Sign in to follow this  
guglie2002

Nuovamente Dubbio Priming

Recommended Posts

molti parlano del calcolo per la giusta quantità di zucchero da usare per la carbonazione. si parla sempre di temperatura max di fermentazione anche se devo ammettere che in presenza della pausa diacetile la cosa si complica e non c.e una risposta univoca. la temperatura max di fermentazione tiene conto del diacetil rest?

esempio: se fermento a 10 gradi e faccio la pausa a 16 gradi per due giorni quale temperatura uso?

 

per confondermi maggiormente le idee ho trovato questo : " Per calcolare la quantità di anidride carbonica disciolta effettivamente nella birra dobbiamo però prendere in considerazione la temperatura di imbottigliamento e non quella di fermentazione. Infatti quando la temperatura aumenta e l’anidride carbonica viene liberata, non basta riportare la temperatura ai livelli originali per reintrodurre gas. Ad esempio, se la fermentazione è avvenuta a 15° ma durante l’imbottigliamento la temperatura della birra sale a 20°, l’anidride carbonica disciolta in soluzione fuggirà via, e riportare la birra a 15° sarà completamente inutile"

 

da qui la domanda finale: ma che temperatura bisogna utilizzare per il calcolo della formula? :( :wacko: :wacko: :wacko:

Share this post


Link to post
Share on other sites

Quella massima raggiunta da fine fermentazione all'imbottigliamento. Non contano assolutamente niente le varie temperature che hai raggiunto durante la fermentazione, perchè finchè il lievito lavora produce CO2 che va a saturare il mosto in funzione della temperatura a cui si trova. Quando il lievito mette di lavorare a quel punto non c'è più produzione di CO2, e quindi se la T sale, la quantità di Co2 disciolta nel mosto diminuisce (fisicamente più un liquido è caldo, meno gas riesce a trattenere all'interno) e non c'è più nulla che la fa risalire.

 

Quindi se fermenti a 10°C, fai pausa a 16°C e poi riporti a 10°C, se la fermentazione continua dopo che hai riportato a 10°C e la mantieni tale userai quella temperatura (sempre nellìipotesi di imbottigliare a 10°C); altrimenti se la fermentazione è finita durante la pausa dovrai usare 16°C, anche se riporti il mosto a 10°C.

 

Non è difficile, devi solo tenere a mente che la CO2 viene prodotta dal lievito e che all'aumentare della T diminuisce la sua solubilità; poi adatti di volta in volta al tuo caso

Share this post


Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
Sign in to follow this