Search the Community

Showing results for tags 'fermentazione'.

The search index is currently processing. Current results may not be complete.
  • Search By Tags

    Type tags separated by commas.
  • Search By Author

Content Type


Forums

  • Forum della Birra
    • Regole dei Forum
    • La Birra Fatta In Casa
    • Homebrewers in piazza
    • Kit + EG
    • All Grain
    • Ricette
    • Fai da Te

Find results in...

Find results that contain...


Date Created

  • Start

    End


Last Updated

  • Start

    End


Filter by number of...

Joined

  • Start

    End


Group


AIM


MSN


Website URL


ICQ


Yahoo


Jabber


Skype


Location


Interests

  1. Buongiorno a tutti ragazzi, sono alla mia primissima esperienza di Homebrewing, vi prego di perdonarmi nel caso io scriva delle solenni castronerie. Sono in possesso di un kit con due fermentatori. Sto cercando di fare la weiss VENERE della serie COSMICA. Stasera dovrò misurare la densità dopo la prima fermentazione ma ho qualche dubbio: La densità devo misurarla prima del travaso? Il destrosio devo metterlo nel secondo fermentatore o direttamente nelle bottiglie? Quanto devo lasciare la birra nel secondo fermentatore? Dopo quanto posso imbottigliare? Quanto tempo deve "riposare" la mia birra prima di poter essere bevuta? Mille grazie a tutti. A presto. Michele
  2. Ragazzi ho fatto finalmente la mia prima "cotta". Ho seguito tutti i procedimenti segnati sulle istruzioni di birramia. Dopo aver sanificato tutto ho riscaldato il barattolo, in una pentola con 4 lt di acqua bollente ho dapprima versato il malto, poi aggiunto lo zucchero e portato a bollore. appena spiccato il bollore ho spento e ho messo a raffreddare nel lavello con acqua fredda, alla temperatura del mosto di 50 gradi ho versato il tuttto nel fermentatore che avevo già riempito con 4 lt di acqua fredda, poi ho finnito di riempire con acqua fredda fino a 23 lt. o calcolato la og, inoculato il lievito reidratato e ossigenato alla temperatura del mosto di 20°c, chiuso il fermentatore e messo il gorgogliatore. sono passate più di 48 ore dalla messa in fermentazione ma non è ancora partita... o almeno cosi sembra... il gorgogliatore tace. La birra è una absolute malt lager da kit. avendo il "laboratorio" in una stanza con 17 o anche meno gradi ho comprato la brew belt e l'ho da subito attivata, la temperatura riportata sul termometro adesivo è di 22°c fissi cosa non è andato secondo voi? o è presto per allarmarsi? Grazie!
  3. Ciao a tutti, ho appena acquistato un kit completo per birrificare in casa, ma già mi sorgono alcuni dubbi che volevo chiarirmi prima di cominciare per evitare danni i dubbi principali sono sulla seconda fermentazione, ovvero dopo i primi 6/8 giorni, dopo averla travasata nel secondo bidone, c'è da aggiungere lo zucchero (180g) per attivare poi la fermentazione in bottiglia. Ecco, dopo che si è aggiunto lo zucchero quanto va lasciata fermentare nel secondo bidone (se va lasciata, o va invece imbottigliata subito?) Grazie in anticipo a tutti!!
  4. Ciao ragazzi, finito un problema ne inizio un altro.... Ho messo su una Sparkling Ale Coopers. Lievito US05 Temperatura di fermentazione con brewing belt 22°C - ambiente 14°c Sono tre settimane che va... e la densità è ancora alta. Con densimetro siamo a 1014/1020 Con rifrattometro a 1025. Ho usato il kit Coopers, malto in sciroppo (1,5 Kg), 250 gr. di brewing sugar, acqua minerale levissima. Densità iniziale 1052 (con densimetro) Ieri ho controllato la densità con il densimetro e ad un valore iniziale di 1020 sono sceso a 1014 dopo aver agitato la birra in provetta usando il densimetro come se fosse un