Stessa Gradazione Ma Mi Ubriaco Prima


Recommended Posts

CIAO A TUTTA LA FAMIGLIA!!

non ho trovato forum a riguardo perciò chiedo illuminazione......

Premesso che per sentirmi brillo devo bere tipo 7-8 bottiglie da 33 tipo heineken, peroni, nastro azzurro ecc.

Ora... al momento sto bevendo le mie birre (Weizen absolute malt da 4.9° e Lager cosmica nettuno da 4.7°) con grado alcolico nella media come le birre commerciali come sopra.

Con sole 3 bottiglie sempre da 33 già mi sento "brilloso" e mi è successo per 3 volte sta cosa ovviamente in giorni diversi perciò non è stato un caso isolato.

Operazione per calcolare grado alcolico eseguiti nella perfezione; densimetro perfettamente tarato verificandolo in acqua a 20°....perfetto.

Come si può spiegare tutto ciò :blink: ? Le birre commerciali bleffano sul grado alcolico <_<?

Sperando in vostre risposte, saluto brindando alla vita!!!!!! ;)

 

Link to post
Share on other sites

Discorso valido forse per l all grain , ma su come e con cosa siano fatti i kit non è molto chiaro , senza contare l efficienza della sanitizzazione che sara di sicuro minima rispetto a quella attuata in un impianto professionale/ industriale ( quindi usiamo più sanitizzanti che per quanto atossici saranno nella nostra birra in quantità molto maggiore rispetto alla birra industriale).

Quindi birra fatta in casa e sai cosa bevi non mi sembra appropriato , la tanto temuta chimica c'è e magari di più rispetto alla birra sullo scaffale del supermercato

Edited by agamennone
  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Aggiungere 0,5 gradi alcolici per via dell'aggiunta di zucchero in carbonazione mi sembra eccessivo per le quantità usuali di zucchero.

Il secondo aspetto potrebbe essere l'alta carbonazione che in genere si da alle birre fatte in casa a differenza delle industriali, qui a pag 6 ma si trovano molti risultati sul web:

http://www-3.unipv.it/scienzemotorie/public/5567Traccia_lezione_-_Alcool.pdf

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Discorso valido forse per l all grain , ma su come e con cosa siano fatti i kit non è molto chiaro , senza contare l efficienza della sanitizzazione che sara di sicuro minima rispetto a quella attuata in un impianto professionale/ industriale ( quindi usiamo più sanitizzanti che per quanto atossici saranno nella nostra birra in quantità molto maggiore rispetto alla birra industriale).

Quindi birra fatta in casa e sai cosa bevi non mi sembra appropriato , la tanto temuta chimica c'è e magari di più rispetto alla birra sullo scaffale del supermercato

 

credo che in questo caso una delle pochissime variant sia apunto la sanificazione e la presenza dei residui di sanificante, che comunque volendo si potrebbe evitare di usare con scappatoie come bollire le bottiglie....

ma credo anche che il controllo sia più sui material usati....se è per quello allora anche comprare I lieviti significa comprare materiale chimico non controllabile da noi stessi e che poi finisce nella birra

Edited by L'uomoluppolo
Link to post
Share on other sites

 

credo che in questo caso una delle pochissime variant sia apunto la sanificazione e la presenza dei residui di sanificante, che comunque volendo si potrebbe evitare di usare con scappatoie come bollire le bottiglie....

ma credo anche che il controllo sia più sui material usati....se è per quello allora anche comprare I lieviti significa comprare materiale chimico non controllabile da noi stessi e che poi finisce nella birra

il lievito non è chimico. sono saccaromiceti, quindi materiale biologico

La buona pratica insegna che i sanitizzanti vanno risciacquati (tranne il metabisolfito perchè antiossidante alimentare non tossico), se non lo si fa è chiaro che ce li beviamo.

Link to post
Share on other sites

il lievito non è chimico. sono saccaromiceti, quindi materiale biologico

La buona pratica insegna che i sanitizzanti vanno risciacquati (tranne il metabisolfito perchè antiossidante alimentare non tossico), se non lo si fa è chiaro che ce li beviamo.

 

era inteso nel senso che dire "faccio la birra in casa così so cosa bevo" poi c'è chi dice che non è del tutto vero perchè ci sono I sanificanti che sono roba chimica...

e allora se segui questo percorso logico anche I lieviti che devi per forza comprare non sai come sono stati prodotti, conservati stockati nutriti ecc ecc...

 

se vogliamo essere precisi avrei dovuto dire giustamente material "biologico" (forse trattato chimicamente :-) chi lo sa )

 

spero che I poveri saccaromiceti mi perdonino e che continuino a benedirmi producendo l'ottima birra per cui li ringrazio

 

 

a tutti I saccaromiceti dei lieviti per birre qualunque esse siano in ogni tempo luogo e chicchessia un grazie sincero e di tutto cuore

Link to post
Share on other sites

ah certo, non potendo autoprodurre dalla a alla z le materie prime (l'orzo in primis è modificato), non possiamo far altro che fidarci di qualcuno

 

 

io ho la grande fortuna di poter coltivare l'orzo....si è vero non ha la qualità del malto da commercio, ma se la birra è buona sai che soddisfazione??

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...