Jimmy

Camera di fermentazione

Recommended Posts

Ho appena finito di realizzare una camera di fermentazione e vorrei condividere qualche foto con voi, non vedo l'ora di metterla in moto la prossima settimana! :D:D

Date le basse temperature della mia cantinetta, mi servirà principalmente per sollevare di qualche grado la temperatura, ma ho già predisposto il termostato anche nel caso voglia usarla per rinfrescare. Ho voluto creare la parte superiore che si incassa a pressione ma che sia rimovibile, in modo da facilitare operazioni di spostamento e riempimento del fermentatore.

Per costruirla ho usato pannelli di polistirene estruso da 5 cm, un cavo scaldante da 8 m da 75 w, il "solito" STC 1000, una scatola stagna in cui alloggiarlo, per il rivestimento dei pannelli in compensato di pioppo da 1 cm.

20171129_194702.jpg

20171130_190502.jpg

20171201_194111.jpg

20171201_194226.jpg

20171201_194236.jpg

20171201_194324.jpg

20171203_103310.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Grazie! :D

Come ho scritto prima, data la posizione della mia cantina (è seminterrata e in posto in cui non tocca mai il sole) anche d'estate rimane sempre bella fresca, non supera mai i 20 - 22 °C, quindi ho solo predisposto i collegamenti elettrici del termostato nel caso in cui voglia creare un altro fermentatore da un frigo così ce l'avrò già pronto, se proprio la temperatura dovesse alzarsi leggermente mi sarà sufficiente mettere un paio di bottiglie di ghiaccio magari con una ventola per poter rinfrescare, almeno nel mio caso mi basterà questo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Probabile, ma tranquillo, le basse fermentazioni al momento non mi interessano, sto facendo solo birre ad alta fermentazione quindi l'ho creata per quello scopo.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il discorso della fermentazione  va bene, buona parte delle birre pero' hanno bisogno di  essere "pulite" abbattendo la temperatura ( 3 °C per 4/5 giorni ), con un frigorifero puoi farlo, ...

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Morrison, questa parte della "pulizia" la conosco poco, o almeno so che procedure del genere vanno fatte con le lager ad esempio, puoi spiegarmi meglio? Con quali tipi di birre va fatta? Vale dalle birre in kit a quelle all grain? Presumo sia una procedura che va fatta subito dopo l'imbottigliamento, o sbaglio?

In caso dotarmi di un frigo e metterci un termostato non sarebbe un problema, dato che mi capita spesso di ritirare vecchi frigoriferi dalle cucine per lavoro.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

La "pulizia" che diceva morrison (il termine preciso è winterizzazione) va fatta prima dell'imbottigliamento in modo da far sedimentare nel fondo del fermentatore tutti i lieviti e proteine ancora presenti.

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Il commento di Ipav è esatto, pensa anche ad un DH  in un'Apa, se non riesci ad abbattere la temperatura non riusciresti a fermare tutto quel luppolo nemmeno filtrando.

 cmq se hai spazio e modo di reperirlo  uno non esclude l'altra, puoi usare la camera per carbonare e fermentare in inverno,  e con il frigo puoi brassare anche a ferragosto !;)

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho capito. Ho sia lo spazio che la possibilità di reperire un frigo, ma è una cosa che farò più avanti. Grazie a tutti e due per i preziosi consigli! :D

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Jimmy buongiorno è da tempo che sto progettando di fare una camera di fermentazione simile alla tua, come te anche io la terrei in cantina dove in estate non supero i 20°C, usando polistirene espanso con nastro telato all'interno (per poter pulire eventuali muffe) e ricoperto con multistrato; tiene bene le temperature la tua camera? non rischi di scaldare troppo non avendo una componente refrigerante?

Grazie in anticipo delle informazioni

Modificato da ValeR10

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, ValeR10 ha scritto:

Jimmy buongiorno è da tempo che sto progettando di fare una camera di fermentazione simile alla tua, come te anche io la terrei in cantina dove in estate non supero i 20°C, usando polistirene espanso con nastro telato all'interno (per poter pulire eventuali muffe) e ricoperto con multistrato; tiene bene le temperature la tua camera? non rischi di scaldare troppo non avendo una componente refrigerante?

