nonindifferente

Utente Registrato
  • Posts

    330
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    6

nonindifferente last won the day on November 24 2016

nonindifferente had the most liked content!

About nonindifferente

  • Birthday 05/30/1984

Contact Methods

  • Website URL
    https://www.facebook.com/ilbirrafondaio

Profile Information

  • Location
    Napoli

Recent Profile Visitors

2,641 profile views

nonindifferente's Achievements

Newbie

Newbie (1/14)

35

Reputation

  1. Le IGA oramai sono una moda (lasciami passare il termine) dei birrai italiani, da quando il BJCP ha sancito nell'appendice questo Italian Style, anche se ce ne sono alcune produzioni illustri di birre con mosto di vino in commercio da un bel pò (vedi Barley, Loverbeer etc). Noi Homebrewers abbiamo leggermente anticipato i tempi dato che non abbiamo interessi commerciali ed appunto per questo motivo si è provato negli ultimi anni a sperimentare questo "stile" in tutte le salse (o in tutti i mosti)! Ad ogni modo dipende dal risultato che vuoi raggiungere ma ad esempio c'è chi utilizza la sapa (mosto cotto), chi utilizza le vinacce, chi ancora non utilizza il lievito ed usa quello derivante dalle aggiunte di mosto e chi infine fa partire la fermentazione con un lievito neutro e poi inserisce il mosto con le bucce. La più gettonata (a mio avviso) è aggiungere il mosto senza sedimenti alla fine della bollitura (tipo spezia per intenderci). Io purtroppo non ho mosto a disposizione (e non credo che oramai se ne trovi più in giro) altrimenti farei una IGA ben volentieri.
  2. No, flavour significa e sta per "gusto", "sapore" che è ben diverso dall'aroma. Il significato è insito nella traduzione stessa
  3. Grossomodo a 15' tiri fuori flavour mentre a 0' aroma. Per cui a 10' tirerai molto flavour e poco (in proporzione) aroma.
  4. Ottimo davvero allora! Alla fine è comodo, come si diceva, per non buttare molta birra in fase di misurazioni intermedie, considerando anche che io uso il densimetro di precisione che mi tira via minimo 200 ml di birra ad ogni misurazione. Se cambia di 1-2 punti figuriamoci, tanto la misurazione finale la farei sempre con densimetro. Mi sa che dopo anni di birra, abbandono la mia scettici e la prossima volta mi converto a misurare con rifrattometro le misurazioni intermedie.
  5. Lo dicevo perchè ho provato anche con altri calcolatori (tipo quello northern brewer), ma ognuno dice la sua.
  6. Morrison ma tu hai mai fatto dei test? Trovi affidabile questo calcolatore?
  7. Come ti hanno già detto va anche bene il sacco purchè sia in un ambiente fresco, poco umido e non esposto al sole. Io ho preso l'abitudine, anche per praticità, di dividerlo in sacchi sottovuoto da 4-5kg ognuno e fino ad ora mi sto trovando veramente bene.
  8. Significa che spegni il fornellone e fai una gittata di luppolo e la tieni per qualche minuto per conferire maggiore aroma.
  9. Come ti hanno già detto, quello di plastica ha il solo difetto della possibile (anzi prima o poi certa) creazione di micrograffi ma soprattutto dal fatto che a lungo andare la porosità della plastica può giocare un ruolo nell'assorbimento dei flavours. Quello in acciaio inox ha il solo difetto del prezzo, quindi potendo fare una spesa (doppia considerando i travasi) la consiglierei vivamente. Poi puoi anche virare sul troncoconico che ho provato e mi sono trovato benissimo e non necessita di travaso perchè ha il rubinetto sul fondo solo di spurgo. Il troncoconico però ha un pò di lati negativi come ad esempio non può essere gestito bene in un box di fermentazione (tipo frigo con STC-1000 ad esempio) perchè, a meno che tu non abbia un frigo di dimensioni importanti, è troppo grande!
  10. Parlo per mia esperienza personale, dopo aver letto delle cose in rete. Ho eliminato (nelle birre che non hanno particolari esigenze) la gittata a 30' che, sempre a mio avviso, non portava a risultati evidentissimi. Nel caso in cui a 30' facciamo l'ultima gittata e vogliamo apportare flavour senza un eccessivo aroma, potrebbe essere utile. Altrimenti, il flavour lo apportano senza problemi le gittate successive.
  11. Guarda non per scoraggiarti ma credo che tu debba informarti un pò (tanto) di più prima di intraprendere questa strada. Innanzitutto devi avere a che fare con l'ostacolo più grande "AGENZIA DELLE DOGANE" che non ti mollerà fino al momento in cui non avrai pensato seriamente almeno 10 volte di voler commetere un omicidio. Senza andare troppo nel dettaglio ma ci vuole un locale a norma (e l'Asl di competenza può aiutarti a capire cosa bisogna soddisfare) ma principalmente per la produzione ci sono un bel pò di norme da seguire che di certo non potresti ottemperare con un Braumeister. Le accise vanno in base ai litri prodotti "a monte" e cioè quelli sul mosto ancora non fermentato senza tener conto delle perdite e ti assicuro che sono un bel pò entrambe. Il locale di stoccaggio non è un grosso problema, in genere conviene una stanza separata che possa tenere costantemente la temeratura di fermentazione, ma in compenso bisogna trovare un posto per stoccare le materie prime, per bagni e spogliatoi. E per cercare di portare 2 compensi decenti bisogna produrre quantità che sicuro un impianto da 50 litri non riuscirebbe manco facendo cotte tutti i giorni (a meno che tu non abbia 30 fermentatori e tanto tempo a disposizione dato che la burocrazia di un birrificio non è cosa semplice!) Insomma non mi sono volutamente addentrato nella questione ma posso assicurarsi che per quello che ne so (come tutti i lavori) richiede oltre alla passione dei veri impegni sia lavorativi sia economici. Buona fortuna
  12. Innanzitutto considera che 2-3 cotte settimanali costanti, in Italia forse le può fare l'1% dei Microbirrifici. Chi ha i maturatori è un conto, chi non li ha fa stare la birra 1 mesetto nei fermentatori e poi imbottiglia. Poi tutto dipende dalla richiesta, dalla grandezza della sala rifermentazione e robe simili. Chi ha molta richiesta (o produce poca birra) o ha una piccola sala di rifermentazione, mette birre in commercio ancora giovani (in alcuni casi anche più di giovani).
  13. Per quanto mi riguarda eviterei allegramente quella a 30 minuti. Farei così: 1° a 60' 2° a 15' Al limite una a 5' se vuoi esagerare 3° il resto a 0' E poi Dry Hopping Ovviamente dipende però da cosa vuoi...