Search the Community

Showing results for tags 'sidro'.



More search options

  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Forum della Birra
    • Regole dei Forum
    • La Birra Fatta In Casa
    • Homebrewers in piazza
    • Kit + EG
    • All Grain
    • Ricette
    • Fai da Te

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests

Found 10 results

  1. Buongiorno Ragazzi, Ho 25 anni e da 3 faccio birra, rigorosamente da kit, per di più weiss e fortunatamente non ho mai avuto problemi. La mia ragazza però questa volta,essendo io un patito del medioevo, mi ha fatto venire la voglia di produrre il sidro di mele e l'idromele. Ho giusto un paio di dubbi,come scritto prima,dopo 3 anni di produzione birra, sono abituato,durante il travaso e imbottigliamento, a non far splashiare la birra,dovrei evitare di fare la stessa cosa anche con il sidro e l'idromele? Poi l'idromele raggiunge la sua massima efficienza dopo 8/12 mesi di invecchiamento,la mia intenzione è quella di travasarlo nel fustino da 5 lt qui in vendina nel sito (https://www.birramia.it/fustino-con-rubinetto-e-gommino-da-5-litri-nuovo-modello.html),lasciarlo in cantina fino a nuovo anno (2021), e poi assaporarlo da li senza fare nessun imbottigliamento. Dubito fortemente che,anche se fosse ottimo, svuotare tutto il fustino in una sola occasione, quindi mi stavo domandando se,riempiendo i bicchieri direttamente dal fustino e lasciarlo poi mezzo vuoto, per finirlo in un altra occasione,l'idromele si potrebbe rovinare? Non so,per un possibile passaggio d'aria nel fusto tramite l'apertura del rubinetto? Spero di esser stato chiaro nel sottoporvi i miei dubbi. Grazie per eventuali risposte e buona birra a tutti!
  2. ho provato a fare il sidro di pesca (3 L in un contenitore da 5 L)ma dopo 3 giorni si sente una puzza sgradevole e delle cose strane nella bottiglia e in superfice. sono nuovo e accetto consigli o soluzioni
  3. Salve a tutti, sono nuovo nel forum, lo trovo fantastico. Ho un dubbio che mi crucia :-) , in pratica, si parla spesso del fatto che attraverso una rifermentazione in bottiglia non è possibile che vi rimanga un residuo zuccherino (parlo logicamente di quelli fermentabili) nel prodotto finito. Cioè, se voglio per esempio fare un sidro di mele che non sia però troppo secco, ma senza la complicazione (ed il rischio esplosione della bottiglia o la mal riuscita in generale) del giocare con la tolleranza all'alcol del lievito, e quindi poco alcolico e frizzante....sembrerebbe una cosa impossibile da realizzare. Ma se fosse così, non potrei ottenere spumanti con metodo classico che siano abboccati o addirittura dolci. In poche parole, sempre prendendo in considerazione un sidro, dopo aver fatto la prima fermentazione, supponiamo una og di 1050 ed una fg di 1000, otterrei una % di alcol di circa 6,7 volumi. Supponiamo ancora che il lievito tolleri concentrazione alcoliche di 18 volumi. Dopodichè faccio un priming in bottiglia con lo zucchero neccessario. Questo farà aumentare l'alcol ulteriormente mettiamo a 7,5 per esagerare, ma poichè abbiamo un lievito parecchio tollerante, questo rimarrà in vita. Sembrerebbe che debba rassegnarmi a bere un sidro senza residuo zuccherino e quindi parecchio secco. Ma così non è. In altre parole, se eseguo una sboccatura dopo qualche mese, e vi introduco una miscela zuccherata una volta che i lieviti sono morti, questo dovrebbe rimanere senza che venga fermentato, non essendoci più lieviti vitali. Dopo questa logorrea :-) la domanda è questa: dopo quanto tempo posso essere sicuro che non vi sia più traccia di lieviti attivi per procedere, senza il rischio che riparta una fermentazione e quindi mi eslpodano le bottiglie?
  4. Salve, un amico mi ha fatto avere un paio di cassette di mele (fuju e golden), ho acquistato il lievito per sidro dal portale di birramia, volevo porvi alcune domande su alcuni miei dubbi: 1. quanti kg di mele devo usare e quanto succo di mele devo ottenere per l'utilizzo dell'intera bustina di lievito? 2. l'aggiunta dello zucchero avviene solo in fase di imbottigliamento? 3. utilizzo zucchero di canna, di cucina o il destrosio? 4. la fermentazione avviene sempre in due fasi nei due fermentatori (7 giorni + 3 giorni)? Grazie
  5. salve a tutti...vorrei a produrre un vino di ananas....solo che ho qualche dubbio....prima cosa, meglio frullare o centrifugare l'ananas? poi secondo voi devo aggiungere zucchero o altri nutrienti? ed infine quanto tempo dovrà fermentare? grazie mille