Grazie in anticipo delle informazioni

la camera di fermentazione serve a tenere il calore... ovvero nei giorni freddi anche grazie ad eventuali fili riscaldanti serve a tenere la temperatura nei rage delle alte temperature.. gestite da una centralina.. se fa troppo caldo o non serve la camera di fermentazione eppure addirittura servirà un frigo sempre gestito dalla solita centralina:P

Modificato da baccomax

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Vale, devo dire che fino ad ora son soddisfatto della camera. Considera che nella mia cantina attualmente ho in media 12 - 13 °C, quando nella camera metto il fermentatore col mosto a T di inoculo la temperatura interna rimane molto stabile, il cavo scaldante si attiva se la T scende di 0,5 gradi (perchè così l'ho voluto settare io), quindi il cavo si accende per pochi minuti e poi si stacca. Tenendo la camera sempre chiusa (a parte quando la apro per qualche controllo) Il calore viene disperso molto lentamente fuori quindi la temperatura rimane abbastanza costante e il problema di scaldare troppo non l'ho riscontrato perchè il cavo si attacca poche volte al giorno, anche se non sono sempre lì a controllare.

Ovviamente con questo metodo ci puoi fare solo alte fermentazioni, ma per tenere le temperature che mi servono nel mio caso funziona bene. Ora ho recuperato dei pannelli coibentati di una cella frigo e voglio costruirne una in cui metterò 2 fermentatori da 50 l, mentre questa la terrò per carbonare le birre.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
26 minuti fa, Jimmy ha scritto:

mentre questa la terrò per carbonare le birre.

ma ti entrano 45/60 bottiglie li dentro?

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Che ne so, non ne ho ancora fatto prove...ci entreranno quelle che ci stanno, le rimanenti le sposterò in un'altra stanza dove ho temperature più adatte. A parte che a occhio, messe su 2 piani, quasi ci stanno pure. Di sicuro non la lascerò inutilizzata! ;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ciao Baccomax, si si so a cosa serve una camera di fermentazione;) e mi trovo nella stessa situazione di jimmy ovvero con un ambiente (a parte 1 mese/anno in cui posso provare a fare basse fermentazioni, anche se per ora non sono interessato)  che rimane spesso su 13/14° e quindi volevo munirmi di una camera di fermentazione che tirasse su qualche grado.

Per jimmy, quindi anche se il cavo stacca quando il mosto è alla temperatura x (e quindi l'aria è più calda ancora per via dell'inerzia) la temperatura esterna non continua a aumentare di molto la t del mosto? cioè se per esempio decidi la temperatura di 20, possibile che arriva a 21/22 o no? 

P.S. non iniziamo una diatriba su dove mettere la sonda che già ci sono tanti argomenti nel forum:lol:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
33 minuti fa, baccomax ha scritto:

ma ti entrano 45/60 bottiglie li dentro?

 

Non so a lui, io ho fatto il conto che per me (cotta da 23) la base e un ripiano da 40x40 avanzano (con bottiglie da 66 o 75), quella effettivamente per cotte da 50 sembra piccolina 

Modificato da ValeR10

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
16 minuti fa, ValeR10 ha scritto:

Ciao Baccomax, si si so a cosa serve una camera di fermentazione;) e mi trovo nella stessa situazione di jimmy ovvero con un ambiente (a parte 1 mese/anno in cui posso provare a fare basse fermentazioni, anche se per ora non sono interessato)  che rimane spesso su 13/14° e quindi volevo munirmi di una camera di fermentazione che tirasse su qualche grado.

Per jimmy, quindi anche se il cavo stacca quando il mosto è alla temperatura x (e quindi l'aria è più calda ancora per via dell'inerzia) la temperatura esterna non continua a aumentare di molto la t del mosto? cioè se per esempio decidi la temperatura di 20, possibile che arriva a 21/22 o no? 

P.S. non iniziamo una diatriba su dove mettere la sonda che già ci sono tanti argomenti nel forum:lol:

Per innalzare anche di 2 gradi la temperatura di 23 litri di mosto servirebbe un inerzia termica molto maggiore, con la sonda appiccicata sulla parete del fermentatore (anch'io non voglio aprire una diatriba ma ti riporto solo la mia esperienza :lol:) ho sempre notato che prelevando un campione quando misuro la densità e misurandolo con un termometro, la temperatura del mosto era sempre quella desiderata.

