Semplice Scatola Smontabile Per Bidone Fermentatore


gnaogab
 Share

Recommended Posts

Gnao!

 

Qui di seguito riporto alcune foto per coibentare il classico bidone da 4 galloni di fermentazione.

Lo scopo è di fare qualcosa che si può smontare per ridurre lo spazio e che mantenga la temperatura.

 

Il materiale usato è polistirene edile da 2cm con un costo al dettaglio di circa tre euro a lastra. Io ne ho utilizzate due.

In commercio si trovano anche con spessore da 4, 8 e 10 cm.

.

Prendiamo le misure del bidone lasciando un cm di gioco e tagliamo le lastre con un semplice taglierino lasciando gli scassi per l'incastro.

bir02.jpg

bir03.jpg

 

Nel caso avete scarti tagli e rattoppi potete incollarli semplicemente con la colla a caldo con attenzione dato che se è troppo calda scioglie il polistirene.bir04.jpg

 

 

bir07.jpg

Poi con il nastro di carta (da carrozziere) si possono bloccare gli angoli.

 

 

 

Pronti via collaudata subito: Il bidone che prima faticava a gorgoliare il giorno dopo era aumentata di due gradi e borbottava alla grande.

Il polistirene regge fino a 60°C quindi è possibile mettere anche la cintura riscaldante.

 

Questa scatola smontata occupa 45x45x12

 

E visto che non temo più il freddo mi sono portato avanti con il lavoro di Natale...

bir09.jpg

Link to comment
Share on other sites

da quello che intuisco hai lasciato fuori dalla camera termica il gorgogliatore e rubinetto, e non ho capito il perchè, io semplicemente ho fatto fogli quadrati, un po' più grandi, così ci sta dentro tutto e ho meno dispersioni termiche, chiudo tutto con del nastro adesivo facile da togliere e quindi smontare tutto all'occorrenza, e la posso inoltre utilizzare poi per carbonare le bottiglie di birra senza dover tappare i buchi

Link to comment
Share on other sites

Ciao!

 

Il rubinetto l'ho lasciato fuori per fare i prelievi senza dover muovere il bidone e nello stesso tempo tenere il meno possibile di spazio vuoto tra bidone e polistirene.

Infatti il gorgogliatore è fuori solo per appoggiare il coperchio sopra.

 

Ad essere sinceri fare questa struttura in compensato rivestita all'interno di polistirene (che viene molto bello e sicuramente migliore) non è un problema, ma rimane il fatto che quando non lo usi non sai mai dove metterlo... e perchè andare a cercarsi una discussione con quella santa donna del mio capo? :wub::rolleyes: :rolleyes:

Stasera ho aggiunto una coperta intorno al bidone (incomincia a fare freschino...) ma in generale mi sembra che la cosa vada molto bene.

 

Sono proprio agli inizi, ovvero in fase di sperimentazione. Magari quello che faccio non serve a nulla, ma adesso mi sembra una cosa fatta bene.

 

Sicuramente da non avere nulla al "sarcofago" i cambiamenti si vedono. la birra promette bene...speriamo.

 

Gnao

Gab

Link to comment
Share on other sites

Gnao!

 

Si, quando è montata occupa mezzo metro cubo ed effettivamente rompe le balle, ma avere la possibilità di smontarla e riporla da qualche parte è molto comodo.

Principalmente l'ho fatta per la temperatura del fermentatore che mi sembra più stabile di prima.

Questo giro ho preparato una English Bitter che mi sembra di aver capito che non è una birra a bassa fermentazione, ma per il momento sembra che vada tutto bene. La densità è ancora a 1022 e il gusto è già buono.

Dopo tenterò con la Black Rock Lager Pilsener (Il peloso, Luna, si lecca il malto vi sembra normale o devo nascondere le bottiglie?).

 

Gnao

GAb

Link to comment
Share on other sites

per ovviare al problema che dici te non ho sigillato il tutto al fondo, così puoi alzarlo e sfilarlo via. ora con il rifrattometro pesco col contagocce dal buco del gorgogliatore e non sposto nulla se non il coperchio.

