Raffreddamento Del Mosto


Rino57
 Share

Recommended Posts

Salve,

ho letto molte opinioni circa il raffreddamento del mosto; chi predilige le serpentine inox o rame, (autocostruite o già pronte), chi preferisce quelle a controflusso, chi utilizza gli scambiatori a piastre. Ognuno dei sistemi ha pregi e controindicazioni. Infine ho letto di alcuni che si autocostruiscono dei box di fortuna che alimentano con bottiglie d'acqua ghiacciate. Ma mi sorge spontanea un domanda; e se disponessi di un congelatore a pozzetto? Potrebbe essere la migliore soluzione oppure potrebbero sorgere altri inconvenienti?

Grazie

Link to comment
Share on other sites

In veritá ti dico che l'STC 1000 é in grado di gedtire due fonti termiche contemporaneamente.... una riscaldante (ad esempio un phone) ed una refrigerante ( come e il frigo). Impostata le temperatura esempio 20 gradi e impostato un range di tolleranza esempio 1 grado.... l'STC1000 legge la temperarura.... quando scende sotto i 19 fa partire il phone per riscaldare, quando sale sopra i 21 fa partire il frigo per raffreddare.... tutto in automatico....

 

Ovviamente i numeri utilizzati sopra per descrivere le temperature sono solo un esempio.

Link to comment
Share on other sites

Si questo l'avevo già capito leggendo le caratteristiche del dispositivo , ma se volessi gestire solo la fonte refrigerante perchè d'estate le temperature sono già alte (almeno nel mio caso specifico dove anche in cantina la temperatura attuale è intorno ai 24/26 gradi) come si può impostare la temperatura affinchè questa non scendi per esempio troppo sotto 20 gradi?

Link to comment
Share on other sites

Cioè mi spiego meglio, se la temperatura è più bassa di quella impostata, diciamo 20 gradi, quando scende sotto il range di tolleranza, diciamo 1 grado quindi 19 gradi, il circuito semplicemente si chiude e il congelatore si spegne? Poi la temperatura risale normalmente e succede l'inverso. E' giusto?

Link to comment
Share on other sites

Non proprio.... io imposto 20 gradi. Cioè dico al termostato che voglio mantenere 20 gradi centigradi.

 

Poi gli dico che posso tollerare uno scostamento di 1 grado centigrado (potrebbe essere 0,5 - 0.3... insomma decido io)

 

Ora se la temperatura rilevata è compresa tra 19,1 e 20,9 il termostato rimane per così dire "dormiente"

 

Quando arrivo a 21° chiude il contatto refrigerante ed il frigo di accende.... tornato a 20,9 il frigo si spegne....

 

(ovviamente il frigo si spegne ma l'aria fredda continua a fare il suo dovere fino a quando? dipende dalla qualità dell'isolamento termico)

(bisogna anche tenere conto che noi non vogliamo che la stanza sia 20 gradi, ma che sia 20 gradi il mosto che sta fermentando, e quindi bisogna tarare per bene le temperature da impostare, e questo dipende dall'attrezzatura che hai, da dove metti la sonda per la misurazione della temperatura, dal materiale con cui è fatto il fermentatore, dalla grandezza della camera di fermentazione, etc etc)

Link to comment
Share on other sites

Salve,

ho letto molte opinioni circa il raffreddamento del mosto; chi predilige le serpentine inox o rame, (autocostruite o già pronte), chi preferisce quelle a controflusso, chi utilizza gli scambiatori a piastre. Ognuno dei sistemi ha pregi e controindicazioni. Infine ho letto di alcuni che si autocostruiscono dei box di fortuna che alimentano con bottiglie d'acqua ghiacciate. Ma mi sorge spontanea un domanda; e se disponessi di un congelatore a pozzetto? Potrebbe essere la migliore soluzione oppure potrebbero sorgere altri inconvenienti?

Grazie

 

Il problema non è nel raffreddamento del mosto, ma nel raffreddamento rapido del mosto!

 

I congelatori, per quanto potenti, non possono raffreddare sufficientemente il mosto in un paio di minuti.

 

-----------------

 

Diversa è invece la problematica di mantenere il fermentatore ad una certa temperatura. Qui vanno bene i pozzetti con congelatore o termoventilatore a controllo termostatico.

Link to comment
Share on other sites

puoi anche metterlo in un congelatore a -18°, ci metterà una vita a raffreddarsi, alternative a uno scambio termico diretto non ce ne sono, serpentina o controflusso o mosto concentrato con aggiunta di acqua ghiacciata o quasi, questi sono i sistemi praticabili per un veloce raffreddamento, temo che anche la vasca con acqua fredda, magari non in estate che esce troppo calda, sia più efficace del congelatore......

Link to comment
Share on other sites

 

Il problema non è nel raffreddamento del mosto, ma nel raffreddamento rapido del mosto!

 

I congelatori, per quanto potenti, non possono raffreddare sufficientemente il mosto in un paio di minuti.

 

-----------------

 

Diversa è invece la problematica di mantenere il fermentatore ad una certa temperatura. Qui vanno bene i pozzetti con congelatore o termoventilatore a controllo termostatico.

 

Si, in sostanza è così, ma nel mio caso specifico, non riuscendo ad abbassare la temperatura del mosto oltre i 28 gradi a causa del caldo eccessivo dei giorni scorsi anche immergendolo in acqua fredda (abito in mansarda e fa un caldo atroce), ho trasportato tutto in garage dove la temperatura si è abbassata a malapena di un paio di punti raggiungendo i 26 gradi. Allora ho inserito il fermentatore nel congelatore a pozzetto (quasi completamente vuoto) e nel giro di 10/15 minuti la temperatura si è abbassata a 22 gradi così da poter immettere il lievito. Mi rendo conto che non si può ottenere un abbattimento di temperatura in pochi minuti, ma penso che sia una valida alternativa oltre che abbastanza efficace. Poi io non ho una serpentina nè uno scambiatore per cui non conosco i tempi che si ottengono con questi sistemi (senza considerare il costo per acquistarli).

Link to comment
Share on other sites

Si ho capito, naturalmente bisogna considerare tutti i parametri che hai indicato. Comunque grazie per l'attenzione; penso che ordinerò l'STC 1000 su AMAZON avendolo trovato per 23 euro.

io l'ho comprato l'altro giorno su aliexpress per 10 euro se ti può interessare

Link to comment
Share on other sites

La temperatura ambiente ideale non dovrebbe superare i 23-24°C.

Chi birrifica d'estate dovrebbe avere una camera refrigerata; per il controllo della temperatura va bene il decantato STC-1000.

 

 

E' opportuno raffreddare il mosto in un paio di minuti (non in quindici).

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share