Stefano87

Christmas Beer

Recommended Posts

Ti ringrazio P74 , per i consigli,  soprattutto per il discorso di non raffreddare lo starter  sé si usa lieviti belga , non lo sapevo , pensavo che semplicemente lasciandolo poi fuori dal frigo qualche ora , (buttando la parte liquida maggiore ) arrivasse a temperatura ambiente senza stressare troppo i lievito ...

Meglio così,  la.prox volta faro così. 

Credevo che i liquido dello starter si buttasse via per evitare off flavous prodotti dallo starter nella birra.

Per quanto riguarda il calcolo cellule lievito , so' che è veramente compilato , ho usato un calcolatore di  quelli on-Line (mi sembra Mr Malt o simile)..

È mi dava , come numero cellule necessarie tipo 187 .. (Nn ricordo preciso)

E che con uno starter 1,5 L , sarei arrivato  intorno a 200 mil , quindi pensavo che potesse essere ok..

Cmq grazie per i consigli , molto utili , è  da poco che faccio birre allgrain ed la seconda con liquido.. 

 

 

 

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
6 ore fa, P74 ha scritto:

Se però usi un ceppo belga, abituato a lavorare a T estreme, come in una Saison o anche nella tua Christmas, io prima lo assaggerei e valuterei al momento).

... e cosa si deduce assaggiandolo  !?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Per Morrison: si dice di buttare via la parte liquida perché lo starter si fa fermentare senza controllo della temperatura, quindi si può immaginare che in un appartamento si arrivi anche a 24-26°C. Per molti ceppi di lievito queste T sono troppo alte e molto probabilmente svilupperanno off-flavours (intendo quantitativi eccessivi di alcoli superiori ed esteri). I lieviti belga invece sono usati normalmente a temperature molto elevate. Finito lo starter lo si può assaggiare e valutare se buttare via il liquido oppure se inoculare tutto nel fermentatore, perché è probabile che il suo gusto non sia così negativo o così lontano dal profilo che vogliamo nella birra finita. E' solo per semplificare il processo e non buttare via birra, tutto qua.

Per Stefano87: non devi raffreddare lo starter solo se lo fai non per riprodurre il lievito ma per inocularlo al massimo vigore. Gli sbalzi di temperatura causano sempre un notevole stress e possono causare la morte di molte cellule, esattamente l'opposto di quello che volevi raggiungere. Se invece fai uno starter / propagazione (quindi con un minimo di 2 litri), puoi raffreddarlo tranquillamente per farlo depositare. Qualche cellula morirà ma avendo raddoppiato la popolazione sei comunque a posto. Non volevo però crearti troppe paranoie: come ho detto molte volte con una sola busta la fermentazione si conclude senza problemi. Se fai birre complesse e particolari come la Christmas, ad alta gradazione, compra 2 buste e togliti tutti i pensieri. 8-10 euro in più non sono pochi ma per una birra speciale li valgono tutti.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Figurati, pubblico apposta per imparare e condividere opinioni. .

I consigli sono.ben accerti! :lol:

Già che ci sono  , siccome è la prima volta che faccio questo tipo di birra , e le info sono poche ...

Nella ricetta dice di farla.maturare 4/6 mesi in bottiglia. .

Secondo voi basta oppure è meglio 1/2 mesi in più per maturare?

Grazie 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
4 ore fa, Stefano87 ha scritto:

Secondo voi basta oppure è meglio 1/2 mesi in più per maturare? 

Il segreto è non stargli sempre addosso, cosi' che qualche bottiglia possa arrivare oltre le maturazioni consigliate e farti  capire come possa diventare .

...ma il vero segreto è quello d brassare altre birre altrimenti non potrai mantenere il 1° segreto :lol:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, P74 ha scritto:

Per Morrison: si dice di buttare via la parte liquida perché lo starter si fa fermentare senza controllo della temperatura, quindi si può immaginare che in un appartamento si arrivi anche a 24-26°C. Per molti ceppi di lievito queste T sono troppo alte e molto probabilmente svilupperanno off-flavours (intendo quantitativi eccessivi di alcoli superiori ed esteri). I lieviti belga invece sono usati normalmente a temperature molto elevate. Finito lo starter lo si può assaggiare e valutare se buttare via il liquido oppure se inoculare tutto nel fermentatore, perché è probabile che il suo gusto non sia così negativo o così lontano dal profilo che vogliamo nella birra finita. E' solo per semplificare il processo e non buttare via birra, tutto qua.

Grazie P, normalmente faccio starter in casa a 19/20° e non penso che 2 lt possano scaldare molto, nei mesi piu' caldi lo metto in camera di fermentazione, preferisco pero' decantarlo per non allungare il mio mosto..2 lt su 20 si sentono ehh.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

È  vero Morrison! :lol::lol::D

Confido nei mesi d'attesa , magari mi scordo di averla!

Sennò è la fine!

:lol::lol::lol:

Poi ovviamente sto' già pensando alla prox birra da fare a breve! (Molto presto! )B):D

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ragazzi Mi sa che ho un problema....:(

Dopo una settimana che fermenta (5 giorni di fila gorgogliava spedita) , ho misurato la densità..

mi da 1.010 OG 1.061 (FG prevista da calcolo birra 1.016) , ho anche guardato dentro (sò che nn si dovrebbe fare però ho pensato subito a qualche infezione ) non ho visto nulla di strano, anzi qualche segno di fermentazione..

(temperature tenute ok) 

il campione preso aveva un gusto normale...

Forse è lo zucchero candito che lo deve sempre "digerire" per bene..

Secondo voi va bene?

Magari aspettando fine fermentazione ?

Speriamo bene..

Grazie

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

fammi capire .. ti stai preoccupando perchè il tuo lievito ha attenuato piu del dovuto???

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

in futuro preoccupati del contrarioB)!!! la vitalità dei lieviti riportata sulle schede techine dei produttori sono teoriche... alcuni saranno belli vivi altri semidefunti!!! mi è capitato di birrificare in due fermentatori identici contemporaneamente.. stessi lieviti, temperature, mosto, eppure due risultati diversi come tempi e attenuazioni!! parliamo sempre di organismi viventi

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Menomale , era già preoccuparto!

6 punti in meno mi sembravano un enormita'

Si vede che ha fermentato in fretta..

Cmq aspetto i canonici 10 giorni con densità stabile per imbottigliare..

Grazie!:D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
28 minuti fa, Stefano87 ha scritto:

Menomale , era già preoccuparto!

6 punti in meno mi sembravano un enormita'

Si vede che ha fermentato in fretta..

Cmq aspetto i canonici 10 giorni con densità stabile per imbottigliare..

Grazie!:D

i canonici 10gg non sono canonici manco per niente!!! prima riuscite a togliervi il dogna dei giorni prefissati e prima entrerete in sintonia con la fermentazione....!! lo decide il lievito quando è finita... calcola che a 10gg misuro la prima volta e faccio il primo travaso!!! poi x l'imbottigliamento si vedrà:ph34r:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Certo bacco , i tempi Nn sono precisi , mi baso sulla densità,  misurando più volte se dopo 2 sett rimane uguale ..coold crashr ,  travaso e imbottiglio

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora