Accedi per seguirlo  
Baffalo

MASH 150lt

Recommended Posts

Ciao a tutti,

io e il mio socio stiamo costruendo un impianto a 3 tini (70lt sparge 150mash e 100boil) per produrre circa 80lt di ogni tipologia di birra. Abbiamo dei dubbi sulla pentola di mash: sicuramente sarà riscaldata con un fornellone ma come mantenere la temperatura costante e com mescolare/ricircolare? Vi elenco le possibile alternativa a cui abbiamo pensato con i relativi dubbi. n.b nel rims si muove il mosto ma non le trebbie.

 

- filtro halo + rims per ricircolo e mantenimento temperatura (paura che le trebbie ferme sul fondo si brucino quando è acceso il fornello)

- doppio fondo + rims per ricircolo e mantenimento temperatura (stessa paura ma con la farina che passa sotto)

- filtro halo / doppio fondo + pale motorizzate (come mantengo stabile la temperatura? Il fornello può essere attaccato ad un termostato? Se invece metto dentro il mosto una resistenza che si accende solo per stabilizzare la temperatura? Le trebbie si brucerebbero a contatto con essa? Quale filtro?)

 

E' un argomento non facile, confido che possiate aiutarmi, esperti o meno con qualsiasi tipo di osservazione.

Cordiali saluti

Baffalo!

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Baffalo, anch'io sto costruendo un impianto a 3 tini, sto aspettando che mi arrivino le pentole. Nel mio caso la pentola di mash è da 75 litri, anch'io avevo i tuoi stessi dubbi e per ora la soluzione verso cui sono orientato è questa: pentola coibentata con rotolo in sughero da 4 mm + pannello termorifrangente, per tutta la durata del mash dovrebbe tenere la T abbastanza stabile, pale motorizzate autocostruite e azionate con motore usato di tergicristallo (ho un amico homebrewer che lavora in un'officina specializzata in lavorazioni in acciaio, quindi tornire le pale non sarà un problema) e filtro Halo. Sulla pentola applico un pozzetto porta sonda per rilevare la T durante il mash, se dovesse abbassarsi accenderò il fornello fino a quando non si riassesta. Ovviamente ogni impianto ha le sue particolarità, quindi solo dopo averlo messo in moto e dopo qualche cotta saprò come gestire al meglio le temperature di mash.

Il 4/12/2018 in 16:38 , Baffalo ha scritto:

Il fornello può essere attaccato ad un termostato?

 

Per controllare l'accensione/spegnimento di un bruciatore a gas devi dotarlo di fiamma pilota + elettrovalvola, a quel punto può essere comandato da un PID o anche da un semplice STC-1000. Automatizzi di più l'impianto ma non è una soluzione tanto economica, soprattutto se non hai dimestichezza in materia fai assemblare il tutto da un'idraulico, col gas non si scherza :ph34r:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io ho messo un video nella sezione fai da te. Uso 3 tini, scaldo con resistenze elettriche, che vengono accese o spente tramite relè, i relè sono azionati da un software che ho scritto io (sono informatico) il tutto gira su unraspberry (micro controllore da 30 euro).

Come il PID sotto una certa temperatura si accendono le resistenze, sopra una temperatura si spengono. rispetto al PID c'è maggior controllo, ad esempio la pentola di sparge riscalda solo se la resistenza di Mash è spenta (altrimenti mi salta la corrente in casa), inoltre il software comanda accensione e spegnimento della pompa.

 

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 4/12/2018 in 16:38 , Baffalo ha scritto:

- doppio fondo + rims per ricircolo e mantenimento temperatura (stessa paura ma con la farina che passa sotto)

é la soluzione migliore, come dice  Berghem controllato da un PID

 

Il 4/12/2018 in 16:38 , Baffalo ha scritto:

filtro halo / doppio fondo + pale motorizzate (come mantengo stabile la temperatura?

Se coibenti non hai bisogno di mantenere la temperatura, con quei volumi l'inerzia è alta, ma per usare il doppio fondo devi prevedere di scendere sotto con le pale, meglio l'halo in questo caso.

 

Il 5/12/2018 in 18:14 , Jimmy ha scritto:

pale motorizzate autocostruite e azionate con motore usato di tergicristallo

Vuoi far girare  oltre  10 kg di grani ad un motore tergicristallo ?.... Avrà vita corta !!!:ph34r:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
8 ore fa, morrison ha scritto:

Vuoi far girare  oltre  10 kg di grani ad un motore tergicristallo ?.... Avrà vita corta !!!:ph34r:

Per ora farò cotte "canoniche" da 23 litri quindi non avrò tutti quei grani in mash, ma guarda che come motore è abbastanza potente e soprattutto con i giri giusti, ho visto varie dimostrazioni su internet anche con cotte maggiori di 23 litri e lavorava bene, l'importante e azionarlo quando c'è ancora solo l'acqua e aggiungere i grani a poco a poco, se lo azioni con l'impasto già fatto sforza, ma è normale. Quando poi si romperà pazienza, troverò un'altra soluzione :P Per ora i motori 220v che ho visto su alcuni siti hanno prezzi un po' alti dato che ho fatto una bella spesa per il resto dell'impianto. Tu che motore usi o mi consiglieresti?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 ore fa, morrison ha scritto:

Vuoi far girare  oltre  10 kg di grani ad un motore tergicristallo ?.... Avrà vita corta !!!:ph34r:

Non sottovalutare ll lato oscuro della forza dei tergicristalli.. l'importante è non impostare l'intermittenza:lol:, solo servirà un potenziometro per la regolazione della velocità!! a 12v piu potente cè solo il motorino di avviamento.. ma credo sia un tantino troppo potente:ph34r:!:blink:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Guarda che  io lo sto' usando nel mio impianto, ma quanto uso 7 kg di malto  con rapporto  3,3 lt/kg  lui  un po li sente.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
43 minuti fa, morrison ha scritto:

Guarda che  io lo sto' usando nel mio impianto, ma quanto uso 7 kg di malto  con rapporto  3,3 lt/kg  lui  un po li sente.

Perché è sensibile:lol::o!!! Hai usato un riduttore meccanico oppure un potenziometro x ridurre la velocità??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

No, semplicemente un alimentatore per pc e trovata la giusta combinazione di velocita' sul motorino.

Per chi non lo sapesse il tergicristalli deve essere  del parabrezza perchè il tergilunotto fa solo mezza corsa.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Signori è un piacere vedere che si è accesa una dicussione produttiva in questo post, vi ringrazio tutti per questo.

Però io e il mio socio abbiamo deciso di fare un impianto HERMS! Tenere ferme le trebbie e allontanare tutte le fonti di calore dalla pentola di mash ci piace assai come concetto.

Ciò che stiamo cercando di capire è come deve essere la pompa per il ricircolo del mosto (dalla pentola di mash alla serpentina inox immersa nella pentola di sparge, dove ci sarà un fornello per fare i salti di temperatura e una resistenza+termostato per tenerla costante).

Consigli sulla pompa??? Stiamo parlando di mash dai volumi di 100lt di media.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non ho dimestichezza con  queste procedure ma mi sembra abbastanza  contorta, trasportare il mosto ogni step di temperatura, vi siete informati se è  una prassi  in uso ?

 Cmq per una Pompa seria  per certi volumi penso ci voglia una Topsflo TD5, costicchia ma risolve ogni problema.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo