Sign in to follow this  
valeriospurio

Informazioni su cotta in "due tempi"

Recommended Posts

Buonasera a tutti,

avrei una domanda da porre ad utenti più esperti di me.

Secondo voi è possibile dividere una cotta in due fasi?

Avendo problemi di tempo mi chiedevo se fosse possibile fare macinatura, ammostamento e sparging il primo giorno e bollitura, raffreddamento ed inoculo lievito il giorno successivo.

Grazie in anticipo a chi potrà aiutarmi

Edited by valeriospurio

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non ho mai fatto alla grain, ma credo che sia improbabile come cosa

Share this post


Link to post
Share on other sites

L'ho visto fare da uno youtuber, però tieni conto che l'ammostamento arrivi a 68 gradi, poi di notte il mosto torna a 20 gradi e lo devi riportare a 100.

Non so se perdi in qualità, ma la somma del tempo sicuramente si

Share this post


Link to post
Share on other sites

Se devi fare una sour beer il sistema è perfetto...

A parte gli scherzi te lo sconsiglio totalmente. Ti esponi a enormi rischi di infezione: il mosto è un alimento ideale per una valanga di batteri e lieviti selvaggi. Ti puoi ritrovare il giorno dopo con off-flavours e ph crollato, costretto a buttare via tutto. Considera poi (anche se questo è il male minore) che se non fai il mash-out qualche enzima continua tranquillamente la sua attività e ti cambia completamente la fermentabilità del mosto (è quello che fanno nelle distillerie, dove il mosto non viene bollito - e a volte nemmeno filtrato dopo il mashing! - ma subito raffreddato e inoculato di lievito in modo che durante la fermentazione le amilasi continuino a lavorare).

Se hai poco tempo ci sono altri sistemi: ad esempio Brew-in-a-Bag oppure rapporto acqua:malto in ammostamento molto elevato (5:1) in modo da ridurre lo sparging al minimo (dato che la filtrazione è di solito lo step che porta via più tempo, già questo ti aiuta).

 

(Questa domanda è stata fatta più volte nel corso degli anni su diversi forum americani, con risposte che vanno da : "Vai tranquillo, si può fare, non succede niente!" a "il mosto sapeva di vomito anche dopo averlo bollito per due ore..". Vedi tu, io non rischierei..)

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 18/4/2019 in 19:30 , valeriospurio ha scritto:

Buonasera a tutti,

avrei una domanda da porre ad utenti più esperti di me.

Secondo voi è possibile dividere una cotta in due fasi?

Avendo problemi di tempo mi chiedevo se fosse possibile fare macinatura, ammostamento e sparging il primo giorno e bollitura, raffreddamento ed inoculo lievito il giorno successivo.

Grazie in anticipo a chi potrà aiutarmi

Se vuoi risparmiare tempo inizia a fare un giorno la macinatura che richiede già un bel po di tempo se utilizzi un mulino homemade o cmq richiede impegno anche con un mulino ad hoc, ed il secondo giorno dall'ammostamento all'inoculo tutto di fila. Personalmente faccio così, mai spezzato il processo come hai chiesto tu e ne lo consiglierei.

Share this post


Link to post
Share on other sites
On 4/26/2019 at 1:20 PM, Francesco mvef said:

Se vuoi risparmiare tempo inizia a fare un giorno la macinatura che richiede già un bel po di tempo se utilizzi un mulino homemade o cmq richiede impegno anche con un mulino ad hoc, ed il secondo giorno dall'ammostamento all'inoculo tutto di fila. Personalmente faccio così, mai spezzato il processo come hai chiesto tu e ne lo consiglierei.

Faccio così pure io, in aggiunta metto l'acqua nella pentola la sera con la lolla di riso, la mattina mi alzo e accendo l'impianto che essendo automatizzato mi permette di sdraiarmi sul divano e controllarlo dal cellulare...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ma insomma, fate la birra col bimby... col cellulare,  non ce ne piu' uno che gira na paletta, ma avete paura di scottarvi ???..... ebbastaaaaaaaaaaaaaa :lol::lol::lol:

  • Haha 1

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 18/4/2019 in 14:30 , valeriospurio ha scritto:

Buonasera a tutti,

avrei una domanda da porre ad utenti più esperti di me.

Secondo voi è possibile dividere una cotta in due fasi?

Avendo problemi di tempo mi chiedevo se fosse possibile fare macinatura, ammostamento e sparging il primo giorno e bollitura, raffreddamento ed inoculo lievito il giorno successivo.

Grazie in anticipo a chi potrà aiutarmi

Certamente si, lo faccio quando non ho il tempo di fare tutto nello stesso giorno. Anche l'inoculo lo puoi rimandare al giorno successivo, conservando la birra in fermentatore chiuso e con  gorgogliatore  in frigo ad una T. intorno ai 24°C, e la macinatura se la fai qualche giorno prima e la conservi ben chiusa, non darà nessun problema. Come vedi la cotta te la puoi programmare secondo le tue esigenze.

