Quanto Mosto Nel Fermentatore Da 50 L


AlexG83
 Share

Recommended Posts

Buongiorno a tutti, sono nuovo del forum e mi sto avvicinando a questo nuovo mondo della birra fai da te.. ho cercato tra i vari post, ma non ho trovato una risposta precisa a questa domanda: Quanti litri di mosto si possono far fermentare in un fermentatore da 50L? E' possibile farne fermentare 23 litri, o il volume di aria che resterebbe nel fermentatore potrebbe causare problemi?

Grazie in anticipo..

Link to comment
Share on other sites

puoi farlo tranquillamente.. la co2 prodotta dalla fermentazione essendo più pesante crea un cuscinetto appena sopra il mosto quindi rimane ben separata. ovviamente ti sconsiglio di farne tanta di meno, però anche io ho un fermentatore da 50 e faccio sempre cotte da 23

Link to comment
Share on other sites

dato che si tratta della mia prima cotta, ero in dubbio se provare con 23 litri o provare direttamente con 46.. ora sto cercando di studiare bene tutto ciò che serve, dai video di Brewing Friends e dal libro di Bertinotti e Faraggi.. che malto preparato mi consigliate? vorrei fare una bionda chiara non troppo amara..

Link to comment
Share on other sites

Fai benissimo a documentarti! Anche quello è bello! Come primo kit fai un solo kit...così già alla seconda avrai modo di migliorarti! Io ti consiglio un kit lager tipo muntons e lievito da alta...bionda non amara e niente di impegnativo...verrà una ale ma pur sempre decente!

Edited by sullaneve
Link to comment
Share on other sites

anche io uso fermentatore (inox) da 50lt, previo confronto con altri homebrewer ti posso confermare che puoi fare anche fino a 45-46 litri, l'importante e' lasciare sempre fra 3-5 litri di spazio nel fermentatore o rischi di vedere la schiuma uscire dal gorgogliatore. cosa risolvibile poi, ma evitare e' meglio

Link to comment
Share on other sites

alla fine ho ordinato il lievito Mangrove Jack's Belgian Ale M41, anche se probabilmente è incoerente con lo stile della birra e forse azzardato, ho fatto questa scelta in base alle caratteristiche del lievito e sopratutto per l'ampio range di temperature raccomandate.. vivo in sicilia e tra non molto le temperature tenderanno a salire... voi che dite? se è totalmente sbagliato al massimo utilizzo quello del kit..

Edited by AlexG83
Link to comment
Share on other sites

Non credo che si possa dire a prescindere "giusto" o "sbagliato", a meno che non si parli di guide di stile...

 

Se già hai una base kit per una Lager, e fermenti con un lievito Ale (qualunque esso sia), da un punto di vista di stile, è assolutamente sbagliato, ma questo non significa che il prodotto finale non debba venire buono, anzi, potresti accidentalmente scoprire una combinazione lievito/malto che crea una birra particolarmente di tuo gusto.

 

Di lieviti ce ne sono a tonnellate, ognuno ha le sue peculiarità, e, a parte essere sicuri di utilizzare il quantitativo di lievito giusto x riuscire a digerire il mosto che gli dai in pasto, l'unica cosa che è assolutamente indispensabile è non far lavorare un lievito a bassa a temperature da alta e viceversa, xkè allora sì che rischi di ottenere degli off-flavours indesiderati, o addirittura, che non funzioni proprio la fermentazione!

 

Sperimenta, sperimenta, è così che nascono le "grandi" birre! :D:D:D

Link to comment
Share on other sites

Intanto continuo a ringranziare per le risposte.. Nel frattepo ho continuato a "studiare" e ho capito la questione rapporto stile birra/tipo fermentazione.. quindi ho deciso di travare un compromesso, ordinando il lievito Mangrove Jack's Californian Lager M54.. ne approfitto per chiedere altri chiarimenti e suggerimenti a questo punto:

-Quando vengono indicati i range di temeratura, è riferito alla temperatura del mosto in fase di fermentazione o a quella ambientale?

- In questo lievito il range è 18/20, avrei la possibilità di far fermentare in un ambiente in cui la temperatura ambientale è di circa 18.5 e un altro di circa 17, dove mi consigliate?

Altra domanda, ho ordinato anche una India Pale Ale della brewmaker, usando un estratto di malto secco, e volendolo sostituire per il 50% allo zucchero (dove ne viene richiesto 1kg), quanti grammi di destrosio dovrei aggiungere per mantenermi sulla OG prevista e FG prevista? pensavo di procedere con 500g di estratto e circa 700 di destrosio, che dite?

