Recommended Posts

Ciao ragazzi!

 

Ho finalmente dieciso di fare il salto e passare dal metabisolfito a qualcosa di più "serio" e quindi vado di OXI-San (o come diavolo vogliamo chiamarlo visto che ho notato che assume molti nomi), ossia il detergente sanificante a base di ossigeno liquido.

 

 

Domanda, siccome non trovo notizie precise in merito: è possibile conservarlo?

 

Ossia, se ne preparo 5Lt per sanificare l'occorrente per una cotta, poi posso travasarlo in un bel bottiglione chiuso ermeticamente e riprenderlo x la prossima cotta (ragonevolmente a distanza di qualche settimana, non di anni ovviamente....)

 

 

Grazie a tutti in anticipo per le risposte!

 

Ciauuuu

Link to post
Share on other sites
  • Replies 56
  • Created
  • Last Reply

Top Posters In This Topic

Top Posters In This Topic

Popular Posts

Comunque gira e rigira va risciquata e un colpo di spugna va sempre dato , a questo punto in termini economici e di tempo candeggina ( o.45 /l)e soluzione leggera di acqua e metabisolfito per il risci

Avevo sentito dire che l'effetto sanificante terminava all'incirca col raffreddamento dell'acqua, essendo una sorta di acqua ossigenata credo che... finite bolllicine, finito party !

se prendi al supermercato la soda solvay e' lo stesso prodotto , al discount ha il nome del principio attivo (percabonato di sodio) costa 2 €/kg

5 litri era una quantità buttata a caso, il fatto è che x dare una bella lavata all'interno del fermentatore almeno un paio di litri è bene buttarceli, poi, uno lo travaso nello spruzzino, e l'altro lo dovrei buttare...

 

Se sapessi di porterlo conservare, al travaso preparo solo un litro aggiuntivo e così via, via discorrendo...

 

Non è per fare il micragnoso, il prodotto in sè non ha certo un costo proibitivo, quello che diventa proibitivo, sono le spese di spedizione e mi spiacerebbe davvero dover spendere (esempio) 7 neuri di sanificante e 15 di corriere! :D:D:D

Link to post
Share on other sites

M, ok, quindi cercherò di applicare l'antica arte Shaolin del poco spreco!

 

P.S. se l'effetto cala al calar della temperatura, non posso utilizzarlo nel mio caro buon spruzzino.... Hmmm.... Bed News....

Link to post
Share on other sites

Sisisi, quello l'avevo capito! :D:D

 

E' che per comodità, sugli strumenti e via discorrendo, è spesso più comodo usare lo spruzzino per spandere bene la soluzione sanitizzante! ;)

Link to post
Share on other sites

X quello posso girarti una risposta che ricevetti io, ossia, che il solfito tende ad evaporare, quindi, nonostante "puzzi" sempre di più, la concentrazione della sostanza è sempre minore più passa il tempo, quindi, io, tendenzialmente, la ravvivo sempre con un bel litrino di soluzione nuova!

Link to post
Share on other sites

se prendi al supermercato la soda solvay e' lo stesso prodotto , al discount ha il nome del principio attivo (percabonato di sodio) costa 2 €/kg

 

 

Perdonami Alessandro, intendi che la Soda Solvay è la stessa cosa che prendere l'OXI-San o comecavolosichiama?

Link to post
Share on other sites

certo metalgalle: certo se trovi il suo nome commerciale e' proprio soda solvay (solvay e' il produttore) e' puro oltre il 99% e grazie alla alla sua reazione con acqua calda che sbianca , sanitizza, sgrassa a fondo ecc. comunque quando la trovi quanrda l' etichetta dove dove ci sono tutti i consigli e precauzioni d' uso, da non usare su alluminio (diventa nero) , legno (si sbianca troppo) e marmo (si macchia), a volte viene venduta anche con altri nomi (es. al discount IN'S si chiama ECO 10 PERCARBONATO). io la uso con successo da tempo , 1 cucchiaio ogni 5 litri - 2 cucchiaini per 2,5 L ecc. seguita da risciacquo. se usi un 1 cucchiaino per 5 litri non serve il risacquo, pero' a questa diluizione non so fino a che punto sia efficace. e la cosa piu' saggia e' come ha detto STELRE

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Comunque gira e rigira va risciquata e un colpo di spugna va sempre dato , a questo punto in termini economici e di tempo candeggina ( o.45 /l)e soluzione leggera di acqua e metabisolfito per il risciacquo a.mio parere sono ancora la cosa più conveniente

Edited by agamennone
  • Like 2
Link to post
Share on other sites

A livello economico sicuramente piu' conveniente la candeggina, pero' la candeggina e' tossica per noi (in dosi importanti) e per l' ambiente inoltre non so finoa che punto possa sgrassare , ho solo fatto un paragone con prodotti analoghi ma venduti con nomi commerciali diversi.

Se mi vendono un prodotto a 7 €/ o addirittura a a 24€/kg mentre lo stesso principio attivo, senza il colorante rosa che mettono in quello da 24€, lo trovo a 2€ al kg va da se che prendo quest'ultimo e mi sento in dovere di consigliarlo.

Link to post
Share on other sites

Infatti era solo una mia riflessione..., la candeggina non pulisce essendo priva di tensioattivi , ma sanitizza/ igenizza a un prezzo irrisorio ma va obbligatoriamente risciquata e per comodità personalmbte utilizzo h2o e metabisolfito che rimuove completamebte ogni minimo odore. Sul discorso principio attivo / prodotti di marca con me sfondi una porta non aperta, di piu...

Edited by agamennone
Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...