BiScottiSH

La mia prima volta

Recommended Posts

Buongiorno a tutti! Mi chiamo Dario e sono un neofita del mondo birra home Made... per la prima volta da qui a pochi giorni utilizzerò il kit che mi era stato regalato qualche anno fa ma mai utilizzato.. sono qui per chiedere se c è qualche buon consiglio o qualche dritta importante da seguire (oltre a tutte quelle scritte sul manuale fornito sul kit che sto “studiando” meticolosamente ). 

Inoltre ho subito una domanda da porre.. essendo la mia prima volta la mia insicurezza verso un prodotto che venga decente è molta quindi vorrei partire da una produzione minore di 23 lt volevo chiedere se è possibile quindi dividere il malto e il lievito in due e usare il rimanente per un utilizzo futuro. 

In attesa della risposta di qualcuno vi auguro buona giornata e buona birra a tutti ! 

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, BiScottiSH ha scritto:

Buongiorno a tutti! Mi chiamo Dario e sono un neofita del mondo birra home Made... per la prima volta da qui a pochi giorni utilizzerò il kit che mi era stato regalato qualche anno fa ma mai utilizzato.. sono qui per chiedere se c è qualche buon consiglio o qualche dritta importante da seguire (oltre a tutte quelle scritte sul manuale fornito sul kit che sto “studiando” meticolosamente ). 

Inoltre ho subito una domanda da porre.. essendo la mia prima volta la mia insicurezza verso un prodotto che venga decente è molta quindi vorrei partire da una produzione minore di 23 lt volevo chiedere se è possibile quindi dividere il malto e il lievito in due e usare il rimanente per un utilizzo futuro. 

In attesa della risposta di qualcuno vi auguro buona giornata e buona birra a tutti ! 

Una volta aperto il barattolo e ne usi una parte.. il resto tendenzialmente va a farsi benedire.. vista la facilità con cui il malto viene attaccato da lieviti selvaggi!! Idem il lievito!! Poi scusa... hai detto qualche anno... sarà scaduto sto malto?

Share this post


Link to post
Share on other sites
17 ore fa, BiScottiSH ha scritto:

utilizzerò il kit che mi era stato regalato qualche anno fa

:D ce ne hai messo di tempo per deciderti!!!

17 ore fa, baccomax ha scritto:

hai detto qualche anno... sarà scaduto sto malto?

Io credo e spero che per "kit" intenda il kit di fermentazione perchè altrimenti quando lo apre il barattolo esce qualcuno vivo!! 

17 ore fa, BiScottiSH ha scritto:

mia insicurezza verso un prodotto che venga decente

Pulisci, igienizza e sanitizza tutto al meglio, rispetta le temperature più che puoi e berrai bene, inoltre ti consiglio di fare birre in stili ALE per iniziare perchè più rapidi e semplici

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 minuti fa, Cristi4n ha scritto:

Io credo e spero che per "kit" intenda il kit di fermentazione perchè altrimenti quando lo apre il barattolo esce qualcuno vivo!! 

ke ne sai magari una Rauch ci viene bene!!:lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

A parte il buttare il malto che resta nel barattolo non avresti modo di capire se qualcosa è dovuto a come hai agito o al fatto che hai ridotto le dosi. Non ha sicuramente senso fare la metà del kit, risparmeresti solo acqua e 50% dello zucchero, ma ne vale veramente la pena?

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, baccomax ha scritto:

magari una Rauch ci viene bene!

Una "Old Sour Rauch Ale" :D

Share this post


Link to post
Share on other sites
21 ore fa, BiScottiSH ha scritto:

utilizzerò il kit che mi era stato regalato qualche anno fa ma mai utilizzato...

Sinceramente, io non mi fiderei... sicuro che non sia scaduto?

