Dani

Utente Registrato
  • Content Count

    75
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    2

Dani last won the day on July 28

Dani had the most liked content!

Community Reputation

5 Neutral

About Dani

  • Rank
    Birraio
  • Birthday 05/01/1965

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Palermo
  • Interests
    Elettronica, motori, fotografia, informatica

Recent Profile Visitors

131 profile views
  1. Ok, a me piace torbida e tanto pure, ma io non faccio testo: a me piace comunque
  2. Cmq io la mia weiss non la Winterizzerei, i residui, il torbido e tutto il resto fanno parte dello stile. Buona birra
  3. Smonta il termostato e trovi 2 fili: unendoli hai bypassato il termostato !
  4. Lo penso anch’io, ma secondo me vale la pena approfondire. Se il sistema del raffreddamento dall’interno funziona con una sola cella (o due) abbiamo risolto una serie di problemi: 1) caldo/freddo selezionabile con un semplice commutatore 2) la temperatura viene rilevata direttamente dal mosto (attualmente per lo più) misuriamo quella del fermentatore 3) silenziosità nella’attesa di sperimentazione....arrangiamoci come possiamo
  5. Eccolo..... dategli un’occhiata https://brewjacket.com/
  6. Allora, le celle sono un’ottima situazione anche perché hai la possibilità di usarle x il caldo e x il freddo. L’unico handicap (in realtà sono 2) è che assorbono un botto ( circa 6 amper) e lo spessore è davvero esiguo per cui il lato caldo e quello freddo si danno fastidio!!!! su wish ho visto che ci sono dei kit pronti fatti con 2 o 4 celle, completi di ventole e quant’altro. Io conto di prenderne 4 ( solo le celle) eppoi usare i dissipatori di vecchi pc in dissuso. Sempre in tema di riutilizzo si possono usare gli alimentatori di pc ( vanno bene da 300-500w) ed eventualmente metterli in parallelo. Naturalmente non sarà come un frigorifero, ma forse vale la pena di provare. Come ultima cosa , non so dove ma tempo fa ho visto che in rete vendevano un fermentatore capace di ospitare un cilindro d’alluminio (?)lungo quanto il fermentatore e con un diametro di 4cm. All’estremita di tale cilindro potrebbe trovare posto la faccia di una cella e l’altra a contatto con un radiatore e ventola. Bisogna trovare un sistema per bloccare tale cilindro immerso nel fermentatore e..... dare corrente. chissà se funziona..... se siete interessati potrei occuparmi della parte elettronica e magari lo realizziamo in società!
  7. Anche io lo sto cercando uno simile, magari anche da riparare. Appena avrò un po’ di tempo voglio fare uno studio sperimentale sulle celle di peltier. Non so se le conosci, ma hanno un potenziale enorme: le devo solo sperimentare. Conto di comprarne almeno 4 e....sperimentare.
  8. Ah.....dimenticavo: grazie sempre x i consigli che mi/ci dai. Buona birra
  9. Quindi il dh lo faccio x 5 giorni a 17/18 gradi? io x controllare la temperatura ho realizzato una camera di fermentazione di poliuretano e ci faccio arrivare l’aria fredda termostatata di un condizionatore portatile ( ho postato le foto e la descrizione nell’area fai da te). Anche qui stiamo friggendo, ma nella cantina di casa a mare attualmente misuro 21-23 gradi
  10. Io preferisco farlo passare dal foro del gorgogliatore , magari creando una specie di imbuto col domopack o qualcosa di simile. faccio male?
  11. In altre parole trascorsi circa 10 giorni porto la temperatura a 23 gradi, senza aprire il fermentatore travaso e , sempre a 23 eseguo il dh per 5 giorni. Controllo la fg se è ok porto la temperatura a 18 gradi per una lagerizzazione di un giorno. Ho capito bene?
  12. Tutto chiarissimo. Allora teorizziamo: a fg quasi raggiunta, diciamo un paio di punti sopra , aumento a 23 gradi. Appena raggiungo la fg e si stabilizza faccio dh x 5 giorni sempre a 23. Approvi?
  13. Allora che ne pensi: primi 3/4 giorni a 19 gradi, aumento e fermento a 20/21 gradi. A fg raggiunta o prossimissima faccio dh per 5 giorni a 23 gradi . Che te ne pare?
  14. Ciao bacco e grazie , come sempre, per la tua disponibilità. Il range dell’ m36 va da 18-23 gradi. Quindi che ne pensi se per i primi 3/4 giorni parto a 19 gradi eppoi mi attesto su 20-21 sino alla fine? Per quanto riguarda le bollicine aspetto che sia il momento : adesso mi godo la fermentazione..... eppoi ci pensiamo ...magari senza fretta ( come consigli tu!!!) grazie sempre e buona birra anche a te
  15. Ciao a tutti e perdonate sempre la mia sete di sapere (oltre che di birra). Ho appena preso un malto pronto (absolute malt ) per una bitter. Con esso ho preso il malto secco ambrato da usare al posto dello zucchero e un apposito luppolo blend per un dh e un lievito mangrove ale m36. se tutto va bene lunedì preparo la cotta: ogni consiglio ( temperatura di fermentazione, tempi, dritte varie) è graditissimo.....anzi di più grazie 1000 anticipate