Sonda85

Utente Registrato
  • Content Count

    9
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

3 Neutral

About Sonda85

  • Rank
    Neo Birraio
  1. Buongiorno a tutti cari Homebrewers. Volevo solo fare i complimenti a tutti quanti del forum per la pazienza, la gentilezza nei post, e nelle risposte. Sono iscritto ad altri gruppi su Facebook, ma immancabilmente c'è sempre l'esperto chimico di turno pronto con battutine, o a sputare sentenze con critiche inutili e termini incomprensibili presi chissà da dove. Credo che la birra non sia solo chimica, formule e ossessione (tra temperature e sanitizzazione) ma anche infinite prove con amore e passione senza dover per forza attenersi a uno stile. È così bello provare, pasticciare e sbagliare senza doversi sentire dare addosso per incompetenza dovuta alla poca esperienza. Ho imparato di più leggendo in questo forum tra mille post e risposte che in tanti libri senza fine. Per cui bravi ragazzi!
  2. Ti ringrazio molto! Si, l'idea di collegare i due rubinetti effettivamente è ottima. Purtroppo mi son fatto fregare da sto maledetto libro che ho postato sopra in cui effettivamente parla di questo "misterioso" procedimento di ossigenare il mosto dopo 6/12 ore dall'inoculo. Ti ringrazio per i consigli
  3. Ma no che non ricordo male ho anche postato la foto sopra...prova a dargli un'occhiata
  4. È un libro che ho comprato anni fa, per la prima cotta mi sono attenuato a queste indicazioni, come potete leggere infatti il testo parla di ossigenare il mosto dopo 6/12 ore dall'inoculo del lievito, ma effettivamente per la mia seconda cotta non ho fatto questo procedimento e non ho più avuto questo problema.
  5. Io mi ero attento a questo testo
  6. Dopo 24 ore di fermentazione ho aperto il coperchio per riossigenare il tutto e far par partire una fermentazione più vigorosa. Almeno così ho letto. È sbagliato? Aggiungo che la temperatura di fermentazione si aggirava intorno ai 26/27 gradi, questo puó influire sull'acidità?
  7. Ho utilizzato un fermentatore da 25 l per una produzione di 23 l, la birra prodotta è una English Bitter ed ho utilizzato il lievito del malto pronto. La birra ora ha due mesi di maturazione a una temperatura di cantina a 14 gradi. Ma il sentore di aceto è ancora leggermente fastidioso. Ho sicuramente commesso l'errore di travasare senza coperchio e non ho fatto sciogliere lo zucchero in acqua come sopra descritto per cui il danno è stato sicuramente commesso in questo frangente,ma non ho mescolato in maniera troppo energica appunto per evitare ossigenazione. Ho comunque fatto attenzione ad appoggiare il tubo sul fondo del secondo secchio travasando con una portata di circa 2 litri al minuto. Seguiró queste indicazioni per le prossime, grazie mille per le dritte
  8. Ciao a tutti. Innanzitutto mi presento. Mi chiamo Fabio, sono un principiantissimo, oggi ho preparato la mia terza prova da kit, una ipa della coopers. Le mi prime due esperienze sono andate abbastanza bene, ma ho un dubbio che per molti di voi sarà certamente banale. Durante l'aggiunta di zucchero per il priming nel secondo fusto,mescolando, non si rischia di ossigenare troppo e quindi rischiare di ossidare il mosto? Lo dico perchè alla mia prima esperienza la birra aveva un leggero sentore di aceto, e nella tabella che ho scaricato è segnalato come difetto con probabile causa di ossidazione dovuta all'ossigenazione del mosto durante l'imbottigliamento.