Fioretta


mikivr
 Share

Recommended Posts

Ho fatto una birra da kit della mount mellick, una light ale per la precisione, l'ho lasciata molto tempo a fermentare (più di due settimane) prima perchè non riuscivo ad avere una misurazione a fine scala col densimetro e poi non l'ho più guardata causa arrivo della mia primogenita :) .

Adesso aprendo il fermentatore ho visto in superficie una patina biancastra con una "montagnetta" al centro tipo fungo.

Mio papà (cantiniere da una vita con il vino) mi ha detto che è fioretta e che si può imbottigliare lo stesso.

Cosa devo fare secondo voi?

Il gusto non è nemmeno male, ma comunque non sono arrivato ancora a fine scala con il densimetro, e partivo con O.G. di circa 1030, non riesco a essere più preciso perchè ho lasciato gli appunti in cantina.

Link to comment
Share on other sites

Si, intendevo 1030. Di solito imbottiglio quando la densità scende di 1/4 e poi il calo si ferma e che questa volta si è formata questa fioretta e non so cosa fare.

Parlavo della fine scala sul densimetro perchè alcuni mi hanno detto che si deve imbottigliare quando si arriva vicino allo 0 sul densimetro ma io non sono mai riuscito ad arrivarci.

Link to comment
Share on other sites

ciao mikivr, se realmente è fioretta dovrebbe presentarsi come una specie di velo biancastro che poi si frammenta in tante briciole. cmq, a prescindere dal comportamento, questa malattia è dovuta a lieviti micodermici che si "cibano" dell'alcol della tua birra, e che molto sepsso sono accompagnati da batteri acetici che ti regalano sempre il loro magnifico (si fa per dire ovviamente .. ;) ) spunto acetico , e a quel punto tanti auguri.

molto probabilmente tu avrai lasciato il tuo fermentatore scolmo per lungo tempo e ciò ha fatto si che si formasse il velo.

i rimedi per questo difetto sono quasi tutti preventivi ( es, pastiglie antifioretta anche se nella birra non le ho mai viste...) ma il migliore è la colmatura del recipiente a fermentazione avvenura.

potresti tentare di toglierla ma sappi che la parte che sta in superficie è solo la punta dell'iceber. solitamente in cantina con i vini si eseguono forti solfitaggi, ma questo non è il nostro caso...

fossi in te proverei ugualmente ad imbottigliare e mal che vada hai sempre imparato qualcosa ;)

un saluto e congratulazioni per la bimba :D

Link to comment
Share on other sites

Grazie della risposta proverò a imbottigliare qualche bottiglia ma credo che sarà da buttare.

Per scolmo intendi dire che c'è molta aria tra liquido e fermentatore?

Io ho sempre usato un fermentatore in acciaio che ha una capacità maggiore dei 23 litri classici dei kit (credo sia da una trentina di litri), anche questa può essere stata una causa?

Da un'anno che faccio birra e questa è la prima volta che ho questo problema.

Link to comment
Share on other sites

Se è fioretta e dalla descrizione della superficie mi sembra di si, purtroppo non c'è un rimedio. Potresti distillarla in modo da tirarci fuori almeno un po' di whiskey.

Su come evitarla è tutta una questione di igiene...fermentatore ermetico, ambiente (forse ha fermentato in atmosfera umida come in cantina?), disinfezione.

Ti consiglio di disinfettare bene il fermentatore prima della prossima birra perchè anche un residuo minimo potrebbe generare un'altra infezione

Link to comment
Share on other sites

Il fermentatore è in taverna non in cantina e non è molto umida, anche se in queste settimane ha piovuto spesso.

Le uniche altre cause che mi vengono in mente sono che la guarnizione del fermentatore si è rovinata e devo sistemarla e che il bisolfito usato per la sanificazione ha circa un'anno ma l'ho sempre conservato come da istruzioni.

Pazienza, aggiusto la guarnizione compro dell'altro bisolfito e ne faccio subito un'altra.

Link to comment
Share on other sites

Con l'inox l'ideale è lo iodophor e l'acido peracetico ma quest'ultimo per noi homebrewer è difficile da reperire. Poi ci sarebbe anche l'acqua calda...purtroppo la candeggina con l'inox non va altrimenti usavi quella ed eri a posto

Link to comment
Share on other sites

purtroppo la candeggina con l'inox non va altrimenti usavi quella ed eri a posto

Ma la candeggina in dosi blande e a contatto per 20/25 minuti (diciamo un cucchiaino per litro d'acqua) puo' dare problemi all'acciaio? Io ho un ferm in acciaio e qualche volte l'ho usata.... :D

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share