HarryPorter

Utente Registrato
  • Content Count

    23
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    1

HarryPorter last won the day on May 24

HarryPorter had the most liked content!

Community Reputation

1 Neutral

About HarryPorter

  • Rank
    Neo Birraio
  • Birthday March 12

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Caserta

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. HarryPorter

    Ipa

    Per la correzione del PH la devi fare dopo aver inserito i grani, dai il tempo di stabilizzarsi e misuri, sulle dosi di Acido Lattico dipende dall'acqua che usi e dai malti che hai in ricetta. Mi spiego meglio, metti che in ricetta hai un malto Acido potrebbe addirittura non essere necessario correggere il PH anzi al contrario... Per i fiori di sambuco non li ho mai usati quindi non saprei dirti, se funzionano come i luppoli allora verso la fine della bollitura oppure addirittura in DH nel fermentatore ma aspetta la risposta di chi magari li ha usati, non vorrei dirti una cavolata...
  2. Ma io le interpreto diversamente, credo scrivano cosi per l'ampia fascia di temperature nella quale lavora e per un eventuale poco cambiamento di sapore che si porta dietro...Magari ripeto lo provo a "salvare" dopo la fermentazione e riutilizzarlo ripetendo la stessa ricetta ma fermentando a diverse temperature cosi vedo come si comporta...
  3. Come mai non dovrei riuscirlo a tenere a 25°C???
  4. Come ci studieresti? Io misono fermato alla descrizione, dovrebbe essere abbastanza pulito e con un sapore di miele e mango, non so assolutamente come questi due sapori si uniscano alle diverse temperature... Intanto avendo una stanza a 25°C fissi posso usarlo a quella temperatura e poi, magari in altre prove, vedere cosa tiro fuori a temperature piu alte o piu basse... Mi sono messo a cercare la sua Irish Red Ale e devo dide che non è nulla male, mi spaventa un poco usare tutto quel carared con il crystal però magari tra le prossime cotte posso prenderne spunto
  5. Cosi rischi di fare delle bombe. Io non capisco bene come ti fai a regolare con il misurino, come calcoli i volumi di CO2 che vuoi ottenere in bottiglia? altra domanda è a che temperatura hai messo le bottiglie? prova a portare le bottiglie intorno i 20/25 gradi che con questo caldo non è neanche troppo difficile e prova ad aprirne una tra un paio di settimane... Oppure se proprio vuoi fare una cosa bella infusta tutto e buttaci la CO2 dentro A parte gli scherzi io proverei a fare la prova delle guarnizioni, agita una bottiglia e mettila in acqua come ha detto Baccomax magari hai delle guarnizioni fallate, la cosa per quanto strana capitò a me qualche mese fa semplicemente i tappi erano troppo vecchi e le guarnizioni, per quanto sembravano a posto, non tenevano la pressione...
  6. Grazie Morrison si può sempre contare su di te Seguo il tuo consiglio e faccio tutto di Pauls Malt per vedere come mi ci trovo, appena arriva tutto posto i dettagli della ricetta e dei risultati, anche perche sto provando a fare una cosa un po fuori dal comune, ho scelto di usare per la prima volta l'Omega Hothead come lievito, dovrebbe darmi un piccolo sentore di frutta esotica, fermentare in circa una settimana (spero sia cosi) ma cosa piu bella in assoluto, fermenta praticamente a tutte le temperature, lo metto a 25 gradi in cantina e vedo cosa ne esce fuori P.S. Mi potresti linkare la ricetta di Frank? Magari prendo qualche spunto correttivo se sono simili Grazie ancora
  7. Beh mi aggingo a cuocere una red ale, preparo la ricetta e cerco i malti per fare spesa, ad un certo punto mi spuntano questi malti Pauls Malt inglesi, qualcunk di voi lo ha già provati? Come sono? Per completezza vi posto la foto del grist per la ricetta che mi accingo a cuocere La luppolatura la vorrei fare in single hop, solo challeng a 60min per l’amaro e 15 per l’aroma?
  8. Farò qualche ricerca, in ogni caso l'ho assaggiata e non mi pare ne sovracarbonata ne tantomeno troppo carbonata, anche se io preferisco le birre piu "liscie" quindi per la prossima cotta scendo a 2.0 volumi come ho già scritto... Resta da capire quel troppo maltato come lo risolvo o meglio a cosa è dovuto :/
  9. Si per quanto riguarda il lievino non ho usato due bustine, però avevo in fermentatore 15l (non faccio cotte da 23 perchè non ho abbastanza spazio nella pentola di boil, fino ad oggi perchè finalmente mi è arrivata la polsinelli da 35l) Per la carbonazione non mi pare eccessiva, leggevo che per lo stile dovrei essere tra i 2.0 e 2.8 volumi, mi sono calcolato l'aggiunta di zucchero stando giusto nel mezzo a 2.4 in modo da aggiustare il tiro per le cotte successive, e per i miei gusti abbasserò un poco per la prossima cotta. Per quanto riguarda la ricetta su consiglio stavo considerando di aumentare il dry hop a 2g/l e lasciare tutto invariato per quanto riguarda la luppolatura. Per quanto riguarda il grist proverò a togliere il Pils, abbassare un poco l'OG di 8/10 punti magari scendo fino a 1.058 ed aggiungo un 5% di fiocchi per la schiuma, ma quali, avena, orzo, riso?
