Jimmy

Utente Registrato
  • Content Count

    966
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    29

Everything posted by Jimmy

  1. Scusami, ma sei un po' confuso col procedimento. Il grado alcolico poi non c'entra con la durata del mash, non capisco perché poi dovresti prolungarlo a 1 h e 40 se hai già convertito da prima. Come abbiamo fatto tutti, conviene studiare su qualche libro serio
  2. Jimmy

    Mini luppoleto

    In effetti non è una passeggiata
  3. Ciao Linda, a parte in All Grain dove l'acqua è sì importante ma se non si hanno le conoscenze è meglio lasciarla com'è e non aggiungere sali a caso, se fai kit di malto pronto o E+G il ruolo dell'acqua è più marginale, quindi direi di non spaccarti troppo la testa per ora
  4. Jimmy

    Mini luppoleto

    No per ora purtroppo non abbiamo mezzi agricoli e molte delle cose sono fatte a mano, ad esempio per tirare su i fili di sostegno usiamo un mezzo marinaio passacima col tubo telescopico, quando ci si prende la mano si fa anche in fretta. Il trabattello non ci è molto comodo perché il terreno ha una pendenza abbastanza decisa. Per la raccolta non è un problema, con un tubo e una lama all'estremità si taglia facilmente il filo per portare giù la pianta. Per i mezzi, quando ci è servito arare o fresare abbiamo chiamato delle persone che lo fanno di lavoro, qui da me ce ne son tanti. Oh, se poi anche tu hai i mezzi io ti aspetto eh
  5. Ma ci mancherebbe, è giusto provare Per i travasi ci son diverse scuole di pensiero, considera che sulle modeste quantità che facciamo in casa i sapori non vengono alterati secondo me, ho fatto la prova della stessa birra con travaso o senza, non noti differenze da imputare al lievito, semmai il difficile è la replicabilità della ricetta. Idem per l'autolisi del lievito che per me è una fobia immotivata in campo homebrewing, a parte se magari parliamo di basse fermentazioni e allora lì un travaso prima di iniziare a lagerizzare va fatto dato che i tempi sono lunghi.
  6. A cotta finita vogliamo un paio di birre, siamo gente scrupolosa e dobbiamo testare
  7. Jimmy

    Mini luppoleto

    Grazie mille Beppe Non ho mai usato il luppolo selvatico perché in Sardegna è praticamente inesistente, in ogni caso mi sembra un po' un terno al lotto usare un luppolo di cui non si conosce nessuna caratteristica. Che riscontro hai avuto sulla tua birra?
  8. Perfetto per i fermentatori, per il filtro avevo comprato una grain bag sul sito a pochi euro. La comodità è che è molto più piccola rispetto ad una sacca per BIAB. Se comunque vuoi smezzare no problem, però ti consiglio di sentirli perché può capitare che invece di estratto secco mettano quello liquido e conservare una busta aperta di liquido mi sembra un po' una rottura, non so se servono accorgimenti particolari.
  9. Solo nei kit di malto pronto è così, I kit E+G e AG venduti da loro li confezionano loro in azienda e mettono lieviti Mangrove Jack's o Fermentis adatti allo stile. Poi se vuoi stare sicuro contattali, ma son certo che mettono quei lieviti. Più che altro, se hai il classico fermentatore da 23 litri, riempirlo solo con 10 non è la cosa più indicata.
  10. Ciao, se non sbaglio Birramia vende anche dei kit E+G nano, con cui puoi fare 10 o 13 litri, non ricordo con esattezza. Per il discorso lievito, in quei kit ci son già dei lieviti specifici per lo stile che son più che validi, non mettono le bustine anonime dei barattoli di malto pronto.
  11. Jimmy

