Recommended Posts

salve,
per abbassare il ph nel mosto mi sono comprato in farmacia dell'acido lattico, però mi sorge il dubbio che non sia adeguato, non so magari ne esistono vari tipi per diversi usi e quello che ho io non andrà a beneficiare la mia birra,  e dato che ho alcuni problemi a stabilire gli ml da mettere nella cotta e a usare app come beersmith3 qualcuno saprebbe aiutarmi partendo dal presupposto che è una session bitter con 24 EBC e un' IBU del 40? 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao,che sappia io l'acido lattico é sempre acido lattico... l'ho usato anche io diverse volte e ha fatto il suo lavoro senza compromettere assolutamente la cotta.per quanto riguarda la quantità, ovviamente devi basarti sul ph di partenza del mash.io da 6.3 lo portavo a 5.2 con 5/7 ml...se usi malti scuri,si abbassa parecchio già di suo...ti serve un Phmetro assolutamente...o cartina tornasole che però ti sconsiglio per scarsa precisione.

44 minuti fa, davide birra ha scritto:

partendo dal presupposto che è una session bitter con 24 EBC e un' IBU del 40? 

Non puoi sicuramente determinare la quantità da questi dati...

Salute

Share this post


Link to post
Share on other sites

Concordo in pieno con David, i dati che ti servono sono il Ph di partenza della tua acqua, appena inizi il mash fai una misurazione di un campione di mosto e da lì correggi a piccole dosi e ti regoli, dopo un po' ci prendi la mano. Vero è anche che quando si usano malti scuri spesso il Ph si aggiusta quasi da solo senza aggiunte, che sia acido lattico o citrico poco cambia, son piccole quantità che non vanno ad influire sulla birra. E' fondamentale che tu abbia un Phmetro.

Ricorda che ovviamente bisogna anche correggere il Ph dell'acqua di sparge.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Prova a monte con l'acqua di sparge e la porti a 5.0 - 5.5, nel mash  sicuramente ne andra' di meno perchè hai gia' i grani che abbassa il valore.

 misura dopo  10 minuti dal mash in,  correggi, aspetta altri 10 minuti e ricontrolli,  importante farlo intorno ai 30 °C

Share this post


Link to post
Share on other sites
19 ore fa, morrison ha scritto:

Prova a monte con l'acqua di sparge e la porti a 5.0 - 5.5

Anche per lo sparge scendi a questi valori? Io in genere l'ho sempre tenuta tra 5,5 - 6.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Il fatto è  che il ph ottimale in bollitura è 5.2, se lo sparge lo si  fa  troppo alto toccherebbe correggere in preboil.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 30/5/2020 in 15:23 , davide birra ha scritto:

salve,
per abbassare il ph nel mosto mi sono comprato in farmacia dell'acido lattico, però mi sorge il dubbio che non sia adeguato, non so magari ne esistono vari tipi per diversi usi e quello che ho io non andrà a beneficiare la mia birra,  e dato che ho alcuni problemi a stabilire gli ml da mettere nella cotta e a usare app come beersmith3 qualcuno saprebbe aiutarmi partendo dal presupposto che è una session bitter con 24 EBC e un' IBU del 40? 

Se non ti garba l'acido lattico c'è sempre la spremuta di limone.. se non cozza con lo stile, in alternativa il piu potente acido citrico alimentare.. ma devi andare mooolto leggero.. bastano pochi granelli..

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 1/6/2020 in 04:10 , baccomax ha scritto:

in alternativa il piu potente acido citrico alimentare.. ma devi andare mooolto leggero.. bastano pochi granelli..

Esiste anche quello alimentare ?:blink:

 Io di quello classico ne metto  3 gr circa su 20 lt di mash e poco meno in sparge,  gestibilissimo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

In effetti che io sappia ne esiste uno e basta...è un additivo alimentare e la sua sigla è sempre la stessa (E330). Confermo che sia gestibilissimo, ho sempre usato solo quello e non ho mai avuto problemi.

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, morrison ha scritto:

Esiste anche quello alimentare ?:blink:

 Io di quello classico ne metto  3 gr circa su 20 lt di mash e poco meno in sparge,  gestibilissimo.

che mink..ia ne sò.. sui barattoli che ho comprato era specificato x uso alimentare..!! beh 3gr ti sembrano tanti?:lol:, difatti è gestibilissimo.. rispetto all'acido lattico ne occoree moolto meno, e per questo che specificato di andare cauti.. altrimenti fa come ho fatto io la prima volta.. che poi sono andato di bicarbonato x compensare:o

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oltre a quanto ti hanno già consigliato,per la gestione del ph conta molto la tipologia di acqua che stai utilizzando,se povera di carbonati ti serviranno meno ml di prodotto per ottenere il giusto valore,te ne servirà qualche ml in più se la quantità di carbonati è alta come nel mio caso per esempio.

Esiste un calcolatore che tiene conto di tutti i parametri in gioco mi pare che si chiama ez-calculator https://ezwatercalculator.com ti serve anche nel caso tu volessi trattare un acqua con i sali per arrivare ad un determinato profilo...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...