cucchiaino, per togliere un pò di gas. Dato che il dato varia in base a: se tocca il bordo, se c'è gas, se spingi in basso lo strumento e lo lasci riemergere... ho pensato di usare il rifrattometro che mi sono comprato per iniziare a provare con l'ALL GRAIN.... Dato che mi sembrava fosse da tarare (è nuovo e mai usato), ho messo dell'acqua demineralizzata sul vetrino, l'ambiente era a 17°c e la lettura mi dava 1005. Allora con il cacciavite ho portato a 1000. Spero di aver fatto giusto. Provato con la birra nel fusto e ho rilevato 1025. Possibile? Devo imbottigliare, non posso andare oltre fine settimana questo. Posso fare qualcosa? Quanto deve essere la densità finale con gli ingredienti da me usati? Come mai tanta differenza tra i due strumenti? Grazie a tutti per la dispoibilità riservatami, come è d'uso nel forum, Grazie! grazie! grazie!! Ciao. Pino.
  5. Salve a tutti, il giorno 5 ho messo in produzione 3 tipi di birra (una Brown ale, ua Australian bitter e una IPA). Tutto il procedimento ok, sanificato e attento a tutti i passaggi. Attualmente le prime 2 sono nella fase tumultuosa della fermentazione mentre la IPA stamattina ha smesso. Ho usato destrosio per le prime 2 e beer malt dry per la IPA. La temperatura è di 22 gradi stabile. Devo preoccuparmi? Cosa mi consigliate di fare? Chiedo un consiglio a voi che siete più esperti di me. Attendo vostre e nel frattempo vi abbraccio!
  6. Salve a tutti, mi sto accingendo a terminare la produzione della mia prima birra Mitica Zeus e avrei una domanda: se la fermentazione primaria deve avvenire intorno ai 15 gradi, come mai le bottiglie devono essere messe a carbonare a circa 20 gradi? Il lievito non dovrebbe lavorare sempre alla stessa temperatura? Grazie mille e scusate la domanda da novellino
  7. Da quando uso il beermalt le fermentazioni si sono allungate e dopo un inizio tumultuoso la f. Rallenta sino a quasi scomparire. Così mi é successo per una Shire Mild Beermaker che dopo 2gg di tumulto si è fermata dopo solo 5 gg. FG fissa a 1012 per 3gg. Imbottigliata. Invece per la Wheat della Mangrove'Jack dopo un inizio esplosivo, tanto da uscire dal gorgogliatore, é rallentata parecchio sino a quasi scomparire per qualche giorno, per poi aumentare ma di poco. FG attualmente a 1016, pare ancora in lentissima discesa. Questa é la 5' settimana compiuta. So che 1016 é compatibile con una wheat, ma 5 sett. non sono troppe ?
  8. Ciao a tutti. Ho una domanda da porvi: pur essendo la mia cantina stabile malgrado il caldo esterno, ad una temperatura di 21 gradi, in queste ultime birre, la fermentazione è iniziata molto velocemente (4-6 ore) e copiosamente - la birra di frumento ha "esondato" dal gorgogliatore - riducendosi drasticamente dopo le prime 48, mantenendosi stabile per le successive 2 settimane. Ho imbottigliato dopo 3 settimane di fermentazione lentissima ma presente senza aver mai raggiunto del tutto la densità prevista -1 o 2 punti in più. Ora, rispetto alle prime birre, che rispettavano quanto dichiarato sia nei tempi - 10 gg circa - che nelle densità finale, l'unica variante è che uso l'estratto liquido di malto invece dello zucchero, per migliorare il corpo (1,3 kg in luogo di 1 kg di zucchero). E possibile che sia questa la causa ? devo cambiare qualcosa o avere altre attenzioni? Grazie a tutti
  9. Ciao a tutti. Volevo togliermi una curiosità. In Prima fermentazione oltre alla classica schiuma compatta bianca, si è formata in dei punti delle bolle più grandi molto viscosa. Per caso può essere una infezione oppure queste bolle più grandi e viscosa sono dovute a resine di luppolo..premetto che sia l'odore che il guasto sono nella norma