Sul fatto di fare metà birra... potresti anche farlo, ma il resto del baratolo con ogni probabilità ti toccherà buttarlo vista anche "l'età" che ha

Share this post


Link to post
Share on other sites
23 minuti fa, LucioSantus ha scritto:

A parte il buttare il malto che resta nel barattolo non avresti modo di capire se qualcosa è dovuto a come hai agito o al fatto che hai ridotto le dosi. Non ha sicuramente senso fare la metà del kit, risparmeresti solo acqua e 50% dello zucchero, ma ne vale veramente la pena?

Si farne 10 litri o 23 o anche 40 con i kit in termini di tempo cambia poco, solo la gestione del quantitativo.

Cmq credo che la sua paura, se penso a quando ho iniziato io, sia quella di fare una cosa così schifosa da dover buttare 23 litri di birra...

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Cristi4n ha scritto:

Si farne 10 litri o 23 o anche 40 con i kit in termini di tempo cambia poco, solo la gestione del quantitativo.

Cmq credo che la sua paura, se penso a quando ho iniziato io, sia quella di fare una cosa così schifosa da dover buttare 23 litri di birra...

A parte che buttarne 10 litri o buttarne 23 litri, che economicamente si riduce a euro 0,35 piu 11,5 litri d'acqua, sarebbe praticamente la stessa cosa, se stai attento a rispettare le temperature di inoculo e fermentazione, e imbottigli non prima che la densità non diventi stabile per almeno due giorni, sicuramente berrai una ottima birra. E' fondamentale non avere fretta d'imbotigliare, io ti consiglio di iniziare a misurare la densità del mosto con il densimetro dopo 12 o anche 14 giorni, poi ogni due giorni. Quando la densità ti sembra stabile per almeno due giorni allora aspetta ancora due giorni e poi rimisura per avere la conferma che puoi imbottigliare. Due giorni in più nel fermentatore ti daranno solo la certezza di avere una fermentazione finita. Il non plus ultra che tu abbia come fermentatore un frigorifero a temperatura controllata, in questo caso puoi procedere alla winterizzazione abbassando la temperatura fino a 3/4 gradi e tenendola per almeno 6 giorni, poi stacchi il frigorifero e con lo sportello aperto lasci che la temperatura ritorni a quella ambiente, ci vorranno uno o due giorni. A quel punto imbottiglierai una birra molto più limpida.

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, LucioSantus ha scritto:

Puoi procedere alla winterizzazione abbassando la temperatura fino a 3/4 gradi e tenendola per almeno 6 giorni, poi stacchi il frigorifero e con lo sportello aperto lasci che la temperatura ritorni a quella ambiente, ci vorranno uno o due giorni. A quel punto imbottiglierai una birra molto più limpida.

No non funziona così, a winterizzazione ultimata travasi il mosto ancora freddo, fai priming e imbottigli, nel giro di qualche ora la birra sarà tornata a temperatura ambiente. Il freddo serve a far decantare tutto e soprattutto a compattare il fondo in modo da non portarcelo in bottiglia, se lasci tornare tutto a temperatura ambiente e poi imbottigli hai più che altro perso tempo. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, Jimmy ha scritto:

No non funziona così, a winterizzazione ultimata travasi il mosto ancora freddo, fai priming e imbottigli, nel giro di qualche ora la birra sarà tornata a temperatura ambiente. Il freddo serve a far decantare tutto e soprattutto a compattare il fondo in modo da non portarcelo in bottiglia, se lasci tornare tutto a temperatura ambiente e poi imbottigli hai più che altro perso tempo. 

Jimmy grazie per la giusta correzione, ho tralasciato il primming. Ora spiego il metodo che ho suggerito, lascio tornare a temperatura ambiente il fermentatore prima di imbottigliare proprio perchè nelle ore necessarie a ritornare alla temperatura ambiente, prima del primming, se ancora qualcosa deve sedimentare almeno lo fa nel fermentatore, poi travaso, vedo quanti litri ho fatto e faccio il calcolo del primming e lo eseguo, tutto quà. Ho deciso questa procedura per far decantare fino all'imbottigliamento, suggerivo questa procedura solo per quello.

