giuse60birragogo

Utente Registrato
  • Numero messaggi

    24
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione comunità

1 Neutral

Che riguarda giuse60birragogo

  • Rango
    Neo Birraio

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

941 lo hanno visualizzato
  1. STRANO SAPORE NEL MOSTO

    ciao Morrison, i malti speciali son tutti conservati sottovuoto e il pale ale è conservato nel suo sacco in luogo asciutto e fresco. Prima del suo utilizzo ho assaggiato qualche grani e sembrava tutto a posto . Nessun strano sapore o particolari odori. Irish Mosh a volte la uso ma non mi ha mai creato tali problemi. L'acqua non la modifico anche se ha Ph 7,04, . Nel mash si sistema con i malti e finisco con 5,4 / 5.6, nello sparge rimane quella che è. Per l'attrezzatura sono un "maniaco" della pulizia e sanificazione !!!!!!! Anche per la fermentazione non sono mai salito sopra i 16°. Mistero o maledizione ? possibile che nella vasta platea del forum nessuno si sia mai trovato in simile situazione? Si perderà con la seconda fermentazione in bottiglia e 3 o 4 mesi di maturazione questo sapore ? Non serve dilungarmi in quanto sia "doloroso" buttare via quasi 37 litri di birra ( stappando bottiglia per bottiglia !!!!!!!!!!!! ) saluti
  2. STRANO SAPORE NEL MOSTO

    Salve, non so se a Voi sia mai capitato di assaggiare il mosto dopo i canonici 6/7 giorni di prima fermentazione e sentire un sapore deciso di "cartone bagnato" o come di zucca ancora non matura. Avevo messo in cantiere una scottish light con pale ale ed un pochino di malto munich, fiocchi di orzo, e in bollitura circa 30 gr. di irish moss per chiarificare meglio. Tutto regolare nel ph (5,5) , conversione completa in circa 60 minuti, sparge di circa 30 minuti e bollitura di 90 minuti. Come sempre ho prestato attenzione a non ossigenare se non al momento del travaso nel fermentatore. Ho effettuato whirlpool a mosto sui 24 ° per circa 1-2 minuti. ho utilizzato per la prima volta il lievito secco Nottingham (danstar) nella misura di 3 bustine per circa 45 litri di mosto. Lievitazione partita alla grande e al primo travaso un significativa quantità di "fondazzo" . Non riesco a trovare il motivo di questo sapore ossidato e per questo gentilmente Vi chiedo qualche dritta. Ho comunque fatto priming ed imbottigliato circa 38 litri , ma secondo voi ci può essere speranza che tale sapore nel tempo sparisca e renda bevibile il prodotto "incriminato" ? Grazie in anticipo per i vs. utilissimi pareri. Giuseppe
  3. BLOCCO USCITA MOSTO IN FLY SPARGING

    salve a tutti, sabato scorso ho utilizzato per la prima volta la mia pentola polsinelli motorizzata da 50 litri. Devo premettere che sotto il filtro halo ho pensato bene di inserire anche un filtro springer per eliminare l'inconveniente che avevo letto sui forum birrari sul fatto che i forellini del filtro halo lasciavano passare diverse parti . Quando finito il mash ho iniziato con il fly sparge ho constatato che di fatto in uscita arrivava una quantità irrisoria di mosto e poi si bloccava anche questa. Con qualche difficoltà sono riuscito a togliere lo springer e "magicamente" il flusso è tornato regolare. dove ho sbagliato ???? ho fatto l'installazione come descritto nelle istruzioni con la massima attenzione che le estremità non si congiungessero nel raccordo principale . La macinazione dei grani era abbastanza grossolana e con una percentuale di farina nella media . Potrebbe essere che i durante il mash con pale in movimento sono passate dal filtro halo le farine e si sono concentrate in modo massiccio sul filtro springer (raccolte ed "imprigionate" nello spazio del filtro Halo) otturandolo completamente ???? Con il vecchio impianto da 25 litri ho usato per molto tempo il classico bakooka con la retina inox dei raccordi idraulici e non è mai successo il minimo intasamento; possibile che abbinati i due filtri in qualche modo blocchino il flusso in uscita? Se il grande BAC lo ha progettato anche per la funzione "sotto Halo" presumo che da qualche parte ho sbagliato. Potreste gentilmente aiutarmi ?????? Grazie in anticipo
  4. gorgogliatore con sfera

