Recommended Posts

Spesso per chi fa birre in casa la temperatura è un fattore molto limitante, io mi sono dotato di un vecchio frigorifero una cintura riscaldate e un itc308 ma lo spazio è comunque poco per i miei progetti. Mi assicura una produzione tutto l anno ma non continua per via della maturazione in bottiglia. 

Mi chiedevo se è possibile SENZA COMPROMETTERE O ROVINARE IL MOSTO abbassare la temperatura gradualmente da 18-24 a 4-6 e fermare una fermentazione per farla riprendere dopo un paio di settimane rialzano la temperatura

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non mi sembra una buona idea..! A parte il fatto che non specifichi a che punto della fermentazione!! Winterizzando precipita tutto sul fondo, rialzando poi la T torna tutto in circolo.. ma nel frattempo hai sottoposto i lieviti a stress termico per poi farli ripartire..! Questa operazione si fa a fine fermentazione!!

Ma perché vuoi fare ciò?  Rimanda la cotta se vuoi carbonare nel frigo.. 

Edited by baccomax

Share this post


Link to post
Share on other sites

Potrei lasciare le bottiglie in maturazione fuori ma ci sarebbe comunque lo stesso balzo di temperatura 

Share this post


Link to post
Share on other sites
9 ore fa, Clo ha scritto:

Spesso per chi fa birre in casa la temperatura è un fattore molto limitante, io mi sono dotato di un vecchio frigorifero una cintura riscaldate e un itc308 ma lo spazio è comunque poco per i miei progetti. Mi assicura una produzione tutto l anno ma non continua per via della maturazione in bottiglia. 

Mi chiedevo se è possibile SENZA COMPROMETTERE O ROVINARE IL MOSTO abbassare la temperatura gradualmente da 18-24 a 4-6 e fermare una fermentazione per farla riprendere dopo un paio di settimane rialzano la temperatura

Capisco che vorresti far maturare le bottiglie di due cotte diverse nello stesso momento per guadagnare tempo, ma non credo sia una soluzione valida, anche perché in qualche modo, come ha detto bacco, potresti compromettere una delle due cotte

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Clo ha scritto:

Potrei lasciare le bottiglie in maturazione fuori ma ci sarebbe comunque lo stesso balzo di temperatura 

Le bottiglie una volta chiuse stanno al sicuro, se non stanno sotto i 12/13° comunque carboneranno, magari in piu tempo ma l'attività dei lieviti non la fermerai!! Ovvio l'ideale sarebbero 18/20° x 2/3settimane!!

Share this post


Link to post
Share on other sites
3 ore fa, Clo ha scritto:

Potrei lasciare le bottiglie in maturazione fuori ma ci sarebbe comunque lo stesso balzo di temperatura 

non è una buona idea, ci vuole un ambiente a temperatura più costante possibile (se quella di maturazione meglio ancora) e lontano dal sole, l'esterno non è molto consigliabile.

Edited by Francesco mvef

Share this post


Link to post
Share on other sites
8 ore fa, Clo ha scritto:

Potrei lasciare le bottiglie in maturazione fuori ma ci sarebbe comunque lo stesso balzo di temperatura 

Concordo sul rischio di congelare la fermentazione, non è detto che poi riparta e con quale efficacia.

Il polistirolo per edilizia ci viene in aiuto, ed anche i fili per riscaldare i terrai. Una piccola camera di maturazione (coibentando uno scaffale di una scaffaliera, un contenitore/baule per attrezzi da giardino, una piccola struttura in legno di 80 100 ltr dove le pareti sono in polistirolo 3/4 cm) non credo in possibile da realizzare. Ma ancora piu semplicemente per problemi di spazio e soprattutto di affollamento cotte, ho fatto maturare una cotta (una due barattoli di Abazia " della breferm commissionatami quindi fuori dal mio programma produttivo) in una vaschetta rettangolare rossa da 70 ltr, dove avevo messo le bottiglie e acqua fino a 3 cm dal tappo, riscaldandole con un elemento riscaldante per acquari. Collegato ad un termostato STC1000  e dimenticato a 20 C° per 3 settimane. Testata la settimana scorsa tutto okey (anche se per quella birra 3 settimane sono nulla), esente da difetti ma ancor troppo acerba. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie per i consigli comunque chiedevo perché mi si è rotta la cintura riscaldate e in camera di fermentazione non ci sono mai più di 16/17 gradi la cantina oscilla tra i 10 di notte e i 18 di giorno e pensavo di far maturare la birra a questa temperatura. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

un paio di coperte pesanti e riduci almeno un po lo sbalzo. non so che birra tu stia facendo di preciso e che temperatura sia richiesta in modo ottimale ma se è un'alta fermentazione sei abbastanza giù di temperatura.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Vabbè io sto facendo una tripel ma la farò maturare 4 5 mesi un paio di settimane a 20 gradi e il resto in cantina con sbalzi non indifferenti

Share this post


Link to post
Share on other sites

Create an account or sign in to comment

You need to be a member in order to leave a comment

Create an account

Sign up for a new account in our community. It's easy!

Register a new account

Sign in

Already have an account? Sign in here.

Sign In Now