Recommended Posts

Ciao a tutti!

 

volevo in vostro parere e la vostra esperienza per delucidarmi a riguardo del comportamento da tenere con dei lieviti che abbiamo recuperato.

 

Allora, proprio ieri abbiamo imbottigliato la nostra birra di natale (quella E+G da ricetta birramia) e abbiamo (io e i miei amici) deciso di recuperare il lievito per poterne usufruire in futuro (sia prossimo, che possibilmente più lontano)

 

dunque, tra residui di lievito, zucchero aggiunto e soprattutto acqua abbiamo ottenuto circa 4 litri di starter che abbiamo diviso in bottiglie riempite circa a metà...e oggi tutti quei palloncini hanno iniziato a gonfiarsi....

 

benissimo, converrete con me che 4 litri di starter sono leggermente eccessivi (anche perchè abbiamo fatto 46/48 litri di birra di natale) per far partire una semplice birra.

Da qui nasce il desiderio di riutilizzarlo e magari di conservarlo nel tempo (anche perchè è il white labs e ci farebbe anche risparmiare qualcosa)

 

venendo al dunque, come facciamo a conservarlo?

frigorifero? oppure nutrendolo periodicamente? oppure altro?

 

grazie anticipatamente dell'attenzione

Link to post
Share on other sites
  • 2 months later...

per punti:

  1. il lievito va conservato in frigo
  2. va rinfrescato di tanto in tanto
  3. prima di utilizzarlo bisogna fare degli starter in successione per arrivare alla quantità desiderata
  4. il lievito muta, quindi in teoria dopo 10 cotte si potrebbe avere un lievito diverso da quello iniziale...si consigliano al massimo 3-4 cotte con lo stesso lievito

avevo scritto una pagina tempo fa sul lievito dove spiegavo come fare i lavaggi ed altro...con una ricerca dovreste trovarlo

Link to post
Share on other sites

 

 

dunque, tra residui di lievito, zucchero aggiunto e soprattutto acqua abbiamo ottenuto circa 4 litri di starter che abbiamo diviso in bottiglie riempite circa a metà...e oggi tutti quei palloncini hanno iniziato a gonfiarsi....

 

benissimo, converrete con me che 4 litri di starter sono leggermente eccessivi

 

per conservare il lievito non bisogna aggiungere zucchero...il lievito deve andare in stasi

  • Like 1
Link to post
Share on other sites
  • 1 year later...

Per esperienza personale (lievito per pizza) non lo metterei in freezer perché quando mia moglie lo metteva nel freezer alcune volte il lievito si "bruciava" mandando a putt..... la lievitazione

Link to post
Share on other sites

Per esperienza personale (lievito per pizza) non lo metterei in freezer perché quando mia moglie lo metteva nel freezer alcune volte il lievito si "bruciava" mandando a putt..... la lievitazione

... mai successo ... parlo del lievito per pane/pizza .... e lo uso direttamente dal freezer sciogliendolo in acqua FREDDA da rubinetto ... per quello da birra ci ho pensato ma ho anche io molte perplessità.

se parliamo di quello recuperato dal fermentatore, probabilmente la parte liquida ghiacciando all'interno delle cellule le romperebbe facendole morire.

per quello secco a mio avviso vale quello che è per il pane ... no problem

Link to post
Share on other sites

congelando il lievito così com'è, cioè in soluzione acquosa, molte cellule vengono schiacciate dal ghiaccio in fase di congelamento.Per questo motivo io lo congelavo nella glicerina dopo aver fatto qualche ciclo di lavaggio. In questo modo il lievito dura dei mesi perchè si congelano le cellule di lievito mentre la glicerina in cui sono immerse rimane allo stato liquido.

Per la panificazione è meglio usare il lievito di birra in bustina...in tutti i supermercati la confezione da tre bustine costa un niente,durano anni e la lievitazione è assicurata con un risultato identico o migliore a quello che si ottiene con lo sbattimento del riciclo del lievito esausto recuperato dalla birra.