  6. Salve a tutti, Sono in procinto di fare il mio primo sidro di mele. Non utilizzerò il kit, ma vorrei optare per il succo di mele 100% senza zuccheri aggiunti (giusto per sperimentare). Al succo non aggiungerò né acqua né zucchero. Ho intenzione di utilizzare il lievito per sidro Mangrove Jack's (http://www.birramia.it/materie-prime-per-birra/lieviti/secchi/lieviti-secchi-mangrove-jack-s/10-gr/mangrove-jack-s-cider-yeast-m02-10-gr.html#.V5eYdZOyOkp). Il mio unico dubbio riguarda il dosaggio. Su 4/6 litri di succo di mele quanto lievito dovrei mettere? La bustina da 10 g è eccessiva per un quantitativo di succo così irrisorio? Grazie a chiunque risponderà.
  7. 'O birrificatori casalinghi, di recente desideravo sperimentare la fermentazione di un po' di sidro di mele. Ho deciso di non impegnarmi troppo nell'estrazione del concentrato e di acquistare direttamente un Kit della Brewmaker. Informandomi meglio sul kit in questione ho ritenuto opportuno fare alcune modifiche, quali la sostituzione dello zucchero con destrosio monoidratato e la sostituzione del lievito. Per quest'ultimo ho deciso di fare un passo avanti rispetto ai lieviti secchi specifici e ho acquistato il mio primo lievito liquido della Wyeast. Leggendo che l'inoculo di questo lievito era adatto a soli 19 litri di mosto, ho deciso di imbarcarmi per la prima volta anche nell'esperienza di uno "starter". Premetto di aver seguito rigidamente tutte le istruzioni, lasciato il liquido più di 2 ore fuori dal frigorifero prima della rottura della soluzione nutriente contenuta all'interno della busta, agitato tutto per bene, aspettato poi altre 3 ore che i lieviti si attivassero e ho proceduto a preparare 1/2 litro di starter. Ad essere sinceri per quest'ultimo non ho avuto "accortezza" di misurare l'OG, in quanto dopo aver prelevato un campione dai già poveri 500g di mosto sarebbe rimasto ben poco da dare in pasto ai lieviti per farli riprodurre. Tuttavia, ho seguito scrupolosamente le istruzioni trovate in rete per ottenere uno starter con OG 1.040. Chiaramente avendo deciso di non fare la misurazione al densimetro sono stato molto accorto in questa fase, calcolando con un software specifico anche il livello di evaporazione dell'acqua su uno standard di bollitura di 15 minuti. Una volta raggiunta l'adeguata temperatura, ho inserito il mosto in una bottiglia precedentemente sanitizzata, sul quale tappo ho applicato la guarnizione e l'apposito gorgogliatore ed ho inserito il lievito (ovviamente ossigenando per bene in mosto prima dell'inoculo e agitandolo anche dopo l'inserimento del lievito). Fin qui tutto bene, ho inserito il tutto al buio nella camera di fermentazione a circa 21,5°C per 36 ore. Il gorgogliatore non è stato di certo pieno di gioia, ma era attivo, c'era schiuma sulla superficie dello starter e dopo 36 ore un bel po' di lieviti depositati sul fondo della bottiglia. Successivamente ho proceduto alla preparazione del sidro, che è risultato avere una OG di 1.051 circa, ho ossigenato tutto per bene dopo la preparazione, inoculato il lievito, mischiato per bene (anche se la temperatura del mosto si aggirava intorno ai 19° C ed ho inserito tutto nella camera di fermentazione a 24° C. Ora a distanza di 24 ore....NULLA. Il corgogliatore è muto, il coperchio del fermentatore rigorosamente a tenuta. Ho provato ad aprire il tutto e ho notato dei lieviti sedimentati attorno alla superficie del fermentatore, sulla superficie del mosto. E' come se la fermentazione fosse cominciata molto timidamente, ma si fosse interrotta dopo pochissimo, un'ora o poco più. Dopo questo tema che spero includa tutte le informazioni potenzialmente utili....che faccio? Inoculo una bustina di lievito standard? Lascio? Butto? Agito? Porto il sidro a prendere una boccata d'aria al parco? HELP
  8. Probabilmente è una domanda stupida ma perdonate la mia ignoranza ..... Sono un neofita e volevo sapere se è possibile produrre fermentati tipo il sidro di mele ma con altri frutti....se si avete qualche ricetta? Grazie mille
  9. Salve a tutti, sarebbe mia intenzione fare del sidro, ma ho qualche dubbio. Prima di tutto, mi conviene prendere il kit della brewmaker oppure procurarmi direttamente il succo in giro? Scegliendo il kit, è meglio usare dello zucchero da tavola o del fruttosio (o altro)? Scegliendo di farlo da zero, meglio partire dal succo concentrato o addirittura dalle mele? Ne vale la pena? C'è qualcuno che ha provato a farlo anche con le pere o altri frutti? Grazie in anticipo per le risposte!
  10. Buongiorno, vorrei avere informazioni sul sidro, qualcuno di voi lo ha mai provato a fare?....Io vorrei provare, avete qualche consiglio o dritta da darmi? Grazie