L'importante è fare un po' di prove per settare al meglio la T del termostato e questo penso che vari da camera a camera, alla fine quello che conta è che la temperatura resti stabile, non saranno i 19 °C piuttosto che i 20 a mandarti in malora una cotta, non mi faccio mai troppi viaggi mentali su questo aspetto e finora le cotte sono andate sempre a buon fine da questo punto di vista :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 minuto fa, Jimmy ha scritto:

Per innalzare anche di 2 gradi la temperatura di 23 litri di mosto servirebbe un inerzia termica molto maggiore, con la sonda appiccicata sulla parete del fermentatore (anch'io non voglio aprire una diatriba ma ti riporto solo la mia esperienza :lol:) ho sempre notato che prelevando un campione quando misuro la densità e misurandolo con un termometro, la temperatura del mosto era sempre quella desiderata.

L'importante è fare un po' di prove per settare al meglio la T del termostato e questo penso che vari da camera a camera, alla fine quello che conta è che la temperatura resti stabile, non saranno i 19 °C piuttosto che i 20 a mandarti in malora una cotta, non mi faccio mai troppi viaggi mentali su questo aspetto e finora le cotte sono andate sempre a buon fine da questo punto di vista :)

Ok grazie delle risposte allora presto mi metterò all'opera, se posso darti un consiglio pensa  a mettere nastro americano (detto anche nastro alluminio) la dentro perchè con l'umidità ho letto si possono creare muffe e con quel nastro rendi "lavabile" l'interno della tua camera (non parlo per esperienza diretta ma sul mio lo farò avendo letto di questo problema) 

grazie delle dritte ;)

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 minuti fa, ValeR10 ha scritto:

Ok grazie delle risposte allora presto mi metterò all'opera, se posso darti un consiglio pensa  a mettere nastro americano (detto anche nastro alluminio) la dentro perchè con l'umidità ho letto si possono creare muffe e con quel nastro rendi "lavabile" l'interno della tua camera (non parlo per esperienza diretta ma sul mio lo farò avendo letto di questo problema) 

grazie delle dritte ;)

Figurati, grazie anche a te del consiglio, anche se per ora ho notato che comunque muffe non ce ne sono anche perchè dentro non c'è umidità ed è ben isolato dall'esterno, i pannelli nuovi che sto prendendo per l'altra camera son già rivestiti in alluminio quindi son l'ideale :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
3 ore fa, ValeR10 ha scritto:

Ciao Baccomax, si si so a cosa serve una camera di fermentazione;) e mi trovo nella stessa situazione di jimmy ovvero con un ambiente (a parte 1 mese/anno in cui posso provare a fare basse fermentazioni, anche se per ora non sono interessato)  che rimane spesso su 13/14° e quindi volevo munirmi di una camera di fermentazione che tirasse su qualche grado.

Per jimmy, quindi anche se il cavo stacca quando il mosto è alla temperatura x (e quindi l'aria è più calda ancora per via dell'inerzia) la temperatura esterna non continua a aumentare di molto la t del mosto? cioè se per esempio decidi la temperatura di 20, possibile che arriva a 21/22 o no? 

P.S. non iniziamo una diatriba su dove mettere la sonda che già ci sono tanti argomenti nel forum:lol:

Ti dico io ho il fermentatore in armadio con 15/16° esterni coperto con copertina termica da 60w, programmata ad accendersi 15min ogni 3 ore, risultato 20° stabili... ma prima o poi dovro fare un lavoretto come quello di jimmy, solo che ho tutto in casa non avendo cantina o soffitta... e devo convincere l'anima gemella che sia una scarpiera:oB)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Si mi state convincendo alla possibilità di costruire questo box anche con colo la parte di calore...all'inizio ero scettico ma a quanto sento può funzionare senza stare a impazzirsi su bottiglie ghiacciate o PID.

Bacco buttala la che oltre che camera di fermentazione va bene anche per la lievitazione di pizza e dolci forse funziona :lol:

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, ValeR10 ha scritto:

Si mi state convincendo alla possibilità di costruire questo box anche con colo la parte di calore...all'inizio ero scettico ma a quanto sento può funzionare senza stare a impazzirsi su bottiglie ghiacciate o PID.

Bacco buttala la che oltre che camera di fermentazione va bene anche per la lievitazione di pizza e dolci forse funziona :lol:

Potrebbe essere un giusto compromesso... bravo;)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora