baccomax

Vapore si o no?

Recommended Posts

Ho letto in vari post precedenti varie discussioni sulla validità della sanitizzazione delle bottiglie con generatore di vapore... a parte i vari pareri presunti chiedevo testimonianze di chi usa questo metodo da tempo e la sua efficacia, per non incappare in spiacevoli sorprese nel momento dello stappo della bottiglia.

Ho fatto delle prove su bottiglie pulite ma con dei lievi segni dovuti a sedimenti... ora visto che usare lo scovolino con candeggina e sapone mi crea fastidio e spesso non del tutto risolutivo, ho notato che il risultato col vapore invece è eccellente e in pochi secondi (preriscaldando con la dovuta cautela x prevenire lo shock termico)

Quindi io pensavo di usare questo sistema prima dell'imbottigliamento, giusto poi il tempo per farle freddare!

Questa esigenza nasce dalla mia spiccata impronta naturalista e quindi sarebbe un ottimo sistema per non usare prodotti chimici!!

Grazie per eventuali considerazioni.

Share this post


Link to post
Share on other sites
40 minuti fa, Aracnox ha scritto:

Per me sono da valutare bene..

Tempo di raffreddamento, shock termico, potenza/costo del vaporetto...

 

 

Sono fattori già valutati... e ritenuti positivi!! Quello chiedevo era se qualcuno usava questo sistema da tempo e garantiva una santificazione sicura

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non lo uso ma ho letto di qualcuno che lo fa,   la fonte di calore sia importante,  non tutti i vaporetti arrivano a 100/120° e bisogna mantenere il flusso per 15/20 " mi  pare di ricordare.

Se  lo fai in lavastoviglie senza detersivi e brillantanti vari è la stessa cosa.

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, morrison ha scritto:

Non lo uso ma ho letto di qualcuno che lo fa,   la fonte di calore sia importante,  non tutti i vaporetti arrivano a 100/120° e bisogna mantenere il flusso per 15/20 " mi  pare di ricordare.

Se  lo fai in lavastoviglie senza detersivi e brillantanti vari è la stessa cosa.

Farò una prova della stessa cotta con metà bottiglie a vapore e metà candeggina standard.. tra un paio di mesi vi farò sapere i risultati...!

La prova che ho fatto si basa sui 10/15" , calcola che già dopo 5 il vapore non condensa più resta rivente per una decina di minuti...

Ho visto vari studi che affermano che il vapore riesce ad eliminare la totalità dei batteri a differenza di norma prodotti chimici specifici... col vantaggio di non inquinare l'ambiente e noi stessi.. e  una notevole riduzione dei tempi.. circa 3 bottiglie al minuto contro una col metodo classico.

Ci aggiorniamo.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Secondo me funziona ed è un metodo pratico. Io ho fatto un impianto con il quale sanifico circa 30 bottiglie alla volta utilizzando la metà di un bidone di plastica grossa (da 150 litri?); ho applicato un rubinetto come quello del fermentatore nella parte bassa; con 20 centimetri di tubo vi ho collegato un vecchio vaporetto (che però genera più vapore di quello nuovo che usa mia moglie); all'interno vi sistemo le bottiglie in precedenza lavate con la bocca in giù, ma non a contatto con il fondo ma di un doppiofondo fatto con cassette di plastica rovesciate. Posso sistemarci 30-35 bottiglie più altri oggetti non di plastica da sanificare; chiudo sopra con un coperchio ottenuto da un altro bidone. Dopo 10 minuti le bottiglie scottano (usare guanti e cautela). Io faccio 20-30 minuti poi spengo e aspetto almeno mezz'ora per imbottigliare (anche se sono ancora calde, ma non bollenti). Tra l'altro sono belle asciutte. Nei primi trattamenti spruzzavo preventivamente all'interno dell'Oxi-brew freddo che poi si sarebbe attivato con il calore del vaporetto, come l'Oxi-san, credo. Adesso ho abbandonato, ritenendolo superfluo. Mai avuti problemi.