  10. Salve a tutti, sono un neofita homebrewer ormai da circa 1 anno, e, come da manuale, arriva il momento in cui si riscontrano dubbi e problemi. Stile di birra in questione: 10 litri di Belgian IPA. Quindi: OG elevato (1,080); luppolatura abbondante con dry hopping nel secondo fermentatore; lievito: Abbaye della Danstar (11 g, l'intera bustina); Fermentazione: primi tre giorni a circa 19-20 °C in modo da far partire la fermentazione; dal quarto al decimo giorno a 17 °C a temperatura condizionata all'interno di un frigorifero; primo travaso dopo 5 giorni. Aprendo il frigo per misurare l'FG (1,015) noto un certo odore di banana, per un attimo mi sono sentito in un ortofrutta . Odorando il mosto in un bicchiere si riscontra un forte odore di alcool, leggermente anche di banana, e altri odori non molto gradevoli. All'assaggio si nota una certa pungenza dovuta probabilmente all'alcool e un sapore gradevolissimo. Odori simili li ho riscontrati anche in una cotta precedente (una weiss con lievito Fermentis S-06), dove però la birra ha sempre fermentato sui 20-21 °C. Dopo 1 mese dall'imbottigliamento la birra oltre a questo odore alcolico (devo ammettere meno rispetto al momento dell'imbottigliamento), sapeva anche di cavolo, di zolfo per non dire altro . Risulato: imbevibile! Ho pensato che il problema era dovuto a dei fenomeni di autolisi (primo travaso dopo 7 giorni dall'inizio della fermentazione) e a temperature elevate di fermentazione, e magari a qualche problema di pulizia. Nella Belgian ipa ho abbassato la temperatura e ho travasato dopo 5 giorni per limitare il fenomeno di autolisi, ma intanto quell'odore si ripresenta di nuovo. Ho paura che anche questa puzzi come l'altra dopo l'imbottigliamento. Quale potrebbe essere il problema? Grazie ragazzi
  11. Ciao a tutti, Faccio birra da anni ormai, ma sono nuovo del forum e spero di aver azzeccato la sezione giusta... Scrivo perchè, dopo aver letto di tutto su internet, non ho ancora trovato risposta ai miei dubbi. Il problema è questo: il mio fermentatore non tiene la pressione. lo preciso perchè so già che ad una lettura veloce si potrebbe credere che io mi riferisca semplicemente al gorgogliatore che non fa il classic "Blup". il caso non è questo. In breve la situazione è questa: una settimana fa (circa) ho fatto una Weizen ed arrivato alla fase della messa in fermentatore dopo circa 8-9 ore è partito il classico gorgogliare della fermentazione tumultuosa. il tutto è durato circa un giorno, poi basta. il gorgogliatore è muto. Ho pensato "poco male non è la prima volta che succede, non è un problema", ma la cosa che non mi è mai successa è che il liquid al suo interno ha iniziato lentamente a scendere fino alla posizione in cui sembrerebbe che la pressione interna sia uguale a quella esterna. La cosa che mi preoccupa è questa, mio fratello ha fatto una birra con un lievito generico il giorno dopo ed al suo prmo travaso mi sono detto “magari i miei lieviti si sono addormentati, riutilizziamo i suoi” così è stato, ho travasato la mia birra nel suo fermentatore con i lieviti, chiuso, messo in un angolo fresco della casa e BAM! È ripartita una seconda fermentazione tumultuosa quasi avessero attaccato al rubinetto del fermentatore la canna del compressore dell’officina…durata per altro 4 giorni…. Dopo 4-5 giorni (escludendo il primo periodo pensando che il lievito non si fosse attivato) ho ritravasato la birra nel primo fermentatore (ovviamente pulito e sanitizzato) e….. stessa scena….la pressione è salita e il giorno dopo subito scesa fino a pari livello. Devo precisare che ho sempre usato i fermentatori a coperchio largo, mentre ora ho preso un paio di