alessandrovalzania

La Mia Birra Non Fa Schiuma E Non Ha Frizzantezza

Recommended Posts

Ciao a tutti,

sono arrivato alla fine del procedimento...fatto priming e imbottigliamento, trascorsi 15 giorni ho assaggiato la birra. La birra non fa schiuma e non ha frizzantezza. Un vero peccato perchè per il resto è molto gradevole. Non essendo un esperto, sapete dirmi se posso rimediare in qualche modo??

Vi ringrazio in anticipo

Alessandro

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Tranquillo è normale , aspetta ancora qualche settimana e avrai la schiuma. Se ancora non migliora sposta le bottiglie in un locale più caldo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Non aggiungere niente aspetta: prima di tutto capovolgi una per una le bottiglie e riponi sopra i 20 gradi. Poi aspetta altri 15 gg. Se neanche in quel caso niente bollicine devi aggiungere lievito specifico

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Apro una piccola parentesi ... Per ( minima) esperienza personale e stando ai vari post letti qui e non solo , sono portato a pensare che i 15 GG per avere una buona carbonazione siano decisamente troppo pochi ; se come spesso consigliato lasciando le bottiglie a T di fermentazione e quindi mediamente sui 20 °c , bbf a parte. D altro canto esporre la birra a una T più elevata può danneggiarla , sia a livello di sapore che per il discorso guscing , ergo raddoppiamo pure i tradizionali 15 giorni e portiamo pazienza .

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

scusate ma di solito la birra appena fatta viene lasciata nei box o cantinette dove la temperatura si addice per maturazione ma gia dopo otto giorni gia stappando un pre assaggio tipo bottigliette bitter gia si nota la carbonazione ma ai 20/30 giorni e piu evidente poi se e piatta si aggiunge un 3 gr lt a me e successo e cosi ho rimediato

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Dopo pochi giorni si intravede del " gas" quando si stappa , ma la birra quando versata non ha praticamente schiuma ed è decisamente piatta

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Seguo perché ho riscontrato lo stesso "problema" con la mia prima birra, una bitter Absolute Malt.

 

Ho stappato la prima dopo un paio di settimane e ho riscontrato la totale mancanza di schiuma anche se era più frizzantina rispetto all'imbottigliamento. Dato che lo stile richiede poca carbonazione avevo aggiunto circa 55gr per una ventina di litri.

 

Da quello che leggo però sembra normale... farò un altro tentativo tra un mesetto :)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

salve a tutti, sono nuovo in questa passione, ed è la prima volta che provo a fare un pochino di birra "per provare" soltanto 4 litri,la mia esperienza di persona adulta mi a spinto a comprare l'orzo comune, e provare la maltazione tutto è filato liscio fino alla fermentazione, sanificazione compresa, una cosa non sono sicuro il ph, non avevo la possibilista, quindi o usato acqua micro filtrata e osmotizzata che a un valore ph 7,quindi non o fatto caso ed oh finito per imbottigliare con mezzo cucchiaino da caffè di zucchero in mezzo litro ,dopo  quindici giorni stappo e !! sorpresa il gas non ce,le bollicine no, la schiuma piatta il sapore molto buono e un po fruttato 3 gradi di alcol , domanda dove o sbagliato? poca carbonazione? poca maturazione ? non lo so aiutatemi, grazie.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, maurizio 54 ha scritto:

Domanda dove o sbagliato? 

Forse quasi tutto in modo approssimativo?? Se spieghi i passaggi di tutto forse si può tentare di fare un'analisi, praticamente cu hai detto che hai comprato un po' di orzo, lo hai un po' maltato, hai messo un X lievito, lo hai un po' fermentato senza sapere og, fg, il mash ecc, messo un po' di zucchero in priming... hai solo 3°??? Come lo hai stabilito?

