrei mai messo su in impianto sofisticato e costoso alla mia prima A.G. Si possono migliorare le attrezzature gradualmente diluendo la spesa nel tempo. Ho già speso abbastanza anche per aver acquistato il pentolone elettrico della Bielmeier con il quale faccio il Mash e, anche se sono all'inizio, i risultati sono moooolto soddisgfacenti. In futuro cercherò di incrementare le mie attrezzature senza spendere cifre pazzesche, del resto chi si accontenta gode!

:D

Link to comment
Share on other sites

io li ho provati tutti e tre:

il tino filtro ( lauterbin) funziona bene ma ha come svantaggio il fatto che devi travasare dalla pentola al tino il mosto e trebbie con possibili ossidazioni, inoltre il travaso risulta complicato con volumi maggiori.

 

il bazzoka ( attualmente uso questo) e comodo ma quando fo le wiesse spesso s`intasa.

 

il filtro interno ( lauter-tune) o doppio fondo nell`ammostatore e` micidiale, funziona come il lauterbin ma non devi travasare niente, peccato che abbia un costo elevato, io per limitare il costo provai a costruirmi il fondo filtrante in alluminio prendendo il fondo di una pentola, ma il materiale non e` adatto, col calore tende a deformarsi ed i piccoli fori sul fondo tendono a chiudersi.

 

meglio l`acciaio inox ma i costi aumantano, e sinceramente non so se vale la pena farselo o acquistarlo.

Link to comment
Share on other sites

io li ho provati tutti e tre:

il tino filtro ( lauterbin) funziona bene ma ha come svantaggio il fatto che devi travasare dalla pentola al tino il mosto e trebbie con possibili ossidazioni, inoltre il travaso risulta complicato con volumi maggiori.

 

il bazzoka ( attualmente uso questo)  e comodo ma quando fo le wiesse spesso s`intasa.

 

il filtro interno ( lauter-tune) o doppio fondo nell`ammostatore e` micidiale, funziona come il lauterbin ma non devi travasare niente, peccato che abbia  un costo elevato, io per limitare il costo  provai a costruirmi il  fondo filtrante in alluminio prendendo il fondo di una pentola, ma il materiale non e` adatto, col calore tende a deformarsi ed i piccoli fori sul fondo tendono a chiudersi.

 

meglio l`acciaio inox ma i costi aumantano, e sinceramente non so se vale la pena farselo o acquistarlo.

Ho riflettuto un po' sulle vostre risposte che sono senz'altro giuste ma ritengo che il sistema che uso io sia molto pratico e che, tenendo conto che nei vari step di temperatura del Mash, anche se forniti di termostati e termometri di precisione, ci saranno comunque variazioni di temperatura rispetto a quella prevista, il travaso delle trebbie (ne ho misurato la temperatura dopo averle deposte) non comporta notevoli cali, e oltretutto lo sparging a poco più dei 78° indicati, la ripristina nei limiti ottimali, del resto non si può pretenderese la perfezione con attrezzature Hobbystiche. Ci vuole solo un po più di tempo e di pazienza ma se mancano questi elementi e meglio abbandonare!

Detto questo ritengo il Bazooka molto valido e non scarto l'ipotesi di costruirmelo, anzi ho già fatto l'elenco dei materiali occorrenti e siccome uso per il Mash la pentola elettrica della Bielmeier, stò verificando se è possibile sostituire il rubinetto originale che non serve proprio a nulla per uso birraiolo, con quello del Bazooka.

:(

A questo punto vi chiedo: e lo Sparg? Bisogna travasare nel Lauter Bin o lo si fa senza il doppio fondo? Come viene? E se si mette il doppio fondo come si fa per mescolare? ( mi sono costruito il mescolatore elettrico)

Degli accerrori del Lauter Bin è utilizzabile solo il trespolo perchè il filtro è troppo piccolo. Qui in zona c'è una ditta che effettua tagli laser e mi informerò quanto costerebbe farselo fare (ho un foglio di acciaio Inox da 1mm e gli fornirei anche il disegno in dxf del filtro). Forse se ne ordinassi diversi pezzi potrebbe essere più abbordabile.