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 ore fa, LucioSantus ha scritto:

Jimmy grazie per la giusta correzione, ho tralasciato il primming. Ora spiego il metodo che ho suggerito, lascio tornare a temperatura ambiente il fermentatore prima di imbottigliare proprio perchè nelle ore necessarie a ritornare alla temperatura ambiente, prima del primming, se ancora qualcosa deve sedimentare almeno lo fa nel fermentatore, poi travaso, vedo quanti litri ho fatto e faccio il calcolo del primming e lo eseguo, tutto quà. Ho deciso questa procedura per far decantare fino all'imbottigliamento, suggerivo questa procedura solo per quello.

Lucio, è proprio il freddo che serve a far decantare ;) 6 giorni di winterizzazione son più che sufficienti, se qualcosa deve precipitare lo farà in quei giorni grazie alla bassa temperatura, a meno che non sia una birra veramente torbida ma quello può essere dovuto anche a problemi di filtraggio a valle (parlo di E+G e soprattutto AG). Travasandola ancora fredda, la torta sul fondo rimarrà molto più compatta, se la riporti a temperatura ambiente e per qualsiasi motivo smuovi troppo il fermentatore, vanifichi il lavoro dei giorni precedenti. 

P.S. Ovviamente in questi casi è consigliato travasare pescando dall'alto con un sifone. 

Share this post


Link to post
Share on other sites
7 ore fa, LucioSantus ha scritto:

Jimmy grazie per la giusta correzione, ho tralasciato il primming. Ora spiego il metodo che ho suggerito, lascio tornare a temperatura ambiente il fermentatore prima di imbottigliare proprio perchè nelle ore necessarie a ritornare alla temperatura ambiente, prima del primming, se ancora qualcosa deve sedimentare almeno lo fa nel fermentatore, poi travaso, vedo quanti litri ho fatto e faccio il calcolo del primming e lo eseguo, tutto quà. Ho deciso questa procedura per far decantare fino all'imbottigliamento, suggerivo questa procedura solo per quello.

 Tre fenomeni entrano in gioco appena tiri via il fermentatore dal frigo..

-lo scuotimento.. come muovi il fermentatore la patina di lievito ai lati del fermentatore ritorna in circolo

- per convessione, appena le pareti del fermentatore iniziano a scaldare inizia un moto convettivo che rimette in circolo il lievito.

-ripartenza fondazza, il lievito sopito dal freddo sul fondo si risveglia come sale la temperatura.. e ripartono le bollicine dalla fondazza e ritorbida tutto.. ergo.. devi travasare appena apri il frigo.. altrimenti é stato tempo perso!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ciao a tutti ! Ho controllato la scadenza ed è indicato 30/11/19 quindi vado sicuro però leggendo le vostre risposte mi sorge un nuovo dubbio... durante la fase di fermentazione è necessario tipo un frigorifero come suggeriscono molti di voi ? Perché io pensavo semplicemente di utiliZare la cantina che essendo sotto ad un condominio ha sempre una temperatura intorno ai 18/20 gradi... cosa mi consigliate ? Grazie 

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, BiScottiSH ha scritto:

Ciao a tutti ! Ho controllato la scadenza ed è indicato 30/11/19 quindi vado sicuro però leggendo le vostre risposte mi sorge un nuovo dubbio... durante la fase di fermentazione è necessario tipo un frigorifero come suggeriscono molti di voi ? Perché io pensavo semplicemente di utiliZare la cantina che essendo sotto ad un condominio ha sempre una temperatura intorno ai 18/20 gradi... cosa mi consigliate ? Grazie 

può andare bene anche 18/20° della cantina.. poi in futuro ti puoi organizzare diversamente!!

ps che stile è il kit?

Share this post


Link to post
Share on other sites
13 ore fa, baccomax ha scritto:

 Tre fenomeni entrano in gioco appena tiri via il fermentatore dal frigo..

-lo scuotimento.. come muovi il fermentatore la patina di lievito ai lati del fermentatore ritorna in circolo

- per convessione, appena le pareti del fermentatore iniziano a scaldare inizia un moto convettivo che rimette in circolo il lievito.

