dakmor

Utente Registrato
  • Posts

    532
  • Joined

  • Last visited

  • Days Won

    21

dakmor last won the day on May 27 2015

dakmor had the most liked content!

dakmor's Achievements

Newbie

Newbie (1/14)

75

Reputation

  1. Anch'io faccio come Blem, ma oltre al luppolo aggiungo anche un bicchiere nel sacchetto per farlo andare a fondo
  2. Il dramma di Internet è che ha promosso lo scemo del villaggio a portatore di verità Per la storia della pentola, consiglio di farti uno zap-ap con un paio di secchi uno incastrato nell'altro
  3. Concordo con schiuma, la gittata a fine bollitura sostituiscila con dry-hop se puoi, la funzione è la medesima, ma il secondo metodo è tremendamente più efficace
  4. Io ti consiglio di imparare a usare un buon software come brewplus o hobbybrew; che sono davvero comodi per gestire tutto il processo e contengono alcune funzioni utilissime, come la correzione di densità con la temperatura
  5. dakmor

    Og Dei Malti

    Si sono in libbre/gal us, ma la conversione e' facile (basta moltiplicarli per 0,8345) e la tabella e' molto completa ed e' quella usata dal miglior software in circolazione
  6. dakmor

    Og Dei Malti

    http://www.beersmith.com/Grains/Grains/GrainList.htm
  7. dakmor

    Weizenbock

    La ricetta mi sembra buona, credo che volendo potresti aggiungere un po' di black in più, con un ebc di 32 la birra risulterà rosso scuro e al sapore prevarranno le note caramellate piuttosto che quelle tostate.... Per il resto mi sembra buona, certo che ti piace fare birre molto alcoliche vedo, 1084 di OG è notevole; stai attento all'efficienza perchè a meno di bolliture prolungatissime ti calerà di qualche punto
  8. Scusa ma cos'avrebbe di americato questa ricetta? Va bè che va di moda brassare stili americani, ma quella lì è una stout inglese. Ad ogni modo lascia perdere il saaz, non serve a niente se non a buttar via 50gr di luppolo. Tienilo in freezer e usalo per farci una pils
  9. dakmor

    Weizenbock

    Guarda sinceramente non avevo mai sentito dell'esistenza di un malto di grano tostato.... Nella mia ignoranza se volessi brassare una weizenbock avrei usato malto un mix di pils e wheat, con aggiunta di malti caramelli e di chocolate... Però il tuo problema ad occhio mi sembra il rapporto BU/OG.... Ok che stiamo parlando di una fusione tra due stili che notoriamente sono sbilanciati sul dolce, ma 0.2 è eccessivamente basso come rapporto, avrai ottenuto un dolcione imbevibile e vorrei anche vedere... Se fossi in te, anche cercando una birra tendente al dolce, non mi avventurerei sotto un rapporto di 0.4.... Con una ricetta del genere io avrei raddoppiato la quantità di luppolo in modo da arrivare a 30 IBU
  10. dakmor

    Weizenbock

    Sinceramente mi sembra difficile che possa essere venuta un disastro solo per la ricetta, a meno che tu abbia fatto cose davvero strane... Posteresti la tua ricetta?
  11. Secondo me esplode.... Poi magari ti va bene e non succede, ma anche nel caso sarebbe frizzantissima e appena la apri ti fa la fontana.... Lasciala in un posto "sicuro" e aprila per prima
  12. Se stiamo parlando di kit, o più in generale di ricette che prevedo l'uso di zucchero, allora sì, usandone meno di quello previsto otterrai una birra meno alcolica ma più corposa. Questo non è un controsenso proprio perchè stiamo parlando di zucchero al 100% fermentabile, che non lascia dunque carboidrati complessi nella birra (destrine), responsabili di un'aumento della densità finale del prodotto che dà appunto la sensazione di "corpo". Al contrario lo zucchero puro diventa al 100% alcool, che è meno denso dell'acqua e quindi snellisce il corpo della birra. A titolo informativo ti porto ad esempio le ricette per le birre belge più alcoliche, come dubbel/tripel/quadrupel, che prevedono l'uso dello zucchero caramellato sia per il profilo organolettico (lo zucchero caramellato scuro rilascia aromi percepibili nella birra finita) sia per snellire il corpo di una birra che altrimenti risulterebbe un "mattone" da mandar giù
  13. Nel kit birramia c'è una sola bustina perchè immagino ti abbiano inserito il lievito nottingham. Ottimo lievito e molto versatile; ma è sempre un lievito ale che lavora anche a temperature molto basse (c'è scritto fino a 12°C ma io personalmente l'ho visto in difficoltà sotto ai 14°C). Un vero lievito lager invece lavora anche a 10°C e meno, ma ha bisogno di tanto tempo e più quantità. Ricordati poi che se vuoi fare un bel lavoro e con quel frigo a disposizione dovrai anche lagherizzare prima di imbottigliare. Insomma per fare una lager ci va tanto tempo davvero, da quando metti la cotta sul fuoco a quando tappi le bottiglie passa anche un mese e mezzo, ma io ho sempre avuto grandi soddisfazioni dalle lager rispetto alle ale dove il lievito l'ho sempre sentito troppo protagonista. P.S. Uno starter da un secco di solito non si fa perchè si dice che essendo più impuro di un lievito liquido c'è un rischio maggiore di proliferazione di cellule aliene al lievito stesso che poi andrebbero in quantità significative nel mosto rovinando il prodotto finale....
  14. Se vuoi stare sul secco a tutti i costoìi va bene l's23. Ma tieni presente che per una lager serve più del doppio del lievito necessario ad una ale, quindi almeno due bustine ci vogliono. Con una spesa simile puoi prendere un lievito liquido adatto, magari il wlp 800. Nel caso prendessi quest'ultimo ricordati pero' di fare un generoso starter, almeno un paio di litri
  15. 1) Ottima scelta. 12°C potrebbero anche essere troppi, cerca di mantenere la T stabile a 10°C. 2) Eh si ci mette di più a fermentare, come al solito basati sulla FG ma non avere l'ansia di misurarla ad ogni momento; visto che ci mette parecchio a fermentare è inutile star lì a misurarla ogni giorno, sprechi birra inutilmente.... Finchè senti il gorgogliatore andare non toccarla e lasciala lavorare