alfabeta

Utente Registrato
  • Numero messaggi

    489
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Days Won

    16

Contenuti inviati da alfabeta

  1. Purtroppo le istruzioni sono spesso eccessivamente ottimistiche o fuorvianti. Però misurare la densita iniziale, soprattutto se hai aggiunto zuccheri , è fondamentale. Calcoli l'alcool ma soprattutto quando puoi imbottigliare senza rischi in quanto la fermentazione è finita. Meglio prevedere almeno una settimana o due di ulteriore fermentazione.
  2. alfabeta

    Libro utile

    con il frigo attenzione ai differenziali di innesco per la refrigerazione , (F2) per evitare continue accensioni.
  3. Idem, applicato dall'alto, con controdado e quarnizione ma visto il prezzo meglio prenderlo lungo e poi eventualmente regolarsi con la profondità della sonda. in una recente belga da OG 1070, la differenza tra base e somma era quasi 3,5 C° durante la fase tumultuosa.
  4. alfabeta

    PRIMA VOLTA - PROBLEMA

    se tieni qualche bottiglia ghiacciata nei paraggi, ne metti prima 1 0 2 nel fermentatore, poi facendolo splashare lo zucchero sciolto anche se caldo, poi aggiungi altre 2/4 bottiglie, il mosto caldo e poca acqua bollente per pulire il barattolo o la busta, e poi rabbocchi con altra acqua a temperatura ambiente. Facendo cosi dovresti aver piu o meno raggiunto la temperatura di inoculo che va comunque testata, ma se cade dall'alto , mosto, zucchero e acqua si amalgamano e si ossigenano da soli (anche se una mescolatina prima dell'inoculo non fa mai male.)
  5. alfabeta

    DRY HOPPING & FERMENTAZIONE

    Ehh, roba unta!. Pero funzionano per piccole produzioni. Io ho comprato da tempo una punta per vetro con mola e tutto il resto, per bucare la damigiana ed evitare il sifone, ma ancora sta nell'elenco delle "cose da fare".
  6. alfabeta

    birra sapore frizzante

    io le darei prima una bella agitata, poi la lancio e mi nascondo dietro un cumulo di sacchi di sabbia. Che b..... che siamo. Ora, spiegaci meglio che cosa intendi con sapore frizzantino: che la birra è gasata ? o che le bollicine ti ricordano uno spumante ? ...?
  7. alfabeta

    FG basso

    Col travaso non gli hai reso la vita facile, ma ora davvero conviene aspettare.
  8. alfabeta

    DRY HOPPING & FERMENTAZIONE

    A bocca stretta sono complicate, ma a larga è molto piu facile. Dai cinesi ci sono vetri tipo carboy di vetro a poco prezzo fino a 15 ltr.
  9. alfabeta

    FG basso

    dato per scontato che qualche segnale di movimento il gorgogliatore lo dovrebbe dare, per far ripartire il lievito ci vuole pazienza, puo anche darsi che comunque non acceleri, ma che rimanga una fermentazione lenta per giorni, Se il mosto è al "caldo" e ben chiuso, non provare tutti i giorni perche rischi di consumre tutta la birra in test., ma una volta alla settimana. Mia esperienza e che alcune fermentazioni proseguono anche per 6/7 settimane prima di arrivare ...
  10. alfabeta

    Seconda cotta - Ambrata

    Facciamoci del MALE.!!!
  11. alfabeta

    DRY HOPPING & FERMENTAZIONE

    Se per taniche intendi bidoncini da 30, 50, 60, 100 ltr col tappo a vite rosso o giallo, di plastica dura senza indicazione di volume e il tappo esterno....okey. Io ne ho provate tante plastica, inox, vetro, ... alla fine Inox è il migliore, per forma e resistenza, spesso lo lavo e "sanifico" con acqua calda e sapone per piatti, ma pecca nel prezzo, quindi ho optato anche per le taniche che dicevi prima. Il vetro sarebbe perfetto Damigiane da 34 Ltr a bocca larga (quelle per le olive, ma difficili, o meglio fragili nel maneggio.
  12. alfabeta

    uso dello zucchero candito

    usando lieviti secchi, userei quello in dotazione, che comunque è tarato per stile e quantità. non ho esperienza dei lieviti che suggerisci, ma l'M42 che citavi all'inizio penso possa andare.
  13. alfabeta

    Birra per serata con gli amici !

    so che puo sembrare poco ortodosso, ma se non hai preparato assaggini in camparini o simili, fallo ora, solo 4 gg dopo la chiusura. Prendi una 33, e la dividi in tre camparini con l'accortezza di essere rapido e di non splashare anche poco la birra (mantiene quasi la sua carbonazione). Usa quelli per monitorare, sapendo che saranno sempre un po meno gasati dell'originale. Consiglio di farlo sempre Forse il 23 è comunque presto, io lascio molto di piu e con le bott-test assaggio mediamente almeno la prima dopo 20/30gg, la 2° dopo un mese ed infine la terza dopo un ultimo mese. stili diversi, attese diverse.
  14. alfabeta

    Seconda cotta - Ambrata

    forse ora il mercato e soprattutto le spedizioni soo cambiate, nei rivenditori italiani, soprattuto qui nelle isole, il tempo di consegna era introno ai 10 gg, ma per quelli asiatici almeno un mese con una forbice di 15 20 gg
  15. alfabeta