-ripartenza fondazza, il lievito sopito dal freddo sul fondo si risveglia come sale la temperatura.. e ripartono le bollicine dalla fondazza e ritorbida tutto.. ergo.. devi travasare appena apri il frigo.. altrimenti é stato tempo perso!!

Il secondo ed il terzo motivo che hai citato mi hanno convinto, travaserò a freddo, il primo non si pone perchè io travaso con il fermentatore dentro il frigo. Piuttosto, con il mosto treddo fare il primming con zucchero disciolto il acqua che verserò a circa 20° devo stare attento a girare il mosto più frequentemente per distribuire uniformemente lo zucchero?

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, baccomax ha scritto:

può andare bene anche 18/20° della cantina.. poi in futuro ti puoi organizzare diversamente!!

ps che stile è il kit?

Il mio kit è questo! 

66695CA0-4E7A-41B4-A99F-1A5109682A76.png

Share this post


Link to post
Share on other sites
47 minuti fa, LucioSantus ha scritto:

Il secondo ed il terzo motivo che hai citato mi hanno convinto, travaserò a freddo, il primo non si pone perchè io travaso con il fermentatore dentro il frigo. Piuttosto, con il mosto treddo fare il primming con zucchero disciolto il acqua che verserò a circa 20° devo stare attento a girare il mosto più frequentemente per distribuire uniformemente lo zucchero?

Metti prima la soluzione nel fermentatore vuoto, così già durante il travaso hai una prima miscelazione.., poi ti basterà una piccola girata all'inizio e un paio nel mentre..

Share this post


Link to post
Share on other sites
45 minuti fa, BiScottiSH ha scritto:

Il mio kit è questo! 

66695CA0-4E7A-41B4-A99F-1A5109682A76.png

Intendevo il barattolo.., quindi stando alla foto hai una lager ... ,Ok quella temperatura va bene.., se fosse stata una Weiss avresti dovuto alzare di qualche grado 23/24.

PS un consiglio spassionato... In futuro prevedi una tappatrice degna allo scopo:o

Edited by baccomax

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 minuti fa, baccomax ha scritto:

Metti prima la soluzione nel fermentatore vuoto, così già durante il travaso hai una prima miscelazione.., poi ti basterà una piccola girata all'inizio e un paio nel mentre..

Giusto, farò così.

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 minuti fa, baccomax ha scritto:

in futuro o prevedi una tappatrice degna allo scopo

Infatti mi sembra già di sentire volere tutto il corollario di santi...non so se è peggio il tappatore a martello o quello a due manici, che ho soprannominato il "tagliacolli":lol:...

Mi associo, spendi una ventina di euro e comprane una a colonna...

59 minuti fa, BiScottiSH ha scritto:

il mio kit è questo! 

Se è il kit di una lager sappi che uscirà un pò insolita come gusto perchè solitamente nei kit i lieviti sono tutti ad alta fermentazione, quindi o compri un lievito da bassa e fermenti a basse temperature oppure preparati ad una lager dal gusto non proprio in stile

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 4/6/2019 in 11:21 , BiScottiSH ha scritto:

 io pensavo semplicemente di utiliZare la cantina che essendo sotto ad un condominio ha sempre una temperatura intorno ai 18/20 gradi... cosa mi consigliate ? Grazie 

Ho fatto anch'io la mia prima cotta nelle tue stesse condizioni... va tranquillo... l'importante è non aver fretta di imbottigliare.

Ti consiglio però anch'io di prenderti la tappatrice a colonna

Share this post


Link to post
Share on other sites
46 minuti fa, matteo44 ha scritto:

tappatrice a colonna

però se una persona è particolarmente stressata.. l'idea di prendere a martellate una bottiglia di vetro potrebbe essere terapeutica..:lol::lol::blink:!

Share this post


Link to post
Share on other sites
6 ore fa, baccomax ha scritto:

però se una persona è particolarmente stressata.. l'idea di prendere a martellate una bottiglia di vetro potrebbe essere terapeutica..:lol::lol::blink:!

 :lol::lol::lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...