Attendo una vostra risposta, grazie.

:(

Link to comment
Share on other sites

io li ho provati tutti e tre:

il tino filtro ( lauterbin) funziona bene ma ha come svantaggio il fatto che devi travasare dalla pentola al tino il mosto e trebbie con possibili ossidazioni, inoltre il travaso risulta complicato con volumi maggiori.

 

il bazzoka ( attualmente uso questo)  e comodo ma quando fo le wiesse spesso s`intasa.

 

il filtro interno ( lauter-tune) o doppio fondo nell`ammostatore e` micidiale, funziona come il lauterbin ma non devi travasare niente, peccato che abbia  un costo elevato, io per limitare il costo  provai a costruirmi il  fondo filtrante in alluminio prendendo il fondo di una pentola, ma il materiale non e` adatto, col calore tende a deformarsi ed i piccoli fori sul fondo tendono a chiudersi.

 

meglio l`acciaio inox ma i costi aumantano, e sinceramente non so se vale la pena farselo o acquistarlo.

Ho riflettuto un po' sulle vostre risposte che sono senz'altro giuste ma ritengo che il sistema che uso io sia molto pratico e che, tenendo conto che nei vari step di temperatura del Mash, anche se forniti di termostati e termometri di precisione, ci saranno comunque variazioni di temperatura rispetto a quella prevista, il travaso delle trebbie (ne ho misurato la temperatura dopo averle deposte) non comporta notevoli cali, e oltretutto lo sparging a poco più dei 78° indicati, la ripristina nei limiti ottimali, del resto non si può pretenderese la perfezione con attrezzature Hobbystiche. Ci vuole solo un po più di tempo e di pazienza ma se mancano questi elementi e meglio abbandonare!

Detto questo ritengo il Bazuka molto valido e non scarto l'ipotesi di costruirmelo, anzi ho già fatto l'elenco dei materiali occorrenti e siccome uso per il Mash la pentola elettrica della Bielmeier, stò verificando se è possibile sostituire il rubinetto originale che non serve proprio a nulla per uso birraiolo, con quello del Bazuka.

:(

A questo punto vi chiedo: e lo Sparg? Bisogna travasare nel Lauter Bin o lo si fa senza il doppio fondo? Come viene? E se si mette il doppio fondo come si fa per mescolare? ( mi sono costruito il mescolatore elettrico)

Degli accerrori del Lauter Bin è utilizzabile solo il trespolo perchè il filtro è troppo piccolo. Qui in zona c'è una ditta che effettua tagli laser e mi informerò quanto costerebbe farselo fare (ho un foglio di acciaio Inox da 1mm e gli fornirei anche il disegno in dxf del filtro). Forse se ne ordinassi diversi pezzi potrebbe essere più abbordabile.

Attendo una vostra risposta, grazie.

:(

come gia accennato lo sprge io lo fo usando il filtro bazzoca che ho inserito sul fondo dell`ammostatore, il tubo bazzuca non mi da noia alle pale perche e` adiacente alla superfice della pentola a forma di spira e le pale che ho messo sul fondo sono lunghe quanto basta affinche non tocchino il bazzuca.

 

se usi il doppio fondo hai due alternative:

 

o crei delle pale che mescolano sotto al filtro oppure alzi la temperatura molto lentamente onde evitare bruciature del mosto che sotto al filtro non viene mescolato.

 

io farei delle pale di mescolamento cosi hai una temperatura uniforme in tutto il tino.

Questo problema c`e` solo se si scalda il tino col fornello a gas, se si dispone invece di una caldaia ad immersione in bagno d`olio o acqua non abbiamo problemi in quanto la diffusione della temperatura avviene attraverso le pareti e non dal fondo.