    Salve a tutti, sabato scorso ho utilizzato per la prima volta il fermentatore da 75 litri acquistato da birramia. Sopra monta un gorgogliatore di plastica con chiusura a sfera. io da sempre abituato a sentire quel meraviglioso suono del "brontolio" di partenza fermentazione con il gorgogliatore classico quando, dopo circa un giorno post inoculo, ho controllato la situazione mi sono ritrovato con un fusto inerme senza rumore e segnali di sorta. vorrei chiedere a chi lo usa da tempo come si regola per capire se la fermentazione è partita oppure no. premetto che alla fin fine la misura della densità mi darebbe la sola ed esauriente risposta ,ma cominciare già dopo un solo giorno diventa abbastanza noioso. di fatto ho tolto il coperto e ho notato che tutto era perfettamente in linea con una grande produzione di schiuma che mi confermava che il mio starter da 1 litro stava facendo il proprio dovere. Salutoni
  5. test coibentazione pentola polsinelli

    scusa il ritardo per la risposta, ma quando parlo di lamierini intendo la classica lamiera zincata (tipo pollaio) con spessore da 0,6 mm. Sabato ho fatto la mia prima cotta con tale pentola e di fatto ,spento il fornello a 67,6°, ho perso 1,6 gradi nei primi 40 minuti ed altri 1,5 nei successivi 30 senza MAI accendere di nuovo il fornellone.
  6. test coibentazione pentola polsinelli

    Salve, ho da poco terminato una coibentazione amovibile per la pentola motorizzata da 50 l. della Polsinelli. Di fatto ho "impacchettato" tra 2 lamierini da 0,6 mm circa 2 cm. di fibroceramica e ho foderato la pentola per quasi tutta la sua altezza (circa 5 cm in alto mi sono rimasti scoperti ). ho riempito con circa 30 litri di acqua e poi ho atteso che la temperatura raggiungesse 60 gradi. Ho spento il fornellone e dato il via alle pale motorizzate per dare uniformità a tutto il volume. in 60 minuti esatti ho perso 3 gradi. Volevo chiedere se tale risultato può ritenersi soddisfacente e se con l'aggiunta dei grani potrebbe sensibilmente migliorare la tenuta della temperatura. Di rilevante ho anche notato che la pentola ha solo mezzo grado di innalzamento per inerzia termica (INOX) con sola acqua. Grazie per le vostre gentili considerazioni in merito.
  7. Filtraggio Pre Bollitura

    Salve, ho acquistato la pentola polsinelli motorizzata da 50 litri e relativo filtro halo. Giracchiando in rete ho letto che molti si lamentavano perché il filtro halo di fatto lasciava passare comunque dei residui a causa dei fori un pochino sovradimensionati. Inserendo sotto l'Halo un classico filtro bakouca la cosa dovrebbe risolversi perché quel poco che passa sarebbe quasi sicuramente trattenuto dalle mini spire del bakoca. Effettuando il fly sparge perderei sicuramente un pochino di efficienza complessiva ma come limpidezza non ci dovrebbero essere paragoni di sorta !!!!! cosa ne dite, stò vaneggiando con una madornale stupidaggine o ci può stare. controindicazioni ??????? Salutoni a tutti. Giuseppe
  8. Coibentazione Poentola Mash E Sparge

    E vero che si lascia fuori il coperchio ed il fondo ma se le pareti sono coibentate con materiali validi è sicuro che per 1 ora e forse più il fornello non si riaccende mai e soprattutto non si corre il rischio di andare oltre la temperatura voluta per eventuali aumenti termici dovuti a inerzia dei materiali etc, etcc...... Comunque non è questo il punto ma se conviene dare fuoco, attendere la temperatura programmata e a quel punto collocare la coibentazione per mantenerla costante per quello che serve alla conversione ( 1 H ? forse meno ) oppure partire già con la pentola fasciata e fare il percorso in questo modo sino alla temperatura prevista. Nel primo modo la parte inferiore non sarebbe mai a contatto con la fiamma .
  9. Coibentazione Poentola Mash E Sparge

    salve, ho da poco acquistato la pentola polsinelli motorizzata da 50 litri e quella per lo sparge ,sempre da 50 litri. insieme ad un mio amico che ha tempo e passione per il fai da te abbiamo deciso di coibentare con della fibro ceramica inserita tra due fogli di lamierino da 0,6 mm. che di fatto creano un sorta di intercapedine. la coibentazione sarà del tipo removibile a mò di 2 sgusci opportunamente adattati a rubinetto, manici, etc..... e collegati tra loro con ganci da bricolage. da Voi avrei bisogno di un suggerimento , consiglio e quanto altro utile per sapere il tempo più opportuno per collocare la struttura : subito a freddo prima di dare fuoco oppure raggiungere l'ultima temperatura di mash (es. 68 °) e poi collocare la coibentazione per il mantenimento della stessa temperatura ? Vi ringrazio per la collaborazione.
  10. Whirpool E Sua Utilità

