Cerca nella Comunità

Visualizzazione dei risultati per tag 'sparge'.

  • Ricerca per tag

    Tipi di tag separati da virgole.
  • Ricerca per autore

Tipo di contenuto


Forum

  • Forum della Birra
    • Regole dei Forum
    • La Birra Fatta In Casa
    • Homebrewers in piazza
    • Kit + EG
    • All Grain
    • Ricette
    • Fai da Te

Cerca risultati in...

Trova risultati che...


Data creata

  • Inizio

    Fine


Ultimo aggiornamento

  • Inizio

    Fine


Filtra per numero di...

Registrato

  • Inizio

    Fine


Gruppo


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests

Trovato 6 risultati

  1. Fusaccio

    No sparge

    Ciao a tutti, sono nuovo del forum e mi preparo ad iniziare con l'all grain, ho un Klarstein Maischfest Paiolo di Ammostamento. Mi stavo documentando sullo sparge, volevo chiedere se la tecnica del No Sparge è cosa fattibile ed eventualmente che accortezze devo avere nella variazione della ricetta. Grazie a tutti
  2. Panda

    problemi di efficienza All Grain

    Ciao a tutti, mi chiamo Nicolas e sono nuovo di questo forum, anche se è da diverso tempo che vi seguo. Ho iniziato insieme ad un amico ad ottobre 2017 con la mia prima cotta: una Belgian Pale Ale All Grain. è stata la nostra prima cotta ed eravamo forniti solo di una attrezzatura abbastanza basilare, formata da un lauter bin a doppio fondo, un pentolone di alluminio da 32 l per la bollitura, un fermentatore in plastica con gorgogliatore, una spider bag per i luppoli. sommariamente ne siamo rimasti soddisfatti, soprattutto considerando che è stata la nostra prima cotta in assoluto. Successivamente abbiamo voluto riproporre la stessa ricetta, con un upgrade dell'attrezzatura, comprendente un rifrattometro, una cantina elettrica per la maturazione in bottiglia, e altri attrezzi per l'imbottigliamento. abbiamo avuto un notevole miglioramento rispetto alla prima cotta, ma abbiamo notato grazie al rifrattometro di avere una efficienza bassina (OG teorica 1051, OG effettiva 1042). le FG invece combaciavano e siamo rimasti comunque complessivamente soddisfatti, anche se abbiamo otteuto una birra con un grado alcolico e una corposità minore rispetto a quella attesa. il problema vero e proprio arriva con la terza cotta: abbiamo deciso di provare a brassare una classica weissbier. sbirciando nei vari forum ci aspettavamo problemi riguardo il cosiddetto stuck mash o comunque che riguardassero intasamenti durante lo sparge dovuti al malto di frumento, invece tutto è filato liscio. abbiamo però avuto una bruttissima sorpresa quando abbiamo misurato la OG: a fronte di una attesa di 1050, ne abbiamo rilevata una di 1030. abbiamo provato comunque a continuare il processo e la fermentazione è andata liscia, cioè il lievito ha fermentato quello che aveva. però ovviamente grado alcolico e corposità finali sono stati abbastanza deludenti. oggi abbiamo imbottigliato la nostra seconda cotta di weiss, ma non abbiamo avuto grossi miglioramenti dal punto di vista dell'OG (1032, a fronte di una attesa di 1050). Durante questi mesi di cotte e basse OG abbiamo provato a capire i motivi di questi problemi di efficienza e siamo arrivati a queste conclusioni: -avendo un lauter bin in plastica, scaldiamo l'acqua in una pentola a una temperatura di circa 70/73 °C, poi la travasiamo nel lauter bin e arriviamo ad avere una temperatura di circa 68/70 °C. poi chiudiamo il lauter bin e attendiamo un'ora per l'ammostamento. in questa fase abbiamo rilevato il problema nella diminuzione della temperature durante l'ammostamento, giusto? la soluzione potrebbe essere quella di utilizzare il pentolone per l'infusione e trasferirla successivamente nel lauter bin per effettuare lo sparge? così facendo sarebbe possibile "aggiustare" la temperatura del mash durante l'ammostamento e magari anche pensare a un ammostamento per decozione o a step di temperatura diversi, che ho letto essere più efficienti rispetto al classico ammostamento all'inglese one step. -esattamente come per il mashing, anche per lo sparge scaldiamo preventivamente l'acqua, poi la travasiamo in un "serbatoio" ed effettuiamo lo sparge. anche qui quindi perdiamo temperatura durante lo sparge. inoltre impieghiamo all'incirca una ventina di minuti, è troppo poco? Grazie a tutti per condividere la vostra esperienza e le vostre capacità con noi novellini, Nicolas
  3. Nightbrewer

    Filtro Zapap

    Ciao a tutti Sto per avventurarmi nel mono dell'all grain e riguardo il sistema di filtraggio delle trebbie sono stato colpito dal Zapap citato anche da Bertinotti. Avevo pensato di creare quindi un falso fondo forato, da poggiare su un distanziatore, per uno dei miei fermentatori da 32L, ma mi chiedevo se il recipiente sia in grado di resistere a tali temperature (approssimativamente 80 gradi) oppure se rischio di scioglierlo/deformarlo o peggio rilasciare sostanze indesiderate nel mosto Che ne pensate? Grazie in anticipo per i suggerimenti!
  4. metalgalle