Link to comment
Share on other sites

la mia attrezzatura e` composta da una pentola d`ammostamento con pale motorizzate e con filtro bazzuka all`interno collegato al rubinetto sul fondo.

una pentola secondaria per l`acqua di sparge posta ad un altezza superiore dell`ammostatore e di una pentola di cottura posta in basso all`ammostatore.

cosi posso fare i vari travasi senza usare pompe, usando solo il dislivello tra le tre pentole.

 

 

 

Completati gli step di amostamento porto l`impasto a 76 gradi per fermare l`attivita enzimatica, poi spengo il fornello e le pale di mescolamento, tolgo le pale dall`impasto e lascio riposare per 15 minuti.

 

 

 

Apro il rubinetto e raccolgo circa 2-3 litri di mosto che risulta torbido per la presenza di farine all`interno del tubo bazzuca, rimetto il mosto torbido nella pentola e proseguo finche non mi esce limpido.

 

FLY SPARGE:

 

apro il rubinetto in modo che mi esca non piu di 1-2 litri il minuto, appena le trebbie affiorano immetto acqua a 78-80 gradi aprendo il rubinetto della pentola sparge, l`acqua viene immessa a pioggia per uniformare l`ingresso su tutta la superficie di trebbie ed impostandolo in modo che esca la solita quantita del mosto, di tanto in tanto con un mestolo taglio le trebbie stando attento a non tagliare troppo in profondita onde evitare che l`acqua trovi dei canali preferenziali verso il bazzoka compromettendo lo sparge.

 

Il procedimento dura circa 60 minuti.

 

raccolgo l`ultimo mosto dalla pentola, lo misuro e se la densita sta intorno a 1016 mi fermo per evitare di raccogliere troppi tannini, se superiore continuo il lavaggio.

 

BATH SPARGE:

 

apro il rubinetto, svuoto l`ammostatore, una volta che sono rimaste solo le trebbie chiudo il rubinetto ed immetto acqua calda fino a ricoprirle, mescolo per 5 minuti e poi fo riposare per 10 minuti, riapro il rubinetto dell`ammostatore e come inizialmente travaso solo il mosto limpido, quello che inizialmente esce torbido lo rimetto in pentola. svuoto il tutto e proseguo col secondo step, poi il terzo o fino ad esaurimento acqua di lavaggio, di solito tra il secondo ed il terzo step misuro la densita del mosto lavato e mi fermo solo quando il valore OG sta intorno a 1018.

il procedimento richiede piu tempo ma e` molto piu semplice, inoltre le probabilita che il filtro bazzuca s`intasi sono ridotte.

 

il primo metodo e` quello che si usa se si ha un lauter bin, molto importante e riuscire a mantenere il piu stabile la temperatura dell`impasto perche se la parte esterna, quella a contatto con le pareti del tino di filtraggio e` piu fredda tendono a formarsi dei canali preferenziali, l`acqua ci scorre dentro senza passare tra le trebbie, convienne coibentare il tino con materiale isolante tipo lana di roccia e nastro, o maglione di lana, o metodi analoghi.

Stessa cosa vale se si usa una pentola con bazzuca ( lautertun).

Link to comment
Share on other sites

Molto chiaro, grazie.

Credo che mi convenga usare il secondo sistema.

Sono riuscito a montare un rubunetto da 1/2 pollice nel Bielmeier e quindi ho provveduto a costruire il bazzoka.

I materiale sono:

Un flessibile Inox da un metro del tipo rinforzato che è di spessore maggiore di quello normale di 50 cm, una T in ottone e due tronchetti di rame da 14 per una spesa complessiva di 16 Euro!!. Il diametro finale è pari alla riconferenza del fondo della pentola ed il tutto con l'acqua funziona molto bene.

Tra 15 giorni farò un'altra cotta e lo testerò.

Grazie ancora. :(

Link to comment
Share on other sites

.............. una T in ottone e due tronchetti di rame da 14 ...................

Perchè non hai usato acciaio anche per la T ed i tronchetti ??? <_<:D

Ciao Nino

perchè non li ho trovati Inox, del resto per il poco tempo che sono a contatto con i grani non credo che ci siano pericoli e poi sta roba è di normale uso in idraulica e nessuno se ne lamenta!

