Valerio91

Utente Registrato
  • Numero messaggi

    21
  • Registrato

  • Ultima Visita

Reputazione comunità

0 Neutral

Che riguarda Valerio91

  • Rango
    Neo Birraio
  1. Mi chiedo.... qual'è il miglior modo per conservare i malti NON MACINATI? Inoltre, quanto durano? Stesso discorso per i luppoli, quanto dirano messi in freezer sottovuoto?
  2. Ti sarà venuta credo un po' più alcolica e forse leggermente più corposa; per quanto riguarda la quantità di lievito non dovresti aver avuto problemi, sbaglio?
  3. Io utilizzo il chemipro ad acqua calda per la sanitizzazione dei fermentatori e dei suoi accessori, per il resto acwua fredda e metabisolfito. Solo per le bottiglie, sto prendendo l'abitudine di dargli una passara di soda caustica 24 ore prima dell'inbottigliamento per evitare muffe o residui del del contenuto precedente. Buona birra!
  4. Ciao! Ti consiglio di iniziare, da subito, ad utilizzare e capire i termini un po più tecnici. (Tanto se vorrai continuare a fare birra e farla di qualità sempre maggiore ... dovrai per forza capirci qualcosa ). Durante la fermentazione, detto in modo molto elementare, il lievito trasforma gli zuccheri fermentabili in alcool e in anidride carbonica ( ci sono anche gli zuccheri non fermentabili, cosiddetti destrine, che rimanendo nel prodotto finito concorrono a determinare la "corposità" della tua birra). Ora, come capire se la fermentazione sta finendo? Bisogna misurare la "quantità" di zuccheri fermentati, semplicemente, l'attenuazione apparente (%AA). Questa è uguale a: (OG-FG)/FG. Nulla di più semplice, nel tuo caso: (33-12)/33 = 63%. Il 63% degli zuccheri del mosto è stato convertito. Una percentuale di attenuazione che bisogna aspettarsi è almeno del 70%. Quindi, lascia tranquillamente nel suo fermentatore, quando la FG non scenderà più per almeno 3 giorni, allora sei a posto. Vedrai che in quel caso avrai superato abbondantemente il 70% di Attenuazione apparente (AA). Spero di esseri stato d'aiuto! Buona birra!
  5. Innanzitutto grazie mille della risposta; ho messo in frigo il lievito (secco, per la prima volta così faccio pratica. Non so se cambia qualcosa da quello liquido) si è diviso dopo due giorni in due soli strati, liquido e solido in fondo che pareva poltiglia di farine e cose varie. Ho lavato mettendo la parte liquida in un altro contenitore. Dici vada bene ugualmente? Adesso ho un liquido di colore giallo. (Il lievito era un weyerman german wheat con la quale ho fatto appunto una weiss). Inoltre, come fare a capire se è contaminato o no? Intendo, se va bene per la cotta o meno?
  6. Salve ragazzi! Ho in testa unna gran confusione sull'argomento "recupero e riutilizzo lieviti": trovo scritto che bisogna utilizzare la parte solida del composto recuperato, da un altra parte invece dicono di usare la partr liquida dopo aver fatto diversi lavaggi, altri ancora dicono di prelevare con una siringa la parte intermedia.... Insomma raga non ci sto più venendo a capo. Qualcuno che sappia (non per sentito dire, ma per prove empiriche, oppure conoscenza da fonti autorevoli) cosa si fa esattamente? Grazie mille e.... buona cerveza!
  7. Ti consiglio vivamente di comprare il libro di Bertinotti e Faraggi: la tua birra fatta in casa. È assolutamente indispensabile. Spendi 20 euro, qualche ora per leggerlo, ma sempre meglio di buttar via 23 litri dopo mesu che aspetti!
  8. Raga ma se si usa la candeggina con acqua fredda e si risciacqua con acqua fredda (intendo da rubinetto) che succede?
  9. Onestamente, dopo settimane di valutazioni, ipotesi e calcoli, alla fine sto prendendo un vecchio frigo, sto togliendo lo sportello e sto mettendo dei "prolungamenti" di polistirolo espanso con schiuma. Il tutto rivestito in legno. Praticamente sto creando una sorta di prolungamento del frigorifero. Sto facendo ciò perché ho bisogno di più spazio in quanto voglio poter inserire due fermentatori da 28 litri. Tuttavia, se tu hai un vecchio frigo puoi semplicemente utilizzare quello ( a patto che vi entri il fermentatore) oppure puoi creare col polistirolo espanso, una camera isotermica e mettere all'interno cavo terrario e bottiglie ghiacciate!