Link to comment
Share on other sites

Il range di temperatura è relativo alla temperatura del mosto, che, di fatto, è quella che "sente" il lievito.

 

La temperatura ambientale, se non hai una camera isolata x il fermentatore, deve essere "compatibile" con la fermentazione che stai portando avanti.

 

X il lieviti ad alta fermentazione, una temperatura ambientale di 20°C circa, è ottima, quindi tra 18.5 e 17, sicuramente 18.5.

 

 

Considera che: la prima fase di fermentazione tumultuosa è in grado di innalzare la temperatura del mosto anche di 2 gradi, quindi, l'ambiente a 18.5 va benissimo, ma avvolgi il fermentatore in una bella coperta di lana che isola e ammorbidisce l'inerzia termica!

Link to comment
Share on other sites

Scusami, me la ero persa! :P

 

Fammi capire: hai preso un kit che prevede 1 KG di zucchero e vorresti sostituirlo con l'estratto secco, giusto?

 

Dunque, l'estratto secco è fermentiscibile circa al 70%, quindi ti serve di metterne un 30% in più.

 

Il destrosio, mi pare, sia fermentiscibile al 100%, quindi, pari quantità dello zucchero bianco.

 

Se la matematica non mi rema contro, 500g di malto e 700g di destrosio, non incontrano la tua intenzione di sostituire al 50% lo zucchero con il malto.

 

 

Potresti fare 650g di malto (500g + 30%) e 500g di destrosio.

Link to comment
Share on other sites

facendo cosi risultera' acquosa o come si dice watery, devi mettere1,300 kg di estratto secco cosi avrai lo stesso alcool dello zucchero con un po' di corpo in piu', un buon sapore i malto cosa che KIT luppolati in genere scarseggiano.

Edited by alessandro69
Link to comment
Share on other sites

facendo cosi risultera' acquosa o come si dice watery, devi mettere1,300 kg di estratto secco cosi avrai lo stesso alcool dello zucchero con un po' di corpo in piu', un buon sapore i malto cosa che KIT luppolati in genere scarseggiano.

risulterà acquosa se faccio 500g di estratto (dato che è fermentiscibile al 70% sono quindi 350g)+650 g di destrosio?

Link to comment
Share on other sites

Il destrosio ti da solo alcool ti aumenta solo l'og ma alla fine la fg sara' piu' bassa, piu' ne metti peggio e'. Io non lo metterei assolutamente, lo userei solo per fare il priming dato che si scioglie piu' facilmente dello zucchero semolato bianco.

 

Oppure fai 1/2 cotta con solo estratto e l'altra 1/2 con estratto+destrosio tutto in proporzione cosi capirai la differenza., si fa cosi ad imparare.

  • Like 1
Link to comment
Share on other sites

I kit sono da prendere alla stregua dei mobili dell'Ikea (almeno, io li considero così), poca sbatta, niente progetti, se segui le istruzioni, il prodotto riesce sempre come fatto con lo stampino!

 

Di contro, non ottieni la stessa qualità di un mobile artigianale progettato e costruito su misura!

 

Diciamo che usare il DME al posto dello zucchero, è come se sostituissi, ad esempio, le schiene dei mobili dell'Ikea (che sono di cartapesta) con un bel pannello di faggio!

Magari sembra che non faccia differenza, ma in realtà.... ;)

Link to comment
Share on other sites

I kit sono da prendere alla stregua dei mobili dell'Ikea (almeno, io li considero così), poca sbatta, niente progetti, se segui le istruzioni, il prodotto riesce sempre come fatto con lo stampino!

 

Di contro, non ottieni la stessa qualità di un mobile artigianale progettato e costruito su misura!

 

Diciamo che usare il DME al posto dello zucchero, è come se sostituissi, ad esempio, le schiene dei mobili dell'Ikea (che sono di cartapesta) con un bel pannello di faggio!

Magari sembra che non faccia differenza, ma in realtà.... ;)

Quoto,

 

tuttavia è molto utile prendere dimestichezza seguendo la prima volta il kit, otterrete rudimenti base per orientarvi fra ingredienti e procedimenti, nel frattempo è altrettanto utile uno studio che permetta di acculturarsi su tutto, e poi basterà iniziare ad "immaginare" cosa vogliamo ottenere andando a modificare qui e li.

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share