Maurizio dacci un po' in info!! Non siamo vegenti ma... aspettamdo le spiegazioni penso che il disastro era dietro l'angolo

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

tutti i dati sono conformi con la ricetta che o trovato in rete ,tranne parlare dell'orzo che di tipo nazionale, non per birrificazione, tutto il procedimento fatto la cotta 40 g. 45 per 15 minuti,52 g. per15 minuti 63 g. per 40 mi, test con tintura di iodio ok portato a 70 g. per 20 minuti, per finire 77 g. per 15 minuti,lavaggio trebbie fatto bollire per 1,30 minuti,15 minuti dalla fine aggiunto luppolo, freddato velocemente aggiunto lo zucchero agitato messo il lievito ,o aspettato fine fermentazione,ora o scoperto il perché in mezzo litro di liquido o aggiunto solamente un grammo di zucchero per la carbonazione, troppo poco, dopo 15 giorni ,l'assaggio piatta, di che o aperto la bottiglia ed o aggiunto un cucchiaino pieno di zucchero , dopo una settimana perfetta, schiuma persistente sapore rotondo ,colore dorato e frizzantino ottima.

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
2 ore fa, maurizio 54 ha scritto:

tutti i dati sono conformi con la ricetta che o trovato in rete ,tranne parlare dell'orzo che di tipo nazionale, non per birrificazione, tutto il procedimento fatto la cotta 40 g. 45 per 15 minuti,52 g. per15 minuti 63 g. per 40 mi, test con tintura di iodio ok portato a 70 g. per 20 minuti, per finire 77 g. per 15 minuti,lavaggio trebbie fatto bollire per 1,30 minuti,15 minuti dalla fine aggiunto luppolo, freddato velocemente aggiunto lo zucchero agitato messo il lievito ,o aspettato fine fermentazione,ora o scoperto il perché in mezzo litro di liquido o aggiunto solamente un grammo di zucchero per la carbonazione, troppo poco, dopo 15 giorni ,l'assaggio piatta, di che o aperto la bottiglia ed o aggiunto un cucchiaino pieno di zucchero , dopo una settimana perfetta, schiuma persistente sapore rotondo ,colore dorato e frizzantino ottima.

scoperto l'arcano allora.....!! ma mi spieghi come hai proceduto a maltare l'orzo?

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

certo , prendi l'orzo lo lavi bene poi lo metti a bagno x 48 ore cambiando l'acqua spesso, dopo di chè lo metti in una teglia dopo averlo sgocciolato e lo copri con un panno e lo metti in una stanza al buio, dopo circa due giorni inizia a germogliare , quando le rdici superano la lunghezza del chicco è quasi fatto, aspetto un altro giorno e spunta la piccola piuma , lo metto al sole per tre giorni ad ascigare dopo di che ne forno a 80 g. a sportello aperto girandolo spesso , tutto qui.

 

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti
42 minuti fa, maurizio 54 ha scritto:

certo , prendi l'orzo lo lavi bene poi lo metti a bagno x 48 ore cambiando l'acqua spesso, dopo di chè lo metti in una teglia dopo averlo sgocciolato e lo copri con un panno e lo metti in una stanza al buio, dopo circa due giorni inizia a germogliare , quando le rdici superano la lunghezza del chicco è quasi fatto, aspetto un altro giorno e spunta la piccola piuma , lo metto al sole per tre giorni ad ascigare dopo di che ne forno a 80 g. a sportello aperto girandolo spesso , tutto qui.

 

no la procedura la conosco...(sono un patito mangiatore di germogli di ogni tipo.. compreso orzo e grano) mi ero spiegato male.. come fai a replicare la tostatura.. cioè il parametro che usi è solo l'occhio?? poiche replicare due maltazioni identiche sarebbe impossibile...certo bella soddisfazione fare tutto in casa!B)

Condividi questo messaggio


Link al messaggio
Condividi su altri siti

Crea un account o accedi per commentare

Devi essere un utente per poter lasciare un commento

Crea un account

Registrati per un nuovo account nella nostra comunità. è facile!

Registra un nuovo account

Accedi

Hai già un account? Accedi qui.

Accedi ora