Jean Luc

Amministratore
  • Numero messaggi

    444
  • Registrato

  • Ultima Visita

  • Days Won

    12

Jean Luc last won the day on 6 Novembre 2016

Jean Luc had the most liked content!

Reputazione comunità

35 Excellent

Che riguarda Jean Luc

  • Rango
    Amministratore

Contact Methods

  • Website URL
    http://www.birramia.it

Profile Information

  • Gender

Ospiti che hanno visualizzato il profilo

14417 lo hanno visualizzato
  1. Per la dose che intendi fare basta una fiala di lievito. Ciao Jean luc
  2. Adriano, solo per precisazione Samara non ha detto che l'amaro può dipendere da un infezione, ma che la fuoriuscita della birra potrebbe dipendere da un'infezione. Un infezione non accentua l''amaro, o produce lieviti selvaggi che fanno appunto sovrattassa re le birre o altrimenti danno cattivi sapori come batteri lattici o molti altri cattivi sapori come per esempio di medicinale ecc. Nel tuo caso come dici te con un gg di 1.018!e una aggiunta in fase di priming normale di zucchero ecco che in pratica e' come tu avessi messo troppo zucchero, infatti quello non completamente fermentato si è sommato a quello che hai aggiunto per il priming. Saluti a tutti. Jean Luc
  3. Ragazzi, come promesso finalmente è arrivata la nuova serie di malti tutto compreso "MITICA" La potete trovare seguendo questo link. http://www.birramia.it/malti-preparati-per-birra/birramia/mitica.html oppure andando direttamente alla nostra Home Page. Troverete inoltre interessanti Strenne Natalizie. Salutoni a tutti Jean Luc
  4. Noi facciamo portare all'ebollizione il mosto per avere la sicurezza di un mosto perfettamente sanificato, per puro scrupolo di coscienza.
  5. Leggi qui http://www.birramia.it/doc/come-fare-birra-all-grain-sparging e poi leggi anche le altre lezioni del minicorso partendo da qui qui http://www.birramia.it/doc/come-fare-birra-all-grain-prima-lezione-lattrezzatura-necessaria Il minicorso in pdf invece qui: http://www.birramia.it/pdf/corso-all-grain.pdf
  6. Concordo con KOBE5206
  7. Non aver furia giusto, pazienza e ancora pazienza, e se la densita' rimane altina noi caliamo un poco lo zucchero di priming per evitare botti di capodanno delle bottiglie.
  8. Ragazziiiii i calcoli lasciamoli fare agli ingegneri, e noi facciamo come hanno fatto i Romani, che hanno costruito ponti che stanno ancora su, a differenza di alcuni che hanno studiato troppo e poi i ponti crollano. Nel tuo caso, mica puoi metterti a contare le cellule di lievito una ad una no? Per 19 litri uno starter preparato dalla busta (bella gonfia) di un litro, fatto 3 gg prima hai uno starter che basta e avanza, e senza usare un microscopio.
  9. Devi fare come per la pasta che cuoci, nessuno (italiano) si sognerebbe, se sulla busta della pasta indicano cottura 9 minuti, dopo 9 minuti di toglierla, ma di solito si assaggia e se è cotta la togliamo, altrimenti mia mamma diceva .... ancora due minutini. I tempi per la birra sono sempre indicativi, pertanto la assaggi, e se non è ancora pronta aspetti prima di metterla al fresco che sia bella frizzantina come piace a te
  10. Se non usi malto d'orzo ma solo orzo ottieni zuppa d'orzo e non birra.
  11. Se fai un bello starter li puoi usare, ma ricorda comunque che i piu' adatti come resistenza all'alcool sono quelli che ti avevo indicato, e non è farina del mio sacco, lo dice la White labs stessa che li produce.
  12. Tra i due citati non c'è differenza nella preparazione, per lo scioglimento del malto secco basta leggere i consigli sulla scheda del prodotto o sul portale birramia di cui ti allego link: http://www.birramia.it/doc/ abbiamo messo un articolo che spiega che il malto secco si scioglie meglio in acqua fredda, leggilo e leggi anche l'articolo di oggi su come fare birra dal colore piu' chiaro. Per quanto riguarda i luppoli americani, puoi usare il cascade come dici ma se guardi bene ci sono molti luppoli americani ancora disponibili che puoi usare. http://www.birramia.it/materie-prime-per-birra/luppoli/americani.html I luppoli si raccolgono a settembre pertanto quelli esauriti se non troviamo un fornitore internazionale che ne abbia ancora (difficile perché quest'anno di luppoli americani se ne sono trovati in poche quantita'.) Ciao
  13. Il beermalt Light non esiste, in realta' il light da te visto è un malto secco di produzione Inglese, mentre il beermalt dry e' di produzione Italiana realizzato per noi su nostre specifiche. Sono entrambi validi, ma io penso: teniamo i soldi in Italia e facciamo lavorare le ditte Italiane, poi vedi te
  14. I seguenti sono lieviti adatti ad alta gradazione alcolica, quelli da te citati non li userei per lo scopo citato. Super High Gravity Ale cod. WLP099 Trappist Ale cod. WLP500 Abbey Ale cod. WLP530 Belgian Strong Ale cod. WLP545 Tutti reperibili da qui: http://www.birramia.it/materie-prime-per-birra/lieviti/liquidi-white-labs/ale.html
  15. E bravo il nostro DRAGONLORD complimenti, molto ben realizzato.