Cristi4n

Utente Registrato
  • Numero messaggi

    8
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione comunità

1 Neutral

Che riguarda Cristi4n

  • Rango
    Neo Birraio

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

Il blocco recente degli ospiti è disabilitato e non viene visualizzato dagli altri utenti.

  1. Cristi4n

    Brewmaker IPA diario

    cmq un conto è il contatto di un paio d'ore per i due cm quadrati del collo della bottiglia durante priming ed imbottigliamento, un conto è lasciare per giorni la birra nel fermentatore oppure l'ossigeno che puoi incamerare con un forte rimescolamento . Poi per carità, io ne so pochissimo...
  2. Cristi4n

    richiesta info su weizenbock

    non ne ho mai sentiti di kit così, di sicuro da kit, non puoi modificare granchè. o la fai in E+G oppure in ALL, credo non ci siano grosse alternative, salvo trovare il kit, che ne io ne te abbiamo trovato quindi...
  3. Ragazzi, tornando a bomba sul topic iniziale, stasera ad 8 settimane dall'imbottigliamento l'ho assaggiata... e...e....e..... È UNO SPETTACOLO!!!!!! Buonissima, davvero sono commosso, non ci credo, sono uno molto autocritico, credetemi, se vi dico che andrei in cantina adesso e berrei via tutto.Sono molto felice e soddisfatto! Anche se le foto non sono assaggiabili, allego due scatti...
  4. Eh, in effetti lo sto vedendo bene il fossato, per l'abisso al momento non se ne parla nemmeno. Cmq Penso che uno di questi giorni apro un post con tutti i miei dubbi sul procedimento così magari qualche buon anima mi aiuta non far casini. Ah, questa non la sapevo, ma è per dare un pò di fruttato in più? cmq ad Ottobre prossimo apro un'altra 33 (questa è stata riempita correttamente) e vediamo, allora oggi abbasso la temperatura da 19 la porterò a 16 poi a 13 poi a 10 gradualmente, poi arriverà l'autunno e non ci sarà più bisogno, la cantina farà il suo da sola. Anzi dovrò attrezzare il frigo per scaldare con qualche cavo per terrario o qualche invenzione low cost...vedremo. Anzi se avete suggerimenti, sono ben accetti
  5. Grazie Morrison, mi tranquillizzi. fermentato in frigo a 19' gradi fissi. 25 € su subito.it il frigo e 20 € su Amazon una presa con sonda termostato caldo /freddo, camera di fermentazione super risparmio e super efficace. Avevo pensato anche io a sta cosa della metà vuota. La prima birra che ho fatto è stata la bitter best of british ed è veramente buona. Per la prossima birra a dire il vero ci sto pensando, ma mi sto attrezzando e studiando per fare il salto al'E+G. Mi piacerebbe fare una IPA una Porter ed una Saison e magari una ALT, quest'ultimo stile è tra i miei preferiti ma come la kolsh è molto delicato quindi voglio studiarmela bene la cosa e fare esperienza prima di farla e rimanere deluso magari per colpa di un mio errore. Cmq non credevo che con i kit si potessero ottenere risultati così! Mi riferisco alla bitter BoB. Quindi credo di aver trovato un hobby che mi impegnerà parecchio Ah scusa una cosa nelle istruzioni della brewferm dice di farla maturare a 10' gradi? Possibile o errore di traduzione ?
  6. Ciao a tutti, ho fatto il kit della Brewferm Old F. Brown, è il mio secondo kit, ma ho bisogno delle vostre opinioni perchè mi sono preso un attimo male. Volevo farla per natale e regalarla ad amici e parenti. ho fatto il procedimento del kit sostituendo lo zucchero richiesto (830 g) con 500 g. di estratto secco e 360 g di zucchero bruno candito. fermentazione nella norma, però, però, ho imbottigliato due settimane fa ed ho aperto una 33 riempita a metà (era il rimasuglio del fermentatore) per testare la carbonatazione, che direi che è ok, ma ho versato la birra e devo dire che non ha fatto la minima schiuma, bolle tipo coca cola e il sapore è alcolico vinoso, nulla a che vedere con una brune belga, insomma, fa schifo... sulle istruzioni dice che deve maturare 6-8 settimane, secondo voi è dovuto a questo e devo solo giustamente aspetare? oppure sono spacciato? aiuto...consigliatemi, ditemi una parola buona, perchè in questo momento mi stanno girando le boccie!!! Quando ho provato la densità invece faceva una bella schiuma quando sgasavo il campione, non capisco.
  7. Cristi4n

    Sono Cristi4n, mi presento...