Link to comment
Share on other sites

idem..quoto cencione alla grande: il bazooka ci voglion 20 minuti a farlo...e forare la pentola è una scemata.... io usavo lo zapap...passato al bazooka con batch sparge ho ridotto di un terzo i tempi e aumentato spaventosamente l'efficienza. soprattutto perchè zapap significa spostare 6kg di trebbie e 18 litri di liquido da una pentola al tino filtro....e lo sbalzo di temperatura se hai un termometro serio la vedi eccome (usavo quello da pochi euro all'inizio...poi ho preso quello con sonda -50/+300° e la differenza è paurosa!)

per non parlare dell'aria che fai prendere!....poi de gustibus...ma dovendo consigliare ad un novizio io direi proprio di spendere 20 e dico 20 minuti e farsi il bazooka!

:rolleyes:

vorrei capire meglio il discorso bazooka:

con quale principio il bazooka aumenta l'efficenza?

per quanto riguarda i tempi io uso un tino filtro da me costruito e i tempi se aprissi il rubinetto al massimo sarebbero velocissimi e volutamente si chiude un po' il rubinetto per rallentare il processo.

essendo il bazooka nella pentola di ammostamento questa va poi alzata per scaricare o va fatta la cotta su un piano rialzato.

per la temperatura basta coibentare e scaldare vene il tino prima del travaso

l'unico vantaggio che vedo è la non necessità di travasare le trebbie.

in alcuni birrifici professionali ho visto comunque usare il tino filtro

Link to comment
Share on other sites

io sono in prossimità di cominciare con l'all-grain, e pensavo appunto di fare la pentola del mash col bazooka (motorizzare le pale o no vedrò in un secondo momento)

un'altra pentola per scaldare l'acqua di sparge

e per la bollitura pensavo di usare la stessa pentola di mash, dove tolgo il bazooka (che non faccio fisso, collegandolo al rubinetto tramite un dado sul filetto del rubinetto)

quindi 'sta roba si chiama lautertun??? :D

 

per il resto questo topic mi ha schiarito ulteriormente le idee...grazie mille!!! :D

 

p.s. ho intenzione di continuare per un po' coi soliti 20-25 litri (anche perchè altrimenti mi toccherebbe comperare nuovi fermentatori) anche per farmi le ossa...

domanda: mi bastano come capienza una pentola da 33 litri per il mash e una da 21 per l'acqua di sparge???

 

oppure prendereste una da 50 litri e una da 33 per una previsione futura???

in tutto ci sarebbero 13 euro di differenza... e di diametro 5 centimetri tra ognuna di queste pentole...cmq ho un fornello di quelli grossi da più di 6 kw attaccato ad una bombola di propano e non avrei problemi...dite che in bollitura mi evapora troppo se uso pentole più grandi???

Link to comment
Share on other sites

io sono in prossimità di cominciare con l'all-grain, e pensavo appunto di fare la pentola del mash col bazooka (motorizzare le pale o no vedrò in un secondo momento)

un'altra pentola per scaldare l'acqua di sparge

e per la bollitura pensavo di usare la stessa pentola di mash, dove tolgo il bazooka (che non faccio fisso, collegandolo al rubinetto tramite un dado sul filetto del rubinetto)

quindi 'sta roba si chiama lautertun???   :D

 

per il resto questo topic mi ha schiarito ulteriormente le idee...grazie mille!!!  :D

 

p.s. ho intenzione di continuare per un po' coi soliti 20-25 litri (anche perchè altrimenti mi toccherebbe comperare nuovi fermentatori) anche per farmi le ossa...

domanda: mi bastano come capienza una pentola da 33 litri per il mash e una da 21 per l'acqua di sparge???

