AndreaG

Colore della birra

Recommended Posts

Salve a tutti,

ho provato a cercare in giro ma non ho trovato nessuna informazione sulle possibili cause di un colore della birra più scuro del dovuto.

Mi riferisco principalmente alle birre da kit luppolato o da luppolare, ma non e+g.

Io ho il problema che tutte le birre che faccio tendono a essere sul rossiccio, anche quando dovrebbero essere birre di colore giallo ( come le pilsner).

Non riesco a spiegarmi perché abbia questo problema, le uniche due cause che mi vengono in mente sono:

1) riscaldamento eccessivo del mosto a bagnomaria ( temperatura troppo alta );

2) raffreddamento della cotta troppo lento 

3) presenza di cloro nell'acqua.

 

Qualcuno saprebbe darmi qualche dritta?

 

Grazie

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, AndreaG ha scritto:

Salve a tutti,

ho provato a cercare in giro ma non ho trovato nessuna informazione sulle possibili cause di un colore della birra più scuro del dovuto.

Mi riferisco principalmente alle birre da kit luppolato o da luppolare, ma non e+g.

Io ho il problema che tutte le birre che faccio tendono a essere sul rossiccio, anche quando dovrebbero essere birre di colore giallo ( come le pilsner).

Non riesco a spiegarmi perché abbia questo problema, le uniche due cause che mi vengono in mente sono:

1) riscaldamento eccessivo del mosto a bagnomaria ( temperatura troppo alta );

2) raffreddamento della cotta troppo lento 

3) presenza di cloro nell'acqua.

 

Qualcuno saprebbe darmi qualche dritta?

 

Grazie

Ciao, se parliamo di kit considera che il colore non sarà mai perfettamente in linea, però quando ho iniziato anni fa non ho avuto problemi simili. Le cause secondo me sono 2: o metti il barattolo a bagnomaria in acqua che sta bollendo e questo potrebbe scurirlo, è sufficiente acqua massimo a 70 °C per renderlo meno viscoso e versarlo meglio dal barattolo; oppure hai problemi di ossidazione, che tende a rendere più scuro il prodotto finale. Scrivi in modo dettagliato come procedi, da quando prepari il mosto, alla fermentazione ed eventuali travasi e come imbottigli.

Il raffreddamento nel caso dei kit è la cosa più semplice ed è quasi immediata, basta tenere pronto qualche litro d'acqua molto fredda, quasi ghiacciata, da versare nel fermentatore insieme al mosto caldo in modo da abbattere la temperatura e poi concludere il volume totale con acqua a temperatura ambiente. Quando mancano pochi litri per il raggiungimento del volume totale, se la temperatura è troppo bassa si scaldano leggermente gli ultimi litri d'acqua. Tu come raffreddi? 

Edited by Jimmy

Share this post


Link to post
Share on other sites

Generalmente scaldo a bagnomaria il preparato in acqua a 60 gradi più o meno, per una decina di minuti. Poi passo alla fase di aggiunta degli zuccheri, porto a ebollizione come dice il kit e quindi verso il tutto nel fermentatore andando ad aggiungere subito acqua fredda di cannella fino ad arrivare ai litri prescritti. Dopodiché inoculo il lievito solo quando il mosto é tra i 22 ed i 20 gradi. Travaso generalmente dopo una settimana, poi imbottiglio usando giusto il tubo dosatore birramia da mettere al rubinetto. Travaso generalemente in bottiglie da 66cl lavate e sanificate. Poi chiudo e metto a maturare tra i due e i sei mesi.

Però ogni volta mi vengono cotte sempre sul rossastro.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Gli zuccheri puoi metterli tranquillamente in acqua fredda, anzi se usi estratto di malto è pure meglio perché si scioglie più facilmente. Far bollire quello zucchero lo porta a caramellizzare e quindi a scurire il mosto.

Tra i 2 e i 6 mesi? Che birre fai e a che temperature le conservi? A seconda dello stile, vanno bevute abbastanza giovani prima che comincino a degradarsi. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
22 minuti fa, AndreaG ha scritto:

inoculo il lievito solo quando il mosto é tra i 22 ed i 20 gradi.

Tra il raffreddamento e l'inoculo, quanto tempo passa? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Eh dipende , ma di sicuro un po' di tempo. Comunque la cosa degli zuccheri che caramellano mi torna. Anche perché utilizzando sempre zucchero di malto questo si scioglie facilmente anche in acqua "fredda". Prossime cotte proverò a miscelarlo a parte in acqua fredda e a raffreddare più velocemente il mosto.

Grazie mille dei consigli 

Edited by AndreaG
Ringraziamento

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, AndreaG ha scritto:

Eh dipende , ma di sicuro un po' di tempo.

Un po' di tempo è molto relativo, quantificalo ;) Il raffreddamento del mosto è molto importante, più in fretta lo fai e meno esponi ad ossidazione e contaminazioni. Col metodo che ti ho scritto prima con l'acqua ghiacciata, lo porti a temperatura in modo immediato, in pratica il tempo di riempire il fermentatore ed in 5 minuti sei pronto ad i oculare. Se invece aspetti ore ad aspettare che si raffreddi e magari il mosto è pure scoperto, allora il discorso cambia. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie Jimmy. Oramai a casa mia é troppo caldo per fare altre cotte, ma prossimo inverno terrò a mente i tuoi consigli

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...