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 20/12/2019 in 17:34 , Papi ha scritto:

Secondo me funziona ed è un metodo pratico. Io ho fatto un impianto con il quale sanifico circa 30 bottiglie alla volta utilizzando la metà di un bidone di plastica grossa (da 150 litri?); ho applicato un rubinetto come quello del fermentatore nella parte bassa; con 20 centimetri di tubo vi ho collegato un vecchio vaporetto (che però genera più vapore di quello nuovo che usa mia moglie); all'interno vi sistemo le bottiglie in precedenza lavate con la bocca in giù, ma non a contatto con il fondo ma di un doppiofondo fatto con cassette di plastica rovesciate. Posso sistemarci 30-35 bottiglie più altri oggetti non di plastica da sanificare; chiudo sopra con un coperchio ottenuto da un altro bidone. Dopo 10 minuti le bottiglie scottano (usare guanti e cautela). Io faccio 20-30 minuti poi spengo e aspetto almeno mezz'ora per imbottigliare (anche se sono ancora calde, ma non bollenti). Tra l'altro sono belle asciutte. Nei primi trattamenti spruzzavo preventivamente all'interno dell'Oxi-brew freddo che poi si sarebbe attivato con il calore del vaporetto, come l'Oxi-san, credo. Adesso ho abbandonato, ritenendolo superfluo. Mai avuti problemi.

se riescono a superare i 90° è un ottimo sistema.. ecologico.. che non guasta mai, uso sto sistema regolarmente da un anno e mezzo e mai un problema ne con le bottiglie ne con l'attrezzatura... eehhmm tranne che col sifone nuovo.. mai usato .. perchè l'ho squagliato al primo lavaggio-_-

Edited by baccomax

Share this post


Link to post
Share on other sites

Mi è venuto il dubbio che la mia non sia un'idea così originale, e che molti altri l'abbiano avuta prima di me. Lo ritengo un procedimento valido e per quanto riguarda la temperatura, adesso devo togliermi la curiosità: al prossimo uso infilo dentro la sonda del termostato e vediamo cosa misura! 

... confidenza per confidenza... proprio oggi assieme alle bottiglie ho messo dentro il gorgogliatore e ha perso la trasparenza... 

Share this post


Link to post
Share on other sites
2 hours ago, Papi said:

Mi è venuto il dubbio che la mia non sia un'idea così originale, e che molti altri l'abbiano avuta prima di me. Lo ritengo un procedimento valido e per quanto riguarda la temperatura, adesso devo togliermi la curiosità: al prossimo uso infilo dentro la sonda del termostato e vediamo cosa misura! 

... confidenza per confidenza... proprio oggi assieme alle bottiglie ho messo dentro il gorgogliatore e ha perso la trasparenza... 

Puoi postare la foto del tuo impianto? Magari poi lo copio

Share this post


Link to post
Share on other sites
4 ore fa, Papi ha scritto:

trasparenza

Si diventano bianco ghiaccio:lol:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Questo è il mio "capolavoro". A berghem suggerisco di non copiarlo, ma di trarre ispirazione e di migliorarlo (magari utilizzando  un bidone di acciaio al posto del mio di plastica). Un saluto a tutti.

IMG_0325.JPG

IMG_0323.JPG

IMG_0324.JPG

Share this post


Link to post
Share on other sites
1 ora fa, Papi ha scritto:

magari utilizzando  un bidone di acciaio al posto del mio di plastica

hai detto una gran cosa..!! non volevo dirlo prima x non sembrare scortese..!! vero si che sono plastiche alimentari.. ma il calore potrebbe rilasciare sostanze chimiche.. l'ideali sarebbe un fustino inox!! 

ps se alla prossima fai quella prova della temperatura e la condividi sarebbe un'ottimo metro di giudizio!!

Edited by baccomax

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 hours ago, baccomax said:

hai detto una gran cosa..!! non volevo dirlo prima x non sembrare scortese..!! vero si che sono plastiche alimentari.. ma il calore potrebbe rilasciare sostanze chimiche.. l'ideali sarebbe un fustino inox!! 

ps se alla prossima fai quella prova della temperatura e la condividi sarebbe un'ottimo metro di giudizio!!

Alla fine si potrebbe usare la pentola da 50 L che è in acciaio inox, secondo me una 15ina di bottiglie ci stanno.

Share this post


Link to post
Share on other sites

Buona idea, Berghem. Ho in progetto una minicotta da 10 litri e credo proprio che proverò la pentola, la prossima volta. Unico problema è che io uso una pentola di alluminio, ma mi fido di più dell'alluminio che della plastica. Se qualcuno è a conoscenza di problematiche per la salute usando tale materiale faccia sapere, per favore. A gennaio farò una prova e posterò le temperature, ma al momento non ho altro da aggiungere per cui colgo l'occasione di augurare a tutti Buone Feste

Share this post


Link to post
Share on other sites

Io sono un fan dell'acciaio... l'alluminio è peggio della plastica... ma per pulire le bottiglie va piu che bene..!!