    Temperatura Pre-Boil

    Ciao A tutti lorsignori birromani! Mi stavo domandando una cosa, che x quanto inerente al filtro ed alla tecnica di sparge, è comunque "generica" e più o meno comune a tutte le tecniche di birrificazione. Finito il mash, si passa allo sparge con conseguente travaso nella pentola di bollitura. Premesso che in fase di sparge, la temperatura è importante che sia costante e vicina alla temperatura di mash-out, mi domando: quanto è importante/influente la temperatura che il mosto filtrato raggiunge prima di venire bollito? Detta in altri termini: tra lo sparge e l'inizio della bollitura, ovviamente, trascorre del tempo, durante il quale il mosto travasato nella pentola di bollitura, ovviamente, si raffredda. Quanto è importante/influente questo calo di temperatura? E' da considerare come un aspetto chiave al pari delle temperature di mash, o riveste una importanza solo marginale o magari addirittura nulla? Tutto questo fermo restando il fatto che comunque non va fatto trascorrere troppo tempo per evitare ossidazione, inquinamento, etc... Grazie a tutti in anticipo per le info! Ciauuuu
  5. metalgalle

    Ampia Discrepanza Og Progetto/realizzazione

    Ciao a tutti! Sino ad ora ho scritto nella sezione "Birra fatta in casa", ma forse x queste domande è più indicata la sezione "All Grain". Questo week-end mi sono cimentato nella mia prima cotta "seria" All Grain. Ho progettato la mia birra con hobbybrew stimando, come suggerito, una efficienza dell'impianto del 60%. Non disponendo di tutte le attrezzature necessarie, per lo sparge, mi sono arrangiato effettuando i travasi con l'ausilio di brocche pulite e sanificate, cercando sempre di minimizzare, nei limiti del possibile, l'ossidazione. Insomma, diciamo che con quello che avevo ho cercato di fare il meglio possibile! Ora, devo fare una premessa importante, questa ricetta l'ho sviluppata utilizzando un malto autoprodotto, del quale ovviamente, non ho nessun dato tecnico. Mi sono quindi dovuto affidare ai valori di altri malti, contenuti nel software, che potessero ipoteticamente avvicinarsi a quello che avrei effettivamente utilizzato. Scantonata la premessa, la questione è la seguente: Il software mi ha stimato una OG di 1054 per un totale di 15lt nel fermentatore. Con mia somma sorpresa, quando ho travasato nel fermentatore i litri erano perfettamente 15! Questo mi ha reso molto felice. Con mia somma sorpresa, quando ho effettuato la misurazione della OG, ho rilevato una densità di 1040! Questo mi ha reso molto infelice. Inutile dire che il rapporto BU/GU progettato è stato pesantemente sbilanciato verso l'amaro (cosa che non mi dispiace affatto), e che sicuramente la birra avrà molto meno corpo di quanto messo in preventivo. Dunque, ho ripreso in mano la mia ricetta ed ho modificato il parametro di efficienza fino ad ottenere una OG stimata uguale a quella ottenuta, e sono arrivato a dover configurare una efficienza del 41%. Premesso che sono un estremo neofita, ma mi sembra comunque davvero molto bassa, poi magari qualcuno mi smentirà vigorosamente... Quindi suppongo che buona parte della discrepanza tra progetto e realizzazione sia da imputarsi ad una erronea valutazione dei valori di potenziale del malto in ingresso. Detto tutto questo volevo porgere a lorsignori le seguenti due domande: 1. Ho effettuato quello che (travasi a parte) si può tranquillamente considerare un batch sparge, è stata mia cura rimestare a dovere le trebbie, poichè in queste cotte iniziali non baderò in modo ossessivo alla limpidezza del prodotto (in quanto comunque le considero degli esperimenti), quindi, al fine di estrarre quanti più zuccheri possibile, ci ho dato dentro con il rimescolamento, sempre cercando di minimizzare l'ossidazione! La domanda è: ho fatto bene a cercare di rimestare le trebbie con l'acqua di sparge, o pensando di far bene ho ottenuto l'effetto contrario? Ancora più importante, come accennato, ho usato del malto autoprodotto, c'è un modo "scientifico" o "sperimentale", pur restando nel casalingo, per misurare l'effettivo potenziale del mio malto in modo da istruire a dovere il database del software di homebrewing ed evitare spiacevoli sorprese a opera finita? Fondamentalmente, in sintesi, vorrei arrivare a capire cosa, più di tutto, ha influito sulla enorme discrepanza tra progetto e realizzazione. Non tanto per velleità legate all'efficienza dell'impianto, ma semplicemente per poter avere alla mano un dato il più possibile reale al fine di poter in futuro ripetere le ricette in maniera il più possibile sistematica! Grazie in anticipo a tutti per l'aiuto! P.S: il risultato penso che sarà comunque buono (quantomeno di mio gradimento), xkè il mosto era già di mio gusto quando l'ho assaggiato dal cilindro di test della densità!
  6. fabiomato

    Vendo Pentola 30 Litri Inox+Rubinetto

    Salve a tutti,come da titolo vendo pentola 30 litri in acciaio inox da 30 litri,usata solo 3 volte,completa di coperchio e rubinetto,enche esso fatto di acciaio alimentare. Vendo a euro40. Chiunque fosse interessato mi contatti in privato,cosi nel caso posso inviare qualche foto,che da qui non so come si mettono