Accedi per seguirlo  
Jimmy

Utilizzo del Comet in aroma?

Recommended Posts

Ciao a tutti, dopo una pausa brassicola e dal forum di qualche mese, causa lavoro ed anche climatico, son pronto a ricominciare con le cotte quindi eccomi di nuovo qua. :D

Abbiamo raccolto dal nostro mini luppoleto qualche etto di Cascade e di Comet che son già stati essiccati e pronti all'uso, ovviamente non abbiamo fatto delle analisi quindi non conosco le proprietà varie del luppolo, anche se il profumo dei coni è veramente buono.

Vorrei provare in una cotta il Comet che è principalmente da amaro, ma non conoscendo il valore di alfa acidi non posso andare a provarlo così a caso, quindi vi chiedo se secondo voi potrei utilizzarlo come aroma in gittata a 0 minuti o addirittura in dry hopping. 

Potrebbe starci come esperimento? In una IPA è azzeccato come stile?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Direi di si, ma senza  conoscere gli AA anche aggiungendo a 0 minuti un po' di estrazione  l'avrai ugualmente,

Prova  in Hop stand, cioè a fine bollitura aspetta 10 minuti e fai la gittata  a  85 °C, ( se riesci a mantenerla per 20 minuti è meglio) a quella T. non avviene isomerizzazione ma l'aroma è assicurato.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ok, quindi se ho capito bene dovrei fare la gittata a 85 °C tenendo questa temperatura per 20 minuti e poi procedo con raffreddamento e whirpool?

Utilizzare questi luppoli coltivati in DH secondo te invece è una cosa possibile? Nel senso, si potrebbe ottenere un risultato apprezzabile o non mi resta che provare e vedere cosa ne esce?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
27 minuti fa, Jimmy ha scritto:

Ok, quindi se ho capito bene dovrei fare la gittata a 85 °C tenendo questa temperatura per 20 minuti e poi procedo con raffreddamento e whirpool?

Yessaaaaa !!!

Per il DH mi asterrei, visto che ha un discreto erbaceo tra le catratteristiche,se propio vuoi non superare i 3/4 giorni

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ok grazie mille Morrison! Penso che comunque in qualche cotta azzarderò anche un DH, la tentazione di provare questi luppoli fatti in casa è troppo forte! :ph34r:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Domanda forse stupida... il luppoli cosi raccolti non devono essere trattati prima di mettere i DH? Ovvero non si rischia di infettare?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Son stati fatti seccare e ora son messi sottovuoto in freezer, eventuali batteri quindi son già eliminati. Quale sarebbe il rischio di infezione? 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non lo so!! Infatti la mia era una domanda informativa!!, la mia perplessità nasce dal fatto che i luppoli in fase di boil si sterilizzano bollendo, mentre quelli raccolti non possono contenere dei contaminanti??? Da ignorante al riguardo magari pensavo che i coni venissero in qualche modo trattati... quindi basta solo l'essiccazione... al sole o in forno ad una certa T°?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

L'essicazione basta e avanza, non ci sono controindicazioni o contaminanti (?) . Già di per sé il luppolo ha un'alta carica antibatterica, dato che è noto che fu usato in principio nella birra come conservante. 

L'importante è non seccarlo al sole, i raggi UV compromettono e distruggono la luppolina e quindi di conseguenza tutte le proprietà più importanti del luppolo per l'utilizzo che dovremmo farne noi. 

C'è chi secca anche in forno e lo fa in poche ore, io personalmente preferisco essiccare in un luogo buio e ventilato con temperatura controllata sui 40 °C. In 2 - 3 giorni ho finito un ciclo. 

Orientativamente deve esserci una riduzione dell'umidità del cono fino al 20 % del peso originale. Se raccolgo 1 kg di luppolo fresco, più o meno dovrò arrivare sui 200 gr di prodotto secco. 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
26 minuti fa, Jimmy ha scritto:

L'essicazione basta e avanza, non ci sono controindicazioni o contaminanti (?) . Già di per sé il luppolo ha un'alta carica antibatterica, dato che è noto che fu usato in principio nella birra come conservante. 

L'importante è non seccarlo al sole, i raggi UV compromettono e distruggono la luppolina e quindi di conseguenza tutte le proprietà più importanti del luppolo per l'utilizzo che dovremmo farne noi. 

C'è chi secca anche in forno e lo fa in poche ore, io personalmente preferisco essiccare in un luogo buio e ventilato con temperatura controllata sui 40 °C. In 2 - 3 giorni ho finito un ciclo. 

Orientativamente deve esserci una riduzione dell'umidità del cono fino al 20 % del peso originale. Se raccolgo 1 kg di luppolo fresco, più o meno dovrò arrivare sui 200 gr di prodotto secco. 

ok !! chiarissimo.

a livello di produzione come ti sta andando?? ho sentito che nel mese scorso dalle tue parti è venuto giu di tutto!! spero non ti abbia recato danno:huh:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho già raccolto tutto quello che c'era, la produzione quest'anno è stata scarna ma era prevedibile dato che son piante al primo anno, quindi devono adattarsi al terreno e formare bene l'apparato radicale. Son comunque contento perché nonostante alcuni errori dati dalla nostra inesperienza iniziale e dalla messa a dimora molto tardiva siamo riusciti a mandare avanti quasi tutte le piante e nonostante una bassa quantità, la qualità sembra buona a giudicare dal profumo.

Dalle mie parti è stata un'estate molto piovosa ma per fortuna danni non ce ne ha fatto, anzi l'acqua ci ha aiutato in alcuni periodi in cui per vari motivi non potevamo garantire un'irrigazione regolare :D

Se fossimo riusciti a dare acqua in modo più costante, son sicuro che avremmo avuto coni molto più grandi e avremmo almeno raddoppiato il raccolto, ma per quest'anno va bene anche così, ora l'importante è vedere il risultato finale :lol:

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo