AlexG83

Utente Registrato
  • Posts

    14
  • Joined

  • Last visited

Everything posted by AlexG83

  1. siamo al quarto giorno di fermentazione (gorgogliatore mai mosso causa lieve perdita del tappo) e la temperatura è scesa a 16/17° sia ambientale che del mosto.. il range delle temperature consigliato del lievito è 18/20°.. corro qualche pericolo secondo voi?
  2. da ciò che ho capito io, avresti dovuto fare uno sciroppo bollendo dell'acqua (circa 250 ml) con lo zucchero (circa 5/6 grammi per litro di mosto, ma dipende dallo stile di birra che hai fatto).. poi far raffeddare lo sciroppo immergendolo a bagno maria in acqua ghiacciata, fino a farlo arrivare alla stessa temperatura del mosto.. fatto questo, puoi versare lo sciroppo nel mosto e mescolarlo delicatamente evitando più possibile l'ossigenazione.. ogni quattro bottiglie riempite, una delicata mescolata del mosto.. tutto questo vale se hai fatto i regolari travasi, cioè il primo dopo 7 giorni, poi il secondo dopo altri 7 giorni, alla fine di questi 14 giorni misurazione della FG e se rimane costante per i successivi due giorni, ultimo travaso e aggiunta dello sciroppo prima dell'imbottigliamento secondo la procedura che ho descritto su..
  3. anche io sono appena entrato in questo mondo.. credo che nella procedura che hai descrito ci sono state delle cose dovevi evitare e altre che non hai fatto.. 1. il mosto molti consigliano di portarlo a ebollizione anche per poco, questo lo sanitizza e riduce i rischi di infezione 2. prima di versare il mosto nel fermentatore, avresti dovuto farlo raffreddare, più velocemente possibile, immergendo la pentola a bagnomaria in acqua ghiacciata, e aggiungendo anche acqua fredda (possibilmente in bottiglia) nel mosto. Ossigenare il mosto ancora caldo non va bene, e se lo hai versato caldo nel fermentatore, probabilmente è successo per lo splash.. 3. il lievito in dotazione al kit viene spesso sconsigliato da tutti, perchè il modo di conservazione non è garantito.. cmq di norma dovrebbe essere conservato in frigo, prima della cotta lo esci per portarlo piano piano e a temperatura ambiente.. mezzora prima dell'inoculazione lo sciogli in acqua a 25° in una tazza precedentemente sanitizzata.. 4. dopo aver inoculato il ievito nel mosto che avrai portato a 22°, invece avresti dovuto ossigenare molto bene il mosto, mescolandolo energicamente per almeno 5 minuti..l'ossigeno per il lievito è importante, perchè serve per replicarsi.. forse la fermentazione lenta è stata causata dalla carenza di ossigeno dopo l'inoculazione.. per quanto riguarda la sanitizzazione, i più esperti sconsigliano l'uso del metabisolfito perchè non è un sanitificante vero e proprio.. consigliano prodotti specifici come Chemipro Oxi, Oxi San ecc.. non richiedono risciacqui e essendo a base di ossigeno attivo hanno un alto potere sanitizzante.. mi risevo che i più esperti confermino ciò che ho detto, perchè ti ripeto, anche io sono alle prime armi.. ho risposto solo perchè capisco quanto faccia tranquillizzare ricevere risposte che possono aiutare a chiarire dubbi..
  4. Oggi ho fatto la mia prima birra, Muntons Continental Lager, con l'aggiunta di un 1 Kg di destrosio.. Ho cercato di fare massima attenzione a tutto, dalla sanitizzazione di ogni strumento (con chemipro oxi) con acqua a 50°, reidratazione del lievito (Mangrove jack's Californian Lager M54) uscito qualche ora prima dal frigo e poi sciolto in acqua a 25° in una tazza sanitizzata.. acqua con basso contenuto di residui fissi.. bollitura per circa 2 minuti in un pentolone di alluminio.. raffeddamento veloce in una bacinella con acqua e ghiaccioli e aggiunta di acqua nel mosto a circa 1 grado.. il processo di raffeddamento fino ai 30 gradi è durato meno circa 10 minuti.... ho portato