    ph nel mash

    In effetti che io sappia ne esiste uno e basta...è un additivo alimentare e la sua sigla è sempre la stessa (E330). Confermo che sia gestibilissimo, ho sempre usato solo quello e non ho mai avuto problemi.
  12. Un po' di tempo è molto relativo, quantificalo Il raffreddamento del mosto è molto importante, più in fretta lo fai e meno esponi ad ossidazione e contaminazioni. Col metodo che ti ho scritto prima con l'acqua ghiacciata, lo porti a temperatura in modo immediato, in pratica il tempo di riempire il fermentatore ed in 5 minuti sei pronto ad i oculare. Se invece aspetti ore ad aspettare che si raffreddi e magari il mosto è pure scoperto, allora il discorso cambia.
  13. Tra il raffreddamento e l'inoculo, quanto tempo passa?
  14. Gli zuccheri puoi metterli tranquillamente in acqua fredda, anzi se usi estratto di malto è pure meglio perché si scioglie più facilmente. Far bollire quello zucchero lo porta a caramellizzare e quindi a scurire il mosto. Tra i 2 e i 6 mesi? Che birre fai e a che temperature le conservi? A seconda dello stile, vanno bevute abbastanza giovani prima che comincino a degradarsi.
  15. Ciao, se parliamo di kit considera che il colore non sarà mai perfettamente in linea, però quando ho iniziato anni fa non ho avuto problemi simili. Le cause secondo me sono 2: o metti il barattolo a bagnomaria in acqua che sta bollendo e questo potrebbe scurirlo, è sufficiente acqua massimo a 70 °C per renderlo meno viscoso e versarlo meglio dal barattolo; oppure hai problemi di ossidazione, che tende a rendere più scuro il prodotto finale. Scrivi in modo dettagliato come procedi, da quando prepari il mosto, alla fermentazione ed eventuali travasi e come imbottigli. Il raffreddamento nel caso dei kit è la cosa più semplice ed è quasi immediata, basta tenere pronto qualche litro d'acqua molto fredda, quasi ghiacciata, da versare nel fermentatore insieme al mosto caldo in modo da abbattere la temperatura e poi concludere il volume totale con acqua a temperatura ambiente. Quando mancano pochi litri per il raggiungimento del volume totale, se la temperatura è troppo bassa si scaldano leggermente gli ultimi litri d'acqua. Tu come raffreddi?
  16. Ah ecco, Blanche e Weiss son due cose diverse però Io il travaso non lo farei proprio, non lo faccio più da tempo su nessuna delle mie birre, in più qui non hai neanche il motivo di farlo per aumentare la limpidezza dato che è uno stile torbido di partenza. Se proprio vuoi travasare, travasa ad FG quasi raggiunta così nel fermentatore ci creerà nuovamente CO2 ed hai meno rischi di ossidazione. Poi vabbè, io una Weiss non la farei a prescindere, ma quelli son gusti
  17. Ma era una ricetta di una Weiss o di cosa? Perché i fiocchi in questo stile non ci andrebbero. I cereali non maltati si usano ad esempio nelle birre di frumento di ispirazione belga, tipo le Blanche dove si usa frumento e avena cruda. Anche la ricetta che hai postato è un po' un miscuglio, già lo stile "Australian Weizen" non esiste, è una specie di Weiss con speziatura da Blanche, boh, mancava solo che mettevano l'US-05 come lievito
  18. Bah, in effetti scrivono E+G ma è un partial mash, che confusione...comunque quella quantità di grani credo che al massimo possano convertire 600 gr di fiocchi. E credo che sarebbe necessario uno step di protein rest. Ma non li sostituirei con l'estratto (che poi, in che quantità lo sostituisci?) che comunque apporta corpo alla birra. Quello che voglio capire è, perché li vuoi inserire in sostituzione?
  19. Stai tranquillo, è solo lievito in sospensione Se poi dovessi avere dubbi di infezioni puoi sempre farla testare a noi, ci sacrifichiamo per la causa
  20. Se oltre a questi ingredienti ci va anche estratto, questa è una ricetta partial mash che è una tecnica diversa dall'E+G, in questo caso l'uso dei grani e dei fiocchi è corretto. Se è una ricetta E+G i grani sono solitamente malti speciali, che non hanno potere di conversione perché gli zuccheri son già stati estratti a monte e con l'infusione riesci a "lavare" questi zuccheri. Invece per poter convertire dei fiocchi devi ammostarli con del malto base come il Pilsner (vedi la ricetta sopra) altrimenti non ci estrai niente. Ma ripeto, E+G e partial mash son 2 cose diverse, bisogna studiarle un po' per avere le idee chiare in testa Mi posti la ricetta che vuoi fare così vedo cosa c'è dentro?
  21. Jimmy

    ph nel mash

    Anche per lo sparge scendi a questi valori? Io in genere l'ho sempre tenuta tra 5,5 - 6.
  22. Ti capisco, ma le istruzioni dei kit son molto generiche e spesso fuorvianti, 28 °C è tantissimo, ti consiglio di prendere un libro tipo "La tua birra fatta in casa" di Bertinotti-Faraggi, lì vengono spiegate molto bene le basi e per ogni homebrewer è una piccola Bibbia.
  23. Ti ha già risposto bene Morrison, se una bassa la vuoi fare a modo serve tanta tanta pazienza, aggiungo anche che comunque ho 2 camere di fermentazione (anzi, a dire il vero giorni fa ne ho procurato una terza ed è pronta da mettere in moto ) e quindi nel mentre a rotazione ci vanno birre più giovani da bere in attesa di gustarmi una pils