quelli con il coperchio a vite. La guarnizione del rubinetto è nuova, la guarnizione del tappo è nuova, i filetti del tappo e del fermentatore sono in buonissime condizioni, il tappo è stretto a dovere, il rubinetto non perde. Perché la pressione interna non rimane costante? Ho letto da qualche parte che il PVC per uso alimentare è permeabile alle molecole di ossigeno, ma lo è fino a questo punto? Non mi aumenta il rischio di infezioni? La densità iniziale era OK, e per scendere scende. La temperatura è giusta. Il colore e l’odore del mosto sono più che buoni. Ho pensato che a birrificazione finita proverò a riempire al 100% per vedere se ha qualche micro buco da qualche parte. Qualcuno ha qualche idea migliore? Grazie a chiunque possa aiutarmi.
  12. Ciao a tutti, Perdonate la tag "urgente" ... [sono così scemo che] ho già aperto le buste del kit ed ho trovato sul foglio di istruzioni la raccomandazione "Durante la fermentazione se possibile tieni il fermentatore in un ambiente con una temperatura di 18-22°C (temperatura ottimale per la fermentazione di questa birra)" che è un po' in linea con tutte le birre ad alta... ...ma sulla bustina del lievito Craft series yeast M27 cè scritto "For best results ferment at 26-23°C (79-90°F)" Aiuto, cosa devo fare? Grazie! Luca (allego link con bustina di lievito) http://postimg.org/image/izrkb2kw1/
  13. Buongiorno, In questi giorni ho acquistato il kit della coopers con 2 fermentatori. Notavo guardando i componenti che il secondo fermentatore non è dotato di rubinetto. Tuttavia stavo cercando un modo per quando farò il secondo travaso preimbottigliamento in modo da evitare eccessi di ossidazione visto che subito dopo ce ne sará un terzo (quello in bottiglia). Ho deciso inoltre di sostituire completamente l'utilizzo dello zucchero con quello di estratto di malto (extralight) e il lievito lo ho sostituito con una bustina sempre di "saccharomyces cerevisiae" della lallemand, in quanto mi ricordo essere una gran bella marca. Il malto luppolato è lager, quindi so pienamente che il lievito potrebbe essere sbagliato, ma me ne serviva uno che reggesse le medio/alto temperature in quanto attualmente non ho modo di mantenere il fusto refrigerato a basse temperature. volevo chiedervi inoltre, quando mi troveroò alla fase del priming, volendo aggiungere direttamente l'estratto di malto in fusto come mi conviene discioglierlo ? faccio bollire un pentolino e ci aggiungo la quantitá neccessaria o lo aggiungo in acqua fredda e lo solubilizzo? Inoltre voi che ne pensate ad un utilizzo minimo di solforosa prima di andare in imbottigliamento? rischio di ammazzarmi completamente i lieviti? Grazie mille delle eventuali risposte e consigli
  14. Ciao a tutti, giovedì sera ho iniziato a far fermentare la mia prima birra, ho fatto scaldare il preparato con 4lt di acqua poi ho aggiunto 500g di beermalt dry e 600g di semolato normale. Lievito(una bistina emmezzo, perchè sul sito ne consigliavano 2 ma mi sembrava eccessivo) inoculato a circa 22° ma poi ho abbassato, dopo 12 ore, a 19°. dopo circa 24 ore il densimetro mi da 1030, dopo 36 ore 1020 (iniziale era 1045). È normale secondo voi una fermentazione così rapida in così poco tempo?
