Accedi per seguirlo  
boel

frigorifero e inerzia termica

Recommended Posts

Ciao a tutti sono un neofita nel mondo della birrificazione che si sta attrezzando per fare la su prima birra, una dubbel  E + G 

Tra pochi giorni entrerò in possesso di un vecchio frigo funzionante a cui vorrei collegare un termostato per controllare la fermentazione.

Leggendo sul web ho capito che uno dei problemi in cui si imbattono molti homebrewers è la cosidetta inerzia termica....

Nel mio caso specifico, visto il caldo di questo periodo, l'unico problema è mantenere i 20°. Se non ho capito male, settando il termostato a 20°, questi mi raffredda l'aria della camera per poi staccarsi appena la temperatura richiesta viene raggiunta. ..tuttavia l'aria fredda continuerebbe a raffreddare il mosto creando una indesiderata escursione termica.

Perciò vi chiedo:

1 Ho capito bene?? 

2 Qual'è è il metodo per risolvere tale problema????

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Con un controllo tramite STC o Inkbird  questo è quanto, non puoi controllare spaccando i decimali di °C, ma non è nemmeno un dramma, se la sonda è sul fermentatore l'inerzia è minima ma devi fare la tara  alla fermentazione tumultuosa  (solitamente superiore 2/3 °C di quella impostata)  se la sonda è a contatto con il mosto l'ineria è maggiore e puo' arrivare ad 1 °C, l'importante è settare bene il controller con  ON a 0,5°C dal target ed a 5 minuti di distanza tra le accensone del frigo per salvare il compressore.

 se si vuole essere piu' precisi bisogna munirsi di un controller PID...auguri :rolleyes:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Morrison grazie per la risposta. Mi puoi spiegare cosa intendi per fare fare la tara alla fermentazione tumultuosa????

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Vuol dire che  se imposti  il controller  a 18°C con la sonda esterna, nel fermentatore ce ne saranno dai 20 ai 22  durante la tumultuosa, in funzione dell'OG e dal tipo di lievito usato, quindi si parte sempre bassi per alzare gradualmente dopo la suddetta fase.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Congelatore come camera di fermentazione ho adottato la soluzione, termostato Inibird  uscita C/F con sonda di temperatura inox passante il coperchio con passacavo a tenuta immersa nel fermentatore,  fascia riscaldante. La variazione che ho rilevato +/- ,5°C

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo