MarsMad

Bottiglie Rovinate Dalla Candeggina

Recommended Posts

Ho probabilmente subito la mia prima infezione "in bottiglia" su un piccolo lotto sperimentale a causa di un travaso eseguito male.

 

Trattandosi di soli tre litri ho buttato tutto svuotando le bottiglie nel WC. Ho sciaquato le bottiglie le ho poi messe in in un secchio d' acqua con mezzo bicchiere di candeggina, peccato che me le sono dimenticate per un giorno.

Quando le ho tolte dalla broda sanificante mi sono accorto che anche dopo numerosi risciacqui e anche lavaggi con detersivo per piatti la suerficie del vetro non è più liscia, sembra opacizzata.

La candeggina ha intaccato il vetro (pensavo che ci riuscisse solro l'acido fosforico) oppure le bottiglie erano trattate per farle diventare lucide?

Sono solo 10 bottiglie da 0,33 e le butto a razzo, sono più preoccupato per l'ipotesi "vetro trattato", non erano bottiglie riutilizzate di birra comerciale ma acquistate nuove.

 

Ho usato una cadeggina senza altri ingredienti se non l'ipoclorito di sodio, mi sono scaricato la scheda tecnica.

Edited by MarsMad

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho sempre usato la candeggina per lasciare in ammollo le bottiglie (recuperate) più di mezza giornata se ne non di piu e non ha mai riscontrato il tuo problema ,anche considerando che uso spugna e spazzola per rimuovere le etichette e i residui di colla. Strano...

Share this post


Link to post
Share on other sites

anche io in genere lascio le bottiglie in ammollo per 24 ore in acqua e candeggina, poi una bella risciacquata con lo scovolino e il gioco e' fatto.

Comunque la candeggina non mi risulta che mangi il vetro

Share this post


Link to post
Share on other sites

Anch´io ho qualche cassetta da 20 bottiglie riciclate.

Finora le ho sterilizzate semplicemente con acqua calda e bisolfito di sodio ma le prossime vorrei tenerle a bagno con candegina.

A proposito la dose se non sbaglio e di un cucchiaio ogni litro,esatto?

Non vorrei abbondare,gia´ mi sembrava strano di suo leggere che volendo potevo sterilizzarle anche in questo modo. :ph34r:

Edited by Clajusama

Share this post


Link to post
Share on other sites

la dose esatta non la conosco e in merito esistono varie correnti di pensiero per il fatto che non e' chiara la concentrazione della candeggina stessa, detto questo non essendo farmacisti, personalemnte vado a occhio , la cosa importante e' risciaquare molto bene .

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

Aggiornamento:

L'opacizzazione è solo uno strato di residuo che non si rimuove con detersivo per i piatti ma con un acido, la prima prova positiva l' ho fatta con l' aceto e la seconda con acido citrico puro in polvere.

Appena ho tempo faccio ulteriori prove, ho ancora diverse bottiglie nuove di quel lotto, le metterò a bagno con la stessa candeggina insieme a bottiglie usate di birre commerciali per capirne di più.

Edited by MarsMad

Share this post


Link to post
Share on other sites

Non mi fa più modificare il messaggio delle 20:54

Aggiornamento 2 - c'entra il percarbonato di sodio. Per il test ho preso due bottiglie, una nuova l'altra usata da birra commerciale e le ho spennellate con acqua e percarbonato su una strisca verticale, le ho lasciate asciugare bene e poi le ho immerse fino a metà in acqua e candeggina, già a occhio si vede che succede qualcosa di strano, tra qualche ora le tiro fuori e le esamino.

 

Mi sa che serve l'opinione di un chimico per capire le reazioni, non vorrei si passasse da due sanificazioni a un veleno :)

 

 

Share this post


Link to post
Share on other sites

La concentrazione di candeggina che uso e al 1,5% (un bel bicchiere in un secchio di 20 Ltr) lascio prima a bagno le bottiglie recuperate al bar in acqua per le etichette, poi a bagno in candeggina per una notte o giù di lì , poi una passata di scovolino e bisolfito e nello scolmatore. Al momento dell'uso una ripassata nel bisolfito , scolatura veloce e poi imbottiglio.