  15. Ciao a tutti! sono nuovo e dato che ho deciso di addentrarmi nel mondo dell'homebrewing ho pensato di aprire questo topic per avere qualche consiglio da chi ha già più esperienza di me. Ho scelto meticolosamente l'attrezzatura e il tipo di malto che più si avvicina ai miei gusti (Efesto - Malto luppolato per birra Best Bitter) ora mi resta un unico dilemma, come essere sicuro di mantenere la temperatura migliore durante tutte le fasi del processo. Ho due possibili posizioni per il fermentatore: nella mia casa e nel mio garage. Diciamo che dato il periodo non ci saranno problemi di temperatura elevata, quindi avrò solo il problema di non scendere troppo durante la notte e per questo ho deciso di comprare anche la cintura riscaldante brew belt. Ora la mia domanda è questa: secondo voi mi basta l'uso della cintura sempre attiva per mantenere la temperatura costante? o conviene che aggiungo un termostato che la attiva quando la temperatura si abbassa e la spegne quando questa si abbassa? Grazie a tutti per i consigli che mi arriveranno Andrea
  16. Salve, ho voluto complicarmi subito la vita.... Miner's Stout della Black Rock 1 kg di estratto di malto secco Dark 21 lt di acqua minerale Panna 250 gr. di lattosio 300 gr di Destrosio 1 bustina di lievito Safbrew S-04 Non avevo le idee chiare ed ero indeciso se metterci il lattosio o no se usare S-04 o T-58.... Alla fine dopo aver preparato tutto, lunedì pomeriggio, non ho inserito il lievito e neppure il lattosio. Ho aspettato 2 giorni ed infine ieri sera mi sono deciso: lattosio e S-04. Il fatto che abbia lasciato tutto lì per 48 ore, pronto per l'inoculazione, può aver generato dei problemi? Lo dico perché stamani, sono andato a federe il fermentatore e a differenza della volta precedente, ho notato che il gorgoglio non era sostenuto e che il bordo del fusto era "sporco" solo 2 cm, mentre la volta precedente i residui della fermentazione avevano sporcato il fusto per 10/12 cm. Ringrazio anticipatamente. Cordiali saluti Pino uno
  17. buongiorno a tutti e buon nataleeeeee!! il 23 sera ho fatto una pilsner e ho inoculato il lievito con poca ossigenazione.... per fortuna la fermentazione é partita subito ma in modo blando... Poche bollicine minuscole salivano dal fondo... preoccupato ho quindi pensato che era colpa della cattiva ossigenazione, e dunque ho inoculato un altro po' di lievito e ho vigorosamente ossigenato per 5 minuti.... risultato? Stamattina stava fermentando. Una meraviglia con un bel cappello di schiuma. leggendo però ho letto che non si ossigena durante la fermentazione... La mia domanda é la seguente: Ho fatto danni nell'ossigenare il mosto in fermentazione anche se é passato un solo giorno?
  18. buon giorno a tutti! é ormai la quinta e+g che produco ma come già successo in passato ho un piccolo problema, ho brasato una bitter e+g, processo eseguito come da istruzioni senza nessun apparente difficoltàcon una og di 50, bustina di lievito in dotazione versata direttamente nel fermentatore e fin qua tutto perfetto! passati ormai 11 giorni, già effettuata la fermentazione secondaria la densità del mosto è di 18 ma dovrebbe essere 12, la temperatura varia tra i 22/24.... va bene così? a cosa potrebbe essere dovuta questa maggiore densità? ho deciso di aspettare lunedì per imbottigliare va bene o rischia addirittura di essere troppo tardi? aspetto vostri consigli grazie!
  19. Ieri dopo 5 giorni di fermentazione ho deciso di travasare il mosto in un secondo fermentatore...di seguito riporto tutti i dati: Birra Kit LAGER, lievito alta fermentazione in corredo al KIT, temperatura di fermentazione 21-23 gradi, OG 1.038 FG 1014 " l' FG doveva essere 1.010". Volevo chiedervi....secondo voi... si può travasare prima dei canonici 7 giorni? L' FG era ancora troppo alta, oppure scenderà nella seconda fase ovvero nel secondo fermentatore??!! Vi ringrazio in anticipo
