Accedi per seguirlo  
Stefano87

Primo All Grain

Recommended Posts

Buonasera a tutti! :D

Mi chiamo Stefano , da poco sono entrato nel mondo della "Homebrew".

Ho fatto due cotte , una con un kit base , per provare , successivamente ho fatto un kit  (E+G) , con Buoni risultati.

Dopo essermi un informato un pò , ho deciso di provare la mia prima All Grain.

In un famoso libro di Davide Bertinotti (tra l'altro molto bello e utile) , ho trovato una ricetta che mi piacerebbe provare...

Si tratta di una BELGIAN BLONDE , vi riporto la ricetta:

Litri realizzati: 18 L               Malto Pils: 4400 g

Gravità iniziale: 1,055          Fiocchi di Frumento: 300 g 

Gravità finale: 1,013            Malto carahell: 225 g

Alcol: 5,6%                          Stiryan Goldings 54 g  5% AA   60 min

Amaro (IBU): 42                  EK Goldings: 32 g  5% AA       10 min

                                            Lievito Wyest 3522

Siccome per il momento non ho una pentola da 30L , ma una da 20L ..

Qualcuno mi potrebbe calcolare la ricetta per 15L?

So che ci sono molti programmi per PC che lo fanno , ma non sono molto pratico.:lol:

Ultima domanda : nella ricetta come Lievito usa uno Wyest 3522 , non ho mai usato lieviti liquidi , sò che hanno bisogno di alcune attenzioni in più (starter)..

Qualcuno mi sa suggerire un Lievito Secco per questa ricetta (belga)?

Vi ringrazio in anticipo tutti.

 Se ho scritto qualcosa di sbagliato ,mi scuso , ma è la prima volta che scrivo qualcosa sul forum.

 

Grazie e buona Bevuta! 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Stefano, io invece uso Brewplus, lo devi scaricare  ma non serve l'istallazione, è molto intuitivo e dopo aver fatto la ricetta originale c'è un tasto con la scritta "scala a..." e serve proprio per rapportare i volumi con gli ingredienti, lo trovi sotto il tasto dell'efficienza.

Un lievito secco che mi sento di consigliarti è il BE-256, grande attenuatore, oppure il T-58 per una birra piu' speziata.

Entrambi hanno bisogno di un controllo della temperatura, soprattutto i primi 3/4 giorni, altrimenti.. ...ciao !:ph34r:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie mille  Morrison! 

Lo proverò senz'altro. .

Per i lieviti che mi hai consigliato. ..

Questa ricetta dice.. fermentatore 21/22 °C , poi bottiglia 2 sett a 20-25 °C  ed infine "luogo fresco" per 6 sett.

Dici che va bene oppure hanno bisogno di temperature diverse?

Grazie.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Scusate se sono un po' insisente :lol:

Mi è venuto un dubbio, argomento già trattato in da molti...

Io.ho.fermentatori da 32 litri (usati sempre per i classici 23 L)..

Li posso usare per 15 litri oppure è troppo alto il riscio infezioni ecc ecc?

Grazie.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
22 minuti fa, Stefano87 ha scritto:

Scusate se sono un po' insisente :lol:

Mi è venuto un dubbio, argomento già trattato in da molti...

Io.ho.fermentatori da 32 litri (usati sempre per i classici 23 L)..

Li posso usare per 15 litri oppure è troppo alto il riscio infezioni ecc ecc?

Grazie.

Non rischi l'infezione!!! Ma una maggiore ossidazione... ovvero il mosto in fermentazione produce co2 che crea una saturazione all'interno del fermentatore, piu spazio vuoto cé e piu tempo impiegherà a riempirlo e quindi lasciando la superficie del mosto a contatto con l'ossigeno x piu tempo, tutto qua!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A 22°  l'S-04 tira fuori unn fruttato stile macedonia, vedi tu !.... le altre temperature sono standard

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Sono fuso, ho scritto S-04 pensando ad un posto di poco prima:D

 il BE puoi farlo partire da 20/21   per  3/4 giorni poi alzi gradualmente fino a 25

 Col il T-58 non ci si legge, l'unico che conosco che lo ha domato su una Tripel è partito  da 19° per 4/5 gg poi gli ha strizzato le  balls fino a 27:ph34r:

 è importante partire cauti cmq.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ci mancherebbe , grazie per tutti i consigli!:lol:

Ho usato il programma che mi hai consigliato Brewplus , davvero molto bello , ho fatto come mi aoi consigliato , con la scala..

Mi ha calcolato questo:     (15L)

Malto Pils: 3667 gr    Fiocchi di Frumento: 250 gr Malto carahell: 188 

Luppoli :  Stiryan Goldings : 45 gr   EK Goldings: 27 gr 

Dici che ha calcolato bene , oppure c'è qualche cosa da cambiare?

grazie

 

Modificato da Stefano87

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Hai ragione Morrison..:)

Ma invece una cosa che non ho mai trovato 

Entrambi i lieviti secchi 

Hanno bisogno di uno stater o idratazione? 

Oppure posso inculate direttamente nel mosto raffreddato?

Sulle buste viene riportata la scritta "11,8gr to 10 for 30 Liter" , cosa.vuol dire?

:lol:

Può bastare una bustina x 15 L , oppure no?

Grazie.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

in genere nei lieviti secchi non si fanno staretr, perche costano poco a differenza dei liquidi e si conservano meglio, qui 11gr di lievito in realtà contengono un certo numero di organismi unicellulari chiamati lieviti piu o meno vivi/vigorosi a seconda di come è stato conservato, in base alla og di un mosto va messa la quantità di lievito, dai un'occhiata qui è un calcolatore di cellule necessarie "pitch rate" https://www.brewersfriend.com/yeast-pitch-rate-and-starter-calculator/

in genere sopra i 18/20° per gravità fino 1045/1050 e 23lt si usa una sola bustina.... ma se ce ne metti due farai male solo al portafoglio:D

Modificato da baccomax

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non si fanno starter con i secchi come ha giustamente detto bacco  ma non solo per il prezzo, hanno cosi' tante cellule che svegliandoli con così poco alimento  buona parte morirebbe di fame,  reidratali   con acqua di bottiglia a 25/30 °C per  30 minuti ed inocula è tutto cio' che serve.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Una cosa , sempre nella ricetta , dice "correggere durante il mash il ph , portandolo a 5,3 ".

Consiglia di usare il gypsum , ma ho visto che in molti suggeriscono l'acido lattico..

Secondo voi qual'è il migliore?

Grazie.:)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Io uso acido citrico ed è quello che va per la maggiore insieme al lattico, mezzo cucchiaino mi abbassa quasi un punto su 20 lt di mash

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
14 ore fa, morrison ha scritto:

Io uso acido citrico ed è quello che va per la maggiore insieme al lattico, mezzo cucchiaino mi abbassa quasi un punto su 20 lt di mash

La birra che combatte lo scorbuto :D 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
10 ore fa, morrison ha scritto:

Ciao Ragazzaccio, stiamo organizzando per Eurhop, mi raccomando.... stesso tavolo !:D

 

Ovvio, già sto in esercitazione epatica per non fare brutte figure :ph34r:

Modificato da Roy

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo