ErVito

Rubinetto che perde

Recommended Posts

 

Buonasera a tutti,

ho recentemente acquistato due fermentatori inox usati (di bell'aspetto e ad un prezzo che ritengo ottimo) e, come farei abitualmente con qualsiasi prodotto, ho provveduto a provare i rubinetti filettati per verificarne la tenuta.

Uno di questi perde leggermente (si parla di una goccia ogni qualche secondo) e vi chiedo qual è il miglior modo per riparare il difetto.

Fatto salvo sostituire il rubinetto (ultima spiaggia), è sensato mettere una guarnizione (in plastica o della canapa idraulica)?

O ci sono altri rimedi fai-da-te?

Grazie.

 

Saluti

Marco

Share this post


Link to post
Share on other sites

La canapa credo che da sola non tenga un granchè....di solito si unisce con pasta verde....e non credo che convenga tenere il tutto a contatto col mosto per lunghi periodi....forse il teflon è più indicato ma non sono sicuro....prova le guarnizioni in gomma se riesci a inserirle....dipende da come è impernato il rubinetto e il filetto....io i fermentatori inox li ho senza rubinetti....non saprei dirti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ah, mi son dimenticato di precisare che il rubinetto perde proprio dalla filettatura e non dalla manopola o dal beccuccio di uscita.
Penso che o con della canapa/teflon o con una guarnizione di plastica si possa risolvere il problema, volevo capire qual è la soluzione migliore secondo voi (anche perché la parte più interna della filettatura sporge all'interno del fermentatore quindi se utilizzassi della canapa dovrei stare attento a fare in modo che non sporga anch'essa all'interno, viceversa un anello di plastica tra la superficie esterna del fermentatore e la base del rubinetto penso sia più appropriata).

Si accettano suggerimenti....

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, ErVito ha scritto:

Ah, mi son dimenticato di precisare che il rubinetto perde proprio dalla filettatura e non dalla manopola o dal beccuccio di uscita.
Penso che o con della canapa/teflon o con una guarnizione di plastica si possa risolvere il problema, volevo capire qual è la soluzione migliore secondo voi (anche perché la parte più interna della filettatura sporge all'interno del fermentatore quindi se utilizzassi della canapa dovrei stare attento a fare in modo che non sporga anch'essa all'interno, viceversa un anello di plastica tra la superficie esterna del fermentatore e la base del rubinetto penso sia più appropriata).

Si accettano suggerimenti....

Ci sono due tipi di tenute... filettatura conica dove la tenuta é per attrito e la filettatura a battuta dove occorre una guarnizione...

Detto questo se perde io userei del classico teflon x filetti..(la canapa se dovesse andare a contatto con la birra potrebbe marcire o rilasciare sostanze/odori sgradevoli... oltre alla pasta verde che di suo puzza pure lei e non mi sembra il massimo dell'igiene)... visto che sporge all'interno.. prenderei in considerazione solo i filetti a ridosso della battuta.. a chiudere col malloppetto che fa da guarnizione/tenuta..

Spero che mi hai capito... xké sinceramente mi sono spiegato malissimo.. e io in capirei:blink:..

Edited by baccomax

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, AndreaW ha scritto:

Io uso il teflon alimentare ;) 

 

Nel senso che lo mangi..?:blink::lol::lol::lol::lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites
18 ore fa, AndreaW ha scritto:

Io uso il teflon alimentare ;) 

 

Non ero a conoscenza che esistesse, dove lo compri?

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, LucioSantus ha scritto:

Non ero a conoscenza che esistesse, dove lo compri?

Certo lo vendono al Conad!!:lol::lol:

Che idiota che sono..:ph34r:

Edited by baccomax

Share this post


Link to post
Share on other sites

Scusatemi, non si capisce se c'è dell'ironia ed, eventualmente, dove finisce... :rolleyes:

Scusate la domanda ignorante: esiste una tipologia di teflon per l'utilizzo nel settore alimentare (per l'appunto in impianti che producono alimenti e bevande) o il teflon, in quanto tale, è adatto per entrare in contatto con alimenti?

Possiamo dire lo stesso dei nastri da pochi centesimi che si trovano in qualsiasi brico?

Ho googlato per chiarirmi un minimo le idee senza, devo dire, esserci riuscito.

Che il teflon sia usato per produrre le padelle lo sappiamo tutti ma non so se poter stare (relativamente) tranquillo con i nastri da pochi centesimi del brico.

Alcuni (pochi) produttori riportano che i loro nastri sono adatti per l'uso alimentare e sono conformi "Food and Drug Administration" ma nulla del genere è riportato sui nastri del brico....quindi?

Ci sono dei nastri che possono essere usati in sicurezza e altri no o qualsiasi nastro di teflon può entrare a contatto con gli alimenti?

Grazie.

 

Saluti

Marco

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 4/11/2019 in 22:27 , baccomax ha scritto:

Nel senso che lo mangi..?:blink::lol::lol::lol::lol:

:lol: si è un po’ gommoso 

Il 5/11/2019 in 14:13 , LucioSantus ha scritto:

Non ero a conoscenza che esistesse, dove lo compri?

Da quello che ho intuito quello che vendono su birramia (come altri siti per Homebrewing) è di qualità superiore rispetto a quello nella confezione blu, a detta anche del ferramenta, infatti lui stesso mi ha consigliato quello nella confezione gialla e bianca che è più idoneo per l’uso con alimenti, da qui lo chiamo alimentare :lol: (ma forse ho solo capito male io)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...