 

oppure prendereste una da 50 litri e una da 33 per una previsione futura???

in tutto ci sarebbero 13 euro di differenza... e di diametro 5 centimetri tra ognuna di queste pentole...cmq ho un fornello di quelli grossi da più di 6 kw attaccato ad una bombola di propano e non avrei problemi...dite che in bollitura mi evapora troppo se uso pentole più grandi???

Per il solo Mash basta una pentola di 30 lt ma se vuoi anche bollire ce ne vuole una da almeno 40 Lt (io ne comprerò una da 50).

Quella che uso ora è da 85 lt con un diametro di 50 ed è troppo grande provocando un'evaporazione molto più abbondante.

Per lo sparge ne uso una da 21 lt e mi va bene ma se è da 25 lt non è male.

Concludendo:

Se vuoi fare solo ammostamento e sparge con il bazooka o con lauter bin

va bene una pentola da 29-30 lt (io uso la Beilmeier da 29lt)

Per la sola bollitura o Mash e bollitura, da 40-50 lt

Per l'acqua per lo sparge te ne serve una da 21-30lt

L'idea di togliere il bazooka con conseguente lavaggio della pentola non mi sembra molto buona, del resto che fastidio ti da durante la bollitura? e poi serve per il filtraggio finale.

:D

Ed ora sentiamo il parere degli espertissimi.

Link to comment
Share on other sites

dopo la bollitura l`unica cosa che riesci a trattenere con un filtro potrebbe essere il luppolo se usi i coni o plugs e li metti senza hopbag, se usi pellets non riesci a filtrarli.

 

per schiarire il mosto bollito l`unica alternatriva efficace e` fare il wirpool.

 

conviene sempre usare una pentola a parte per bollire perche cosi eviti un travaso, ovvero il mosto filtrato va direttamente nella caldaia e mentre fai lo sparge accendi il fornello e incominci a scaldare, vedrai che dopo un ora a fine sparge la bollitura avra inizio, risparmi praticamente dai 30 ai 45 minuti di tempo.

Link to comment
Share on other sites

grazie nesi...ci avevo pensato ma lo avevo sottovalutato

oltretutto mi conviene applicare un rubinetto ad ogni pentola...ma il bazooka lo farei solo alla pentola di mash...per la bollitura userei i sacchetti per il luppolo e poi cmq farei un whirpool

 

alla fine se dovessi comperare tu prenderesti:

una da 50 una da 33 una da 21

oppure una da 50 e due da 33?

in ogni caso la quantità di birra finale che produrrò sarà sempre la stessa, ma prendendone 2 da 33 andrei meglio per quanto riguarda la quantità di acqua di sparge...giusto???

Link to comment
Share on other sites

procedimento semplice per la storia di alzare la pentola con bazooka per lo sparge: spegni la fiamma del fornellone, alzi la pentola sul tavolo (io la avvolgo in asciugamani e la tappo per conservare il calore il più possibile. fai i tuoi runoff aggiungendo acqua e quello che raccogli va a finire nella pentola di bollitura che hai già posizionato da mo sul fornellone.

n pratica non fai altro che sollevarla una volta e lasciarla li aggiungendo l'acqua per lo sparge!

 

(ps. a breve riuscirò a stare a stretto contatto con il mastro birraio del birrificio aritigianale-ristorante della mia ragazza! con tanto di apprendistato per avere in caso una persona d'emergenza per garantire il controllo o proprio cottura della birra per i clienti!)non vedo l'ora di imparare qualche astuce-maison da un professionista! :lol: )

anzi: per quelli in zona MILANO andate a farvi una birra al LOPS sulla vigevanese, subito dopo unieuro e mondo convenienza! ;) )

Link to comment
Share on other sites

dopo la bollitura l`unica cosa che riesci a trattenere con un filtro potrebbe essere il luppolo se usi i coni o plugs e li metti senza hopbag, se usi pellets non riesci a filtrarli.

 

per schiarire il mosto bollito l`unica alternatriva efficace e` fare il wirpool.