    DRY HOPPING & FERMENTAZIONE

    Concordo con te che i tappi sono tignosi, (eufemismo) si rompono facilmente, ... quindi prima o poi meglio passare alla botticella in plastica dura con tappo a vite o all'inox. che semplifica anche l'efficacia del mantenimento della temperatura (superficie liscia, e cilindrica, con un normale tappetino da ginnastica ti fai una coperta termica a doppio strato....
  16. alfabeta

    Seconda cotta - Ambrata

    Pero, scusatemi, ma quanto puo costare un termostato stc o equivalenti ? perche in rete si trovano a meno di dieci euro. Il crono interrurruttore potrebbe andare se collegato ad un variatore di potenza, ma i cavi non lo reggono, credo difficile da regolare. Il difetto dei termostati stc a basso costo (uguali agli altri) e che venendo dall'oriente arrivano tra 30 40 gg, ma funzionano - ne ho due da due anni - e stanno in un range di +- 0,2 con altri piu blasonati.
  17. alfabeta

    Fluidificazione malto pronto

    Anch'io uso questo sistema con i portasonde. Ci sono su questo sito se vai nelle attrezzature ma sono lunghezze corte per me. tra la somma e la base del fermentatore si possono essere alcuni gradi di differenza, ( bassa o alta fermentazione ) quindi come jimmy giustamente dice, si buca la somma e si usa da 20cm per 32 ltr e 40cm per 50 ltr. non necessariamente al centro - a meta del diametro della sezione per compensare l'irradiamento della fascia o cavo riscaldante.
  18. alfabeta

    problema di fermentazione

    Poco lievito forse no, 12 per mezza bustina su 23 ltr per una intera, ma piu probabilmente mosto poco ossigenato. Ha stentato a partire ma i 20 gradi lo hanno resuscitato, ma per poco. Se non lo hai ancora fatto, mezzo bicchiere d'acqua e una decina di grammi di zucchero, fai bollire e raffreddare un poco, poi mettilo nel fermentatore del travaso. Se i lieviti funzionano riprenderanno anche per poco, diversamente (difficile) avrai la birra leggerissimamente piu dolce.
  19. alfabeta

    Birra "christmas"

    Certamente si, se sono kit uguali, dipende dal volume previsto. Anche tre latte da 9 ltr in fermentatori da 32Ltr. Non so di quale kit parli, ma tendenzialmente la Christmas è alcolica e corposa, quindi il lievito in dotazione è tarato per quella quantità, una latta un lievito, due latte due lieviti. In linea di massima sopra OG 1050 o con temperature vicine al range inferiore di lievitazione si mette sempre la doppia bustina.
  20. alfabeta

    DRY HOPPING & FERMENTAZIONE

    Pollo alla birra, Risotto alla Birra, Pane alla Birra, biscotti affumicati alla birra ...... scherzo, prima l'assaggio e poi il commento !
  21. alfabeta

    Fluidificazione malto pronto

    Concordo con Jimmy, pozzetto portasonada, anche corto se credi, ma meglio che arrivi a meta verticale del fermentatore. La plastica del fermentatore è a modo suo isolante e soprattutto nella fase tumultuosa della fermentazione , la T interna supera di 2/2,5 gradi quella esterna. Bene nella fase finale della fermentazione ma approssimativa e poco reattiva all'inizio.
  22. alfabeta

    Seconda cotta - Ambrata

    Dubbioso inizialmente, funzionano a meraviglia. Varie potenze, io uso il 50w per i fermentatori, 100w per la camera di maturazione e il 25w .... per far lievitare il pane !! (ma andrebbe anche su fermentatore anche se rimarrebbe acceso per piu tempo.
  23. alfabeta

    uso dello zucchero candito

    Non capisco: se il kit è da dieci litri, dieci litri rimangono, se aggiungi zuccheri diluisci il Kit, ma non aumenta la birra originale. Il kit viene fatto da una ricetta che prevede certe caratteristiche: rapporto tra grani a diverse tostature, mash, bollitura, luppolatura , ecc. ecc. completi nella loro costruzione. aggiungi malto base, cambi il bilanciamento di corpo e alcool, ma non moltipolichi la birra. Se vuoi piu quantità , ... usa due kit, la differenza tra un Kg di malto e il costo di un 2° kit non è eccessivo.
  24. Anche qui centra il gusto, oltre che la tecnica. meno travasi meno rischi ma birra leggermente piu torbida, se fai una lager son quasi obbligatori due, ma per birre ambrate/scure, possiamo anche evitare il tr. intermedio. Obbligatorio il travaso finale per il priming (buttare i misurini please)
  25. alfabeta

    Diabolo

    Niente di specifico perche dipende dalla ricetta. Rispetto al kit , l'AG è piu affascinante e variabile, ma piu gratificante. Nell'ammostamento per la miscela di grani e la durata degli step, nella bollitura le grammature di luppolo e il tempo di calata, che il GFTH facilita notevolmente. Ma tutto questo ti è definito dalla ricetta in A+G o E+G, tempi, modi, quantità. L'unico invito è quello di guardare tutto il materiale in rete presente, (e ce n'è parecchio), e fatti prima di iniziare (io facevo cosi ) un elenco di cose da spuntare, per non dimenticarti nulla