kekkino

Aiuto camera di fermentazione

Recommended Posts

Ragazzi come da titolo sono in procinto di farmi una semplice e rude camera di fermentazione...il tutto è correlato da: 

Piccoli frigorifero da incasso, sto 1000 collegato accuratamente e cavo terrario riscaldante...il quesito è questo, come fisso la serpentina al frigorifero? Su che parete? Fossero tutto con lo scotch...

poi come sostegno per il fermentatore ho sostituito le griglie del frigorifero in ferro con dei pannelli mi di legno che dovrebbero essere più isolanti 

Un altra domanda, siccome il frigorifero non è tanto grande, per la fase di carbonazione posso mettere le griglie di metallo cosi da farmi entrare tutte le bottiglie necessarie? 

Allego le foto del frigorifero, grazie mille anticipate 

P_20170601_195952.jpg

P_20170601_195840.jpg

P_20170601_195855.jpg

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A parte che non ho capito a che servono le tavole in legno....

 io ho usato dei mattoni forati che mi sono serviti per livellare il fondo del frigo,  nei fori ho  fatto passare il cavo riscaldante.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Li ho fatti fare per le bottiglie in carbonazione... quello più basso di pannello serve anche da sostegno al fermentatore...non avevo pensato a livellare il fondo con lo scalino....dici mi conviene fare anche a me la livellatura con i mattoni forati?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quelle da alta fermentazione le faccio carbonare in casa  dentro un'armadio per un paio di settimane, la bassa e la maturazione  qui :

Vetrina.jpg

  • Like 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

quali sono le misure del frigo per farci entrare preciso il fermentatore classico?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Quello che vedi è  alto 1, 40 mt  ottimo  per fermentatori a bocca larga, meno per quelli con tappo a vite  perché  troppo alti..... lo scalino sotto ruba spazio.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

mi intrometto anche io.

Morrison vedendo la foto della tua camera di fermentazione, non mi è chiara una cosa. Come mai fai passare i cavi nei fori dei  mattoni? Non sarebbe meglio attaccare il cavo alle pareti del frigo, stile serpentina? Io pensavo di farlo cosi.....controindicazioni?

Grazie!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Attaccarlo alla  parete  vuol dire incollarlo o usare delle ventose che spesso  cadono ( erano in dotazione ma non funzionano )

 Per i mattoni fai scorrere tutto il cavo lascianto quello che ti serve per la spina e  lo  fai passare fino ad esaurimento, il cavo intiepidisce  anche i mattoni   ed ha una maggiore inerzia termica.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 30/1/2018 in 13:30 , morrison ha scritto:

Per i mattoni fai scorrere tutto il cavo lascianto quello che ti serve per la spina e  lo  fai passare fino ad esaurimento, il cavo intiepidisce  anche i mattoni   ed ha una maggiore inerzia termica.

Ciao Morrison... riesumo questo post per chiederti un paio di cose se possibile...

Sono in procinto di prendermi un frigo usato per farmi la camera di fermentazione, e mi ha molto incuriosito il tuo metodo con la base in mattoni...

Praticamente usi i mattoni in stile pietra refrattaria giusto? 

Ma quindi, è sufficiente scaldare solo il fondo del frigo per mantenere la temperatura? Non serve far correre il cavo anche lungo la parete?

Grazie

Ciao

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
55 minuti fa, matteo44 ha scritto:

Ciao Morrison... riesumo questo post per chiederti un paio di cose se possibile...

Sono in procinto di prendermi un frigo usato per farmi la camera di fermentazione, e mi ha molto incuriosito il tuo metodo con la base in mattoni...

Praticamente usi i mattoni in stile pietra refrattaria giusto? 

Ma quindi, è sufficiente scaldare solo il fondo del frigo per mantenere la temperatura? Non serve far correre il cavo anche lungo la parete?

Grazie

Ciao

L'aria carda sale comunque... quindi si scalda sempre la base.., i mattoni o altro materiale simile funge sia da piano di appoggio per livellare la base che appunto come accumulatore di calore... , aumentando l'inerzia diminuiscono gli sbalzi termico e si riduce la velocità di riscaldamento e raffreddamento!!

