aiuto elettrico


the.owl
 Share

Recommended Posts

ciao a tutti

oggi ha comprato un trasformatore al brico per lampade che in output da 12 v da attaccare al motorino del tergicristallo per motorizzare la pentola del mash.

però una volta collegato il nulla.

mi spiego meglio:

quando attacco la spina questo trasformatore fa un rumorino e se faccio toccare tra di loro i fili che dovrebbero entrare nel motorino va scintille e quindi la corrente arriva ma niente.

allora ho pensato che non andasse il motorino ma l'ho attaccato alla batteria dell'auto e funziona.

io di elettricità non ci capisco molto, cosa può essere?

 

alla fine preso dai giramenti di balle ho preso il trasformatore di un vecchio modem e l'ho collegato e il motorino gira ...

 

problema:

quest'ultimo trasformatore ha un output di 14v e non 12 v (quelle teoriche per il motorino), cosa può succedere si brucia il motorino, il trasformatore o niente per una differenza di 2v

 

grazie ciao a tutti

Link to comment
Share on other sites

ciao a tutti

oggi ha comprato un trasformatore al brico per lampade che in output da 12 v da attaccare al motorino del tergicristallo per motorizzare la pentola del mash.

però una volta collegato il nulla.

mi spiego meglio:

quando attacco la spina questo trasformatore fa un rumorino e se faccio toccare tra di loro i fili che dovrebbero entrare nel motorino va scintille e quindi la corrente arriva ma niente.

allora ho pensato che non andasse il motorino ma l'ho attaccato alla batteria dell'auto e funziona.

io di elettricità non ci capisco molto, cosa può essere?

 

alla fine preso dai giramenti di balle ho preso il trasformatore di un vecchio modem e l'ho collegato e il motorino gira ...

 

problema:

quest'ultimo trasformatore ha un output di 14v e non 12 v (quelle teoriche per il motorino), cosa può succedere si brucia il motorino, il trasformatore o niente per una differenza di 2v

 

grazie ciao a tutti

le batterie delle auto arrivano a piu di 13 volt dunque vai tranquillo,ma comunque oltre il voltaggio devi vedere i watt,in pratica che potenza hanno in uscita ,per farti capire meglio se prendi un trasformatore da 12 volt per telefonini pensi di potere azionare una pentola per il mash ?con la corrente non scherzarci ,

Link to comment
Share on other sites

grazie Jef in un altro forum mi hanno fatto notare che probabilmente essendo per lampade il "coso" che ho comprato è un trasformatore che in uscita da corrente alternata e non continua.

 

grazie ancora e allora userò il trasformatore da 14 V e l'altro proverò a ridarlo al negozio

Link to comment
Share on other sites

il "trasformatore" per alogene NON va bene: esso, soprattutto se provvisto di morstti per dimmer, ha in uscita una tensione "pulsante" che va bene per un filamento ma non altrettanto per un indotto di un motore

 

........potresti......

 

...potresti provare a collegare in parallelo all'uscita del trasformatore un condensatore elettrolitico da 1000mf 50volt che "dovrebbe" stabilizzarti la tensione switching del "trasformatore"

 

...sempre che questo dispositivo supporti tale collegamento

 

in compenso come corrente ce la fa di sicuro

Link to comment
Share on other sites

  • 4 weeks later...

Anch'io ho un problema simile ...

Ho un motorino di tergicristallo da 12 v. per le pale del mash credo vada bene, cmq è ancora da testare, oggi ne abbiamo testato uno identico per motorizzare un mulino marga ... i rulli giravano molto piano e quando mettevamo i grani si bloccava tutto ... manca proprio la forza ...

Stavamo usando un trasformatore di un vecchio scanner ... che a sto punto credo proprio nn vada bene ... almeno per il marga ...

Dove posso recuperare un trasformatore + idoneo, o cmq che caratteristiche deve avere?

Se recuperassi un trasformatore da un vecchio pc??

Link to comment
Share on other sites

Il problema non è la tensione (12 volt) ma la corrente cioè gli A che sono quelli che danno potenza, i trasformatori di scanner, pc, congegni elettronici in genere si parla di milliA quindi troppo deboli!

quelli adatti possono essere quelli industriali che si trovano nei magazzini vendita materiale elettrico oppure carica batterie auto!!

