Jimmy

Utente Registrato
  • Content Count

    372
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    16

Everything posted by Jimmy

  1. Jimmy

    Lager Coopers

    Ciao Serpiko, non sono un esperto in basse fermentazioni ma so che per buona norma il lievito va comunque inoculato sui 20 - 24 °C per poi scendere nelle ore successive a 10 - 12 °C circa. Anche se è un kit da 23 litri, ti consiglio di usare 2 bustine.
  2. Ciao Faxus, detto molto semplicemente, nel malto d'orzo (in questo caso è estratto di malto ma la sostanza non cambia) son presenti diversi tipi di zuccheri, che grazie alla fermentazione da parte del lievito vengono trasformati in alcool e CO2.
  3. "Quindi l'alcool ce l'ha di suo nelle due buste di mosto" scusami ma non si può sentire Studiamo almeno le basi dai
  4. Guarda per il priming ho notato che mescolando bene all'inizio, do al massimo un'altra mescolata leggera quando sono a metà imbottigliamento e basta già così per avere un priming uniforme su tutte le bottiglie. Per l'ossigenazione è fondamentale creare molta schiuma, quindi quando non potevo ottenerla splashando dall'alto dal rubinetto della pentola di boil al fermentatore, la paletta organizzata così mi è sempre stata utilissima, senza sforzare niente poi.
  5. Ahahah guarda che anche gli ossigenatori professionali per batch abbastanza grossi, tipo il TurboVenturi ideato da BacBrewing, vanno innestati su un trapano...io ho solo riportato l'idea in scala ridotta
  6. Bacco ci sono alcune palette che all'altra estremità hanno un cucchiaio incorporato, se la rifila per farla passare dal foro del gorgogliatore perde il cucchiaio che c'è attaccato Io una delle mie palette l'ho rifilata per innestarla su un avvitatore quando vado ad ossigenare il mosto prima di inoculare...senza fatica ho una bella schiuma in 1 minuto
  7. Jimmy

    Sostituzione lievito dal kit

    Ahahahah Matteo, non è che siccome la macedonia è buona combinata insieme, allora ce la buttiamo dentro il mosto! Se ricordo bene tra l'altro, il sapore di mela (soprattutto di mela verde) è considerato come un difetto nella birra. Non son contrario agli esperimenti birra - frutta, anzi probabilmente più avanti capiterà anche a me di provare, ma preferisco acquisire prima dimestichezza con l'AG, devi saper maneggiare bene prima le basi per poi poter creare cose più articolate, stravolgere in questo modo una birra da kit (in cui non sai cosa c'è dentro) non porta mai a buoni risultati secondo me. E siccome in questa passione ci mettiamo molto del nostro tempo, a me non piace affatto sprecare tempo se poi il risultato è scadente.
  8. Jimmy

    Sostituzione lievito dal kit

    Premesso che la birra è tua e ci fai quello che vuoi: 1 - Una volta feci una Mexican aggiungendo un infuso di bucce di limone nel fermentatore, uscì aspra come poche altre cose, è l'unica birra ad ora che ho dovuto lavandinare per intero, era imbevibile. Inoltre mi sembra che l'alta gradazione alcolica della vodka inibirà fortemente se non del tutto l'azione del lievito. 2 - Perché il succo di mela? In una weiss ok la banana o i chiodi di garofano, ma sono esteri dati dal lievito a seconda della temperatura in cui lo fai lavorare.
  9. Sì sì anch'io faccio all'incirca così, solo che uso un sifone per travasare, quindi nel fermentatore dove inserisco il corpo del sifone, levo il tappo e lo appoggio sopra in modo da far entrare meno aria possibile.
  10. Jimmy

    Sostituzione lievito dal kit

    Fai molta attenzione, meglio svuotarla se la riempi troppo, l'esplosione soprattutto se dovesse accadere a distanza ravvicinata da una persona, è molto pericolosa.
  11. Jimmy

    Sostituzione lievito dal kit

    Il colore sembra che ci sia, ma la bottiglia è decisamente troppo piena, occhio che potrebbe non essere molto sicura così! Quando imbottigli devi lasciare circa 3 dita di spazio vuoto dall'imboccatura della bottiglia, in modo da lasciare spazio a sufficienza per la CO2 che andrà a formarsi con la fermentazione in bottiglia.
  12. Di niente figurati
  13. Il rischio c'è se si lascia la birra per troppo tempo a contatto con l'ossigeno, nel tuo caso l'hai lasciata 10 minuti e non ci dovrebbero essere problemi, ovviamente più si fa in fretta a chiudere di nuovo il fermentatore e meglio è. Io uso un sifone per travasare quindi per forza di cose il fermentatore rimane parzialmente aperto, nonostante questo non ho mai avuto problemi di ossidazione. E comunque ossidazione e mancanza di frizzantezza son due cose che non son collegate tra loro.
  14. Jimmy

    Aiuto ricetta "Belgian Ale" E+G

    Non avevo visto la ricetta, certo è che se non è una bollitura concentrata allora non dovrà rabboccare.
  15. Ciao Simone, a questo punto della fermentazione non preoccuparti più di tanto dell'assenza di frizzantezza o di schiuma, dato che hai assaggiato del mosto e non una birra matura. La gasatura giusta la otterrai quando andrai ad imbottigliare e ad aggiungere lo zucchero di priming, che farà rifermentare la birra in bottiglia, formando nuova CO2 che andrà a gasare la tua birra.
  16. Jimmy