    Si intendevo niente kilata di zucchero da tavola come indicano alcune istruzioni kit. enancher o comunque estratto di malto , per la temperatura certo regolerò il termostato in base al lievito, ma secondo quanto mi dicono 2° sotto quella che dovrebbe essere la temperatura del mosto in quando mi dicono che la fermentazione "scalda". Oxisan! me lo segno. Fighissimo il tappo manomentro Pensavo classico pentolone a 35° gradi, dentro le bottiglie, 65° per 30 minuti, raffreddamento lento e via!
  8. Cristi4n

    Sono Cristi4n, mi presento...

    Ciao a tutti, Mi chiamo Cristian e, come ovvio, mi sono appena iscritto e sono un grandissimo appassionato di birra, più che altro come assaggiatore/consumatore però. Ho già fatto la birra con un kit una volta con un amico (diversi anni fà), non venne bene, anzi un vero aborto! Ma mi è servito per capire tante cose e il pallino di fare qualcosa da homebrewers mi è rimasto. Fatto sta che avendo del tempo libero ultimamente ho deciso rispolverare il kit con due fermentatori in plastica ed attrezzatura di corredo, un frigo usato che porterò a casa Sabato (€ 25,00 un affarone) e una presa termostato con sonda (€ 17,00 in viaggio da honk-kong). Vorrei provare a fare delle ALE in stile British e Irish, quindi mi piacerebbe produrre "Bitter", "Stout", "Brown Ale", "Porter" cose che non trovo a prezzi ragionevoli dalle mie parti e vedere se esce un prodotto di soddisfazione. Non sono un fissato delle artigianali, non si offenda nessuno se affermo che per me "artigianale" non è sinonimo di qualità superiore. Ci sono prodotti che considereremmo "Industriali" che per me sono birre ottime e di grande qualità (qualche veloce esempio? Guinnes? Agustiner? Paulaner?) se poi consideriamo che alcuni birrifici considerati artigianali sono industriali come ettolitri prodotti, impianti e tutto il resto (e penso a birrifici visitati in germania ed in belgio), ma questo è un discorso lungo e polemico . Comunque penso che inizierò a fare qualche kit "livello 0.000" per poi magari avventurarmi in un E+G ma intanto magari se avrò dubbi vi stresserò !! Il mio piano è questo: - kit malto da 3kg (tipo ADE, EFESTO...) o quello da 1,5 + enancher usando lievito specifico per lo stile - ( se c'è una cosa che ho capito è: NO ZUCCHERO!! MAI!!); - Fermentatore in frigo mantenuto a 18° (per fare ALE) con fermentazione in 2 fasi con travaso; - 3° travaso con priming nel fermentatore e imbottigliamento; - 2° fermentazione e maturazione in frigo a 18°; - Assaggio dopo 30 gg dall'imbottigliamento, se ok vorrei pastorizzare altrimenti aspetto fino a quando mi piace e poi pastorizzo. I mie dubbi (per ora) sono questi: - Priming: Zucchero o destrosio? - Bottiglie in frigo dopo il tappo: Bastano 2 settimane a Temp. controllata e poi luogo fresco? oppure meglio un mese in frigo? - Sanificazione: Metabisolfito oppure altro? - Pastorizzare si, pastorizzare no: è che vorrei mantenere nel tempo un certo gusto e consumare anche a 1 anno di distanza... Se avete suggerimenti sono quì pronto ad apprendere, in ogni caso adesso mi sto preparando e studiando, andrò in ferie e poi farò il 1° esperimento oppure se sarò pronto prima farò subito e così mentre sarò in ferie lascierò maturare tranquillo il tutto anche se preferirei essere a casa per controllare "il mio tessssooro" da vicino ! Saluti e salute!