  10. Salve ragazzi! Ho fatto una lager da malto luppolato, lievito saf-ale lager dry yeast ( temp. Dichiarata sulla bustina 11-15 c°). Inoculo a 12 gradi ambientale, temperatura del mosto dichiarata dal fermentatore circa 14 grasi, la quale il giorno dopo è scesa a 12 e poi a 11. Oggi è al quinto giorn di fermentazione. Andando a controllare, esce puzza di uova marce dal gorgogliatore. Cosa può essere? È la sesta birra che faccio e con le altre non ho avuto alcun problema di infezioni in quanto sono maniacale sulla pulizia e la sanitizzazione. Unica procedura che ho cambiato è stat di aggiungere inizialmente solo 400 dei 1000 grammi di zucchero previsti dal malto luppolato. Questo perché avevo progettato dopo una settimana di mettere insieme al travaso 200 grammi di miele di sulla ed insieme a questo mettere gli zuccheri rimanenti (tenendo conto naturalmente degli zuccheri apportati comunque dal miele). Ora mi chiedo, la puzza di zolfo è normale? Magari nella bassa fermentazione è un odore tipico della fermentazione tumultuosa? Heeeelp!!!
  11. Ah ok! Allora mi sa che utilizzerò l'irish moss dato che c'è su birramia! Grz!! :)
  12. Salve ragazzi, sto facendo questa ricetta per una White IPA; la ricetta è stata fatta da Bryan Farve per il magazine Gymurgy. Ad un certo punto compare questo ingrediente sconosciuto, qualcuno sa aiutarmi? KETTLE FININGS Cosa è? Qui posto la ricetta: For 5 gallons (18.93 L) 6.5 lb (2.95 kg) | Pilsner malt 2.25 lb (1 kg) | wheat malt 23 oz (652 g) | white unmalted wheat flakes 5 ml | lactic acid 0.75 oz (21 g) | Bravo pellets, 15% a.a. (60 min) 5. oz (141 g) | dextrose (30 min) Kettle Finings (30 min) 0.12 oz (3 g) | fresh ground coriander (5 min) 0.34 oz (10 g) | fresh ground bitter orange peel (5 min) 1.0 oz (28 g) | Citra pellets (knockout) 1.0 oz (28 g) | Centennial pellets (knockout) 0.5 oz (14 g) | Cascade pellets (knockout) Yeast nutrient (optional) Wyeast 3787 Trappist High Gravity ale yeast Original Gravity: 1.057 (14°P) Final Gravity: n/a ABV: 5.75% IBU: 55 SRM: 4-6 Boil Time: 60 minutes DIRECTIONS Perform a multi-stage infusion mash with rests at 125°F (52°C) for 15 minutes, 145°F (63°C) for 15 minutes, 163°F for 20 minutes and 172°F (78°C) for 5 minutes. Ferment at 66°F (19°C) for two days, then allow temperature to rise to 74°F (23°C), rack and condition 5 to 7 days before packaging. Extract VersionSubstitute 5.25 lb (2.38 kg) pale malt extract syrup for the pils malt and 2.5 lb (1.13 kg) wheat malt extract syrup for the malted and unmalted wheat. Be sure to dissolve extracts completely before proceeding with the boil.
  13. Eh bisogna avere pazienza
  14. Allora vedila in questo'ottica: Il risultato della prima birra è ininfluente! Ti servirà soltanto a capire il procedimento e a non rifare gli stessi errori fatti nella prima birrificazione! Devi ricordare, assolutamente, che tutto ciò entra in contatto col mosto dev'essere sanificato a dovere! Tutto ma proprio tutto! A me piace immaginarla come una pozione preziosissima chr non dev'essere toccata da nulla a meno che non sia sanificato! Per la prossima volta, limitati a sanificare il tutto, fai riscaldare la latta, versala in una pentola pulita, fai bollire qualche minuto e poi versa nel fermentatore! (Fai bollire anche lo zucchero o l'estratto che usi!!) Poi aggiungendo acqua nel fermentatore fai stabilizzare la temperatura!! (Se vuoi puoi anche far raffreddare un po il mosto immergendo la pentola bollente nel lavandino pieno d'acqua ma.... attento che nn entri nulla nel mosto!!). Per quanto riguarda l'inoculo, trovi i range di temperatura nelle buste del lievito, in base al tipo di ceppo e poi devi essere bravo tu ad azzeccare la temperatura conpensando il mosto caldo con l'acqua fredda! Mi raccomando, prima dell'inoculo ossigena alla grande col mestolino che hai a disposizione, almeno 8 minuti di giro e rigiro per far entrare qnt più ossigeno possibile(il quale dev'essere sanificato!!!!)!! Ricorda che il lievito ha bisogno durante la prima fermentazione (quella aerobica) dell'ossigeno per convertire gli zuccheri!! Buona birrificazione!! :) Valerio
  15. Ok allora andrò di candeggina!! Per il risciacquo, dato che nel luogo dove brasso nn vi è acqua calda, cambia qualcosa se vado solo di acqua fredda?