    Salve a tutti, per fare birra uso la tecnica all grain e considerato che grazie ad un buon sistema filtrante (bazooka) e all'uso di hop bag per le gettate di luppolo ho sempre ottenuto un mosto sufficientemente pulito e quindi non ho mai preso in considerazione fare Whirpool. Adesso qualche dubbio comincia a venir fuori : mi chiedo se oltre alla maggior pulizia dai residui di luppoli sia importante anche per la riduzione di altre impurità (vedi coaguli proteine, etc....) e soprattutto quanto e dove possa migliorare il prodotto finito. Quando sarebbe il momento corretto per effettuarlo ? Appena finito il tempo di bollitura o a fine raffreddamento del mosto? Vi ringrazio anticipatamente per l'aiuto offerto.
  11. Uscita A "fontana " Per Rossa Irlandese

    salve, scusate ho fatto un pochino di confusione ma rimedio subito perché ho trovato gli appunti della cotta : OG dopo bollitura 1058. prima fermentazione per giorni 6 a circa 19°. Travaso nel secondo fermentatore con una densità di 1020. Dopo 8 giorni misuro la densità che era scesa a 1017. lascio ancora 6 giorni e misuro ancora la densità che si attestava a 1015. Winterizzo per 3 giorni a 4° e poi con una temperatura di circa 14/15 ° imbottiglio. Confermo i 4 gr a litro che faccio sciogliere in 2-3 decilitri d'acqua, preventivamente bollita, e quando si raffredda a circa 20 ° verso nel tino di imbottigliamento. Ogni 3 bottiglie cerco di miscelare dolcemente il mosto per non fare ossigenare troppo ma per distribuire lo zucchero in modo uniforme. Specifico che le bottiglie vengono tutte sanificate con chemipro oxi che mi permette di non dover fare ulteriore lavaggio. Sarebbe curioso sapere dove si trova il cosi detto "punto di caduta" ma sinceramente la cosa che mi interessa maggiormente è quella di poter salvare il salvabile, anche perché dall'assaggio è una birra che promette molto bene. AIuto !!!!!!!!!!!!! :( :( saluti a tutti
  12. Uscita A "fontana " Per Rossa Irlandese

    Salve, da circa 30 giorni ho imbottigliato diverse bottiglie di una birra rossa irlandese con 4 gr. a litro di destrosio per la fermentazione in bottiglia. Son state collocate in una cantina sufficientemente fresca ,circa 18° ambiente, per la normale maturazione. ieri la brutta sorpresa : Due bottiglie letteralmente "esplose" !!!!!! Ho scelto una bottiglia piccola a caso ed la momento dello stappo la birra è uscita con una fontana vigorosa che in poco tempo ha svuotato il contenitore lasciandomene un goccio per verificare se al gusto potevano essere presenti qualche infezioni. La birra è assolutamente buona , con ogni parametro adeguato sia al profumo che al gusto. Sicuramente questo eccesso di carbonazione è dovuto ad imbottigliamento con mosto non completamente fermentato, ma dopo 6 gg. di fermentazione primaria e altri 12 nel secondo fermentatore con densità misurata al primo travaso e alla fine della seconda fermentazione per due volte a distanza di circa due giorni ( in linea con i livelli di attenuazione previsti) e ormai ferma sui 1006 pensavo di essere tranquillo per la successiva fase . Purtroppo non è stato così e questo mi sarà d'aiuto in futuro per essere molto più attento e paziente. Ora ho veramente bisogno dell'aiuto di qualche "collega" che mi indichi qualche "trucco" o fase operativa mirata alla possibilità di poter consumare il prodotto in modo accettabile e senza essere sommerso da uno schiumone esagerato. Dopo tanto lavoro e veramente triste trovarsi in questa situazione , con un grosso dubbio se si riuscirà in qualche modo a rimediare. Sono certo che il mio stato d'animo é sicuramente compreso da chi mette tempo, lavoro e tanta passione per "la sua Birra" e quindi spero nel Vs. aiuto. Grazie a tutti.
  13. Densimentro Non Tarato

    Giusta, a 20 gradi.
  14. Densimentro Non Tarato

    un salve a tutti, tempo fa ho acquistato un densimetro "di precisione" con termometro incorporato. Peccato che un giorno quando ho deciso di testarlo in acqua non segnava la densità a 1000 ma a 998. Ho controllato se fosse dovuto al distacco della cartina millimetrata ma era tutto assolutamente a posto. che cosa dovrei fare in fase di misurazione ? aggiungere sempre 2 punti alla densità misurata? grazie per la collaborazione
  15. Fermentazione Assente

    Partito!!!!! non molto vigoroso ma comunque qualcosa si stà muovendo, saluti