Edited by miomao_felix

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 19/4/2019 in 17:12 , P74 ha scritto:

Se devi fare una sour beer il sistema è perfetto...

A parte gli scherzi te lo sconsiglio totalmente. Ti esponi a enormi rischi di infezione: il mosto è un alimento ideale per una valanga di batteri e lieviti selvaggi. Ti puoi ritrovare il giorno dopo con off-flavours e ph crollato, costretto a buttare via tutto. Considera poi (anche se questo è il male minore) che se non fai il mash-out qualche enzima continua tranquillamente la sua attività e ti cambia completamente la fermentabilità del mosto (è quello che fanno nelle distillerie, dove il mosto non viene bollito - e a volte nemmeno filtrato dopo il mashing! - ma subito raffreddato e inoculato di lievito in modo che durante la fermentazione le amilasi continuino a lavorare).

Se hai poco tempo ci sono altri sistemi: ad esempio Brew-in-a-Bag oppure rapporto acqua:malto in ammostamento molto elevato (5:1) in modo da ridurre lo sparging al minimo (dato che la filtrazione è di solito lo step che porta via più tempo, già questo ti aiuta).

 

(Questa domanda è stata fatta più volte nel corso degli anni su diversi forum americani, con risposte che vanno da : "Vai tranquillo, si può fare, non succede niente!" a "il mosto sapeva di vomito anche dopo averlo bollito per due ore..". Vedi tu, io non rischierei..)

Eeh si, l'infezione è pronta li con la P38  per colpire i mosti, quei poveri sprovveduti, ma poi ci pensa il Boil ad appianare tutto!

Il boil il giorno successivo  lo faccio ogni qualvolta ne ho la necessità  e sempre assolutamente senza problemi. Poi se sbagli qualcosa, anche facendola nello stesso giorno potresti fare un qualcosa di stomachevole.

Ma se fa i'ammostamento completo, come fa a non fare il Mash-out?

Poi quello che fanno le distillerie è un'altro discorso..

 

Edited by miomao_felix

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 28/4/2019 in 20:22 , morrison ha scritto:

Ma insomma, fate la birra col bimby... col cellulare,  non ce ne piu' uno che gira na paletta, ma avete paura di scottarvi ???..... ebbastaaaaaaaaaaaaaa :lol::lol::lol:

Condivido pienamente, ma consolati, ci sono io!  La faccio sempre alla primitiva, senza nessun accrocco automatizzato, solo pentola elettrica, pentola per il boil, Pid per gestire il mash e Termostato STC 1000 per il fermentatore e.... molto divertimento!

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 hours ago, miomao_felix said:

Condivido pienamente, ma consolati, ci sono io!  La faccio sempre alla primitiva, senza nessun accrocco automatizzato, solo pentola elettrica, pentola per il boil, Pid per gestire il mash e Termostato STC 1000 per il fermentatore e.... molto divertimento!

primitiva mica tanto.... pentola elettrica, pid e STC 1000....

ho iniziato a fare birra sul gas accendendo e spegnendo il gas a mano, non c'era modo di riprodurre la stessa birra, di garantire il rispetto degli step.

Chi con il BIAP, chi con il PID, chi con altro, ma alla primitiva non lo fa quasi più nessuno...

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 1/5/2019 in 10:56 , -berghem ha scritto:

primitiva mica tanto.... pentola elettrica, pid e STC 1000....

ho iniziato a fare birra sul gas accendendo e spegnendo il gas a mano, non c'era modo di riprodurre la stessa birra, di garantire il rispetto degli step.

Chi con il BIAP, chi con il PID, chi con altro, ma alla primitiva non lo fa quasi più nessuno...

Bada che il pid lo devi gestire step per step e l'STC 1000 non è certo il massimo della tecnologia, infatti anche questo va gestito manualmente e non è altro che un complemento al termostato del frigo. Poi la pentola elettrica, siamo sulla stessa direzione del gas che uso solo in boil per motivi di sicurezza. Comunque le mie prime esperienze non comprendevano nemmeno questo  minimo di tecnologia. Ueeeh, ma siamo nel 2019!

 

Edited by miomao_felix

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 18/4/2019 in 14:42 , Cristi4n ha scritto:

Non ho mai fatto alla grain, ma credo che sia improbabile come cosa

Certo che si può fare!

 

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 26/4/2019 in 08:20 , Francesco mvef ha scritto:

Se vuoi risparmiare tempo inizia a fare un giorno la macinatura che richiede già un bel po di tempo se utilizzi un mulino homemade o cmq richiede impegno anche con un mulino ad hoc, ed il secondo giorno dall'ammostamento all'inoculo tutto di fila. Personalmente faccio così, mai spezzato il processo come hai chiesto tu e ne lo consiglierei.

E perché no?

Si può fare, si può fare!:P;)

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now
Sign in to follow this