  10. Chiedo vedia, credevo di averla scritta, OG 1.068 FG 1.014 per quanto riguarda la scorza di limone si, mi avevano detto che era abbastanza però all’assaggio poi non si è rivelato un sapore così evidente come mi sarei aspettato... P.S. Per quanto riguarda il Protein Rest ed il Pils, beh meglio non metterlo, ma ovemai lo mettessi potrei risolvere facendo il protein rest solo con pils e wheat e dopo aver aumentato la temperatura fino a 66º versare il resto dei malti quindi pale e carall (che verrà sostituito con il monaco nel caso)
  11. Beh eccomi a scrivere nuovamente sul forum, questa volta per parlarvi dell'IPA che ho fatto... Solitamente mi ero cimentato nel fare solo pils dal basso tenore alcolico e dal profilo aromatico quasi neutrale seppur con una minima punta di amaro. Questa IPA invece l'ho strutturata in maniera diversa: 85% Pale Malt, Mais Otter (base) 5% Caramunich II, Weyermann (per dare colore ed un poco di caramellato) 4% Wheat Malt (giusto per migliorare la schiuma e per dare un poco di opalescenza che mi piace) 6% Pils Malt (per aumentare un poco la densità sperando di restare sul neutro) 60 min 1,5gl di Target AA10% 30 min 1,2gl di EKG AA6.2% 10 min 1,5gl di EKG AA6.2% 5 min 1gl di scorza di limone Dry Hop 0.9gl di EKG AA6.2% ammostamento fatto in 3 steps 10 min a 52° Protein Rest 50 min a 66° Saccarificazione 15 min a 78° Mash Out lievitato tutto con US-05 carbonazione a 2,4 volumi Beh che dire bella birrozza anche se il caramellato esce fuori troppo prepotente, e la luppolatura è bassa, manca di amaro oltre al fatto che il dry hop l'ho fatto con poco luppolo ma era quello che mi restava, quindi era calcolato. Non mi aspettavo invece che non ci fosse amaro ed il caramellato esce fuori veramente prepotente... Non avrei dovuto aggiungere il malto pils per aumentare l'OG forse? l'avevo aggiunto per cacciare fuori una birra più alcolica e che non desse quell'impatto amaro che hanno le IPA ma forse non avrei dovuto.. Pareri e consigli per la prossima cotta? Qualcuno mi ha già detto di sostituire il Caramunich II con il Crystal, quanto posso ritenere valida questa sua affermazione?
  12. Grazie a tutti per le risposte, e grazie a morrison per il link, sicuramente ho bisogno di uno studio approfondito prima di buttarmi su questi stili, intanto ero completametne perplesso ed ora sono solo in parte perplesso
  13. Morrison nella ricetta è inserita insieme la tumultuosa, dopo la fermentazione non saprei neanche dove mettere la frutta, direttamente in bottiglia? Non mi pare in caso -.-" Per quanto riguarda invece il colore beh questo sarebbe un altro punto di discussione per quanto riguarda il grado alcolico idem con patate, ovvero con l'idromele dove si mette a fermentare direttamente una "spremuta di mele" c'è il rischio che i lieviti convertino tutto senza fermarsi divorando tutti gli zuccheri e trovarsi qualcosa di super alcolico, come mai gli zuccheri contenuti nelle ciliegie inserite nel nostro mosto di birra non avrebbero lo stesso effetto?
  14. Beh tra non molto è periodo di raccolta (se il tempo permette) quindi vi voglio riportare una ricetta postata dalla mitica Silvia sul sito di Birramia e fare con voi alcune riflessioni per arrivare quanto più preparato possibile. https://www.birramia.it/doc/birra-alle-ciliegie-ricetta-per-birra-all-grain/ Ecco il link, e da qui iniziano subito due domande. 1) Perchè 60% Pils e 40% Waizen? Premettendo che io uso un 5% di malto Waizen nelle mie birre per migliorare la schiuma e dare quel minimo di opalescenza che mi piace vedere nella birra (non sono un fanatico della brillantezza ma non cerco di nascondere eventuali difetti se è quello a cui stai pensando in questo momento). Non sarebbe meglio quindi usare più malto pils invece di creare una simil weisse alla ciliegia? 2) Come si calcola il grado alcolico? Mi spiego meglio, solitamente ciò che faccio è misurare la densità post boil e poi per determinare sia il grado alcolico che la fine della fermentazione prendo la densità finale. In questo caso il grado zuccherino, dovuto alla presenza di zuccheri nelle ciliegie, non rischia di "dar da mangiare" ai lieviti aumentando il grado alcolico della birra o comunque aumentando la densità del mosto messo nel fermentatore quindi costringendo all'unitizzo di un lievito piu attenuante per non avere un dolciume? N.B. Queste domande nascono dall'idea che non tutte le ciliegie sono uguali! P.S. Per i curiosi. In un nuovo post scriverò la ricetta dell'IPA che attualmente ho nel fermentatore, ma non prima di aver imbottigliato
  15. Mah dipende dalla ricetta e dalla birra che vuoi ottenere... in genere regolati nel seguente modo: volume dei grani+ acqua di mash(2,5-3,5l/h)+ acqua di sparge (la calcoli conoscendo pe perdite del tuo impianto)+4%(circa) per l’espansione dei liquidi a caldo... in ogni caso ti consiglio di partire da una ricetta semplice di una birra che tu piacerebbe cucinare e da quella ti regoli...