Metano33

Utente Registrato
  • Content Count

    106
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

7 Neutral

1 Follower

About Metano33

  • Rank
    Birraio

Recent Profile Visitors

1,099 profile views
  1. Il fondo filtrante della pentola non é sufficiente?
  2. In alternativa puoi anche costruirti uno scatolone di polistirolo e metterci dentro il fermentatore insieme a qualche bottiglia di acqua calda/bollente. É un sistema un pó spartano lo so, peró funziona comunque discretamente.
  3. No no io penso sia pure una questione di sottoprodotti della fermentazione....
  4. Cambiano pure l'attenuazione e i retrogusti, alcuni difetti che io attribuivo ad errori in fase di birrificazione ho risolto semplicemente cambiando lieviti (nel mio caso passando ai liquidi). Per fare un esempio un difetto che mi portavo dietro nelle lager era un retrogusto leggero ma non cosí gradevole di polveroso/granaceo, completamente sparito da quando uso i liquidi.
  5. Perché il metabisolfito non dovrebbe sanificare? Il mio consiglio é: Lava bene con un prodotto che ti levi le macchie, io uso la candeggina che mi costa poco e mi funziona benissimo. Poi sciacqua accuratamente e ripetutamente,aggiungi acqua e metabisolfito, sgronda come puoi e il gioco é fatto, non avrai infezioni di alcun tipo. Se invece ti si infetta qualcosa vuol dire che o hai lasciato qualche macchia oppure hai fatto qualche cavolata che non ha niente a che fare con la sanificazione dei contenitori. Poi ognuno usi il metodo che vuole, ma per me il metodo migliore (tralasciando problemi etico ambientali) é quello che ti permette di ottenere gli stessi risultati nel modo piú semplice ed economico possibile.
  6. Fra l'altro le birre che faccio sono piú limpide di quelle Dell maggior parte dei birrifici artigianali... Quindi davvero non sento la necessità di cambiare tecnica.... E non avendo un vero frigo dove mettere il fermentatore non lagerizzo neppure, tengo la birra a 8/10 gradi per una settimana (in un box di polistirolo) prima di imbottigliare e fine. Certo a poter lagerizzare sarebbe meglio, magari in un futuro ci faró un pensierino! Comunque il concetto importante che volevo esprimere é rivolto a chi inizia a birrificare allgrain ed é: Preoccupatevi di altro! Non della refrigerazione, ci sono tante cose che incidono 1000 volte di piú sulla birra finita.
  7. Eheh, in veritá l'ossigenazione l'avrei potuta fare anche mettendo tutto subito nel fermentatore ma penso sia importante eliminare tutto il "sudicio" che mi si accumula sul fondo per decantazione.... E quindi il passaggio di fermentatore penso sia d'obbligo! Per questo passaggio sono stato rimproverato non sai quante volte dai puristi.... Comunque io rimango della mia idea che sul profilo organolettico sensoriale non cambia assolutamente niente (l'unica differenza secondo me potrebbe esserci sul fattore torbiditá a basse temperature....ma andrebbe prima verificata!)
  8. La birra la travaso in un serbatoio da olio, poi la mattina dopo lo passo nel fermentatore ossigenando e scartando accuratamente i depositi sul fondo.
  9. Io raffreddo in 12 ore all'aperto la notte e la mattina inoculo. La birra la tengo in un serbatoio da olio lavato e disinfettato con candeggina e a volte pure con un passaggio du metabisolfito. Il mosto ce lo rovescio bollente senza sciaguattare, chiudo tutto e aspetto..... Magari la mattina se non é freddo abbastanza aggiungo ghiaccio. Prima addirittura lasciavo pure il coperchio semiaperto, poi una volta a causa di questo mi si é infettata e da allora lo chiudo sempre e non ho piü avuto problemi di alcun tipo. La birra mi viene limpida e si intorbidisce un po' solo quando é molto fredda, personalmente non rilevo nessun problema sul lato gustativo dovuto ad un raffreddamento lento e ho serissimi dubbi che ve ne sia alcuno. Quindi il Mio consiglio é: Se puoi raffredda con serpentina altrimenti fai come faccio io.... Se la birra avrä un problema ti posso garantire che il problema non sarä stato il raffreddamento! Dimenticavo, Io per accelerare la fermentazione faccio sempre uno starter che inoculo la mattina seguente. Ciao!
  10. Metano33