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ho cambiato metodo proprio per avere meno inerzia, ora metto la classica cinta sul fermentatore, se proprio devi meglio sotto che sulle pareti.... piu' pratico e veloce.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Ok, capito... grazie mille.

Gentilissimi

Baccomax... ho visto la tua camera di fermentazione... infatti stavo pensando di unire tutti e due i vostri "metodi"... Mattoni come base / rialzo e poi due mattonelle grandi separate da 1.5cm di intercapedine, per inserire il cavo riscaldante...

Va be, intanto vedo se riesco a portare a casa il frigo

 

Grazie ancora 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
1 ora fa, matteo44 ha scritto:

Ok, capito... grazie mille.

Gentilissimi

Baccomax... ho visto la tua camera di fermentazione... infatti stavo pensando di unire tutti e due i vostri "metodi"... Mattoni come base / rialzo e poi due mattonelle grandi separate da 1.5cm di intercapedine, per inserire il cavo riscaldante...

Va be, intanto vedo se riesco a portare a casa il frigo

 

Grazie ancora 

Si entrambi i metodi sono validi, io ho optato x la camera con riscaldamento sotto cosi da mettere a carbonare le bottiglie. il sensore in aria in modo da rendere piu graduale la variazione della temperatura, con tolleranza al minimo (0.3°), es tre step a 17-18,5-20° in 48 ore x la carbonazione

IMG_20181202_192811.thumb.jpg.68c7186211762431d3a0946e591d58ba.jpg

Modificato da baccomax

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

ps ho scelto il sensore in aria e aumentare l'inerzia in modo da annullare praticamente anche lo 0.3° di tolleranza dell'stc1000 ad un irrilevante 0,1 testato con sensore separato attaccato alla base di una bottiglia piu picola sopra!

Modificato da baccomax

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
51 minuti fa, baccomax ha scritto:

Si entrambi i metodi sono validi, io ho optato x la camera con riscaldamento sotto cosi da mettere a carbonare le bottiglie. il sensore in aria in modo da rendere piu graduale la variazione della temperatura, con tolleranza al minimo (0.3°), es tre step a 17-18,5-20° in 48 ore x la carbonazione

Penso anch'io che farò così... 

Pensavo di prendere anche l'Inkbird 308. Ma prima facciamo un passo alla volta e intanto mi procuro il frigo. Su e-bay ho già anche messo nel carrello il cavo da terrario (6 mt da 50W) ma, come detto, prima mi prendo il frigo e poi tutto il resto. Poi per le varie regolazioni, vi chiederò più avanti.

Una domanda sulle mattonelle... le hai incollate con la colla a caldo sul polistirolo? Perchè stavo pensando ad un telaietto in legno invece che il polistirolo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
9 minuti fa, matteo44 ha scritto:

Penso anch'io che farò così... 

Pensavo di prendere anche l'Inkbird 308. Ma prima facciamo un passo alla volta e intanto mi procuro il frigo. Su e-bay ho già anche messo nel carrello il cavo da terrario (6 mt da 50W) ma, come detto, prima mi prendo il frigo e poi tutto il resto. Poi per le varie regolazioni, vi chiederò più avanti.

Una domanda sulle mattonelle... le hai incollate con la colla a caldo sul polistirolo? Perchè stavo pensando ad un telaietto in legno invece che il polistirolo

una fila di mattonelle sul polistirolo come base incollate con una punta di colla  a caldo, poi spessori con tasselli un plastica e/o polistirolo (il polistirolo con la colla vinilica) e altra fila di mattonelle!!

ps ho scaldato le mattonelle x avere piu tempo per il posizionamento in modo da nonm far rapprendere subito la colla a caldo.

  • Thanks 1

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
Il 4/12/2018 in 10:50 , baccomax ha scritto:

una fila di mattonelle sul polistirolo come base incollate con una punta di colla  a caldo, poi spessori con tasselli un plastica e/o polistirolo (il polistirolo con la colla vinilica) e altra fila di mattonelle!!

ps ho scaldato le mattonelle x avere piu tempo per il posizionamento in modo da nonm far rapprendere subito la colla a caldo.

scusa bacco quali sono le misure della scatola dove hai messo stc1000?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora