Romolo

Utente Registrato
  • Content Count

    15
  • Joined

  • Last visited

Community Reputation

0 Neutral

1 Follower

About Romolo

  • Rank
    Neo Birraio

Recent Profile Visitors

389 profile views
  1. Per la temperatura mi ero attenuto alle indicazioni del kit, range 21-28 gradi, e i 24 rilevati era ormai la temperatura ambientale. Ora tutto procede ok, il fermentatore era correttamente chiuso e per questo mi ero preoccupato. Vedo che c'è moltissima strada da fare per diventare mastro birraio! Grazie per i suggerimenti.
  2. Jimmy, in effetti pensavo proprio a quello! Il lievito usato è quello già predisposto e dosato dal fornitore del malto e normalmente si attiva nel giro di ore, mentre stavolta è trascorso più di 1 giorno prima che iniziasse a gorgogliare; pensavo che si fosse indebolito poiché la scadenza indicata era appunto maggio! La temperatura iniziale era di 28 gradi, adesso è di 24. Cessato allarme! Grazie anche a Dani!
  3. La fermentazione col lievito in bustina, contrariamente al solito, stavolta non accenna a partire; mi chiedo se la si possa sollecitare con l'inoculazione di un po' di lievito di birra e eventualmente quanto ne occorre per non rovinare il tutto per un volume di 23 litri! Grazie a chi vorrà darmi consigli
  4. Ringrazio tutti voi per le risposte. Ovvio che mi manca esperienza e posso commettere errori, compresi quelli di valutazione circa la torbidità; temo tuttavia che il problema nel mio caso fosse correlato al lievito (fornito col malto) di cui peraltro non so se è di alta o bassa fermentazione, poiché la fermentazione (cotta?) di poco precedente a questa aveva prodotto risultati molto lusinghieri. Ci riproverò al più presto!
  5. Al terzo tentativo con il malto Mountmellick Premium Lager ho avuto un flop: scarsissima fermentazione (niente gorgoglio!) e risultato finale deludente. Eppure, come nei casi precedenti, ho seguito puntigliosamente le istruzioni; che sia stata colpa del lievito non proprio "vitale"? Come si scelgono i lieviti opportuni, ammesso che si debba fare distinzione tra un malto e un altro? Altro quesito: è normale che, pur avendo effettuato un travaso per eliminare i sedimenti della prima fermentazione prima di imbottigliare, la birra rimanga un po' torbida e dunque non proprio invitant
  6. Al terzo tentativo con il malto Mountmellick Premium Lager ho avuto un flop: Scarsissima fermentazione (niente gorgoglio!) e risultato finale deludente. Eppure, come nei casi precedenti, ho seguito puntigliosamente le istruzioni; che sia stata colpa del lievito non proprio "vitale"? Come si scelgono i lieviti opportuni, ammesso che si debba fare distinzione tra un malto e un altro? Altro quesito: è normale che, pur avendo effettuato un travaso per eliminare i sedimenti della prima fermentazione prima di imbottigliare, la birra rimanga un po' torbida e dunque non proprio invitant
  7. provo ad essere + paziente e a lasciarla maturare un po' più a lungo, anche se non l'ho giudicata una "birraccia", anzi. Nell'attesa comincio con il malto Vienna!
  8. Pensavo che col caldo estivo 10 gg sarebbero stati sufficienti e poi ero un po' impaziente. Proverò presto il malto Vienna. Grazie!
  9. Ho dovuto immettere direttamente lo zucchero in proporzione 4 gr/lit nelle bottiglie, non disponendo (ancora) di un secondo fermentatore. Dopo 10 gg ho stappato una bottiglia di prova, ma vedo che lo zucchero è in parte ancora sul fondo, anche se il risultato finale (il mio primo) non è male sia per gusto che per schiumosità. In futuro provvederò a sciogliere lo zucchero nel fermentatore dopo un travaso. Per una birra "bionda" e non troppo amara, potete suggerirmi quale malto acquistare? Grazie comunque per i suggerimenti
  10. Il malto usato è quello inserito nella confezione inviatami, tipo "BITTER"
  11. Non disponendo al momento dell'opportuno misurino per l'aggiunta dello zucchero per la fermentazione secondaria in bottiglia e non avendo trovato specifiche informazioni al riguardo, potreste cortesemente suggerirmi l'opportuno dosaggio in grammi per litro? Grazie