Edited by Blem
Link to post
Share on other sites

congelando il lievito così com'è, cioè in soluzione acquosa, molte cellule vengono schiacciate dal ghiaccio in fase di congelamento.Per questo motivo io lo congelavo nella glicerina dopo aver fatto qualche ciclo di lavaggio. In questo modo il lievito dura dei mesi perchè si congelano le cellule di lievito mentre la glicerina in cui sono immerse rimane allo stato liquido.

Per la panificazione è meglio usare il lievito di birra in bustina...in tutti i supermercati la confezione da tre bustine costa un niente,durano anni e la lievitazione è assicurata con un risultato identico o migliore a quello che si ottiene con lo sbattimento del riciclo del lievito esausto recuperato dalla birra.

 

mi permetto di dissentire: ho usato il liveito del fermentatore, con relativi residui, due volte e ho ottenuto un pane molto particolare, amarognolo, con retrogusto di luppolo, e dal colore scuro, tipo quello di segale, che certamente è impossibile replicare con il lievito in panetti o bustine che si trova nei supermercati...

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

 

mi permetto di dissentire: ho usato il liveito del fermentatore, con relativi residui, due volte e ho ottenuto un pane molto particolare, amarognolo, con retrogusto di luppolo, e dal colore scuro, tipo quello di segale, che certamente è impossibile replicare con il lievito in panetti o bustine che si trova nei supermercati...

lo so come viene,l'ho fatto anch'io e il pane amarognolo non mi era piaciuto proprio.molto migliore invece è quello che faccio adesso con la pasta di lievito madre,lievitazione lenta e le farine adeguate tipo0 e tipo2 ,te lo assicuro.sono questi gli aspetti che fanno la differenza,non un lievito amaro.che poi faccia lievitare l'impasto lo so anch'io e se ci si accontenta di quello e di un po' di amaro, niente da dire

Link to post
Share on other sites

lo so come viene,l'ho fatto anch'io e il pane amarognolo non mi era piaciuto proprio.molto migliore invece è quello che faccio adesso con la pasta di lievito madre,lievitazione lenta e le farine adeguate tipo0 e tipo2 ,te lo assicuro.sono questi gli aspetti che fanno la differenza,non un lievito amaro.che poi faccia lievitare l'impasto lo so anch'io e se ci si accontenta di quello e di un po' di amaro, niente da dire

de gustibus...

Link to post
Share on other sites

congelando il lievito così com'è, cioè in soluzione acquosa, molte cellule vengono schiacciate dal ghiaccio in fase di congelamento.Per questo motivo io lo congelavo nella glicerina dopo aver fatto qualche ciclo di lavaggio. In questo modo il lievito dura dei mesi perchè si congelano le cellule di lievito mentre la glicerina in cui sono immerse rimane allo stato liquido.

Per la panificazione è meglio usare il lievito di birra in bustina...in tutti i supermercati la confezione da tre bustine costa un niente,durano anni e la lievitazione è assicurata con un risultato identico o migliore a quello che si ottiene con lo sbattimento del riciclo del lievito esausto recuperato dalla birra.

glicerina?

mi spighi megio, mi interessa

grazie

Link to post
Share on other sites

al posto di congelare il lievito in soluzione acquosa, cioè così tal quale, si fanno un paio di risciacqui, si "inocula" solo il fondo nella glicerina liquida e si mette in congelatore.Per riutilizzarlo si parte con gli starter in successione

Link to post
Share on other sites
  • 3 years later...

Il congelamento rende molto, molto lento il risveglio. Inoltre c'è il pericolo di perdere molte cellule per schiacciamento durante il congelamento dell'acqua in cui sono immerse. Ti suggerisco di usare il lievito residuo delle fermentazioni senza congelarlo, entro un mese dal recupero e conservandolo in frigo

  • Like 1
Link to post
Share on other sites

Blem, Io tempo fa   l'ho congelato  con un 10% di glicerolo( lo avevo letto da qualche parte e ne parlavi anche tu ) ma si è comunque congelato, sara' normale ?.... vale la penna svegliarli ?

Link to post
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...