    Aiuto ricetta "Belgian Ale" E+G

    A dire il vero, quando facevo i kit E+G presi qui su Birramia, c'era scritto sulle istruzioni che era importante tenere il volume del mosto concentrato (in quel caso 10 litri) costante durante tutta la bollitura, quindi rabboccando in caso di evaporazione, in quanto inevitabilmente varierebbe l'estrazione del luppolo per quanto riguarda IBU e aroma.
  17. Dopo una lunga ricerca son riuscito finalmente a trovare un frigorifero (a costo zero ) da utilizzare come camera di fermentazione. Al posto dell'STC-1000 sto pensando di prendere il controller della Inkbird. Per bypassare il termostato interno del frigorifero mi basterà impostarlo su una T media del frigo stesso e poi collegarlo all'Inkbird o secondo voi è preferibile staccare proprio il termostato del frigorifero? Chiedo a chi ha già una camera simile per sapere se ci son differenze tra queste due alternative.
  18. Jimmy

    Kit Lager modificato

    Ma infatti non stiamo dicendo che non avviene la fermentazione a quelle temperature, fermenta comunque, ma è molto fuori dal suo range ideale, produrrà molti esteri che con una lager non c'entrano niente. Prova a fermentare una ale con US-05 a 26 °C, fermenta eh, poi all'assaggio vedrai che sorprese.
  19. Jimmy

    Kit Lager modificato

    Quoto Bacco, per una bassa 16 °C è decisamente troppo, l'ideale sarebbero 10 - 12 °C.
  20. Jimmy

    Frigorifero e Inkbird ITC-310-T-B

    Ahahah Bacco ok che siamo dei morti di sete, però non è che possiamo predicare bene sul forum dando i tempi corretti di carbonazione e maturazione e poi ci beviamo birre imbottigliate 10 giorni prima! Un po' di pazienza in questi casi fa solo bene!
  21. Il lievito va tenuto assolutamente in frigo, soprattutto se parliamo di liquidi. Guarda che comunque nel giro di pochi mesi sarà inutilizzabile, inoltre più è datato e più diventa praticamente obbligatorio fare uno starter perché dovrai inoculare un lievito al massimo del vigore e con un numero di cellule sufficienti per portare a termine la fermentazione.
  22. Jimmy

    Frigorifero e Inkbird ITC-310-T-B

    Ciao Bacco, a te piace proprio fare il bastian contrario ehhh Premettendo che fare basse fermentazioni non è mio interesse per ora ma in futuro potrebbe capitare, mi spieghi dove starebbe tutta questa tribolazione nel dimenticarsi il fermentatore in frigo per un mese? Si sa che il freddo serve proprio a far decantare, nelle mie birre personalmente se non voglio che si intorbidiscano troppo nel bicchiere, il fondo riesco a tenerlo per buona parte dentro la bottiglia. E non stiamo parlando di infustarla e farla carbonare in fusto (ipotesi che almeno per me non è tanto remota), lì penso che il fondo se ne resterà tranquillo nel fusto.
  23. Ciao Bosco, per quanto riguarda la prima domanda, per 23 litri si intende il volume che comprende l'estratto di malto, il resto del fermentabile più l'acqua che aggiungerai fino ad arrivare a 23 litri totali. Consiglio spassionato, se il lievito in dotazione è la classica bustina di Coopers da 7 gr, ti consiglio di cambiarla ed usare un altro lievito. Per la seconda, per la quantità di lievito si usano dei software appositi o ci si può regolare a spanne e seconda dell'OG della birra. Per un kit una busta dovrebbe bastarti, ma con i lieviti liquidi si usa in genere fare uno starter prima dell'inoculo, in quanto rispetto ai secchi possono essere meno vitali nel momento in cui arrivano a noi. E comunque mi sembra uno spreco usare un liquido per fare un kit, dato il prezzo, poi ognuno ovviamente ci fa quello che gli pare con la sua birra.
  24. Jimmy

    Frigorifero e Inkbird ITC-310-T-B

    Ok, non so quanto sia vecchio il frigo ma quando l'ho messo in moto ho visto che raffredda piuttosto bene. Nel caso invece dovessi usarlo per una bassa e per lagerizzare dovrebbe arrivare all'incirca a 0 °C giusto?
  25. Jimmy

    Frigorifero e Inkbird ITC-310-T-B

    Grazie Morrison, appena mi arriva l'Inkbird faccio la prova. Ho anche già visto quali cavi vanno ponticellati in caso, è molto semplice. Nel caso il frigo scendesse a 2/3 °C direi che sarebbe già adatto così per i nostri scopi anche senza bypassarlo, giusto? Son fermo da circa 2 mesi, causa assemblaggio dell'impianto AG a partire dalle fondamenta della stanza in cui andranno pentole, fermentatori e tutto il resto. Ho una scimmia assurda di birrificare, penso che non appena sarà tutto pronto mi rinchiuderò lì un weekend intero a fare una cotta dopo l'altra.