poi la temperatura del mosto a 22 gradi, aggiungendo acqua fino ai 23 litri, poi ho inoculato il lievito... ossigenato per almeno 5 minuti in modo molto energico, facendo formare molta schiuma... attualmente il fermentatore (sanitizzato sempre con chemipro oxi agitando la soluzione per diversi minut) si trova in una stanza con temperatura di 19 gradi e il mosto è a 20.. nel gorgogliatore ho messo grappa a 44°.. è da oggi che penso e ripenso se ho commesso errori e fortunatamente credo che non mi sia sfuggito nulla.. solo un dubbio mi è rimasto: la lettura dell'OG.. oggi ero convinto di aver letto 1044, perchè ricordo di aver visto il livello sulla sevìconda tacchetta, ma non sono sicuro se era la seconda tacchetta sopra o sotto il 1040.. quindi in teoria era o 1044 o 1036.. dite che è il caso di prelevare un altro campione domani e rimisurare???
  5. perchè allora nei kit dicono di aggiungere 1kg di zucchero ?? .. mi sa che dovrò fare proprio degli esperimenti per capire nella pratica la differenza dei risultati finali...
  6. risulterà acquosa se faccio 500g di estratto (dato che è fermentiscibile al 70% sono quindi 350g)+650 g di destrosio?
  7. esatto.. il fatto è che ho paura che sia troppo corposa, per questo non vorrei andare oltre i 500 gr di estratto e compensare il restante con destrosio..
  8. Sto cercando di essere il più preciso possibile perchè non avendo esperienza non sò che tolleranze ci sono sulle temperature indicate.. riguardo l'altra domanda sulla sostituzione con l'estratto secco?
  9. Intanto continuo a ringranziare per le risposte.. Nel frattepo ho continuato a "studiare" e ho capito la questione rapporto stile birra/tipo fermentazione.. quindi ho deciso di travare un compromesso, ordinando il lievito Mangrove Jack's Californian Lager M54.. ne approfitto per chiedere altri chiarimenti e suggerimenti a questo punto: -Quando vengono indicati i range di temeratura, è riferito alla temperatura del mosto in fase di fermentazione o a quella ambientale? - In questo lievito il range è 18/20, avrei la possibilità di far fermentare in un ambiente in cui la temperatura ambientale è di circa 18.5 e un altro di circa 17, dove mi consigliate? Altra domanda, ho ordinato anche una India Pale Ale della brewmaker, usando un estratto di malto secco, e volendolo sostituire per il 50% allo zucchero (dove ne viene richiesto 1kg), quanti grammi di destrosio dovrei aggiungere per mantenermi sulla OG prevista e FG prevista? pensavo di procedere con 500g di estratto e circa 700 di destrosio, che dite?
  10. alla fine ho ordinato il lievito Mangrove Jack's Belgian Ale M41, anche se probabilmente è incoerente con lo stile della birra e forse azzardato, ho fatto questa scelta in base alle caratteristiche del lievito e sopratutto per l'ampio range di temperature raccomandate.. vivo in sicilia e tra non molto le temperature tenderanno a salire... voi che dite? se è totalmente sbagliato al massimo utilizzo quello del kit..
  11. quindi suggerisci un lievito diverso da quello del kit?
  12. dato che si tratta della mia prima cotta, ero in dubbio se provare con 23 litri o provare direttamente con 46.. ora sto cercando di studiare bene tutto ciò che serve, dai video di Brewing Friends e dal libro di Bertinotti e Faraggi.. che malto preparato mi consigliate? vorrei fare una bionda chiara non troppo amara..
  13. Buongiorno a tutti, sono nuovo del forum e mi sto avvicinando a questo nuovo mondo della birra fai da te.. ho cercato tra i vari post, ma non ho trovato una risposta precisa a questa domanda: Quanti litri di mosto si possono far fermentare in un fermentatore da 50L? E' possibile farne fermentare 23 litri, o il volume di aria che resterebbe nel fermentatore potrebbe causare problemi? Grazie in anticipo..