 

conviene sempre usare una pentola a parte per bollire perche cosi eviti un travaso, ovvero il mosto filtrato va direttamente nella caldaia e mentre fai lo sparge accendi il fornello e incominci a scaldare, vedrai che dopo un ora a fine sparge la bollitura avra inizio, risparmi praticamente dai 30 ai 45 minuti di tempo.

Normalmente uso coni e direttamente nel mosto ed in questo caso sarebbe comodo il bazooka.

Fare il mash, lo sparge e la bollitura con la stessa pentola mi sembra un po laborioso dato che devi parcheggiare il mosto recuperato in un altro contenitore per poi metterlo nella pentola del Mash che nel frattempo hai provveduto a liberare dalle trebbie. In questo caso si può omettere il lavaggio perchè dopo la bollitura il mosto può essere travasato attraverso il bazooka.

Comunque ritengo il consiglio di Nesi 75 molto valido ed è il sistema che uso ma senza il Wirpool che non so nemmeno come si fa

Link to comment
Share on other sites

Ho fatto una cotta con la pentola dotata di Bazooka e queste sono le mie osservazioni:

Il sistema pentola per il Mash e bazooka è risultato più comodo perché non bisogna travasare le trebbie nel lauter-bin ma l'efficienza a mio parere è inferiore perché lo sparge è meno efficace e più laborioso. Con il secondo sistema suggerito da Nesi75 invece è più lento.

A mio parere , il sistema che uso, depositando prima le trebbie nel tino e poi versandovi il mosto a mo di sparge, è un po' più fastidioso ma migliore.

L'ideale sarebbe quella dimettere un doppio fondo filtrante sul bazzoka in modo da avere i due sistemi assieme.

Essendo in possesso di una fresa a controllo numerico di mia costruzione, ho deciso di costruirmi un doppio fondo filtrante con un pannello di plastica resistente al calore, naylon o teflon da 1,5mm, che spero di reperire in zona.

Come distanziatore userò quello del lauter bin che è di diametro inferiore e va proprio dentro il bazooka.

Le pale del mescolatore meccanico dovranno agire sopra il filtro dato che sotto non ci saranno grani da mescolare.

Qualcuno mi può spiegare come fare il Wirpool?

Avanti con consigli ed osservazioni. :lol:

Link to comment
Share on other sites

Ho fatto una cotta con la pentola dotata di Bazooka e queste sono le mie osservazioni:

Il sistema pentola per il Mash e bazooka è risultato più comodo perché non bisogna travasare le trebbie nel lauter-bin ma l'efficienza a mio parere è inferiore perché lo sparge è meno efficace e più laborioso. Con il secondo sistema suggerito da Nesi75 invece è più lento.

A mio parere , il sistema che uso, depositando prima le trebbie nel tino e poi versandovi il mosto a mo di sparge, è un po' più fastidioso ma migliore.

L'ideale sarebbe quella dimettere un doppio fondo filtrante sul bazzoka in modo da avere i due sistemi assieme.

Essendo in possesso di una fresa a controllo numerico di mia costruzione, ho deciso di costruirmi un doppio fondo filtrante con un pannello di plastica resistente al calore, naylon o teflon da 1,5mm, che spero di reperire in zona.

Come distanziatore userò quello del lauter bin che è di diametro inferiore e va proprio dentro il bazooka.

Le pale del mescolatore meccanico dovranno agire sopra il filtro dato che sotto non ci saranno grani da mescolare.

Qualcuno mi può spiegare come fare il Wirpool?

Avanti con consigli ed osservazioni. :lol:

devi prevedere delle pale anche sotto il filtro altrimenti si bruciacchia e caramellizza il mosto...

Link to comment
Share on other sites

Pensi che ci sia questo problema anche a 78°?

Nel frattempo ho disegnato il filtro e farò una prova su compensato.

Ci sono volute 1 ora e mezza per disegnarlo!

Il pannello di Nylon dovrà avere un diametro di 35cm, essere spesso 2mm con fori da 2mm.

 

Ho calcolato che si sono circa 5000 fori! :lol:

Sarà dura anche con la CNC :)

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share