Accedi per seguirlo  
gianfranc1

Usare Il Mosto X Sostituire Zucchero In Malto Luppolato

Recommended Posts

Ho un barattolo di malto luppolato wheit...volevo farlo e sbarazzarmene e chiudere il capitolo sui malti luppolati. ma la mia domanda è, di solito in questi Malti si ci aggiungete lo zucchero e se io invece dello zucchero, preparassi una mini cotta con un po' di Pilsner è un po' di wheit e usassi questo mosto al posto dello zucchero come fermentabile. Che ne pensate e secondo voi per un barattolo malto luppolato quanto dovrebbe essere la dose di mosto??

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

A me personalmente sembra tanta fatica sprecata. Se proprio vuoi sostituire il fermentabile acquista direttamente l'estratto secco. Molto più pratico e veloce. Anche perché come tu stesso hai chiesto: Quale dovrebbe essere la dose?
La risposta te la puoi dare soltanto da solo. E soltanto in maniera approssimativa. La fermentabilità del tuo estratto sicuramente non è costante, e varia a secondo degli step di ammostamento che hai fatto. Cioè....sto cercando di dire che diventa tutto complicato per la preparazione di una latta già luppolata. Per me il gioco non vale la candela, poi ad ognuno le sue valutazioni. Magari ci si diverte anche un po' a pastrocchiare.
Ad ogni modo le dosi di zucchero da aggiungere dipendono dalla latta, di conseguenza dovresti comunque informarti su cosa prevede la "ricetta" originale.
Di norma (ma non sempre) bisogna aggiungere 1Kg di zucchero da cucina, quindi per mantenere le dosi alcoliche dovresti al 100% superare i 2 lt di mosto (secondo me). Dato che comunque rispetto all'estratto liquido in commercio (che è molto concentrato) l'ammostamento fatto in casa è molto più diluito d'acqua.
Tieni in oltre conto del fatto che l'OG generalmente sale alle stelle rispetto alle indicazioni del kit, quindi io personalmente inoculerei anche un maggior quantitativo di lievito (o acquistando un paio di bustine o facendo uno starter veloce). In questo modo il lievito non sarà sotto forte stress, dunque riuscirà a produrre meno esteri e cattivi derivati terzi.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora
Accedi per seguirlo