Sign in to follow this  
NotSJW

Prima cotta in e+g, risultato non eccelso e ricerca di consigli

Recommended Posts

Salve a tutti, dopo tre birre con il kit, quest'anno ho deciso di passare al metodo e+g con una irish stout. Ne ho fatte due cotte distinte, entrambe con lo stesso procedimento. Vi sintetizzo quello che ho fatto informandomi qua e la su internet e poi spiego cosa non mi convince.

Prima di tutto ho tritato 600g di malti speciali (200 roast+200 black patent+200 chocolate) con piccoli colpetti di frullatore, visto che non ho il mulino. Poi li ho messi nella bag e infusi per 60 minuti in 5 litri di acqua a 70°. Qui il primo dubbio. L'acqua era a 70° nel momento dell'infusione, ma poi ho spento il fuoco e messo il coperchio, per paura che la bag si sciogliesse, quindi per la fine dell'infusione i 70° sono sicuramente diminuiti.

Trascorsi i 60 minuti ho fatto un po di spargin dei grani speciali versandoci sopra 5 litri di acqua a 80°, un mestolo alla volta. Dopodiché ho strizzato il tutto ustionandomi bene bene le mani.

Poi ho portato a ebollizione il tutto, ho tolto dal fuoco e ho sciolto 1,5kg di malto secco light e 1,5kg di malto secco dark. Ho rimesso sul fuoco e riportato a ebollizione, ho aggiunto 12g di luppolo Northern Brewer 9%AA, tenuto per tutti i 60 minuti di bollitura.

A questo punto ho versato circa 5 litri di acqua a temperatura ambiente nel fermentatore (è di plastica e avevo paura a versarci il mosto bollente), poi ci ho versato il mosto caldo e infine ho aggiunto altra acqua fino ad arrivare a 23 litri. A questo punto ho chiuso il fermentatore e l'ho lasciato a freddare fino al giorno successivo.

Il giorno dopo ho arieggiato il mosto e inoculato una bustina di lievito SafAle s-33.

Nella prima cotta la densità iniziale era circa 1050 e quella finale 1014. Ho un solo fermentatore, quindi non ho potuto fare travasi. Ho imbottigliato con circa 6g/l di zucchero bianco. Un mese dopo, la birra aveva un buon sapore, però per essere una stout era molto acquosa e soprattutto non faceva per nulla schiuma. Sia fermentazione che priming sono avvenuti a circa 20° di temperatura.

La seconda cotta al momento è nel fermentatore. La mia densità iniziale era 1054. Una settimana dopo è 1024. Posso fare qualcosa perché questa cotta venga più corposa e faccia un po' più di schiuma rispetto alla prima? Nel caso anche la seconda cotta fosse condannata, accetto consigli per la prossima.

Grazie e scusate la lunghezza del post.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, NotSJW ha scritto:

ho tritato 600g di malti speciali (200 roast+200 black patent+200 chocolate) con piccoli colpetti di frullatore

I grani non vanno macinati in questo senso, cioè sbriciolati, vanno schiacciati spezzando la parete esterna.

2 ore fa, NotSJW ha scritto:

poi ho spento il fuoco e messo il coperchio, per paura che la bag si sciogliesse, quindi per la fine dell'infusione i 70° sono sicuramente diminuiti.

Si va bene, per l'infusione non serve il fuoco acceso, devi cercare solo la temperatura più costante quindi ok coperchio e magari coperta intorno.

2 ore fa, NotSJW ha scritto:

Trascorsi i 60 minuti ho fatto un po di spargin dei grani speciali versandoci sopra 5 litri di acqua a 80°,

Lo sparge vorrebbe acqua alla stessa temperatura del mash per non estrarre tannini.

2 ore fa, NotSJW ha scritto:

Dopodiché ho strizzato il tutto ustionandomi bene bene le mani.

Sempre per evitare tannini non si strizza mai

2 ore fa, NotSJW ha scritto:

Poi ho portato a ebollizione il tutto, ho tolto dal fuoco e ho sciolto 1,5kg di malto secco light e 1,5kg di malto secco dark. Ho rimesso sul fuoco e riportato a ebollizione

Non serve portare a bollore sciogliere e riportare a bollore, finito mash e sparge sciogli l'estratto e poi porti a bollore una volta raggiunto fai la 1' gittata

 

2 ore fa, NotSJW ha scritto:

questo punto ho versato circa 5 litri di acqua a temperatura ambiente nel fermentatore (è di plastica e avevo paura a versarci il mosto bollente), poi ci ho versato il mosto caldo e infine ho aggiunto altra acqua fino ad arrivare a 23 litri. A questo punto ho chiuso il fermentatore e l'ho lasciato a freddare fino al giorno successivo.

No. Devi raffreddare il mosto, solo poi lo metti nel fermentatore, poi aggiungi acqua fredda fino a regolarti per raggiungere la temperatura di inoculo, 25 gradi tipicamente ma non è detto, ossigeni e via. Tempi  di attesa lungi Per l'inoculo favoriscono infezioni e ossidazione

 

2 ore fa, NotSJW ha scritto:

accetto consigli per la prossima.

Usa un kit e+g di birramia e segui le istruzioni alla lettera

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this