Link to comment
Share on other sites

nel nio impiantino uso un motore tergicristallo della fiat punto

 

esso consuma:

 

a vuoto 2A con corrente di spunto di circa 10A (ci vorrebbe la sonda amperometrica per misurare il valore reale ma non la ho)

 

sotto "mash" consuma 4A con spunto di circa 12A

 

ho risolto alimentando il motore con l'alimentatore di un acer portatile che ha come dati di targa:

 

19Vcc

4,75A

 

anche se la tensione è un po altina a me ha risolto....

 

..chiaro che poi non tutti i motori sono uguali...

 

spero d'esse stato d'aiuto, tra l'altro si trova come ricambio sulla baia a poco più di 20euro..

Link to comment
Share on other sites

nel nio impiantino uso un motore tergicristallo della fiat punto

 

esso consuma:

 

a vuoto 2A con corrente di spunto di circa 10A (ci vorrebbe la sonda amperometrica per misurare il valore reale ma non la ho)

 

sotto "mash" consuma 4A con spunto di circa 12A

 

ho risolto alimentando il motore con l'alimentatore di un acer portatile che ha come dati di targa:

 

19Vcc

4,75A

 

anche se la tensione è un po altina a me ha risolto....

 

..chiaro che poi non tutti i motori sono uguali...

 

spero d'esse stato d'aiuto, tra l'altro si trova come ricambio sulla baia a poco più di 20euro..

Così facendo con 19Vcc metti sotto sforzo l'avvolgimento visto che funziona a 12Vcc quindi accorci la vita al motore sono gli AMPER che danno forza SOLO QUELLI!!!!!!

Link to comment
Share on other sites

Testato il motorino montato sul marga con trasformatore da pc ... va che è una bellezza ... sarebbe curioso montare anche un potenziometro per capire se aumentando la velocità si riesce ad aumentare la produzione ... anche se dalle precedenti esperienze col trapano, ho notato che se si fa girare troppo forte la produzione diminuisce e la qualita del macinato pure.

Link to comment
Share on other sites

Così facendo con 19Vcc metti sotto sforzo l'avvolgimento visto che funziona a 12Vcc quindi accorci la vita al motore sono gli AMPER che danno forza SOLO QUELLI!!!!!!

leapparecchiature automotive sono progettate con un dato di targa di 12Vcc

 

in realtà esse DEVONO essere realizzate per una tensione di 14,4Vcc (tensione nominale teorica dell'alternatore)

 

per una normativa: ISO/TS 16949 controllata dai 5 uffici internazionali: ANFIA (Italia) CCFA (Francia) VDA-QMC (Germania) SMMT (Gran Bretagna) IAOB (USA) , esse DEVONO poter funzionare entro questo range:

 

9/16Vcc per apparati attivi

6/21Vcc per apparati passivi induttivi

8/18Vcc per apparati passivi resistivi

 

gli apparati attivi sono l'elettronica di bordo

gli apparati induttivi sono i motori e tutti quelli che adottano avvolgimenti (attuatori a solenoide=relè)

gli apparati resistivi sono le lampade (in genere e in alcuni casi i riscaldatori)

 

dal febbraio del 2009 la normativa è stata aggiornata per l'inserimento di ulteriori standards per le auto elettriche, l'ultimo aggiornamento di cui sono a conoscenza è del 20 gennaio 2011 ma non so se è stato ratificato dalle aziende aderenti ad essa

 

...comunque...

 

.....il motore non subisce danni, gira solo più velocemente

 

se si dovesse "fottere" lo cambio al volo: non mi costa nulla ed il mio meccanico è contentissimo se gli smaltisco io quello che per lui è un rifiuto...

Link to comment
Share on other sites

Join the conversation

You can post now and register later. If you have an account, sign in now to post with your account.

Guest
Reply to this topic...

×   Pasted as rich text.   Paste as plain text instead

  Only 75 emoji are allowed.

×   Your link has been automatically embedded.   Display as a link instead

×   Your previous content has been restored.   Clear editor

×   You cannot paste images directly. Upload or insert images from URL.

Loading...
 Share