  20. Salve a tutti! domani vorrei fare un kit per birra lager e viste le temperature pensavo di sostituire il lievito del kit con uno a bassa fermentazione (s-23). La domanda è questa: per fare lo starter del lievito devo utilizzare acqua a una temperatura uguale oppure superiore a quella che dovrò tenere durante la fermentazione? (so che sembra una domanda stupida ma il dubbio mi è venuto perchè i lieviti ad alta fermentazione si usa acqua attorno ai 30° e poi si fermenta attorno ai 20°). Altro dubbio: per fermentare avrei a disposizione due stanze piuttosto fredde: una a 10° e una a 15°. In quale delle due mi consigliereste di mettere il fermentatore tenendo conto che nella bustina mi dà un range di 11-15°? Grazie a chi vorrà aiutarmi
  21. Ho un paio di domande sulla temperatura ambiente, e sulla seconda non ho trovato risposta usando la ricerca... i fermentatori sono in taverna e attualmente al 6 novembre la temperatura ambiente varia tra i 19 e i 20 gradi. Se a dicembre e gennaio facesse più freddo e la minima in taverna scendesse a 17/18 gradi sarebbe una temperatura troppo bassa per far fermentare la birra? Ma la domanda principale come da titolo è: in taverna, a circa 4 o 5 metri dal fermentatore ho un caminetto. Se una sera volessi utilizzare la taverna con amici e accendessi il caminetto, l'innalzamento repentino della temperatura ambiente, diciamo di 5 o 6 gradi e poi la successiva diminuzione della stessa durante la notte, potrebbe influenzare negativamente sulla fermentazione?
  22. Ciao a tutti! Sono un neofita e, giustamente, ho fatto già un'enorme cappella: ho messo a scaldare il malto in una pentola bella calda per dieci minuti ma... non ho tolto la bustina dei lieviti... Il lievito quindi si è beccato una bella scaldata prima di essere reidratato... sono morti? devo buttare tutto o posso risolvere in qualche modo (lievito per panificazione, ecc)??? Grazie mille!
  23. Ciao a tutti birrofili! Ho da poco deciso di fare la mia prima birra con il kit birramia, utilizzando il malto luppolato IPA della Absolute Malt. Ho seguito scrupolosamente la procedura e ho lasciato a fermentare da 3 giorni. Per le prime 24ore ammetto di aver messo il fermentatore in un ambiente a temperatura troppo bassa (16 gradi) , poi però l'ho spostato in un ambiente a 22 gradi costanti. Dopo un giorno ho visto che sulla superficie si è fatta non più di mezzo centimetro di schiuma, ma oggi la densità letta è identica alla iniziale, 1040! Secondo voi può essere dovuto alla presenza di bollicine, oppure devo pensare di aver fatto un quasi completo lieviticidio, per cui adesso il lievito sta faticosamente riprendendosi?? Cosa mi consigliate di fare?
  24. Buongiorno, sto facendo partire un "idromele" e ho notato che la guarnizione sul fermentatore non tiene perfettamente (testo con un po' di acqua e si vede che fuoriescono delle bollicine). Cosa si usa normalmente da "guarnizione" liquida in questi casi? Ho visto che in alcuni negozi di homebroweing vendono la vasellina... è usata per questo scopo? Help!
  25. Ciao a tutti, l'8 ottobre ho fatto una pilsner e+g, misurato la densità iniziale che segnava 1051, come scritto nel kit. Dopo 9 giorni ho fatto il travaso nel secondo fermentatore, misurato la densità che era scesa a 1020. Nel frattempo le temperature si sono un po' abbassate, dai primi giorni di fermentazione in cui c'erano 20 gradi sono passato a 17 gradi e so che questo rallenta la fermentazione. Dopo altri 4 giorni la densità era arrivata a 1018. Oggi 29 ottobre ho rimisurato la densità che segna ancora 1018 (magari un punto in meno visto che non l'ho misurata a 20 gradi). La densità finale dovrebbe essere sui 1013 e 20 giorni di fermentazione mi sembrano un po' tanti visto che comunque negli ultimi 10 giorni non è scesa. La domanda è: aspetto ancora? Imbottiglio stando un po' più scarso con il priming? Grazie e buona birra!