swimmer

Utente Registrato
  • Posts

    239
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by swimmer

  1. tubo corrugato inox miglior conduzione termica dei normali tubi in rame, eliminato il problema dell'ossido.
  2. Ok .Diciamo che il Turbid mash è il metodo migliore ma più complicato e laborioso, la gelatinizzazione è la soluzione più semplice per imitare il turbid mash.
  3. Una cosa non mi è chiara, ho deciso di gelatinizzare il frumento prima della cotta. deve essere intero o macinato?? come mi devo comportare con il Ph dell'acqua?
  4. Mi sono posto da tempo l'obbiettivo di convertire tutta la mia attrezzatura in INOx. La prima cosa sono state le pentole che avevo in alluminio, poi il lauter tun che avevo realizzato da una ghiacciaia di plastica, il prossimo cambiamento sarà la serpentina che è in rame. Mi rimarrebbero da cambiare solo i fermentatori. Pur sapendo che in inox sono migliori da tutti i punti di vista, si puliscono meglio, non si rigano non fanno filtrare la luce, la cosa che mi frena è il fatto che non si vede il livello della birra, cosa molto comoda per chi come me fa il priming nel fermentatore all'ultimo travaso. Voi utilizzatori di fermentatori in inox come procedete per visualizzare il livello?
  5. swimmer

    Mulino

    Nel mio Barley Crusher un rullo è libero. Rigatura o zigrinatura, per me meglio zigrinatura.
  6. Non sapendo che razza di rifrattometro elettrico possiedi è difficile dire chi ha ragione dei due. La cosa sicura è che il rifrattometro se non è di quelli professionali ( Che costano Molto) non è generalmente molto affidabile. Personalmente preferisco usare un densimetro di precisione per fare le misurazioni definitive, utilizzo anche il rifrattometro ma solo per le varie misurazioni intermedie. Prova a fare delle misurazioni con densimetro e comparale a quelle fatte con i due rifrattometri per vedere chi dice il giusto.
  7. swimmer

    dubbi su OG

    Con quale strumento e con che procedura misuri la densità?
  8. capisco perfettamente , immaginavo che potevi avere questo genere di problemi, anche io all'inizio , non per risparmiare, ma perchè c'e' anche soddisfazione a realizzare da soli l'attrezzatura avevo modificato la macchina per la pasta. Dopo 2 cotte ho deciso di investire del denaro per l'acquisto di un mulino non modificato ma costruito per svolgere quel lavoro. Sono felicissimo dopo 7 anni dell'acquisto fatto. Chi ha intenzione di continuare questo hobby dovrà immancabilmente comprare un vero mulino prima o poi.
  9. Non ti agitare, vedrai che la fermentazione se non è già partita partirà sicuramente. Da quello che hai scritto non c'è nulla che possa far pensare al contrario.
  10. Nessun problema per birrificare il giorno dopo. Il problema secondo me è il tempo che perdi per la macinatura, se la fai a mano impieghi molto meno. Dal momento che la procedura All Grain richiede molto tempo, ritengo che sprecare un 'ora ( 1 ora 2.5Kg 2 ore 5.0 Kg ) nella macinatura sia eccessivo. Pensa immediatamente a trovare una soluzione per motorizzare diversamente. Con un Trapano o avvitatore che sia in meno di 10 minuti macini oltre 6 kg di malto. Pensaci Saluti
  11. Ti conviene testare direttamente la cotta, non stare a perder tempo e gas per fare test su acqua, se alla fine avrai più evaporazione del previsto ti troverai un mosto più concentrato, lo diluisci e sei a posto. Per la prossima cotta avrai dei valori più precisi da cui partire.
  12. Tutti i lieviti si possono aggiungere in bottiglia, quando fai il travaso prima dell'imbottigliamento se decidi di aggiungere del lievito fresco lo puoi fare tranquillamente calcolando le dosi necessarie. Per recuperare il lievito commerciale devi procedere come se dovessi fare uno starter, prepari un'po' di mosto, lo raffreddi e lo aggiungi al fondo della bottiglia commerciale. Ossigeni ed aspetti sperando che il lievito si risvegli. se il lievito inizia a fare il suo lavoro dovrai fare un nuovo starter o piu' starter per cercare di aumentare il più possibile il quantitativo di lievito. E' molto importante ossigenare bene il primo starter.
  13. La candeggina se non ben diluita (alta concentrazione ) o se lasciata troppo tempo a contatto puo' danneggiare l'acciaio.
  14. Con il flacone da 250 ml di iodophor si preparano 500 litri di prodotto sanificante. Grazie swimmer!..tu come lo utilizzi? Prelevo con una siringa la quantità necessaria da diluire . Normalmente preparo circa dieci litri di acqua aggiungo 5 ml di Iodophor e sanitizzo tutto il materiale che mi necessita. Qualcuno utilizza anche uno spruzzatore per vaporizzare il prodotto sugli oggetti da trattare ottimizzando il consumo. La quantità dipende dal numero e dal volume delle cose che si devono preparare
  15. Con il flacone da 250 ml di iodophor si preparano 500 litri di prodotto sanificante.
  16. Non ci sono problemi, permettimi però di fare due osservazioni. Se la pentola la utilizzi per ammostamento e/o bollitura non è strettamente necessaria una sanificazione, è sufficiente una buona pulizia. A prescindere da chi lo utilizza da una vita e non ha mai avuto problemi, più volte è stato detto che il metabisolfito non è il massimo per la sanificazione. Immagino che la cosa che attrae tutti verso l'utilizzo sia il basso costo, Vi invito a fare due conti, vedrete che utilizzando il prodotto Iodophor (Veramente adatto alla sanificazione) avrete costi uguali se non inferiori.
  17. Il consiglio che ho già dato ad altri che come te si avvicinano a questo mondo è il seguente: vai sul sito www.bertinotti.org e scarica gratuitamente COME FARE LA BIRRA IN CASA. Vai sul sito Hobbybirra e scarica Gratuitamente la MegaFaq. quando avrai letto attentamente il tutto avrai dato una risposta al 90% delle tue domande. Dopo se hai voglia di spendere qualche soldo comprati il libro LA TUA BIRRA FATTA IN CASA Acquisendo le basi dell'homebrewing, sarai in grado di capire le discussioni che avvengono sul forum e potrai cercare quelle risposte che non sei riuscito a trovare.
  18. Certo che riesci a mescolare non c'e nessun problema, se utilizzi un lauter tun coibentato puoi fare tranquillamente e con ottimi risultati un mashing ad infusione Inglese.
  19. Il sistema bazooka è comodo perchè consente di effettuare lo sparge nello stesso tino di ammostamento, lo ritengo indispensabile a chi non utilizzando pompe per la movimentazione dei liquidi effettua produzioni dai 50 litri in su. Il sistema fondo filtrante personalmente lo ritengo valido solo se si utilizza un tino per l'ammostamento ed un lauter tun per la filtrazione. ciò comporta il trasferimento delle trebbie, che non è complicato se si rimane nei 30 litri, comincia ad essere più scomodo se si aumentano i volumi. E' il sistema che personalmente utilizzo. Dopo la fase di ammostamento trasferisco le trebbie in un contenitore termico inox da 35 litri dotato di fondo filtrante e provvedo alla filtrazione con sistema fly sparge. Con il contenitore termico non ho grosse perdite di calore e riesco a raggiungere efficienze a volte superiori all' 80%.
  20. Io lo lascio nel mosto, lo tolgo dopo.