LucioSantus

Utente Registrato
  • Content Count

    185
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    5

LucioSantus last won the day on June 11

LucioSantus had the most liked content!

Community Reputation

15 Good

1 Follower

About LucioSantus

  • Rank
    Birraio Intermedio

Profile Information

  • Gender
    Male
  • Location
    Portoscuso - Sud Sardegna

Recent Profile Visitors

The recent visitors block is disabled and is not being shown to other users.

  1. LucioSantus

    Gorgogliatore muto.

    Posto questa mia esperienza nella speranza sia di aiuto a tutti i neo birrai. Spesso ci sono discussioni o interventi nel forum riguardo al gorgogliatore muto. Ovviamente tutti i birrai esperti, ed anche io che non sono un esperto, rispondono che il fatto che il gorgogliatore sia muto non è indice di fermentazione non partita. Ho fatto contemporaneamente due birre esattamente uguali, per l'esattezza la Gallia, con l'obbiettivo di fare in una un travaso intermedio e nell'altra no, per capire quanto incida il travaso interemedio nella limpidezza e nel sapore. Entrambe hanno avuto una fermentazione vigorosa per circa 5 giorni, poi hanno rallentato entrambi l'attività, ma sempre e comunque con borbottii ciclici del gorgogliatore. Al settimo giorno l'attività ancora "viva" mi ha fatto optare per aspettare ancora qualche giorno per il travaso, che ho effettuato il nono giorno. Dopo il travaso tutto ha incominciato a tacere, allora ho mosso un po il gorgogliare pensando che non fosse messo bene. Ho visto il liquido spostarsi ma niente di più, mentre la birra che non aveva subito il travaso gorgogliava. Il gorgogliatore era muto, non vedevo schiumetta nelle pareti del fermentatore, ho pensato che il travaso avesse bloccato la fermentazione. Ma dato che io suggerisco sempre agli altri di avere pazienza ora era il mio turno. Per cui ho lasciato in pace la birra e dopo 6 giorni, 15 giorni in tutto, ho fatto la prima misurazione con il densimetro. La densità era identica, sono partito con una OG di 1052 per entrambe, ed ora ero a 1010 per entrambe. Per cui anche se non abbiamo nessun riscontro visivo ed acqustico l'unico strumento che ci dice con certezza se c'è o meno fermentazione resta il densimetro.
  2. LucioSantus

    Mini luppoleto

    Se sono delle tue volentieri, per quanto riguarda le commerciali ho gusti difficili
  3. LucioSantus

    Mini luppoleto

    nasa a timmi ca bengu a ti circai
  4. LucioSantus

    Mini luppoleto

    Jimmy di che paese si tratta?
  5. LucioSantus

    Help

    Non è banale, anzi, io ho fatto una trentina di birre, ogni volta ce n'è una che ti fa allungare i tempi.
  6. LucioSantus

    Help

    Concordo con te che le bottiglie preparate la notte prima del travaso ti leva una gran mole di lavoro, ma secondo me rimanda l'imbottigliamento a quando avrai un pò più di tempo per bollire e raffreddare la miscela zuccherina così da fare il primming al momento, io imbottiglierei dopo l'impegno di lavoro, se ti succede qualche imprevisto hai la notte davanti ma prima del lavoro corri il rischio di essere troppo impiccato.
  7. LucioSantus

    Modificare una ricetta

    cacchio, la lager 18°-19° fissi, io in questi ultimi giorni sto facendo salire un pò la temperatura
  8. LucioSantus

    Modificare una ricetta

    Questo su lieviti specifici, ma quando parliamo dei lieviti in dotazione ai kit la indicazioni sono spesso generiche, in una vecchia discussione ho imparato che per le belghe bisogna controllare la tumultuosa intorno ai 18° per poi salire gradatamente nei giorni a seguire fino 23° - 24°, ma mi sono posto il problema per gli altri stili di birra.
  9. LucioSantus

    Modificare una ricetta

    Invece che temperature sono consigliate per ipa o amber ale?
  10. LucioSantus

    Help

    Visto che in questa discussione ne abbiamo parlato ampiamente, come si riconosce al palato la presenza di esteri, sia indesiderati che desiderati?
  11. LucioSantus

    Modificare una ricetta

    Simone io nelle prime birre non sapevo che la carbonazione come la fermentazione ha bisogno di temperature specifiche, e riponevo le birre in un ambiente della casa che in estate arrivava anche a 32° e d'inverno nel periodo più freddo si aggirava sui 15°, ma la fortuna ha voluto che sia andato tutto bene comunque. Ora sono più attrezzato e mi posso permettere una carbonazione a temperatura controllata. Per cui io ti direi di non preoccuparti per le temperature di carbonazione, troppo freddo allungherà i tempi e troppo caldo li accorcerà, ma non credo che in casa ci siamo temperature che siano un problema per la carbonazione. In teoria un risalire del caldo può far ripartire la fermentazione, ma in pratica non credo che una birra faccia da un'estate all'altra.
  12. LucioSantus

    Help

    Chiedo ai birrai esperti 27°/28° non sono un pò tanti per una fermentazione?
  13. LucioSantus

    Modificare una ricetta

    Che io sappia chi usa le cinture riscaldanti ne è soddisfatto, piuttosto chiedi ai birrai esperti a che temperatura va lo stile di birra che preferisci, io che amo le belghe mi hanno consigliato di farle fermentare nella tumultuosa a 18° e dopo un paio di giorni salire gradatamente di temperatura per far lavorare tutti i lieviti residui, a dire il vero mi comporto cosi con tutte le birre che faccio che sono tutte con un gran corpo.
  14. LucioSantus

    La mia prima birra da kit

    forse non son stato chiaro in quel "la metà più uno" :intendo che se il valore è 1,9 - 2,4 io mi attesto la prima volta in 2,2
  15. LucioSantus

    La mia prima birra da kit

    Nella tabella degli stili vedi a quale valore in base allo stile di birra ti devi attestare, ti da un minimo ed un massimo. Nell'altra tabella delle temperature trovi a sinistra in rosso le varie temperature massime raggiunte in fermentazione, a quel punto nella riga corrispondente alla temperatura massima della tua fermentazione trovi i vari valori che devi incrociare con il valore guida che hai dedotto dall'altra tabella in base allo stile, lo trovi nella prima riga in alto con la casella evidenziata di giallo. Esempio: hai fatto una saison, la tabella degli stili ti dà 1,9 - 2,4, la temperatura che ha raggiunto la tua fermentazione è 24°, trovi a sinistra in rosso 24 e la riga corrispondente la incroci con il valore guida dello stile che è in alto nelle caselline gialle ossia 24° incrociato con 1,9 valore minimo abbiamo 4,52 g/l, 2,4 valore massimo abbiamo 6,52 g/l , poi sta a te su che valore reale attestarti, io scelgo sempre per la priva volta la metà più uno, poi in base al risultato mi regolo per le successive.