è un po' più grande usandolo poi per la carbonazione delle bottiglie e se avesse buchi non sarebbe adeguatamente coibentato vanificando in parte l'uso del cavo riscaldante

Link to comment
Share on other sites

  • 2 months later...

Salve a tutti, sono nuovo del forum e mi sto accingendo ad effettuare la mia prima birra.

Purtroppo, sebbene risieda in Sicilia, qui la temperatura in casa difficilmente supera i 17°C di giorno e scende anche a 14°C la sera, proprio per tal motivo ho dovuto dare freno alle mie intenzioni belliche.

Orbene, individuato questo thread, ed avendo intenzione di autocostruirmi un piccolo box per la fermentazione (nulla a che vedere con le camere di fermentazione che ho visto in giro e che probabilmente prenderò in considerazione a partire da maggio/giugno quando allegramente arriveremo a 30-35 gradi) desideravo porvi all'attenzione il mio mini progetto.

Avrei intenzione di realizzare un box con base e profondità 50 cm e altezza 80 cm (in modo da potervi alloggiare con facilità il fermentatore da 23 lt e il gorgogliatore montati), tutto con pannelli di polistirene da 5 c di spessore, incollati tra loro con della schiuma poliuretanica, e di sistemarvi sul coperchio un termometro con sonda (che però non saprei se attaccare all'esterno del fermentatore o immergerlo nel liquido.) senza aggiungere altro.

Vorrei, inoltre, rivestire il box con del nastro isolante alluminio ed eventualmente e successivamente dotarlo di una serpentina riscaldante da 25w (tipo quella da terrario) da sistemare sulle pareti interne e alla base; nonchè di 2 ventole da 220 volt (quelle che servono a raffreddare gli armadi e i rack dei server) per il raffreddamento da porre nella parte alta del box in modo da favorire l'ingresso di aria più fresca e la fuoriuscita di quella calda, il tutto collegato con il famoso sct 1000.

Cosa mi consigliate di fare? Basterà il solo box a tenere al calduccio i lieviti viziosi e capricciosi?

Link to comment
Share on other sites

Salve a tutti, sono nuovo del forum e mi sto accingendo ad effettuare la mia prima birra.

Purtroppo, sebbene risieda in Sicilia, qui la temperatura in casa difficilmente supera i 17°C di giorno e scende anche a 14°C la sera, proprio per tal motivo ho dovuto dare freno alle mie intenzioni belliche.

Orbene, individuato questo thread, ed avendo intenzione di autocostruirmi un piccolo box per la fermentazione (nulla a che vedere con le camere di fermentazione che ho visto in giro e che probabilmente prenderò in considerazione a partire da maggio/giugno quando allegramente arriveremo a 30-35 gradi) desideravo porvi all'attenzione il mio mini progetto.

Avrei intenzione di realizzare un box con base e profondità 50 cm e altezza 80 cm (in modo da potervi alloggiare con facilità il fermentatore da 23 lt e il gorgogliatore montati), tutto con pannelli di polistirene da 5 c di spessore, incollati tra loro con della schiuma poliuretanica, e di sistemarvi sul coperchio un termometro con sonda (che però non saprei se attaccare all'esterno del fermentatore o immergerlo nel liquido.) senza aggiungere altro.

Vorrei, inoltre, rivestire il box con del nastro isolante alluminio ed eventualmente e successivamente dotarlo di una serpentina riscaldante da 25w (tipo quella da terrario) da sistemare sulle pareti interne e alla base; nonchè di 2 ventole da 220 volt (quelle che servono a raffreddare gli armadi e i rack dei server) per il raffreddamento da porre nella parte alta del box in modo da favorire l'ingresso di aria più fresca e la fuoriuscita di quella calda, il tutto collegato con il famoso sct 1000.

Cosa mi consigliate di fare? Basterà il solo box a tenere al calduccio i lieviti viziosi e capricciosi?

Il box va anche bene ma se fossi in te, dirotterei la mia attenzione su un frigorifero usato. Lo puoi utilizzare sia d'estate che d'inverno tramite una lampadina ad incandescenza o resistenza. Nelle discariche comunali se ne buttano via di ancora funzionanti

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share