Share this post


Link to post
Share on other sites

in 4 anni, mai usato candeggina o altre schifezze chimiche ma solo sapone da cucina, un po' di bisolfito (2 cucchiaini / lt) e olio di gomito e mai avuto nessun tipo di problema

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

pure io uso, in prima battura, sapone liquido per piatti, risciacquando non rimane nulla, nemmeno l'odore

Share this post


Link to post
Share on other sites

aggiorno la mia risposta, ormai faccio bollire tutto....tanto che il gatto sta attento a non capitarmi a portata di mano

 

eccesso di zelo...mai bollito niente e mai avuto problemi nemmeno una volta in quasi 5 anni...le bottiglie poi le sciacquo solo una volta con acqua e una con soluzione di bisolfito e via ad imbottigliare...

  • Like 1

Share this post


Link to post
Share on other sites

più che eccesso di zelo direi disperazione.....ogni birra che imbottiglio forma una patina In superficie, è torbida, ha un odore strano e non è buona da bere....

 

comunque fortunatamente sto lavorando a dei progetti per escludere la teoria dell'infezione

Share this post


Link to post
Share on other sites

più che eccesso di zelo direi disperazione.....ogni birra che imbottiglio forma una patina In superficie, è torbida, ha un odore strano e non è buona da bere....

 

comunque fortunatamente sto lavorando a dei progetti per escludere la teoria dell'infezione

 

...allora buttale e riparti con altre nuove...

Share this post


Link to post
Share on other sites

Ho probabilmente subito la mia prima infezione "in bottiglia" su un piccolo lotto sperimentale a causa di un travaso eseguito male.

 

Trattandosi di soli tre litri ho buttato tutto svuotando le bottiglie nel WC. Ho sciaquato le bottiglie le ho poi messe in in un secchio d' acqua con mezzo bicchiere di candeggina, peccato che me le sono dimenticate per un giorno.

Quando le ho tolte dalla broda sanificante mi sono accorto che anche dopo numerosi risciacqui e anche lavaggi con detersivo per piatti la suerficie del vetro non è più liscia, sembra opacizzata.

La candeggina ha intaccato il vetro (pensavo che ci riuscisse solro l'acido fosforico) oppure le bottiglie erano trattate per farle diventare lucide?

Sono solo 10 bottiglie da 0,33 e le butto a razzo, sono più preoccupato per l'ipotesi "vetro trattato", non erano bottiglie riutilizzate di birra comerciale ma acquistate nuove.

 

Ho usato una cadeggina senza altri ingredienti se non l'ipoclorito di sodio, mi sono scaricato la scheda tecnica.

non accade nemmeno ce si metti acido solforico!

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 25/2/2017 in 11:54 , miomao_felix ha scritto:

non accade nemmeno ce si metti acido solforico!

Concordo, vetro attaccabile solo col martello !

Share this post


Link to post
Share on other sites
Il 18/4/2016 in 21:57 , MarsMad ha scritto:

Non mi fa più modificare il messaggio delle 20:54

Aggiornamento 2 - c'entra il percarbonato di sodio. Per il test ho preso due bottiglie, una nuova l'altra usata da birra commerciale e le ho spennellate con acqua e percarbonato su una strisca verticale, le ho lasciate asciugare bene e poi le ho immerse fino a metà in acqua e candeggina, già a occhio si vede che succede qualcosa di strano, tra qualche ora le tiro fuori e le esamino.

 

Mi sa che serve l'opinione di un chimico per capire le reazioni, non vorrei si passasse da due sanificazioni a un veleno :)

 

 

Il chimico ha la soluzione!!!!! il percarbonato di sodio reagisce in soluzone con la seguente reazione 2(Na2CO3·1.5H2O2) → 2 Na2CO3 + 3 H2O2

L'ipoclorito di sodio reagisce poi con l'acqua ossigenata che si libera secondo la reazione NaClO + H2O2 → NaCl + H2O + O2
e questo spiega la reazione che si vede. La patina opaca secondo me è dovuta al fatto che in soluzione ci sono sia ioni carbonato che ioni calcio e quindi si ha la precipitazione di carbonato di calcio (che sarebbe calcare) dato he è poco solubile in acqua. La conferma della mia teoria è che il residuo viene eliminato dall'acido, infatti il carbonato di calcio reagisce con gli acidi dando prima bicarbonato di calcio (solubile in acqua) e poi ioni calcio e CO2 . In parole povere, è normalissimo calcare ;)

Edited by fedeghine

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...