    Densità Fg

    Io ne ho provato pochi e ne sono ancora in ricerca. Di quelli che ho provato quelli che mi hanno dato bassa attenuazione sono wlb german lager e monastery Ale, secchi fermentis t-58 e s-33. Ce ne sono tanti altri che vorrei provare.... Ma giá con questi copro diverse delle mie esigenze.
  11. Metano33

    Densità Fg

    Ciao Metal. Un lievito poco attenuante é un lievito che ha la tendenza a fermentare solo gli zuccheri piú semplici senza toccare o quasi quelli a catena piú lunga. Ne consegue che usando questo tipo di lieviti, a paritá di mosto, otterrai birre piú dolci e corpose ma ovviamente meno alcoliche, rispetto che se tu usassi un lievito con alta attenuazione. Quando compri un lievito di norma viene specificato se l'attenuazione é bassa media o alta, io ho sempre avuto problemi di birre troppo secche e usando lieviti meno attenuanti penso di aver ben tamponato il problema. Per avere birre piú dolci si puó agire anche su altri fattori, ma questo é l'unico che a me ha dato risultati molto soddisfacenti per questo motivo lo consiglio vivamente. Per le lager ad esempio ho avuto sempre problemi di secchezza usando i lievito secchi, da poco ho provato a usare il german lager della White labs e devo dire che per me il risultato é stato 100 volte superiore (birra maltosa,equilibrata e molto pulita!). Spero di averti risposto adeguatamente, ciao!
  12. Se hai la possibilità di farlo usa un rapporto acqua/malto pari a circa 3,5 l per Kg, questo dovrebbe aiutarti a guadagnare qual ché punto percentuale in efficienza (ovviamente visto la grande quantità di malto che dovrai usare avrai bisogno di una pentola di grandi dimensioni).
  13. Ciao! Premesso che non ho ancora mai fatto una stout bella corposa come piace a te.... Peró se volessi farla (e vorrei farla) io sicuramente aggiungerei una certa dose di avena e/o malto di frumento. Penso che l'equilibrio nelle dosi sia fondamentale perché non vuoi una stout che sappia di frumento....calcola peró che avena e frumento sono ingredienti molto utili per aumentare densitá e viscositá alla birra! Questo é come la vedo io, ma come dicevo ancora non ho provato e quindi il buon risultato non é garantito:)
  14. Calcola che all'inizio difficilmente sarai in grado di ottenere pari pari il risultato descritto nella ricetta poiché non puoi sapere a priori l'efficienza del tuo impianto di birrificazione casalingo. É mal di poco, avrai birre piú alcoliche o meno ma se fai tutto a modo comunque ottime.... Poi con il tempo e l'esperienza sarai in grado di stimare l'efficienza del tuo impianto cosí da poter clonare, con magari una qualche aggiustatina, qualsiasi ricetta.
  15. Metano33

    Densità Fg

    Giusto per fare chiarezza. Bollire piú a lungo aumenta l'fg é vero.... Ma solo perché aumenta l'og, quindi occhio (birra piú dolce ma anche piú alcolica.... Lo stesso risultato, riguardo al profilo sensoriale, che otterresti aumentando la quantitá di malto)! Sui malti speciali io non sarei cosí sicuro che aumentino l'fg, a riguardo ci sono pareri molto contrastanti, inoltre l'aumento di questi incide molto sul gusto della ricetta (e spesso in maniera non positiva, si possono avere birre sbilanciate) quindi non mi sembra in ogni caso una tecnica in generale raccomandabile. Se vuoi aumentare l'fg puoi o aggiungere alcuni grani "creati appositamente per tale scopo" come ad esempio il carapils (incide sulla schiuma e sul corpo ma non sugli altri aspetti riguardanti il gusto della birra) Come qualcuno ti ha detto puoi anche alzare la temperatura di mashing. Un altro parametro su cui puoi agire é il ph, questi ha un effetto sicuramente importante sull'agire degli enzimi nella fase di mashing. Come ho giá detto in un altro topic inoltre, un altra cosa che puoi fare (ed é quella a cui io sto maggiormente attento) é quella di usare un lievito meno attenuante (ovvero un lievito meno aggressivo che lascia le birre piú dolci). Tanti saluti, Marco