Share this post


Link to post
Share on other sites

l'alluminio non è un problema con la birra.

L'alluminio è un problema se lasci il cibo nella pentola per giorni anche se in frigo.

Se devi usare le pentole di alluminio per lavare le bottiglie va bene

Share this post


Link to post
Share on other sites

Grazie, Berghem. Lo avevo immaginato perchè da un pò volevo provare un "no chill" lasciando tutto nella pentola, ma non mi sembra che abbia tanto seguito. Essendo l'argomento estraneo a questa discussione, cosa dovrei fare per avere un consiglio, inserirmi in una discussione aperta? Sembrerebbe ovvio, ma sono poco pratico del forum e apprezzerei un consiglio.

Share this post


Link to post
Share on other sites
5 ore fa, Papi ha scritto:

Grazie, Berghem. Lo avevo immaginato perchè da un pò volevo provare un "no chill" lasciando tutto nella pentola, ma non mi sembra che abbia tanto seguito. Essendo l'argomento estraneo a questa discussione, cosa dovrei fare per avere un consiglio, inserirmi in una discussione aperta? Sembrerebbe ovvio, ma sono poco pratico del forum e apprezzerei un consiglio.

Apri un nuovo post e fai la domanda!! 

L'alluminio non è un problema solo se non va a contatto con gli alimenti.. qualsiasi e ripeto qualsiasi contatto comporta una ossidazione del metallo e quindi rilascio nello stesso nel liquido a contatto.. se devi lavare una bottiglia ok.. ma farci bollire un liquido é altra cosa... (ovvio se non schermato da pellicole teflon.. anche esso tuttavia cancerogeno) invito tutti ad informarvi sui danni causati dall'alluminio al nostro corpo...! Invito ad approfondire (tecnologia meccanica e specifica) l'ossidazione dei metalli!! Anche l'acciaio inox se non di buona qualità potrebbe rilasciare metalli come cromo e nichel!!! Ora non voglio fare un dramma x quel poco che utilizziamo x le nostre birre.. (il legno dei mostri mestoli sono piuttosto abrasivi se strofinato su fondo o pareti) ma é bene sapere (provate a prendere un tovagliolo e strofinarlo sulla parete..)!!

P.s. quesito.. quanti di voi lubrificano la pentola in alluminio dopo averla lavata ed asciugata prima di riporla??

Edited by baccomax

Share this post


Link to post
Share on other sites

Oggi ho usato la pentola di alluminio da 30 litri per sanificare 13 bottiglie da 0,66. Ho misurato la temperatura dopo 20 minuti di trattamento col vapore, poco prima di terminare. Delusione: 85°C. Mi sarei aspettato di più. Non ho mai avuto problemi di infezioni finora, ma adesso ho dei dubbi sulla affidabilità del vapore.

P.s. mai lubrificato la pentola, non ho mai sentito dire che fosse necessario...

Share this post


Link to post
Share on other sites
11 ore fa, Papi ha scritto:

mai lubrificato la pentola, non ho mai sentito dire che fosse necessario...

Dipende chi ascolti e/o dove leggi!!! C'è il "si vabbé te pare ke" e ki " ca44o ci fanno mangiare sti maledetti" dai un'occhiata qui ad esempio.. 

https://www.alzheimer-riese.it/contributi-dal-mondo/denuncia-a-advocacy/4401-il-legame-alzheimer-alluminio-non-puo-piu-essere-essere-ignorato.html

E qui... 

https://www.pentoleprofessionali.it/it/blog/prima-esperienza-con-una-pentola-in-alluminio-puro

Ti assicuro che il mio approccio al riguardo non é preso alla leggera..

Edited by baccomax

Share this post


Link to post
Share on other sites

Baccomax, il tuo secondo link non fa altro che darmi ragione. Consiglia di ungere la pentola al suo primo utilizzo "e... dopo questo primo step la vostra pentola è pronta per le vostre ricette!". Io ho capito che non è più necessario ungerla ai successivi utilizzi, anche perchè "La patina scura che si forma all' interno delle pentole in alluminio (...) rappresenta una barriera protettiva inerte e non va tolta!".

Per quel che riguarda il primo link, porta pazienza ma non mi ispira. Ho controllato su Wikipedia il curriculum dell'autore, il dott. Mercola, e sono rimasto basito nell' apprendere quanto siano controverse le sue teorie e le sue iniziative commerciali. Non è il genere di persona a cui dò la mia fiducia. Per cui continuerò, almeno per il momento, a brassare con la pentola di alluminio come ho sempre fatto. 

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...